Lunedì, Ottobre 18, 2021
   
Text Size

Montepulciano oggi

CETONA INFORMA

Montepulciano oggi

Sabato 16 e domenica 17 ottobre 2021. Prenotazione obbligatoria entro il 15 ottobre sul sito Fai.

Alla scoperta del patrimonio storico, artistico e culturale di Cetona per la prima volta nelle Giornate FAI di Autunno

 

(Cetona) – Il patrimonio storico, artistico e culturale di Cetona per la prima volta nelle Giornate FAI di Autunno che si terranno sabato 16 e domenica 17 ottobre 2021 in tutta Italia. Anche per questa edizione la Delegazione FAI di Siena ha confermato la scelta di presentare un paese, non un borgo, della provincia senese e, dopo Monteriggioni, Chiusdino, Asciano, Buonconvento, Radicondoli, ha scelto, in occasione delle Giornate FAI di Autunno 2021, di andare alla scoperta di Cetona, che aprirà le porte al “viaggiatore” che potrà scoprire, lentamente e in piena autonomia, evitando assembramenti e con il tempo necessario, le bellezze artistiche e naturalistiche sia del borgo che di Belverde. Questi gli orari per la visita al paese di Cetona: sabato e domenica dalle ore 10 alle 12,30 e dalle ore 13,30 alle 17,30.

 

La scelta di Cetona, da parte della Delegazione FAI di Siena, è stata determinata, oltre che dall’eccezionale conservazione del centro storico, con chiese e palazzi di particolare interesse, per i meravigliosi scorci di paesaggio, che sorprenderanno il visitatore, e per il Museo Civico per la Preistoria del Monte Cetona, unica raccolta del genere nella provincia di Siena, e uno dei pochi in Italia, che documenta le varie fasi del popolamento umano, dal Paleolitico fino all’Età del bronzo.

Le giornate sono state presentate in occasione di una conferenza stampa, che si è svolta lunedì 11 ottobre presso l’ex Chiesa della Santissima Annunziata in Piazza Garibaldi a Cetona. Le giornate sono state illustrate da Roberto Cottini, Sindaco di Cetona, e Ranieri Rocchigiani, Vice Capo Delegazione FAI di Siena.

Alle due giornate del FAI a Cetona, oltre al Comune di Cetona, collaborano la Croce Rossa di Montepulciano, che assicurerà il controllo nell’ingresso ai monumenti e fornirà informazioni sul percorso, la Parrocchia di Cetona e la Fondazione Lionello Balestrieri.

Per partecipare è necessario prenotare online entro il 15 ottobre, fino ad esaurimento posti. Ogni visita è a contributo libero minimo a partire da 3 euro (per gli scritti al FAI) e da 5 euro (per i non iscritti). Questo il link: www.fondoambiente.it/il-fai/grandi-campagne/giornate-fai-autunno/i-luoghi-aperti/

IL PROGRAMMA

 

Sabato 16 e domenica 17 ottobre 2021

La visita al paese di Cetona partirà da piazza Garibaldi, dove si trova la ex Chiesa della Santissima Annunziata, per poi proseguire verso la parte più antica, per ammirare i resti di fortificazioni, entrare nel Palazzo Minutelli, oggi sede del Comune di Cetona, dove saranno eccezionalmente aperte al pubblico la Sala Consiliare, con gli affreschi di Francesco Gamberucci Pace, e il Gabinetto del Sindaco, dove sono presenti pregevoli affreschi di Antonio Castelletti (lo stesso pittore che ha affrescato le Sale di Palazzo Chigi Saracini a Siena). Nel medesimo palazzo sarà aperto anche lo Studio Balestrieri, che conserva dipinti, bozzetti, fotografie inerenti la vita e la carriera dell’importante pittore Lionello Balestrieri, conosciuto a livello internazionale. Dopo varie soste per ammirare il paesaggio circostante, si consiglia una fermata alla Collegiata della Santissima Trinità e alla Chiesa di San Michele Arcangelo, dove sarà possibile vedere una scultura lignea, raffigurante la Madonna in trono col Bambino sulle ginocchia, sulla quale il FAI punterà i riflettori domenica 17 ottobre quando, alle ore 17.30, quando si terrà una conferenza a cura di Alessandro Bagnoli dal titolo Dalla Lucchesia a Cetona: un’antica ‘Madonna col Bambino’.

Terminata la visita a Cetona, per integrare e completare la visita al Museo, vi consigliamo un passaggio a Belverde, dove sono situati il Parco Archeologico e l’Archeodromo. È possibile vedere qui la ricostruzione di un villaggio dell’età del bronzo, con capanne a grandezza naturale, aree per le attività artigianali e un abitato in grotta del paleolitico medio. Le vicende preistoriche iniziano nel Paleolitico medio, quando l’uomo di Neanderthal ha abitato le grotte del Monte Cetona, lasciando come traccia del suo passaggio strumenti in pietra scheggiata e resti degli animali cacciati. Nel corso del II millenio a.C. si registra un intenso popolamento nella zona, dove l’uomo ha eretto capanne, abitato i ripari sottoroccia, seppellito i morti e praticato culti nelle tante cavità dell’area di Belverde. Questa fase è ampiamente documentata nel Museo e all’Archeodromo.

Domenica 17 ottobre alle ore 17,30 - Conferenza sulla Madonna col Bambino di Cetona -

Nella conferenza, riservata ai soci FAI, Alessandro Bagnoli parlerà della Madonna col Bambino di Cetona, proponendo una nuova interpretazione dell’opera, che non ha finora suscitato grande interesse, tanto che le scarse citazioni letterarie la ricordano genericamente come “di scuola umbra del Trecento”. Si è così creduto che il contesto geografico potesse indirizzare a risolvere il problema del riconoscimento storico-artistico del manufatto, considerando la vicinanza del Comune di Cetona all’Umbria. Non esiste tuttavia in questa zona dell’Italia centrale nessun centro artistico dove si possano trovare opere simili alla Madonna col Bambino di Cetona. Saranno fatti notare i legami di stile fra questa figura e quattro Madonne col Bambino dell’area storico geografica dell’attuale provincia di Lucca, fra la Garfagnana e la Versilia. La Madonna col Bambino di Cetona apparirà così come un nuovo esemplare prodotto da un artista attivo in terra lucchese all’inizio del Trecento, che per vie oggi sconosciute è arrivato nel lontano comune della Toscana meridionale.

Cosa sono le Giornate del FAI?

