Centro Italia

Montepulciano Informa -

COMUNE DI MONTEPULCIANO
Provincia di Siena

COMUNICATO STAMPA
   
Montepulciano: confermata la Bandiera Arancione per il triennio 2024 -2026
Il riconoscimento del Touring Club continua a premiare la qualità dei servizi della città poliziana. Angiolini: “Bene la riconferma, ora puntiamo sulla sostenibilità della nostra destinazione turistica”

Il Touring Club Italiano ha confermato la validità del marchio Bandiera Arancione per il Comune di Montepulciano anche per il prossimo triennio, ovvero fino al 31 dicembre 2026. La conferma arriva dopo la verifica di oltre 250 parametri che devono evidenziare l’ottimo livello di accoglienza del Comune candidato, unitamente a una particolare attenzione per la sostenibilità ambientale, come anche al mantenimento e alla fruibilità del suo patrimonio artistico, culturale e naturalistico

“Essere confermati anche per il prossimo triennio tra i comuni Bandiera Arancione è un motivo di grande orgoglio per Montepulciano e per l'Amministrazione comunale, che dà conto del grande lavoro portato avanti in questi anni, dalle istituzioni e dagli operatori del settore, nella valorizzazione del patrimonio culturale, storico, paesaggistico ed enogastronomico. Montepulciano si conferma una meta turistica appetibile, a livello nazionale e internazionale, con dati in corso di certificazione per il 2023 che ci consegnano un anno record in termini di presenze turistiche. Il lavoro che abbiamo avviato è quello di rendere il turismo sempre più sostenibile anche dal punto di vista ambientale e sociale", è il commento del Sindaco di Montepulciano, Michele Angiolini.
  
La Toscana è attualmente la regione italiana con il più alto numero di Bandiere Arancioni: 43, su un totale di 281 Bandiere Arancioni italiane. La Bandiera è assegnata alle località dell’entroterra che godono di un patrimonio storico, culturale e ambientale di livello e che sanno dimostrare di offrire un servizio di accoglienza di qualità. Per far rispettare i parametri previsti, il riconoscimento ha una validità temporanea; ogni tre anni i Comuni devono infatti presentare nuovamente la domanda per la candidatura ed essere sottoposti all’analisi del Touring Club Italiano per verificare il rispetto degli standard previsti. Questo per garantire ai turisti un costante monitoraggio della qualità dell’offerta e per dare alle amministrazioni uno stimolo continuo al miglioramento.

Ufficio stampa 

Comunita' energetica di Gaiole in Chianti

Comune di Gaiole in Chianti

Comunicato stampa del 17 febbraio 2024

Comunità energetica di Gaiole in Chianti, avviato il percorso verso la costituzione

Venerdì sera si è svolto il primo incontro informativo rivolto alla cittadinanza in vista della manifestazione di interesse che sarà pubblicata a marzo per raccogliere le adesioni

 

Si è svolto venerdì sera a Gaiole in Chianti, nell’Auditorium delle Cantine Ricasoli, con la sala piena di cittadini, il primo incontro informativo organizzato dal Comune per avviare il percorso di coinvolgimento della popolazione locale nella costituzione di una Comunità Energetica Rinnovabile. L’amministrazione comunale pubblicherà nel mese di marzo la manifestazione di interesse per raccogliere le adesioni.  

La comunità energetica rinnovabile è un soggetto giuridico no profit a cui possono aderire volontariamente cittadini, imprese, ed enti territoriali che collaborano per produrre, consumare e gestire collettivamente l'energia rinnovabile, con l’obiettivo di promuovere l'autosufficienza energetica, ridurre l'impatto ambientale e favorire lo sviluppo sostenibile. Queste comunità portano vantaggi economici, sociali ed ambientali. 

Tutti i cittadini possono aderire alla Cer, anche come semplici consumatori, senza disporre, cioè, di un proprio impianto di produzione di energia elettrica da fonti rinnovabili, ottenendo comunque vantaggi sottoforma di riduzione del prezzo dell’energia di circa il 10%. Si può inoltre aderire come produttori mettendo a disposizione della Cer un impianto alimentato da fonte rinnovabile; oppure come prosumer, ovvero produttore e consumatore. 

