Lunedì, Giugno 26, 2017
   
Text Size

Pianeta Oggi News

Scioperi nel veneziano

COMUNICATO STAMPA

 

E’ ORA!

 

11 MARZO SCIOPERO GENERALE DI 24 ORE

CON MANIFESTAZIONE/CORTEO AUTO DALLE ORE  10.30 ALLE 13.30 DAL QUARTIERE PERTINI (LATO CHIESA) - VENEZIA PIAZZALE ROMA, RITORNO PIAZZA BARCHE /27 OTTOBRE CON CONCLUSIONE AL QUARTIERE PERTINI

A VENEZIA SCIOPERANO LAVORATORI DEI TRASPORTO AEREO, DEL TRASPORTO PUBBLICO LOCALE, DEGLI ENTI LOCALI, DELLA SANITA', DEI MINISTERI, VIGILI DEL FUOCO, DELLE COOPERATIVE SOCIALI.

 

 

 

Venerdì 11 marzo sarà sciopero generale di 24 ore proclamato da USB con la manifestazione sopra citata.

Lo sciopero avrà la seguente articolazione:

 

Pubblica Amministrazione: Università, Ricerca, Ministeri, Enti Locali, Parastato (Inps, Inail, Inpdap, Aci), Agenzie Fiscali, Presidenza del Consiglio, intera giornata, ad eccezione dei lavoratori della Scuola ai quali la legge n°146/90 impedisce di scioperare.

Sanità: da inizio del primo turno del giorno 11 a fine dell’ultimo turno dello stesso giorno. Si segnala che molte amministrazioni non hanno ancora provveduto ad elaborare i contingenti minimi di personale per garantire i servizi minimi di assistenza, con possibili gravi disagi per l’utenza.

Vigili del fuoco:

Personale operativo turnista nel servizio operativo e aeroportuale: dalle 10.00 alle 14.00;

Personale a servizio giornaliero: intera giornata.

Trasporto Aereo:

Personale navigante e di terra turnista, intero turno con rispetto delle fasce di garanzia (dalle 7.00 alle 10.00 e dalle 18.00 alle 21.00). Restante personale: intero turno

Trasporto pubblico locale e trasporto merci e logistica: intera giornata, articolato a livello territoriale col rispetto delle fasce di garanzia.

 

In contemporanea ci sarà una  manifestazione nazionale a Roma, con corteo che partirà alle ore 9.30 da piazza della Repubblica, percorrerà via Cavour, via dei Fori Imperiali, Via delle Botteghe Oscure, L.go Argentina, Corso Vittorio Emanuele; per concludersi a Piazza Navona dove si terranno gli interventi dal palco.

 

Lo sciopero è indetto: per difendere l'occupazione; contro il taglio dei servizi e dei beni comuni, contro la precarietà e la delocalizzazione degli impianti produttivi; contro il tentativo di imporre il modello Marchionne ed estenderlo a tutto il mondo del lavoro; per un reddito certo per tutti, per la difesa dei salari e delle pensioni pubbliche, per la tutela dei beni comuni, il diritto all'abitare ed il controllo delle tariffe; per un fisco più giusto, che faccia pagare le tasse agli evasori e riduca la pressione fiscale sui lavoratori dipendenti e sulle fasce più deboli della popolazione; per la difesa della scuola, dell'università, della ricerca pubblica, contro la riforma Gelmini e per il diritto al sapere; per la regolarizzazione generalizzata di tutti i migranti e per la rottura netta del legame tra permesso di soggiorno e contratto di lavoro; per la democrazia sui posti di lavoro ed una legge sulla rappresentanza sindacale, affinché siano i lavoratori e non le aziende a scegliere da chi farsi rappresentare; contro la realizzazione del nuovo Patto sociale tra Governo, Confindustria, Cisl, Uil e Cgil attraverso il quale si vuole favorire e rendere sempre più competitiva l'impresa peggiorando le condizioni ed il salario dei lavoratori.