Le Giornate di Autunno e Primavera sono, per i volontari del FAI, una manifestazione nazionale dedicata alla riscoperta del patrimonio storico, artistico e culturale del nostro Paese. Una grande festa dei Beni Culturali aperta a tutti e alla quale, in 29 anni di storia, hanno partecipato milioni di Italiani, che hanno avuto l'opportunità di visitare tantissimi luoghi, spesso inaccessibili ed eccezionalmente visitabili in più di 5.000 città di tutta Italia. Le Giornate FAI sono diventate dunque un appuntamento ambito, un evento nazionale di grande attrattiva, ma non per questo hanno perduto lo spirito originario: quello di accompagnare gli italiani a scoprire o riscoprire la bellezza che li circonda, che spesso passa inosservata o viene dimenticata.

Il FAI ricorda che chi desidera partecipare alle Giornate FAI d’Autunno, deve indossare obbligaoriamente la mascherina e, sia per gli eventi all’aperto che al chiuso, deve esibire il “Green Pass” (certificato verde Covid-19 – ai sensi del D.L. 23 luglio 2021 n. 105) siano essi visitatori, volontari o proprietari dei beni. Non è necessario esibire il “Grenn Pass” per i minori di 12 anni, soggetti in possesso di certificato di esenzione. 

Il FAI ricorda, inoltre, che per l’occasione sono aperte le iscrizioni (euro 39 singolo; euro 20 fino a 25 anni; euro 60 coppia; euro 66 famiglia). A chi si iscrive in occasione della visita sarà rilasciata la tessera con validità immediata (i possessori della tessa FAI, infine, possono usufruire di sconti e convenzioni per tutto l’anno in più di 1.600 strutture e luoghi d’arte e cultura in tutta Italia). Per ulteriori informazioni: www.fondoambiente.it.

 

 

SARTEANO INFORMA

Montepulciano oggi

 

Sarteano – 12 ottobre 2021 – ore 15.35

Giornata di grande partecipazione per la nuova viabilità di Sarteano domenica 10 ottobre.

Con “Bimbimbici” inaugurato l’anello ciclabile. 

Sarteano, tripla inaugurazione: Viale del Saracino, Pista ciclabile della

 

Quadriga e Parco pubblico Ubaldo Rabizzi

 

Sindaco Francesco Landi: “Opere che guardano al futuro”. 

Presidente Regione Toscana Eugenio Giani: “La Toscana sostiene chi investe nella mobilità dolce.

(Sarteano) - Domenica scorsa, 10 ottobre, si è tenuta una tripla inaugurazione a Sarteano. Di fronte a tantissime persone, è stata inaugurata dal Sindaco Francesco Landi e dalla sua Giunta la nuova viabilità dell’arteria stradale chiamata “Viale del Saracino” e la “Pista Ciclabile della Quadriga”, un anello ciclabile inaugurato da un centinaio di bambini e ragazzi che hanno preso parte all’iniziativa “Bimbimbici”.

È stata una bellissima giornata di festa - commenta il Sindaco di Sarteano, Francesco Landi - che corona anni di sforzi per cambiare in meglio il nostro comune. Da tanti anni si parlava di togliere il semaforo provvisorio di piazza, e finalmente ce l’abbiamo fatta, regalando a Sarteano anche oltre un chilometro e mezzo di pista ciclabile in pieno centro”.

La cerimonia si è tenuta in un nuovo spazio pubblico - ricavato di fronte all’ingresso del Campeggio - oggi “Giardino Ubaldo Rabizzi”, intitolato in memoria di un noto e benvoluto esponente polito locale (appartenente alla Democrazia Cristiana) che negli scorsi decenni ha fatto parte dell’amministrazione comunale di Sarteano. “Fieramente all’opposizione delle Giunte comunali di sinistra, ma sempre con atteggiamento di grande rispetto e spirito costruttivo per Sarteano, come dovrebbe sempre essere in democrazia” - ha sottolineato il Sindaco Francesco Landi durante la cerimonia.

L’evento ha visto una grandissima partecipazione popolare, con i rappresentanti della Giostra del Saracino e delle cinque Contrade che hanno sfilato per le vie del borgo, il Gruppo degli Sbandieratori e tamburini, la Filarmonica, la Misericordia, il Centro Commerciale Naturale, oltre agli vari ospiti istituzionali, come Silvio Franceschelli, Presidente della Provincia e Eugenio Giani, Presidente della Regione Toscana che intervenendo, ha elogiato le opere inaugurate: “La mobilità sostenibile è il futuro delle nostre comunità, la Toscana sarà sempre al fianco dei piccoli comuni come Sarteano che portano avanti politiche virtuose dal punto di vista ambientale”. Ma soprattutto tante persone comuni e tanti bambini in bicicletta che, assistiti dal Comitato Genitori e dall’associazione sportiva “A.S.D. Serena Mancini”, hanno testato la nuova pista ciclabile sfidando il freddo pungente della mattinata, dopo aver ricevuto in dono dal Comitato Genitori e dal Comune un campanello con lo stemma e il simbolo della “Pista Ciclabile della Quadriga”.

Cambiare la viabilità di un paese non è stato né semplice né immediato - afferma Francesco Landi - farlo significa cambiare le abitudini di una comunità, ma le prime reazioni sono per la gran parte positive. Siamo convinti che le opere in corso, compresa la pista ciclabile, già molto usata dai sarteanesi e in particolare dai più giovani, ci restituiscano una viabilità più snella e una maggiore vivibilità del centro storico per i sarteanesi e per i turisti”.

Il Comune di Sarteano è il primo comune in provincia di Siena ad avere un anello di pista ciclabile in pieno centro. Sono stati realizzati un chilometro e mezzo di pista ciclabile, quasi tutti in sede propria e in sicurezza, che interessano Via Firenze, il nuovo Viale del Saracino, la tratta intorno alla rotonda di Viale Amiata, Piazza Bargagli e parte di Via di Fuori. Per poter completare l'anello, la tratta in uscita da Piazza Bargagli e quella di Viale Amiata, che collega la nuova strada con Piazza Bargagli, è ciclo-veicolare (un’opzione consentita dal nuovo Codice della Strada che evidenzia l’obbligo di dare precedenza alle due ruote); la pista ciclabile, inoltre, collega tutte le zone commerciali e i principali servizi del paese (banche, ufficio postale, farmacia, chiesa, scuole ecc.).

La Provincia di Siena ha compartecipato al progetto urbanistico finanziando, con 70mila euro, la realizzazione di Viale del Saracino, mentre la cifra di 30mila euro è stata intercettata dal Comune di Sarteano, vincendo un bando della Regione Toscana sulla mobilità sostenibile, finalizzato alla realizzazione di piste ciclabili.