All’incontro sono intervenuti Michele Pescini, sindaco di Gaiole in Chianti, Leonardo Maiellaro, dell’Agenzia Regionale Recupero Risorse (ARRR), e il consulente Roberto Gambassi.

“Il Comune di Gaiole in Chianti da diversi mesi sta lavorando a questo progetto: – spiega il sindaco Michele Pescini –siamo partiti con il finanziamento di uno studio di fattibilità sulla costituzione di una CER a Gaiole in Chianti coinvolgendo dei consulenti per verificare le condizioni. Crediamo molto nella CER e per questo spingeremo per il coinvolgimento della popolazione. Anche il Comune farà la sua parte: entrerà nella Cer come produttore di energia, installando dei pannelli fotovoltaici sui tetti delle ex Cantine Ricasoli e della palestra della scuola. Una scelta che secondo lo studio di fattibilità ci permetterà di generare una quantità tale di energia che consentirà di colmare l’intero fabbisogno annuo di 58 famiglie di Gaiole in Chianti, aderenti alla CER come semplici consumatori. Un numero davvero significativo”.

“Durante l’incontro abbiamo spiegato i benefici economici – prosegue il sindaco, ambientali e sociali dell’adesione alla CER. Intendiamo stimolare la più ampia adesione di consumatori, produttori e prosumer per il successo del progetto. L’ampia partecipazione a questo primo incontro ci riempie di soddisfazione e dimostra che c’è un interesse verso questo percorso e quindi che ci sono le condizioni per andare avanti e contribuire come territorio alla transizione ecologica voluta dal legislatore nazionale ed europeo.”

Montepulciano informa - celebrazioni del poliziano illustre

COMUNE DI MONTEPULCIANO
Provincia di Siena

COMUNICATO STAMPA

Montepulciano: svelato il logo per le celebrazioni del poliziano illustre Marco Coltellini
Realizzato dagli studenti delle medie della Virgilio di Montepulciano, andrà sulle etichette del Vino Nobile in vista dell’imminente Anteprima. Omaggio al librettista d’opera ed editore d’avanguardia, nato a Montepulciano nel 1724, intellettuale protagonista dell’illuminismo. 

Uno stemma semplice, rotondo, ma di grande impatto che raffigura Marco Coltellini e, sullo sfondo, il Palazzo Comunale: è questo il logo, posizionato poco sopra al simbolo del Consorzio del Vino Nobile di Montepulciano, che si troverà nell’esclusivo collarino posto sulle bottiglie di Nobile, già questo fine settimana, per l’Anteprima. A realizzare questo apprezzato prodotto grafico sono state le classi 2 A, B e C della Scuola Secondaria dell'I.C. Virgilio di Montepulciano, che hanno partecipato al concorso volto a valorizzare la figura di Coltellini e che stamani sono state ricevute, assieme alla dirigente scolastica prof.ssa Chiara Cirillo e ad alcuni insegnanti, presso la sala del Consiglio Comunale di Montepulciano.
 
“Inizia un percorso di approfondimento del nostro concittadino Marco Coltellini, che rivestì grande importanza nel Settecento italiano ed europeo come editore, intellettuale e librettista d’opera. Una figura autenticamente cosmopolita, che ebbe un ruolo attivo nel diffondere le idee dell’illuminismo e idee nuove anche in ambito musicale. Siamo soddisfatti della partecipazione delle scuole e dei ragazzi che hanno colto il messaggio di positività dietro a questa figura che, partendo da Montepulciano, ha vissuto tra le corti più illuminate d’Europa”, è stato il commento del Sindaco Michele Angiolini, che ha introdotto la mattinata, affiancato  dall’assessore alla cultura Lucia Musso. 

"Il Consorzio del Vino Nobile di Montepulciano ha da subito sposato questa iniziativa, in linea con il percorso di recupero di elementi storici legati al territorio, alla città e anche al Vino Nobile di Montepulciano stesso, perché legare la nostra cultura e le nostre origini al vino è un atto fondamentale, il nostro valore aggiunto. Siamo grati quindi per questa opportunità che valorizzeremo anche in occasione dell'Anteprima del Vino Nobile che inizierà il 10 febbraio con i tre giorni dedicati a operatori e appassionati e si compirà il 17 febbraio con oltre 150 giornalisti da tutto il mondo", è il commento di Luca Tiberini, Vicepresidente del Consorzio del Vino Nobile di Montepulciano, presente alla premiazione.