 

Venezia, 7 marzo 2011

 

 

 

Unione Sindacale di Base

30173 Mestre - Venezia, Via camporese 118 - tel/fax 0415312250 

 

Areanti Corallo informa

REGIONE SARDEGNA: APERTO IL TAVOLO SULLO STATO DI CRISI DELL’EMITTENZA TELEVISIVA REGIONALE

 

 

Si è tenuta a Cagliari, lo scorso 3 marzo, la prima riunione del “Tavolo di crisi del comparto dell’emittenza privata” costituito con delibera della Giunta regionale del 22 febbraio u.s. Il tavolo, presieduto dall’Assessore al lavoro della Regione Sardegna Fran-cesco Manca, ha il compito di predi-sporre un organico e condiviso pro-gramma di interventi, anche finan-ziari, volto a superare l’attuale con-dizione di difficoltà in cui versa il

comparto.

Nel corso della riunione (cui è interve-nuto per AERANTI-CORALLO Fabrizio Berrini) sono state esaminate le proble-matiche del settore televisivo locale in Sardegna, colpito da un rilevante calo della raccolta pubblicitaria e da una frammentazione degli ascolti ed è stato deciso di avviare un percorso che possa portare, già nei prossimi incontri, all’individuazione di misure a sostegno dell’occupazione nel comparto.

 

Notiziario Associazione n+1

Comunichiamo ai lettori che la nostra sede di Roma ha cambiato indirizzo. Più ampia e agevole, ora è in Via Galileo Galilei n. 57. Le runioni aperte sono ogni primo e terzo venerdì del mese dalle ore 21. Metro: Linea A fermata Manzoni; Tram: Linea 3; Autobus: Linee 16, 714 e 810; A piedi: 1.600 metri da Stazione Termini.

 

Un nostro documento: L'Egitto in rivolta al centro di un ampio marasma sociale

 

 

La rivolta del pane e dell'insofferenza

 

Qualunque sia l'esito delle recenti rivolte, il loro significato trascende i confini politici delle "nazioni". Non si tratta di un semplice "effetto domino" ma di un accumulo di tensione entro il fenomeno generale della tettonica rivoluzionaria. L'effetto politico-sociale di un'ondata che ha coinvolto Algeria, Tunisia, Egitto, Libia, Giordania, Yemen, Libano, Bahrein, Sudan, Marocco, Mauritania, Siria, Arabia Saudita, Malaysia, e forse altri paesi meno soggetti all'osservazione da parte dei media come il Perù, non è quello di un terremoto, come hanno scritto i giornali ma quello dell'energia che si accumula prima di un terremoto. Stanno circolando sul web strane teorie dietrologiche sui manovratori delle rivolte. Come se in questo mondo non ci fosse materia sociale esplosiva a sufficienza per scatenarle. La mistica del Grande Burattinaio, che sia Dio o un "Governo Imperialista Cattivo" è dura a morire.

 

 

Areanti - Corallo informa

PASSAGGIO AL DIGITALE: SENZA LE NOVE FREQUENZE (CANALI 61-69 UHF) SOTTRATTE ALLE TV LOCALI, IMPOSSIBILE LO SWITCH OFF. INACCETTABILE CHE LE FREQUENZE DEL DIVIDENDO INTERNO POSSANO ESSERE ASSEGNATE AGLI ATTUALI OPERATORI NAZIONALI MENTRE LE FREQUENZE PER LE TV LOCALI SONO INSUFFICIENTI

 

 Martedì 1° marzo si terrà a Roma la riunione del Comitato Nazionale Italia Digitale (nel quale AERANTI-CORALLO è rappresentata dal coordinatore avv. Marco Rossignoli), nell’ambito della quale verranno discusse le questioni legate alla definizione del calendario per il completamen-to della transizione alle trasmissioni televisive digitali terrestri. Le tv locali sono preoccupate per le prospettive del settore , in relazione alle norme introdotte dalla legge di stabilità 2011, che prevedono che nove delle ventisette frequenze (canali da 61 a 69 Uhf) originariamente pre-viste dal piano nazionale di assegnazione per le tv locali, vengano destinate ai servizi di comu-nicazione mobile in larga banda.