 

 

SARTEANO INFORMA

Montepulciano oggi

 

Sarteano - 8 ottobre 2021 – ore 11.36

Tra le Autorità presenti anche Eugenio Giani, Presidente della Regione Toscana

Mobilità sostenibile: a Sarteano inaugurazione della nuova viabilità cittadina in occasione della manifestazione nazionale “Bimbimbici”

domenica 10 ottobre 2021 con “Bimbimbici”, Corteo storico della Giostra del Saracino e delle Contrade, Sbandieratori e Musici della Giostra e Filarmonica di Sarteano. Anche tre nuove intitolazioni: viale, giardino pubblico e pista ciclabile.

(Sarteano) – Sarteano si è rinnovata, dopo anni di progetti e reperimento risorse, ed oggi ha un nuovo assetto viario-urbanistico rispondente alla mobilità sostenibile. La nuova viabilità cittadina, che ha integrato e modificato la viabilità urbana, con la creazione anche di nuovi percorsi ciclabili, sarà inaugurata domenica 10 ottobre 2021, in occasione di “Bimbimbici”, la manifestazione nazionale promossa da FIAB (Federazione Italiana Ambiente e Bicicletta) per promuove la mobilità sostenibile e diffondere l’uso della bicicletta tra i giovani e giovanissimi. La cerimonia avrà inizio alle ore 11.00 dal parcheggio di fronte al Campeggio delle Piscine con una pedalata riservata ai bambini e ragazzi coordinata dal Comitato Genitori di Sarteano. La manifestazione sarà aperta dal Corteo storico della Giostra del Saracino e delle Contrade, alla presenza degli Sbandieratori e Musici della Giostra e la partecipazione della Filarmonica di Sarteano. I festeggiamenti si concluderanno ai giardini pubblici di Via Campi dei Fiori con tre intitolazioni: il viale del Saracino, il giardino pubblico Ubaldo Rabizzi (figura storica ed ex Consigliere comunale che sempre si è speso per la comunità) e la pista ciclabile dedicata alla splendida tomba etrusca dipinta nel IV se. a.C. detta della Quadriga Infernale.

Tanti anni di progettazioni, tanti di reperimento risorse, tanti mesi per l’esecuzione delle opere pubbliche che la compongono a partire dal chilometro e mezzo di pista ciclabile realizzato nel cuore del centro abitato, ai marciapiedi che rendono più sicuro il passaggio verso le aree nevralgiche della cittadina, quali il Palazzetto dello sport e le scuole. Un cambiamento epocale atteso da Sarteano da quarant’anni che, finalmente, è realtà” - afferma Francesco Landi, Sindaco di Sarteano -. Per l’occasione saranno con noi tutti coloro che hanno collaborato e preso parte alla realizzazione delle opere urbanistiche, a partire dal Presidente della Regione Toscana, Eugenio Giani e dal Presidente della Provincia di Siena, Silvio Franceschelli. Sarà una occasione di festa alla quale è invitata tutta la cittadinanza”.

 

 

COMUNE DI SINALUNGA INFORMA

Montepulciano oggi

Fiera alla Pieve: prime valutazioni, postazione vaccini e tamponi per il giorno 5 ottobre
Valutazioni più che positive da parte di operatori e visitatori per il primo fine settimana di Fiera alla Pieve nella sua versione completamente rinnovata. Nei primi due giorni, la Fiera ha fatto registrare un’affluenza oltre le aspettative. In occasione del Fierone, previsto per martedì 5 ottobre, sarà allestito un punto vaccinale presso Piazza della Stazione e alla farmacia comunale di Casalpiano, secondo una precisa organizzazione, potranno essere effettuati tamponiIl sindaco Edo Zacchei fa il punto sui primi due giorni di Fiera alla Pieve, che andrà avanti fino a domenica 10 ottobre, e annuncia la postazione vaccini e l’organizzazione tamponi per il giorno del Fierone in programma per il 5 ottobre:

 

“Valutazione positiva dei primi due giorni della nuova edizione della Fiera alla Pieve. Dopo l’inaugurazione di sabato pomeriggio alla presenza del Presidente della Regione Eugenio Giani, i convegni presentati e la prima domenica di festeggiamenti, possiamo ritenersi soddisfatti, l’affluenza nei primi due giorni è stata importante e oltre le aspettative.  Un nuovo disegno dell’intera manifestazione, sperimentale, da migliorare ma  organico e omogeneo, che sembra rispondere alle esigenze di operatori e visitatori. Continuiamo con appuntamenti dedicati ai bambini e alla solidarietà e il giorno più importante quello della Fiera alla Pieve. Sarà il giorno più significativo e più atteso, potremo accedere all’area fiera nel rispetto delle norme anticontagio e sarà necessario il green pass con controlli a campione. La farmacia Comunale di via Casalpiano, inoltre, si organizzerà per effettuare i tamponi dalle ore 9:00 alle 11:00 e dalle 16:00 alle 18:00 e in Piazza della Stazione sarà allestito il punto vaccini per coloro che ancora devono vaccinarsi. Vi invito a visitare la nuova Fiera alla Pieve edizione 2021”.Comune di Sinalunga
Piazza Giuseppe Garibaldi, 43, 53048 Sinalunga SI
TEL.0577 63511 - www.comune.sinalunga.it

 

 

CHIANCIANO TERME INFORMA

Montepulciano oggi

Chianciano Terme, 24 settembre 2021 - ore 12.14

COMUNICATO STAMPA

Il Comune a casa tua: certificati, ora l’Anagrafe è anche virtuale

Il Comune di Chianciano Terme ha attivato il “Municipio Virtuale” un portale per accedere al servizio demografico on-line oltre ad altri servizi. Si accede con autenticazione digitale

(Chianciano Terme, Siena) - Con il “Municipio Virtuale” i servizi al cittadino del Comune di Chianciano Terme arrivano direttamente a casa: certificati, pagamenti, moduli, segnalazioni, informazioni, senza code e senza spostarsi da casa. Il primo servizio attivato per i Cittadini riguarda l'emissione dei Certificati anagrafici direttamente on line, nelle prossime settimane seguiranno gli altri servizi.

Il servizio Anagrafe virtuale è attivo da qualche giorno sul portale comune web del Comune di Chianciano Terme (https://chiancianoterme.comuneweb.it/). La piattaforma consente ai cittadini ed ai liberi professionisti di ottenere in rete le certificazioni anagrafiche di uso comune, le autocertificazioni e permette, allo stesso tempo, la consultazione di dati anagrafici. La generazione dei certificati è consentita solo ai residenti. L’accesso al servizio è personale attraverso le credenziali Spid (Sistema Pubblico d'Identità Digitale) oppure con smart cardCSN. Per ogni informazione visita www.spid.gov.it.

