Sabato, Febbraio 22, 2020
   
Text Size

Megachip - Giulietto Chiesa

PTV NEWS - PANDORA TV ROMA

Megachip - Giulietto Chiesa

IN COLLABORAZIONE CON GIULIETTO CHIESA PANDORA TV ONLINE

 

NOTIZIE DELLA SETTIMANA - PANDORA TV CONTRO TV

Megachip - Giulietto Chiesa

IN STUDIO MASSIMO MAZZUCCO, IN COLLEGAMENTO CON GIULIETTO CHIESA PANDORA TV

IN PRIMO PIANO IL CASO "CORONA VIRUS".

 

PTV NEWS TG DI PANDORA TV

Megachip - Giulietto Chiesa

IN COLLABORAZIONE CON GIULIETTO CHIESA

 

PANDORA TV - TELEGIORNALE

Megachip - Giulietto Chiesa

(IN COLLABORAZIONE CON GIULIETTO CHIESA)

 

PANDORA TV - TELEGIORNALE

Megachip - Giulietto Chiesa

IN COLLABORAZIONE CON GIULIETTO CHIESA PANDORA TV ROMA

 

PANDORA TV - SPECIALE

Megachip - Giulietto Chiesa

Si è svolto a Roma il primo seminario nazionale intitolato: "Esplorare il territorio della crisi e disegnare la mappa globale". Durato due giorni, l'evento ha ospitato numerosi intellettuali italiani provenienti dalle più diverse storie politiche. Ce ne parla brevemente in questo video il direttore di PandoraTV Giulietto Chiesa insieme a Roberto Germano che ha coordinato l'iniziativa.

 

   

PANDORA TV - TELEGIORNALE

Megachip - Giulietto Chiesa

 

   

PANDORA TV - TG

Megachip - Giulietto Chiesa

(IN COLLABORAZIONE CON GIULIETTO CHIESA PANDORA TV ALLNEWS ROMA)

   

ETIOPIA: MISERIA E SFRUTTAMENTO COLONIALE

Megachip - Giulietto Chiesa

(IN COLLABORAZIONE CON PANDORA TV-ROMA)

In Etiopia, culla dell’umanità, venne scoperto lo scheletro più completo di un antenato umano antico, un australopiteco di oltre 3,2 milioni di anni. Lucy, conosciuto in Etiopia come Dinqinesh, in lingua amharica significa “sei meravigliosa”. Nel 2015 il FMI inserì l’Etiopia nella lista delle cinque economie con i tassi di crescita più elevati al mondo. Tuttavia, il PIL del Paese, nonostante la crescita tra il 2005 e il 2016 a tassi medi annui di oltre il 10%, oggi sfiora i soli 783 $ pro capite. L’obiettivo di Addis Abeba è attrarre investimenti stranieri per creare il “Made in Etiopia” e aumentare così il fatturato delle esportazioni di abbigliamento, grazie anche ai livelli salariali di base, inferiori a quelli di qualunque altro Paese produttore di abbigliamento. 80 le multinazionali che operano nel nuovo distretto tessile di Hawassa. Ma la maggioranza della popolazione nel Paese più grande del Corno d’Africa vive in contesti rurali. Qui sono i bambini a lavorare nei telai manuali, con le loro piccole mani, in abitazioni fatte di paglia e fango, mentre le madri vanno in cerca di cibo e di acqua. Dato l’alto tasso di povertà, la crescita demografica si associa al fenomeno dell’urbanizzazione, che alimenta marginalizzazione, discriminazioni e tensioni. I bambini di strada sono già parte integrante del processo di urbanizzazione. Qui Lucy, nel XXI-esimo secolo, dopo oltre tre milioni di anni, ha definitivamente perso la sua bellezza “meravigliosa”. A cura di Margherita Furlan Editing Francesca Mallozzi Una produzione Cometa Associazione per PANDORA TV Tratto da: https://revoluzione.unoeditori.com/et...

   

PTV NEWS TELEGIORNALE

Megachip - Giulietto Chiesa

A CURA DI PANDORA TV ALLNEWS DI ROMA

IN PRIMO PIANO LA FRENATA DI TRUMP.

   

GRAVISSIMA SITUAZIONE INTERNAZIONALE

Megachip - Giulietto Chiesa

“Il Deep State, Pentagono e servizi segreti, penso abbiano forzato la mano a Trump, mettendolo con le spalle al muro. A mio giudizio hanno organizzato la provocazione alle sue spalle, perfettamente consapevoli del rischio altissimo che fanno correre al mondo intero".