 

Con le diciotto frequenze rimanenti non è assolutamente possibile che tutte le tv locali delle aree ancora da digitalizzare ricevano le assegnazioni frequenziali e divengano operatori di rete, come invece è avvenuto nelle aree già digitalizzate. In particolare, il numero di diciotto fre-quenze è assolutamente insufficiente nelle regioni Toscana, Puglia, Calabria, Sicilia,

Leggi tutto: Areanti - Corallo informa

   

Scripta informa

COMUNICATO STAMPA

 

PROVINCIA DI MILANO, PLF E CHI LI AMA CI SEGUA PRESENTANO: 

" VICTOR STAFFETTA PER I RIFUGI DELLA CAMPANIA" e "RANDAGI D'AUTORE"

 

I soggetti coinvolti:

 

PROVINCIA DI MILANO

 istituzione sensibile ai problemi del mondo animale che attraverso l'UDA (Ufficio Diritti Animali)  si batte contro il randagismo, l'abbandono e le violenze sugli animali attraverso opera di informazione e formazione verso Associazioni, Comuni e cittadini.

 

PELOSI LIBERATION FRONT

 movimento libero e apolitico di animalisti convinti, in grado di mobilitarsi e mobilitare forze sane ed attive per fronteggiare emergenze umanitarie

 

CHI LI AMA CI SEGUA

 associazione storica del panorama animalista che da anni persegue obiettivi di giustizia e tolleranza nei confronti degli amici animali.

 

Cos'è la VICTOR STAFFETTA? Una raccolta itinerante di cibo, medicinali e aiuti vari che partendo da Milano si snoda per tutto lo stivale con 24 punti di raccolta autogestiti dai volontari. L'obiettivo è rappresentato da 20 tonnellate di cibo più altri aiuti.

 

Chi ne beneficerà?  Un gruppo di strutture e rifugi campani che, malgrado la buona volontà e gli sforzi di persone meravigliose, non sono in grado di garantire il livello minimo di vita  agli animali in custodia.

 

L'iniziativa, per la prima volta promossa da poi, con lo spirito di un' autentica staffetta, inizierà il passaggio degli aiuti di mano in mano fino ad arrivare a destinazione il 20 marzo a Napoli dove gli aiuti saranno smistati verso le destinazioni finali. 

 

 

 

La presentazione di questa originale e concreta iniziativa verrà effettuata con una Conferenza Stampa il giorno 28 febbraio alle ore 12.00 a Palazzo Isimbardi, Sala Pedenovi via Vivaio 1 Milano.

Oltre ai rappresentanti del Consiglio provinciale Bruno Dapei e Massimo Turci  parteciperanno:

Claudia Ciotti (UDA Provincia di Milano) Marco Fornari (PFL) Rosanna Marani (Chi li ama ci segua).

 

Nella stessa data, nello stesso incontro con la stampa, non contenti di quanto fatto con la staffetta, gli stessi soggetti presenteranno anche:

 

RANDAGI D'AUTORE una esposizione d'arte e poesia che tratta immagini, sculture, messaggi poetici che riguardino animali randagi, cani e gatti in particolare. Un modo nuovo e diverso per avvicinare i mondi della cultura e del volontariato, dell'arte e dell'animalismo. La manifestazione prevista da venerdì 26 marzo a domenica 3 aprile sarà ospitata nel cortile d'onore e nella Sala Pedenovi della Provincia di Milano in via Vivaio con ingresso gratuito.

 

Milano, 22 febbraio 2011

 

   

Antimafia Duemila informa

GIORGIO BONGIOVANNI INTERVISTATO DA RADIO POPOLARE ROMA
 
Domenica 27 febbraio alle ore 11,05 Radio Popolare Roma trasmetterà un’intervista del giornalista Danilo Di Chirico a Giorgio Bongiovanni all’interno del programma “Mammasantissima”
L’approfondimento della settimana tratterà il processo per le stragi del ‘93 che si sta svolgendo attualmente a Firenze e il ruolo dell’ex ministro dell’Interno, Nicola Mancino e dell’ex ministro della Giustizia, Giovanni Conso, all’interno della “trattativa” mafia-Stato.
Per ascoltare in streaming la puntata di “Mammasantissima”: http://www.radiopopolareroma.it/ascolta
 
Da lunedì 28 febbraio è possibile scaricare l’audio della puntata di “Mammasantissima” su:
 
 
   

Boati in Fadalto

FLASH: dopo una pausa, proseguono ancora i boati in zona Fadalto l'ultimo ieri mattina avvertito dalla popolazione. La situazione permane sotto osservazione dagli esperti.