"Un servizio importante che permette di ottenere direttamente da casa le certificazioni relative al proprio nucleo anagrafico – spiega Andrea Marchetti, Sindaco di Chianciano Terme –. Stato di famiglia, certificato di residenza e altre certificazioni che i cittadini di Chianciano Terme possono scaricare dall’Anagrafe virtuale accedendo con autenticazione digitale”. Non solo. "Possibile anche produrre e stampare moduli precompilati di autocertificazione per sé e per i componenti della propria famiglia anagrafica – continua –. Per coloro che ritengono funzionale recarsi in Comune, l’Ufficio Anagrafe è aperto regolarmente su appuntamento".

Ecco la certificazione che può essere richiesta all’Anagrafe virtuale: anagrafico di nascita, anagrafico di matrimonio, anagrafico di unione civile, cittadinanza, esistenza in vita, residenza, residenza AIRE, residenza in convivenza, stato civile, stato di famiglia, stato di famiglia AIRE, stato di famiglia con rapporti di parentela, stato libero, storico di residenza, storico di cittadinanza.

Attraverso la piattaforma Municipio Vietuale del Comune di Chianciano Terme ricordiamo che sono disponibili anche ad altri servizi on-line come: pagare tasse e servizi (sistema di pagamenti elettronici tramite piattaforma PagoPA), consultare atti e informative (albo pretorio, amministrazione trasparente, atti decisionali, consultazioni anagrafiche, pratiche edilizie), partecipare a bandi di gara e concorsi.

(SAC/pm)

 

 

COMUNE DI GAIOLE IN CHIANTI INFORMA

Montepulciano oggi

 

Gaiole in Chianti ancora set di un film: si sono appena concluse le riprese al Castello di Brolio di “Rosaline” della Disney

 

Gaiole in Chianti ancora set di un film: si sono appena concluse le riprese al Castello di Brolio di “Rosaline”, prodotto dalla Walt Disney, in collaborazione con la casa di produzione cinematografica italiana Cattleya. “Rosaline” è un’opera rivisitata del romanzo “Io Romeo e Giulietta” di Rebecca Serle, con l’attrice Kaitlyn Dever per la regia di Karen Maine.

“Sono stati dei giorni di fine estate davvero intensi e allegri nelle campagne di Gaiole in Chianti – commenta il sindaco Michele Pescini – con oltre 200 persone della troupe americana, tra attori e staff, che si muovevano sulle strade e nei vigneti, con campi base, catering e sale trucco, tra il via vai dei trattori impegnati nelle prime operazioni della vendemmia. E poi la magia delle riprese con i cavalli nei viali del Castello di Brolio. La produzione del film e parte dello staff hanno alloggiato in una casa colonica del comune durante le riprese, e hanno fatto acquisti alla bottega di San Regolo, si sono mescolati tra la gente del posto, accolti con gentilezza e un pizzico di curiosità dai gaiolesi. Ma soprattutto hanno apprezzato la bellezza dei nostri paesaggi, il vino, l’olio e i salumi. Il film sarà un’ottima occasione per promuovere il nostro splendido territorio.”

 

 

   

COMUNE DI MONTEPULCIANO INFORMA

Montepulciano oggi

 (A cura della Redazione di POTV All News per la Toscana).

Attenzione, dalle 19.00 di martedì 7 settembre alle 16.00 di giovedì 9 settembre, per lavori effettuati da Rete Ferroviaria Italiana (RFI) al passaggio a livello di Salcheto – Tre Berte, sarà in vigore il divieto di transito per tutti i veicoli e per i pedoni lungo la S.P. 326.

Per i veicoli provenienti da Chiusi e diretti ad Acquaviva sarà indicata la viabilità alternativa per Chianciano Terme e per Pozzuolo; stesse opzioni per i veicoli provenienti dalla direzione opposta.

I percorsi alternativi saranno segnalati con congruo anticipo, all’intersezione della S.P. con le strade percorribili.

Sono previste specifiche deroghe per i mezzi di soccorso e di polizia, con percorsi di viabilità alternativa, nonché, nelle fasce di garanzia (dalle 5.30 alle 8.30 e dalle 12.30 alle 15.30), per i mezzi di Trasporto Pubblico Locale.

In considerazione degli effetti che tali disposizioni avranno sulla viabilità, si invitano gli utenti stessi a farsi portavoce della notizia.

Medesimo intervento sarà effettuato sul passaggio a livello Salcheto – Case Nuove tra il 14 ed il 16 settembre; saranno in merito diffuse specifiche informazioni.

L'Ordinanza si consulta cliccando qui -> https://bit.ly/3yElE19

 

   

GAIOLE IN CHIANTI INFO

Montepulciano oggi

 

Il tempo dell'Eroica

Il Comune è a lavoro per garantire un svolgimento della manifestazione regolare e sicuro

Il tempo de L'Eroica si sta avvicinando. In questo quadro, tenendo conto della situazione sanitaria e della scadenza elettorale del 3 e 4 ottobre, il Comune di Gaiole in Chianti in stretta collaborazione con la Prefettura di Siena sta analizzando con attenzione le problematiche organizzative conseguenti all'evento.

Pur essendo migliorata la situazione epidemiologica di diffusione del virus, la coincidenza con le elezioni aggiunge un ulteriore problema. Alle prescrizioni sanitarie previste per tutti gli eventi che comportino assembramenti, la normativa, infatti, indica che in prossimità dei seggi elettorali si eviti ogni forma di affollamento che limiti o impedisca il libero accesso.

L'obiettivo primario del Comune e della Prefettura è quello di garantire innanzitutto la sicurezza della popolazione e il regolare svolgimento della tornata elettorale, pur essendo consapevoli dell'importanza dell'Eroica dal punto di vista economico e promozionale per il territorio e la Toscana. Il lavoro di analisi di questi giorni cercherà di rendere compatibili le varie esigenze.

Le istituzioni vaglieranno, dunque, tutte le ipotesi avanzate dalla società organizzatrice alla luce primaria della tutela complessiva delle comunità interessate e indicheranno prescrizioni, soluzioni e modalità per lo svolgimento della manifestazione.

Il Comune di Gaiole in Chianti garantirà per suo conto, attraverso una comunicazione costante alla propria popolazione, l'aggiornamento sugli orientamenti assunti dalle istituzioni e piena trasparenza e chiarezza sullo scenario che si sta definendo.

 

   

PIANCASTAGNAIO INFO

Montepulciano oggi

 

PIANCASTAGNAIO (SIENA) - “Svelidante” è l'evento dedicato al sommo poeta a Piancastagnaio, in programma mercoledì 18 agosto (ore 18, Fonti di Borgo). Il titolo è un chiaro riferimento al volume “Dante senza veli. Una biografia” di Massimo Seriacopi, docente di Lettere e dottore di ricerca in Filologia dantesca, che terrà nell'occasione una conferenza sulla vita di Dante Alighieri.