Giulietto Chiesa

   

SPECIALE PANDORA TV

Megachip - Giulietto Chiesa

IL JOLLY: TRUMP E' IN TRAPPOLA.

   

CONTRO TV: NOTIZIE DELLA SETTIMANA 30 DIC - 03 GENNAIO 2020

Megachip - Giulietto Chiesa

L'uccisione di Soleimani commentata con Giulietto Chiesa.

Da Pandora Tv allnews

   

IL PUNTO DI GIULIETTO CHIESA

Megachip - Giulietto Chiesa

GUERRA ALL'IRAN, L'ITALIA DICA CHE NON PARTECIPERA'

DA PANDORA TV ONLINE - ROMA.

   

SPECIALE PANDORA TV ONLINE - ROMA

Megachip - Giulietto Chiesa

"CANNA DA ZUCCHERO E BIOCARBURANTE: IL NUOVO BISNESS CHE SPAZZA VIA LE TRIBU' ETIOPI"

CANNA DA ZUCCHERO E BIOCARBURANTE: IL NUOVO BUSINESS CHE SPAZZA VIA LE TRIBÙ ETIOPI Etiopia: la generosa terra rossa dell’antica Sacra Alleanza oggi trasuda fatica, dolore, abbandono, pur mostrandosi in tutta la sua straripante bellezza primigenia. La valle dell’Omo, un’immensa distesa di 25mila chilometri quadrati che si espandono nel sud del Paese, è caratterizzata da una molteplicità di ecosistemi, culture e lingue. Gli abitanti, circa 700mila persone, appartengono ad almeno 16 distinti gruppi etnici, che hanno mantenuto fino a oggi uno stile di vita tradizionale. Il fiume Omo, Patrimonio dell’Umanità dell’Unesco, è la principale risorsa per la popolazione locale. Il fiume, lì, ancora oggi, rappresenta la vita stessa. Per la finanza globale invece significa soldi. Così facoltose compagnie straniere lì oggi sviluppano colture intensive di canna da zucchero e di jatropha, palma, mais, utili per i nuovi biocarburanti che tanto vanno di moda in Europa. Per fare spazio al business, i Bodi, i Kwegu, i Suri e i Mursi sono stati sfrattati dalle loro case ancestrali e dalle loro terre e trasportati in campi di reinsediamento. Popoli che ora denunciano la fame, a causa dell’allontanamento dalle loro mandrie e del sistema d’irrigazione artificiale delle nuove piantagioni, che sta prosciugando il fiume. Là dove c’erano foreste naturali, pascoli estensivi, terreni fertili, zone d’insediamento umano, ora c’è la cosiddetta sedentarizzazione forzata. E questa non tiene in considerazione la storia, le abitudini, le tradizioni, i sentimenti dei popoli, che qui hanno da sempre vissuto. Almeno fino ad ora.

A cura di Margherita Furlan Editing Francesca Mallozzi Una produzione Cometa Associazione Tratto da: https://revoluzione.unoeditori.com/gl...

 

   

SPECIALE PANDORA TV - ROMA

Megachip - Giulietto Chiesa

(In collaborazione).

Può l’economia umana crescere indefinitamente, eludendo i vincoli posti dalla finitezza del pianeta Terra? La questione è aperta. Ma con la Natura non è possibile trattare. Quale sarà dunque l’alternativa a questo sistema consumistico e inquinante? Prima di tutto bisognerà spegnere lo smartphone e cominciare a pensare in libertà, in nome della sopravvivenza della vita su questo pianeta. Un altro non ci sarà dato prima di arrivare alla rottura di quello che c’è.

A Cura di Margherita Furlan

 

   

DOVE STA ANDANDO L'ETIOPIA?

Megachip - Giulietto Chiesa

Valutazione attuale: / 1
ScarsoOttimo 

 

DI MARGHERITA FURLAN

Sei morti eccellenti, tra cui il generale che si ritiene a capo dell’operazione, Asamnew Tsige. È l’unica certezza che resta del fallito colpo di stato in Etiopia, avvenuto nella notte tra sabato 22 e domenica 23 giugno. Le dinamiche, al contrario, non sono ancora del tutto chiare, come non è agevolmente identificabile la portata degli avvenimenti, ridimensionati dal governo in carica a “golpe regionale”.