   

Sindacato USB trasporti informa

Valutazione attuale: / 1
ScarsoOttimo 

COMUNICATO STAMPA 

 

METALMECCANICI: PAPI (USB), LA FIOM COME MARCHIONNE?

 

ALLA THALES ALENIA SPACE LA FIOM CHIEDE L’ESCLUSIONE DELLA USB PERCHE’

NON FIRMATARIA DI ACCORDO INTEGRATIVO

 

Nonostante la FIOM stia da tempo subendo l’offensiva di Marchionne, che vuole farla fuori dalla rappresentanza nelle “new co” di Fabbrica Italia a Pomigliano e Mirafiori perché non ha sottoscritto gli accordi insieme a FIM, UILM, UGL e FISMIC, ora la FIOM nazionale si ritrova al fianco proprio della FIM e della UILM per chiedere l’esclusione dell’Unione Sindacale di Base in quanto non firmataria di accordi.

 

 

Succede alla Thales Alenia Space, dove la FIOM, insieme a FIM e UIlM, chiede all’Azienda che nelle commissioni scaturite dall’accordo integrativo aziendale del 2005 siano presenti solo le RSU

Leggi tutto: Sindacato USB trasporti informa

   

Andrea Zanoni Ecorete informa

Comunicato del 17 febbraio 2011

 

Domani sera “MAFIOSI A CASA NOSTRA - rifiuti - appalti - denaro sporco” la conferenza che ha fatto tremare la Lega ed il Sindaco di Paese.

  

MAFIOSI A CASA NOSTRA - rifiuti - appalti - denaro sporco” è la conferenza pubblica che si terrà al BHR Hotel di Quinto di Treviso (tra Treviso e Paese) domani Venerdì 18 febbraio 2011 alle ore 20.45, organizzata dal Gruppo Consigliare Regionale di Italia dei Valori.

 

Si tratta di una conferenza censurata

Leggi tutto: Andrea Zanoni Ecorete informa

   

Energia nucleare = energia della morte!

Nucleare, difettosi 34 reattori francesi. Gli ambientalisti: “Rischio di catastrofi” 

 

 

Sorpresa: il nucleare francese rischia di fare cilecca. Diversi reattori transalpini sono infatti difettosi. Se n’è accorta la stessa società elettrica Edf, monitorando i 34 impianti da 900 megawatt colpiti da ripetuti incidenti. Sotto accusa il sistema di raffreddamento: se si guasta il circuito primario, il dispositivo di sicurezza potrebbe non bastare. Il rischio? La fusione del nocciolo del reattore. Con “conseguenze catastrofiche”, secondo l’associazione ambientalista Sortir du nucléaire che ha lanciato l’allarme

Leggi tutto: Energia nucleare = energia della morte!

   

Energia nucleare = energia della morte

Valutazione attuale: / 1
ScarsoOttimo 

La verità nascosta del rinascimento nucleare in India (e altrove) e il disastro annunciato di Jatapur

Praful Bidwai, analista politico, attivista ambientale e regular columnist di The Hindu

L'impianto nucleare di Jaitapur, di costruzione francese, è un disastro annunciato, che mette a repentaglio la biodiversità ed i mezzi di sussistenza locali. Il "rinascimento nucleare" globale propagandato da un decennio non si è materializzato. L'industria nucleare Usa resta affamato di ordini di nuovi reattori dal 1973 e il primo reattore dell'Europa occidentale dopo Chernobyl (1986) è in guai seri in Finlandia: 42 mesi di ritardo, il 90% di over budget ed un amaro contenzioso. Ma l'India sta andando avanti per creare un artificioso rinascimento nucleare, per quadruplicare la sua capacità nucleare entro il 2020 e per poi triplicarla entro il 2030 e sta pompando miliardi nell'importazioni di reattori da Francia, Russia e America e nelle conseguenti sovvenzioni alla nazionale Nuclear power corporation of India (Npcil) .