«Il nostro Comune – afferma l'assessore Roberta Sancasciani – con questa iniziativa entra nel cartellone ufficiale delle iniziative previste dalla Regione Toscana, a 700 anni dalla morte di Dante. Un omaggio dovuto e, al tempo stesso, un'occasione di crescita culturale per i nostri concittadini». Nel suo recente volume, il professor Seriacopi cerca di eliminare i "veli", le stratificazioni mitizzanti e le troppe ipotesi non comprovate riguardo alla vita, all'opera e al pensiero di Dante Alighieri, fornendo e valutando invece solo i dati sicuri conosciuti storicamente e quanto offerto dalla narrazione che il poeta stesso fa della propria formazione, del proprio percorso esistenziale e artistico. Ci si attiene dunque ai dati documentari certi e ai riferimenti autobiografici contenuti nelle opere di sicura paternità dantesca (alcune canzoni e alcuni sonetti, "Vita nova", "Convivio", "De vulgari eloquentia", "Monarchia", alcune epistole e, ovviamente, "Commedia"), per tentare di ricostruire vita e senso delle creazioni dantesche.

Seriacopi, tra l'altro, è vicedirettore della rivista "Letteratura Italiana Antica", direttore delle collane editoriali "Dantesca" della FirenzeLibri/Libreria Chiari, della collana "Minima dantesca" della Aracne di Roma, della collana di saggistica delle Edizioni Setteponti. Inoltre, è autore di articoli su riviste italiane, statunitensi, francesi, spagnole, ungheresi e di volumi si studi danteschi, oltre che di edizioni critiche di commenti inediti alla "Commedia" trecenteschi, quattrocenteschi e pascoliani.

Al termine dell'evento, organizzato dal Comune grazie anche a Claudia Maccari, della Gestione associata biblioteche ed Archivi storici Amiata val d'Orcia, è previsto un dibattito. “Svelidante” sarà trasmesso nella pagina Facebook del Comune di Piancastagnaio. Inoltre, ci saranno contributi extra per non vedenti. 

 

   

MONTEPULCIANO INFORMA

Montepulciano oggi

 

A MONTEPULCIANO GRANDE SUCCESSO PER CALICI DI STELLE

Una vera e propria festa nel rispetto delle norme anti-Covid19. Sono stati 800 i biglietti venduti per degustare ma anche intrattenersi, con letture di Dante e performance musicali.

Grande successo a Montepulciano per la 20ma edizione di “Calici di Stelle”, tappa toscana della manifestazione nazionale che, nella notte di San Lorenzo, sa sempre regalare gioia per il palato tra pregiate etichette vinicole e eccellenti prodotti gastronomici.

Un grande evento quello del 10 agosto organizzato dalla Strada del Vino Nobile di Montepulciano e dei Sapori della Valdichiana Senese svoltosi rispettando appieno tutte le normative anti-covid19 - green pass per accedere all’evento o presentazione del risultato di un tapone come quello gratuito prenotabile con l’acquisto del ticket. E proprio in termini di ingressi il successo è stato sopra ogni aspettativa; sono stati infatti 800 i biglietti venduti per lasciarsi conquistare dal Rosso di Montepulciano DOC e il Vino Nobile di Montepulciano DOCG in abbinamento ai sapori del territorio in alcuni dei luoghi più suggestivi del borgo.

Montepulciano, dunque, torna a essere un luogo sempre più calamitatore di turismo vuoi per le iniziative ma anche per la sua bellezza storico- artistica e i suoi dintorni che sanno sempre regalare grandi emozioni a chi sceglie la Valdichiana Senese.
Montepulciano insomma scenario perfetto per questa nuova edizione di  “Calici di Stelle” che si chiude con soddisfazione tra le degustazioni curate dai sommelier Fisar ma anche letture di Dante della Nuova Accademia degli Arrischianti e le performance musicali dell'Istituto di musica di Henze.

SCARICA MATERIALE FOTOGRAFICO

Ufficio Stampa Strada del Vino Nobile di Montepulciano e dei Sapori della Valdichiana Senese
The Gate Communication 
Valerio Tavani          
Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

 

   

IN PRIMO PIANO: GAIOLE IN CHIANTI, ATTI VANDALICI: CHIUSO IL CAMPINO DI RECENTE REALIZZAZIONE, DEVASTATO DALLE CONTINUE IRRUZIONI

Montepulciano oggi

Valutazione attuale: / 1
ScarsoOttimo 

Ripetuti atti vandalici hanno costretto il Comune di Gaiole in Chianti a chiudere il campino di recente realizzazione, a cui si accede da via Galilei e da via Ferrucci, inaugurato solo pochi mesi fa, e adesso troppo pericoloso, a seguito delle continue irruzioni che lo hanno devastato.

La maggior parte degli allestimenti sono stati divelti e non sono più consoni alla loro destinazione. Nel tempo, oltre ai continui interventi di pulizia dell’area per rimuovere i rifiuti sparsi ovunque nonostante la presenza 4 cestini, il Comune ha provveduto ad installare una seconda recinzione in ferro, visto che la prima in tela verde era stata bruciata e strappata. Ma puntualmente persino la recinzione in ferro è stata distrutta e i ganci finali sono tutti emergenti, così come i fili di ferro plastificato, posati per tirare la rete verde, che sono stati strappati e costituiscono un pericolo di inciampo. Il canestro è stato devastato e gran parte dei pali in ferro tubolari che il Comune aveva già dovuto ripristinare, sono stati scalzati e indeboliti, benché fissati nel sottosuolo per 30 centimetri.

“Questi continui atti vandalici a danno della nuova struttura – afferma il sindaco di Gaiole in Chianti, Michele Pescini – ci hanno visto obbligati a prendere la dolorosa decisione di chiuderla. Nel frattempo la Municipale analizzerà i filmati delle telecamere del sistema di videosorveglianza installate di recente per il controllo dell’area”.

“Sono amareggiato e dispiaciuto - prosegue Michele Pescini - per la comunità che ho l’onore di rappresentare, di dover annunciare che alcune persone, anziché prendersi cura di questo spazio, lo hanno reso un pericolo per tutti. Quando abbiamo inaugurato il campino immaginavamo che sarebbe stato apprezzato dai bambini e dalle loro famiglie e che al contempo avremmo dovuto risolvere al massimo il problema delle pallonate nei giardini pubblici e nelle finestre della scuola, due obbiettivi peraltro raggiunti. Invece a distanza di pochi mesi il campino non esiste più. Voglio ricordare che sono state spese delle risorse per realizzarlo e che un bene pubblico non significa che non appartiene a nessuno ma che è di tutti. Comunque siamo intenzionati ad andare fino in fondo nelle indagini e a prendere misure dure nei confronti dei responsabili.”