Erano presenti alla cerimonia di premiazione delle classi della Virgilio anche: Duccio Pasqui, Presidente dell'Associazione Incontri e Gemellaggi Internazionali "Emo Barcucci" che ha tratteggiato un profilo storico di Coltellini; il Festival di Pasqua, nella figura di Eleonora Contucci che ha ripercorso l’idea di coinvolgere le scuole in questo percorso di valorizzazione e ha anticipato gli appuntamenti – convegni e concerti – che si terrano nei prossimi mesi; Sonia Mazzini, presidente della Fondazione Cantiere Internazionale d'Arte di Montepulciano che ha anticipato i brani che verranno suonati in quelle circostanze (Wolfgang Amadeus Mozart, Joseph Haydn e Christoph Willibald Gluck). L'iniziativa fa parte degli eventi che sostengono “Valdichiana 2026”, la candidatura della Valdichiana Senese a Capitale italiana della cultura 2026.
  
Marco Coltellini è stato un editore e intellettuale toscano d’avanguardia, nato nel 1724 a Montepulciano, al quale la città poliziana ha deciso di dedicare una serie di iniziative per studiarne la figura di assoluto interesse. Figlio della cultura illuminista, Coltellini editore pubblicò la prima edizione di Dei delitti e delle pene di Cesare Beccaria nel 1764, così come partecipò alla terza edizione dell’Encyclopedie di Diderot e d’Alembert nel 1770. Da riscoprire anche la sua fervida attività di librettista d’opera, riconosciuta come componente essenziale di quella riforma settecentesca del melodramma che tendeva ad una maggior coerenza rispetto al passato tra contenuti, musica, ed altre forme espressive usate nelle rappresentazioni.

Ufficio Stampa 

Mostra Dario Neri, Mario Luzi

Mostra “Dario Neri – Mario Luzi. Il paesaggio stato d’animo”
Siena, Magazzini del Sale, Piazza del Campo
2.12.2023 – 4.2.2024

COMUNICATO STAMPA

“Dario Neri ha fatto rientro nella nostra città” (Nicoletta Fabio)
Chiude la mostra Neri-Luzi, sfiorando il traguardo dei 6.000 ingressi
Successo di pubblico per la rassegna che ha toccato Pienza e Siena

Si è conclusa con un clamoroso successo di pubblico la mostra “Dario Neri, Mario Luzi. Il paesaggio stato d’animo”, ospitata a Siena, ai Magazzini del Sale, e organizzata dal Comune di Siena e dalla Fondazione Musei Senesi. All’ultima giornata di apertura, domenica 4 febbraio, la rassegna, curata da Leonardo Scelfo, è infatti arrivata a sfiorare i 6.000 ingressi, con un rapidissimo crescendo nel mese di gennaio, segno che anche il passaparola tra i visitatori ha prodotto concreti effetti.

“Un evento di grande successo, grazie al quale abbiamo effettuato un affascinante ritorno alle radici artistiche di Siena” afferma Nicoletta Fabio, Sindaca di Siena. “Dario Neri ha fatto rientro nella nostra città, legato ai versi di Mario Luzi, che a Siena visse ‘anni di estatica delizia’. Un'unione artistica che ha dato vita a una grande esibizione interpretata con strumenti diversi, per una visione del paesaggio come filo conduttore. Ringrazio il Comune di Pienza e la Fondazione Musei Senesi per questa opportunità, creata con la collaborazione del Centro Studi Mario Luzi ‘La Barca’ di Pienza”.

“Siamo felici di aver portato in mostra a Siena i dipinti di Dario Neri che, scanditi dai versi di Mario Luzi, hanno restituito un’immagine emotiva e profonda del paesaggio delle terre di Siena” dice Alessandro Ricceri, Presidente di Fondazione Musei Senesi. “La mostra, già esibita a Pienza, è stata l’occasione per Fondazione Musei Senesi di realizzare un evento culturale di alto profilo, costruendo una forte architettura relazionale tra Comuni, poli museali, centri di studio, Soprintendenza e professionisti diversi. La rinnovata collaborazione con il Comune di Siena è stata proficua e il risultato ottenuto, anche in termini di visitatori, è motivo di grande soddisfazione”.