 

La prima vittima di tutto questo sarà l'ecosistema straordinariamente prezioso di Konkan,

Leggi tutto: Energia nucleare = energia della morte

   

Strane nuvole . . .

Cina, l'aviazione 'semina' nuvole per combattere la siccità

Grazie allo ioduro d'argento pioggia e neve artificiali cadono su alcune delle aree più riarse del gigante asiatico

Le autorità cinesi provocano artificialmente pioggia e neve sulle aree maggiormente colpite dalla siccità attraverso l'utilizzo di "proiettili" composti da ioduro d'argento che vengono sparati da terra o "seminati" nel cielo dai mezzi dell'air force nazionale.

 

Lo scorso martedì un cargo decollato dall'areoporto della citta di Jinan,

Leggi tutto: Strane nuvole . . .

   

Flash: anomala situazione politica in Italia

ITALIA:   nella serata di oggi Mercoledi' 9 Febbraio 2011 si registra sempre di piu' una strana situazione politica che fa riflettere. Il primo ministro ha affermato che denuncerà lo stato italiano. Tutte le piu' importanti Televisioni internazionali e Testate giornalistiche online aprono i loro notiziari con in prima notizia la descrizione di questa anomalia politica italiana.

   

ECCLATANTE SEGNO SOPRA LA RUSSIA

 Esclusiva  trasmissione no comment: immagine ripresa anche dai media russi.

JavaScript disabilitato!
Per visualizzare il contenuto devi abilitare il JavaScript dalle opzioni del tuo browser.

   

BOATI IN FADALTO - AGGIORNAMENTO

I BOATI CHE SI ODONO  IN FADALTO A CAVALLO TRA LE PROVINCIE DI TREVISO E BELLUNO PERMANGONO ANCORA UN MISTERO. POSSIAMO INFORMARE CHE DAI PRIMI RILEVAMENTI ESEGUITI IN QUESTE ULTIME ORE SI POSSONO CONFERMARE LE COMPONENTI VIBRAZIONALI CIOE' BOATI ASSOCIATI A PICCOLE SCOSSE SISMICHE. CONTINUEREMO A TENERE SOTTO OSSERVAZIONE QUESTA ZONA.

   

BOATI IN FADALTO - AGGIORNAMENTO

Un breve aggiornamento per quanto concerne il caso relativo ai boati che si odono in Fadalto tra le provincie di Treviso e Belluno: alcuni ricercatori sostengono che sono masse d'acqua sotterranee che si stanno spostando. Un volume d'acqua che è aumentato notevolmenet a causa delle numerose precipitazioni dell'autunno scorso. Permane alta l'attenzione a questo strano fenomeno.

   

BOATI IN FADALTO (TV-BL)

Continuano i misteriosi boati in Fadalto tra le provincie di Belluno e Treviso, registrate anche piccole scosse sismiche. In questi giorni i tecnici specializzati stanno raccogliendo piu' dati possibili per cercare di capire questo fenomeno al momento sconosciuto che sta diventando un caso nazionale. Ricordiamo che tali boati si odono dal mese di ottobre. Non si nasconde una certa preoccupazione tra la popolazione locale. La nostra emittente online seguirà l'evolversi della situazione incluse probabili esterne in sito.

   

NUOVO FORTE BOATO IN FADALTO BL

FLASH: 

Da alcune settimane gli abitanti delle zone del Fadalto avvertono forti boati, l'ultimo domenica sera intorno alle ore 18.00.

Quest'ultimo è stato sentito nei pressi dei laghi blu', diverse segnalazioni al 115. 

I Vigili del Fuoco stanno monitorando la zona e da oggi indagano gli esperti. Avvertita solo una scossa sismica registrata alle

 21.15 del 23-01-2011 di magnitudo 1,4.

   

Pagina 28 di 28

CONDIVIDI / SOCIAL NETWORK

Video in evidenza

Questo sito utilizza cookie tecnici e di terze parti per migliorare la navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’uso del sito stesso. Per i dettagli o per disattivare i cookie consulta la nostra cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque link del sito acconsenti all’uso dei cookie. Cookie Policy.