 

   

MONTEPULCIANO INFORMA

Montepulciano oggi

COMUNICATO STAMPA

Sportivo a tutto tondo, è stato anche pallavolista, podista e spingitore delle botti
Il poliziano Leonardo Angiolini è campione europeo di motociclismo!
Conquista il titolo nelle cronoscalate per moto d’epoca, con una Honda 400

A distanza di 15 anni dalla Coppa del Mondo conquistata nei motorally dal compianto Ghino Mozzini, Montepulciano torna a festeggiare un titolo internazionale di motociclismo.

In trionfo c'è stavolta Leonardo Angiolini che, in sella ad una Honda VFR 400 NC3 del 1989, si è laureato campione europeo di velocità in salita per moto d’epoca, cat. 9B Open (cl. 5, fino a 500 cc).

Ad Angiolini, 57 anni, Vigile del Fuoco, con una consolidata storia personale e familiare “a due ruote", è bastato imporsi in una sola cronoscalata, quella disputata a fine giugno nel Lazio, a Isola del Liri, per conquistare il titolo.

Leggi tutto: MONTEPULCIANO INFORMA

   

RINVIATO A DATA DA DEFINIRE L'EVENTO CALICI DI STELLE A GAIOLE IN CHIANTI

Montepulciano oggi

In seguito alle tante difficoltà emerse, con le restrizioni per il contenimento del contagio da Covid19, che  impediscono di organizzare questa tipologia di evento nella piazza Ricasoli, gli organizzatori hanno deciso di rimandare a data da definire l'evento Calici di Stelle che si sarebbe dovuto svolgere a Gaiole in Chianti il giorno 8 agosto.

 

   

BRAVIO DELLE BOTTI - MONTEPULCIANO

Montepulciano oggi

 

Nella Settimana degli Eventi contrade aperte con un preciso protocollo, tornano anche le prove notturne delle botti, in numero ridotto. Ancora sospesi i cortei

 

Programma del Bravìo delle Botti 2021: c’è la corsa, con particolari misure di sicurezza


Magistrato delle Contrade e Comune di Montepulciano impegnati nell’organizzazione

 

Vede la luce il Bravìo 2021. Il Magistrato delle Contrade, d’intesa con il Comune, ha messo a punto il programma della manifestazione che comprende anche la corsa con le botti.

 

Dunque Montepulciano reagisce ancora all’emergenza, continuando a proporre, sia pure con modalità particolari, i suoi grandi eventi, puntando su organizzazioni collaudate e attente che consentono di conciliare le necessità di sicurezza con lo spettacolo, la socialità, lo svago.

 

La notizia relativa al Bravìo delle Botti 2021 scaturisce dopo un incontro che il Sindaco di Montepulciano Michele Angiolini ed il Reggitore del Magistrato delle Contrade Andrea Biagianti hanno avuto con la Prefetta di Siena, Dott.ssa Maria Forte, con il Questore di Siena, Dott. Costantino Capuano, con la Direttrice Sanitaria della ASL Toscana Sudest, Dott.ssa Simona Dei, e con il Direttore del Dipartimento Prevenzione della stessa ASL, Dott. Maurizio Spagnesi.

 

Nell’occasione il Magistrato e il Comune hanno illustrato la proposta di programma ed i piani per la sicurezza, ivi compresa quella sanitaria, le cui prescrizioni definitive – permanendo la situazione sanitaria e normativa attuale – saranno messe a punto in successive riunioni di coordinamento tenute dalla Prefettura di Siena.

 

Ma intanto la Settimana degli Eventi assume una sua chiara fisionomia come pure prende corpo la ripresa della corsa con le botti alla quale, nel 2020, pur proponendo un programma ugualmente ricco e gratificante, Montepulciano dovette rinunciare.

 

Riprenderà dunque la vita di contrada, sarà possibile effettuare la somministrazione dei cibi con le regole previste per la ristorazione all’aperto (nessuna allestirà all’interno) e rispettando un protocollo anti-covid uguale per tutte; nelle serate non saranno poi proposti spettacoli e intrattenimenti.

 

Il Bravìo rinuncia anche ai cortei, sempre per motivi di sicurezza, e per il Proclama del Gonfaloniere (21 agosto), la presentazione del Panno del Bravìo (22 agosto) e la serata dei Ceri (26 agosto) propone – forte della favorevole esperienza del 2020 – come unica location Piazza Grande, con regole ben precise per l’accesso del pubblico.

 

La gara tra gli spingitori – infine – si svolgerà con la presenza di un pubblico statico, con posti a sedere ed ingresso contingentato in Piazza Grande, e con lunghi tratti del percorso interdetti agli spettatori che potranno sostare solo in aree individuate e controllate. Nel grande sforzo organizzativo che il Magistrato e le otto contrade (veramente preziose ed encomiabili in questa fase) stanno producendo, rientrano anche due serate di prove notturne per gli spingitori. La corsa con le botti sarà ripresa e trasmessa in diretta sulla tv digitale terrestre e sulle piattaforme social.

 

La settimana degli eventi del Bravìo 2021 andrà dal 21 al 29 agosto e prenderà il via sabato 21 agosto con il Proclama del Gonfaloniere, domenica 22 agosto scenderanno in Piazza Grande i piccoli sbandieratori e tamburini, mentre nel pomeriggio, presso il Teatro Poliziano, si svolgerà la premiazione del concorso enogastronomico in collaborazione con il Consorzio del Vino Nobile di Montepulciano "A tavola con il Nobile". A seguire, sempre in Piazza Grande, presentazione del panno del Bravìo 2021 dipinto da Daniele Brizzi ed esibizione dei tamburini e sbandieratori categoria senior e del Gruppo Sbandieratori e Tamburini.

Per lunedì 23 e mercoledì 25 agosto sono previste le prove in notturna; giovedì 26 agosto per onorare il Corteo dei Ceri verrà organizzato un suggestivo e particolare spettacolo. Fino ad arrivare a domenica 29 agosto con la mattinata di estrazione della griglia di partenza delle botti, la timbratura, la sbandierata e la solenne messa. Nel pomeriggio sbandierata e gara.