Si può dunque dire che, in termini artistici, il 2023 sia stato, per la provincia di Siena nel suo complesso, un anno caratterizzato anche dalla figura di Dario Neri: le due mostre dedicate all’artista senese, a Pienza, dal 6 maggio al 5 novembre, e a Siena, dal 2 dicembre al 4 febbraio, hanno entrambe riscosso grandi consensi, al punto da avvicinarsi, complessivamente, ai 10.000 Ingressi. È stato raggiunto un pubblico molto ampio e il progetto ha convinto critici, studiosi e i tanti che di Neri conservano un ricordo vivo e diretto. Intuizione di notevole spessore culturale si è poi rivelata l’associazione con gli scritti di Mario Luzi, nata nel nome del paesaggio ma che è poi apparsa come complemento ideale dei quadri e delle altre opere grafiche in mostra. Lo sforzo organizzativo è stato ingente ma il risultato dimostra che, in presenza di progetti chiari e definiti, i territori e le istituzioni si possono collegare e possono funzionare in perfetta sinergia.

5 febbraio 2024

Ufficio stampa:
Comune di Siena, Ufficio Stampa, 338 8429469, Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. 
Fondazione Musei Senesi, Diego Mancuso, 347 7593717, Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Idea Plus TV toscana - Dal Telegiornale

Protesta degli Agricoltori anche in Valdichiana - Bettolle.

 

Idea Plus TV toscana informa

Montepulciano: fine lavori ristrutturazione teatro Poliziano

In studio Sabrina Poggiani.

 

Comune di Castelnuovo Berardenga informa

Comunicato stampa del 20 gennaio 2024

Castelnuovo Berardenga: il Comune rinnova il sostegno alle associazioni locali. Aperto il bando per la richiesta di contributo.

Le domande devono pervenire entro e non oltre il 15 febbraio 2024 

 

Anche per il 2024 la Giunta comunale di Castelnuovo Berardenga ha deliberato la concessione di contributi a sostegno delle associazioni e organizzazioni di volontariato iscritte alla Consulta comunale dell’associazionismo. 

La domanda di contributo dovrà pervenire entro e non oltre il 15 febbraio 2024 inviandola alla mail Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

“Castelnuovo Berardenga è un comune solidale che può contare su una rete vivace di associazioni riunite nella Consulta comunale. - afferma l’assessore comunale Mauro Minucci – Le associazioni e le organizzazioni di volontariato si confermano come una presenza indispensabile per offrire servizi ai cittadini, valorizzare il territorio e le sue tradizioni storiche e gastronomiche, per la promozione della cultura, del turismo e dello sport. Esse rappresentano un esempio concreto di impegno civico, offrendo alle istituzioni locali una collaborazione di cui non sarebbe possibile fare a meno, per la cura della comunità e la gestione di servizi essenziali. Ecco perché anche quest’anno il Comune rinnova l’attenzione nei confronti delle associazioni con un contributo a sostegno della loro preziosa attività, ringraziando tutti i volontari e le volontarie che ogni giorno operano al loro interno.”

L’avviso e il modulo di domanda sono pubblicato sul sito del Comune al seguente link: https://www.comune.castelnuovo.si.it/it/page/associazionismo

Comune di Castelnuovo Berardenga, via Garibaldi 4 - 53019 Castelnuovo Berardenga (SI) 
tel 0577 3511 - email Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.. si.it - pec castelnuovo-berardenga@postace rt.toscana.it

Idea Plus TV Can 112 - Telegiornale Replay 2023

Un anno di informazioni sulla Televisione IDEA PLUS TV CAN. 112 toscana

www.ideaplustv.com

 

Idea Plus TV Can 112 - Bravio 2021

La corsa delle botti a Montepulciano

edizione 2021

www.ideaplustv.com

 

Idea Plus TV Can 112 - Bravio 2022

La corsa delle botti a Montepulciano

edizione 2022

www.ideaplustv.com