I fatti si sono svolti a Bahir Dar, capoluogo dell’Amhara, uno dei nove Stati dell’Etiopia, Paese federale. Il portavoce del primo ministro Abiy Ahmed, Negussu Tilahun, ha riferito di un commando che, guidato dal capo della sicurezza dell’Amhara, avrebbe fatto irruzione durante una riunione sabato sera, uccidendo sul colpo il presidente della regione, Ambachew Mekonnen, e il suo consigliere, Ezez Wassie, mentre il procuratore generale, Migbaru Kebede, è morto nelle ore successive in seguito alle gravi ferite riportate. “Diverse ore dopo – ha spiegato il portavoce governativo – in ciò che appare essere stato un attacco coordinato, il Capo di stato maggiore delle forze armate etiopi, generale Seare Mekonnen, è stato ucciso dalla sua guardia del corpo nella sua abitazione”, ad Addis Abeba. Morto insieme a lui anche un generale in pensione che si era recato a fargli visita. Poche ore prima l’ambasciata degli Stati Uniti aveva diramato un’allerta nella capitale.

Leggi tutto: DOVE STA ANDANDO L'ETIOPIA?

   

LA FRECCIA DI MARGHERITA FURLAN

Megachip - Giulietto Chiesa

Per Stefano Sylos Labini “i vincoli europei impediscono l’attuazione di politiche economiche espansive. La politica economica perseguita dal governo Conte, come dai suoi predecessori, mantiene un avanzo primario che drena invece di aggiungere risorse all’economia reale." Soluzioni? “I Certificati di Credito Fiscale (CCF) sono sconti fiscali non rimborsabili alla scadenza e dunque non generebbero alcun impegno dello Stato a sborsare euro. Proprio per tale motivo vengono classificati come 'non payable tax credits' che non danno luogo a un aumento del debito all’emissione. Inoltre, non sono moneta ma titoli fiscali." Intervista all’economista Stefano Sylos Labini a cura di Margherita Furlan Editing Francesca Mallozzi

   

PTV NEWS

Megachip - Giulietto Chiesa

IN COLLABORAZIONECON PANDORA TV ALLNEWS

   

A CHI SONO UTILI LE "INUTILI GUERRE"

Megachip - Giulietto Chiesa

Valutazione attuale: / 2
ScarsoOttimo 

di Manlio Dinucci - Firma la petizione!
La canzone meritoriamente vincitrice del Festival di Sanremo è accompagnata da un videoclip che mostra drammatiche scene di guerra e attentati in un mondo in cui la vita, nonostante ciò, deve andare avanti "perché tutto va oltre le vostre inutili guerre". Proviamo a sostituire al videoclip un docufilm degli ultimi fatti.
In Europa la Nato sta schierando crescenti forze (comprese quelle italiane) sul fronte orientale contro la Russia, presentata quale minacciosa potenza aggressiva.
Nel quadro di un riarmo nucleare del costo di 1.200 miliardi di dollari, gli Stati uniti si preparano a schierare dal 2020 in Italia, Germania, Belgio e Olanda, e probabilmente anche in Polonia e altri paesi dell’Est, le nuove bombe nucleari B61-12, di cui saranno armati i caccia F-35.
Alle esercitazioni di guerra nucleare partecipa l’Aeronautica italiana, che lo scorso settembre ha inviato un suo team presso il Comando strategico degli Stati uniti.
Gli Usa accusano inoltre la Russia di schierare sul proprio territorio missili a raggio intermedio con base a terra, in violazione del Trattato Inf del 1987, e si preparano a schierare in Europa missili analoghi ai Pershing 2 e ai Cruise degli anni Ottanta.
Si crea in tal modo un confronto militare analogo a quello della guerra fredda, che accresce l’influenza Usa in Europa e ricompatta gli alleati nella comune strategia mirante a mantenere la supremazia in un mondo che cambia.
Ciò comporta una crescente spesa militare: l’Italia la porterà da 70 a 100 milioni di euro al giorno; la Spagna a 50 milioni con un aumento del 73% entro il 2024; la Francia la accrescerà del 40% superando i 135 milioni al giorno. Per potenziare il proprio arsenale nucleare la Francia spenderà 37 miliardi di euro entro il 2025.

Leggi tutto: A CHI SONO UTILI LE "INUTILI GUERRE"

   

Pagina 1 di 13

CONDIVIDI / SOCIAL NETWORK

Video in evidenza

Questo sito utilizza cookie tecnici e di terze parti per migliorare la navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’uso del sito stesso. Per i dettagli o per disattivare i cookie consulta la nostra cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque link del sito acconsenti all’uso dei cookie. Cookie Policy.