 
 

Ufficio Stampa
Valdichiana Media srl 

 

   

CHIUSI INFORMA

Montepulciano oggi

 

‘Il Dio del Massacro’, ‘Le quattro Stagioni’, ‘I Toscanacci’, il Festival Orizzonti prosegue con la prosa, la musica e la danza

 

Grande apprezzamento di pubblico per i primi giorni di Festival Orizzonti che prosegue con un programma di ‘identità’ tra prosa, musica e danza: martedì 3 agosto alle ore 21:30 in Piazza Duomo, ‘Il Dio del Massacro’ una produzione di LST Teatro; mercoledì 4 agosto alle ore 21:30, in Piazza Duomo lo spettacolo di danza ‘Le quattro stagioni’a cura della Compagnia Opus Ballet e giovedì 5 agosto ‘Toscanacci - Risate e altri anticorpi’ con Paolo Hendel, Riccardo Goretti, Andrea Kaemmerle, una produzione di Guascone Teatro.

 

Chiusi – Il programma del Festival Orizzonti prosegue con spettacoli di musica, danza e prosa irriverente e ironica. Martedì 3 agosto alle ore 18:30 i riflettori si accendono in Piazza Vittorio Veneto con lo spettacolo ‘Woow’ di e con Ugo Sanchez Jr. Ugo Sanchez Jr., più volte si è sentito chiamare con l’appellativo di “mago”, ma lui non lo è mai stato, lui voleva solo giocare o raccontare delle emozioni, ma a volte succede che dal gioco nasca la magia. Alle ore 21:30 in Piazza Duomo, ‘Il Dio del Massacro’ di Yasmina Reza con Enrica Zampetti, Alessandro Waldergan, Mihaela Stoica e Gianni Poliziani, regia Manfredi Rutelli, produzione di LST Teatro: con uno humour corrosivo e una sorta di noncurante cinismo (e senza mai assumere il tono del moralista), in una lingua volutamente media, che sfodera tutto il suo micidiale potere, Yasmina Reza, nata Parigi da padre iraniano e madre ungherese, ed oggi la più nota drammaturga in lingua francese, oltre che scrittrice e sceneggiatrice, costruisce un brillante psicodramma, porgendo allo spettatore uno specchio deformante nel quale scoprirà, non senza un acido imbarazzo, qualcosa che lo riguarda molto da vicino.

 

Mercoledì 4 agosto Piazza Vittorio Veneto alle ore 18:30, omaggio a Morricone & Piazzolla a cura della Produzione Fondazione Orchestra Regionale Toscana. Alle ore 21:30, in Piazza Duomo lo spettacolo di danza ‘Le quattro stagioni’, i danzatori Aura Calarco, Emiliano Candiago, Sofia Galvan, Stefania Menestrina, Giulia Orlando, Riccardo Papa, Frederic Zoungla, a cura della Compagnia Opus Ballet. Come in un grande polittico rinascimentale così ‘Le quattro stagioni’ appaiono ai nostri sensi: Vivaldi, non solo compositore, ma grande esperto di strumenti musicali, ha creato quest'opera come una vera e propria immensa sceneggiatura cinematografica. Gli elementi che la compongono concorrono a farci meditare, nella loro narrazione, sul rapporto tra la natura, l'uomo e il tempo. Prendono così forma nel nostro pensiero, le piante, gli animali, il vento, i sassi e nella straordinaria sequenza vivaldiana gli uccelli, l'acqua, i pastori, le danze, il caldo e il freddo.

 

Giovedì 5 agosto in Piazza Vittorio Veneto alle ore 18:30, ‘L’inferno I – L’inizio del viaggio’ con Roberto Latini (voce recitante), Gabrio Baldacci Chitarra elettrica, elettronica (loop-station, drum-machine), presenta Prof. Marco Signori, una produzione della Compagnia Lombardi Tiezzi. Alle ore 21:30 in Piazza Duomo spettacolo di prosa ‘Toscanacci - Risate e altri anticorpi’ con Paolo Hendel, Riccardo Goretti, Andrea Kaemmerle,  una produzione di Guascone Teatro. “Toscanacci” è il frutto di un lungo percorso di lavoro che Guascone Teatro ha iniziato a fine anni 90 cercando di recuperare e rilanciare il grande filone della comicità di Toscana, quella molto tagliente e sagace inaugurata da Boccaccio, Collodi, Malaparte, Bianciardi. Solo l'ironia salverà il mondo, quella lirica, appassionata e colta, quella di Gaber, Luporini, Jannacci, Fo e tanti altri. Guascone teatro con Toscanacci arriva al suo punto di sintesi più alto e più efficace. Racchiude e racconta questi mondi con una serata dove lo strepitoso ed espertissimo Paolo Hendel, Riccardo Goretti, celebratissima nuova stella del teatro contemporaneo ed Andrea Kaemmerle, accatastatore di emozioni improvvise in anima clownesca, riversano sulla scena una grande quantità di lazzi e provocazioni dolci, accostando energie e tecniche molto eterogenee.

 

Il Festival Orizzonti 2021 si adegua alle ultime normative anticontagio e sarà dunque necessario esibire il green pass per accedere a tutti agli spettacoli in programma dal 6 agosto, data in cui il certificato verde diventerà obbligatorio a livello nazionale. Si ricorda che anche gli spettacoli previsti ad ingresso libero come ‘Ape Teatrale’, produzione di IfPrana di Marco Brinzi e Caterina Simonelli, ‘Voci Diverse - Identità Parallele’ con Francis Pardeilhan e il Maestro Piergiovanni Domenighini e ‘Parliamoci Chiaro’, spettacolo finale del laboratorio dei bambini curato dal docente Alessandro Manzini, avranno bisogno della prenotazione obbligatoria.

 

L’acquisto dei biglietti per gli spettacoli è obbligatoria rivolgendosi agli uffici della Fondazione Orizzonti d’Arte di Chiusi, in Via Porsenna 81, negli orari di apertura dal lunedì al venerdì dalle 10:00 alle 13:00 e  dalle 15:00 alle 18:30, oppure chiamando 345 9345475 o 0578226273. È possibile inoltre acquistare i biglietti per tutti gli spettacoli su www.ciaotickets.com, per le normative anticovid non sarà possibile acquistare il biglietto nel luogo degli eventi. Maggiori informazioni sul sito www.orizzontifestival.it

 

 
 
Fondazione Orizzonti d'Arte
Sede Operativa: Via Porsenna 81, 53043 Chiusi (Si)
Sede Legale: Via Garibaldi 30, 53043 Chiusi (Si)

FB. Orizzonti d’Arte

IG. @fondazioneorizzonti

Twitter. @orizzontidarte

 
Ufficio Stampa
Valdichiana Media srl 

 

   

BRAVIO DELLE BOTTI - MONTEPULCIANO

Montepulciano oggi

 

Nella Settimana degli Eventi contrade aperte con un preciso protocollo, tornano anche le prove notturne delle botti, in numero ridotto. Ancora sospesi i cortei

 

Programma del Bravìo delle Botti 2021: c’è la corsa, con particolari misure di sicurezza


Magistrato delle Contrade e Comune di Montepulciano impegnati nell’organizzazione

 

Vede la luce il Bravìo 2021. Il Magistrato delle Contrade, d’intesa con il Comune, ha messo a punto il programma della manifestazione che comprende anche la corsa con le botti.

