Giovedì, Agosto 24, 2017
   
Text Size

Pianeta Oggi News

 

RST SAIUZ TG EDIZIONE SPECIALE

SCOSSA TELLURICA A ISCHIA MAGNITUDO 4.0 SI REGISTRANO DIVERSI CROLLI, FERITI E ALCUNE PERSONE SOTTO LE MACERIE, IN DIRETTA SUL POSTO CON LA GIORNALISTA PINA MONTI DI TELEISCHIA PER LA RADIOCRONACA IN ESCLUSIVA PER RST RADIO SAIUZ TV - PIANETA OGGI TV ONLINE. www.radiosaiuz.it

UN RINGRAZIAMENTO PARTICOLARE PER LA COLLABORAZIONE A TELEISCHIA. www.teleischia.com

 

   

LA FIALETTA "MALEDETTA" DI COLLIN POWELL

Valutazione attuale: / 1
ScarsoOttimo 

Povera America bugiarda
di Giorgio Bongiovanni 
Quando l’Iraq ammise finalmente di avere queste armi [biologiche] nel 1995, le quantità erano grandi. Meno di un cucchiaino di antrace in polvere, un po’ meno di questa quantità [disse mostrando la fiala] – questo è più o meno un cucchiaino – meno di un cucchiaino di antrace in polvere in una busta fece chiudere il Senato degli Stati Uniti nell’autunno del 2001.
Molte centinaia di persone furono costrette a ricevere cure mediche di emergenza e due impiegati degli uffici postali furono uccisi solo a causa di questa quantità, più o meno, chiusa dentro una busta”. Con queste drammatiche parole, il 5 febbraio 2003, Collin Powell, allora segretario di Stato degli Stati Uniti d’America, intervenne al Consiglio di Sicurezza delle Nazioni Unite parlando di un “grosso faldone dei servizi segreti sulle armi biologiche dell’Iraq” e di laboratori mobili per la produzione di quelle armi, di testimonianze. Powell disse anche che l’Iraq avrebbe potuto produrre circa 25 mila litri di antrace, secondo quanto dicevano gli ispettori delle Nazioni Unite. 
Un discorso divenuto famoso per la presenza di quella filetta contenente polvere bianca, agitata come la prova Regina per giustificare l’invasione in Iraq. Un conflitto che ha “prodotto” 500.000 morti civili ed un milione di dispersi. Una prova che poi si scoprì essere falsa. Quelle informazioni diffuse davanti ai membri del Consiglio di sicurezza erano false e in Iraq non esistevano laboratori mobili né enormi arsenali di armi di distruzione di massa.

Leggi tutto: LA FIALETTA "MALEDETTA" DI COLLIN POWELL

   

PIANETA OGGI REPORTER - SPECIALE

ANOMALIE CLIMATICHE SEMPRE PIU' DIFFUSE:

LA VIOLENTISSIMA ONDATA DI MALTEMPO IN ALTO ADRIATICO, LA SITUAZIONE A JESOLO CAVALLINO TREPORTI (VE).

INTERVISTA AL DIRETTORE DEL CAMPING MEDITERRANEO FRANCESCO ENZO.

TRASMISSIONE IN COLLABORAZIONE CON IL CIRCUITO INTERREGIONALE RST SAIUZ E DTT TERRESTRE.

SI RINGRAZIA PER LA GENTILE ACCOGLIENZA IL DIRETTORE FRANCESCO ENZO.

REPORTAGE DI MASSIMO BONELLA DIRETTORE DI PIANETA OGGI TV ONLINE ALLNEWS

 

   

FORTE MALTEMPO NEL NORDEST D'ITALIA

NEWS - FLASH:  STA RIENTRANDO RAPIDAMENTE ALLA NORMALITA' LA SITUAZIONE IN ZONA JESOLO CAVALLINO TREPORTI, ANCHE IL CAMPING MEDITERRANEO STA USCENDO DALLA FASE DI EMERGENZA.

PROSSIMAMENTE IL SETTIMANALE PIANETA OGGI REPORTER SARA' DEDICATO A QUESTA SITUAZIONE CON UNA INTERVISTA AL DIRETTORE DEL CAMPING MEDITERRANEO FRANCESCO ENZO.