 

Dunque Montepulciano reagisce ancora all’emergenza, continuando a proporre, sia pure con modalità particolari, i suoi grandi eventi, puntando su organizzazioni collaudate e attente che consentono di conciliare le necessità di sicurezza con lo spettacolo, la socialità, lo svago.

Leggi tutto: BRAVIO DELLE BOTTI - MONTEPULCIANO

   

COMUNE DI SOVICILLE INFORMA

Montepulciano oggi

Comune di Sovicille
Comunicato stampa del 28 luglio 2021

Sovicille: lo spettacolo "Paolo dei lupi”


Giovedì 29 luglio, alle ore 21 e 15, nel Museo del Bosco di Orgia
Si terrà giovedì 29 luglio, alle 21 e 15, nel Museo del Bosco di Orgia, frazione del comune di Sovicille, lo spettacolo dal titolo “Paolo dei Lupi” liberamente ispirato alla vita del biologo e poeta  Paolo Barrasso (Sulmona 1949 - M.Morrone 1991) che fu tra i primi a credere e ad agire, negli anni ’70, nel primo progetto per la salvaguardia del Lupo Appenninico in Italia: con l’Operazione San Francesco, promossa dal WWF.  Lo spettacolo di e con Francesca Camilla D'Amico per la regia di Roberto Anglisani, intende sfatare miti e false convinzioni sulla figura del lupo, per favorire la conoscenza di uno degli animali simbolo delle nostre montagne e raccontare come l’uomo possa intervenire in maniera costruttiva sui delicati equilibri dell’ecosistema.“Paolo dei Lupi” è una produzione Bradamante Teatro in collaborazione con Florian Metateatro con il sostegno di Montagne Racconta (TN); Oikos - Residenza Teatrale per Artisti (Città Sant'Angelo-PE); Residenza Multidisciplinare della Bassa Sabina Terrarte 2019 (Poggio Mirteto-RI) e il patrocinio del Parco Nazionale della Majella.Ingresso libero
Info e prenotazioni: Pro Loco di Sovicille 0577 314503 - 1523680
329 1134619   Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

   

VAL D'ORCIA INFORMA

Montepulciano oggi

Valutazione attuale: / 1
ScarsoOttimo 

 

COMUNICATO STAMPA 27 luglio 2021 / Associazione culturale La Corte Musicale

Orazio Sciortino e Michele Franzini dirigono

una stagione di concerti in Val d'Orcia

Una associazione culturale affiliata all'Arci, ospitata nel Podere Gonzaga, unisce jazz

e classica, teatro e workshop culturali, con l'aggiunta di scienza ed enogastronomia

Nel cuore della Val d'Orcia, a Pienza, è nata l'associazione culturale La Corte musicale. Concerti di musica classica e jazz, spettacoli di teatro da camera, verranno affiancati a workshop culturali e seminari, promuovendo il continuo dialogo tra arti, scienze ed enogastronomia.

Leggi tutto: VAL D'ORCIA INFORMA

   

COMUNE DI SOVICILLE INFORMA

Montepulciano oggi

 

Comune di Sovicille

Comunicato stampa del 22 luglio 2021

 

Omaggio a Mina, concerto al Circolo Arci di Ancaiano

Sabato 24 luglio, alle 21 e 15, con Chiara Galeotti Trio

Sabato 24 luglio, alle 21 e 15, al Circolo Arci di Ancaiano, nel Comune di Sovicille, si terrà il concerto “Omaggio a Mina” con Chiara Galeotti Trio per una produzione Gamp.

Il concerto, oltre a ripercorrere i grandi successi della più famosa e celebrata interprete della canzone italiana, spazia tra molti altri autori di cui Mina ha interpretato i grandi classici: da Modugno a Battisti passando per Carosone.

La bellissima voce di Chiara Galeotti è accompagnata da Lorenzo Bertelloni al piano, Lorenzo Pitanti alla chitarra, Alessio Mallegni al basso e Jonathan Tenerini alla batteria oltre alla prestigiosa sezione di archi dell’Ensemble Symphony Orchestra.

Ingresso: 5 euro.

Info e prenotazioni: Pro Loco di Sovicille 0577 314503 - 1523680

cell. 329 1134619 Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

toscanaspettacolo.it

facebook.com/ComuneSovicille

 

   

L'XVII CANTO DELL'INFERNO NEL CASTELLO DI MONTARRENTI

Montepulciano oggi

 

Giovedì 22 Luglio 2021 alle ore 21

Il viaggio artistico-letterario-figurativo-teatrale realizzato con i Canti della Commedia Dantesca da Arte contagiosa approda Giovedì 22 Luglio 2021 al Castello di Montarrenti.

Protagonista della serata sarà XVII Canto dell'Inferno, Gerione e la discesa nel vuoto infernale, interpretato raccontato, vissuto, amato, recitato, teatralizzato, dagli attori dell'associazione Arte contagiosa. L'ingresso allo spettacolo è gratuito con i limiti imposti dalla normativa sanitaria.

Il percorso che sarà vissuto dagli spettatori attraversa la storia di Dante Alighieri, l'origine e lo sviluppo della Commedia il percorso umano e artistico del grande poeta, il Medioevo, l'arte romanica della Toscana.

Il Castello di Montarrenti è al centro della Montagnola Senese e le sue origini sono collocate tra la metà del VII° e la metà dell’VIII° secolo. La sua è una ricca storia fortemente connessa con quella della vicina Siena fin dagli inizi del Duecento ed ebbe la sua massima espansione tra la fine del XII° e del XIV° secolo. Il fascino della sua struttura sarà uno scenario ideale per la performance, l'interpretazione artistica, e il monologo spiegato e teatralizzato dell'Opera dantesca.

Dell'Arte Contagiosa

Giovedi 22 Luglio 2021 al Castello di Montarrenti.

- Ore 21,00

Serata dantesca

XVII Canto dell'Inferno

Ingresso gratuito (fino a 80 posti)

Prenotazione obbligatoria presso Ufficio Informazioni Turistiche 0577.314503 - 0577.1523680 Cell. 329.1134619

Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

 

 

   

Pagina 1 di 54

Questo sito utilizza cookie tecnici e di terze parti per migliorare la navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’uso del sito stesso. Per i dettagli o per disattivare i cookie consulta la nostra cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque link del sito acconsenti all’uso dei cookie. Cookie Policy.