   

E.N.P.A. ENTE NAZIONALE PROTEZIONE ANIMALI INFO

Valutazione attuale: / 1
ScarsoOttimo 

 

INCENDI DOLOSI. ENPA: TOLLERANZA ZERO VERSO I TERRORISTI DELLA NATURA

Incendi. Paese in balia dell’illegalità, Enpa: passato il segno. Pronti a costituirci parte civile nei procedimenti giudiziari. Ora tolleranza zero

L’Ente Nazionale Protezione Animali si costituirà parte civile contro i criminali che verranno ritenuti responsabili di aver appiccato gli incendi nonché contro i soggetti istituzionalmente tenuti a salvaguardare il territorio e che non l’abbiano fatto; vale a dire contro gli amministratori ad ogni livello. Interverremo dunque contro problemi di criminalità e contro problemi di prevenzione mancata. Contro, dunque, situazioni di gravissima illegalità che hanno inferto un colpo durissimo al nostro patrimonio ambientale e di biodiversità, per ricostruire il quale – se possibile - ci vorranno decine di anni. E che hanno causato una vera ecatombe di animali, con centinaia di migliaia di selvatici, soffocati dal fumo o arsi vivi dalle fiamme. Tra le vittime anche moltissimi cuccioli, impossibilitati alla fuga. Con la loro morte in alcune zone abbiamo perso una intera generazione animale.

Leggi tutto: E.N.P.A. ENTE NAZIONALE PROTEZIONE ANIMALI INFO

   

RICORDANDO LA STRAGE ALLA STAZIONE DI BOLOGNA FS

REPERTORIO 2004, IN COLLABORAZIONE CON TELEIDEA CHIANCIANO

MA CHI STA DIETRO A QUESTE STRAGI, QUALI LE REGIE OCCULTE?!

   

NEWS - FLASH

FORTE ONDATA DI MALTEMPO IN NORD ITALIA.

SI REGISTRANO VITTIME TRA VENETO (BL) MARMOLADA E FRIULI

 

 

 

   

STRAGE TRENO ITALICUS

TRATTO DALLA RETE - ALCUNE SEQUENZE

MA CHI STA DIETRO A QUESTE STRAGI, QUALI LE REGIE OCCULTE?!

PER NON DIMENTICARE

   

COMMEMORAZIONE STRAGE DI BOLOGNA

In collaborazione con Modena Noi

   

STAZIONE DI BOLOGNA E USTICA: DUE STRAGI COLLEGATE: TUTTI HANNO VISTO TUTTI HANNO TACIUTO

Valutazione attuale: / 1
ScarsoOttimo 

di Franco Di Carlo e Riccardo Castagneri
2 agosto 1980
, una data che purtroppo evoca nell’immaginario collettivo una tragedia immane: la strage alla stazione di Bologna.
Anche quest’anno le solite passerelle, personalità delle istituzioni, della politica, le solite liturgie trite e ritrite “Si deve conoscere la verità”. Naturalmente le promesse che, come sempre, si arriverà a conoscere i motivi, il perché di questa strage, senza però che nessuno ufficialmente ponga l’accento sui depistaggi che hanno contrassegnato questa, così come le altre stragi, soprattutto una: strettamente collegata.
Poco si è anche parlato del depistaggio in merito all'aereo militare libico, precipitato sulle alture della Sila, in Calabria. Aereo caduto la stessa sera della strage di Ustica, il 27 giugno 1980, e opportunamente ritrovato o meglio, fatto ritrovare il 18 luglio successivo, tre settimane dopo, con un cadavere evidentemente deceduto da tempo, mentre ne volevano far figurare la morte e la caduta del caccia, lo stesso giorno del ritrovamento.
Questo quale maldestro tentativo di depistaggio atto ad evitare collegamenti con quanto accaduto il 27 giugno precedente nei cieli di Ustica.
Il 2 agosto la strage alla stazione di Bologna, conseguenza della tragedia di quaranta giorni prima.
Tutti hanno visto, tutti hanno taciuto, e coloro che non hanno taciuto, uno ad uno sono morti in circostanze anomale, misteriose, omicidi irrisolti, incidenti stradali o aerei, suicidi, infarti improvvisi.
Continuando a depistare, raccontando inverosimili favole all'opinione pubblica, parlando di attentati terroristici. Fino ad arrivare per la strage del 2 agosto alla condanna di Valerio Fioravanti e Francesca Mambro, i quali pur essendosi autoaccusati di altri omicidi e scontando i relativi ergastoli , non hanno mai accettato di essere ritenuti i responsabili della strage di Bologna, dichiarandosi sempre del tutto estranei e innocenti.

Leggi tutto: STAZIONE DI BOLOGNA E USTICA: DUE STRAGI COLLEGATE: TUTTI HANNO VISTO TUTTI HANNO TACIUTO

   

2 AGOSTO 1980 - STRAGE ALLA STAZIONE DI BOLOGNA

ALCUNE SEQUENZE DAL TG 3

   

TELEFRIULI HD INFORMA

L’informazione locale
e indipendente
mette su casa
a Pordenone
Inaugurazione redazione
Venerdì 21 luglio ore 18
Il gruppo Mediafriuli – di cui fanno parte l’emittente televisiva Telefriuli, il settimanale Il Friuli, i quotidiani
online ilfriuli.it e udineseblog.it e la concessionaria di pubblicità Euronews – ha aperto una nuova redazione
a Pordenone, in via Cavalleria 8/A, a due passi dall’Istituto Don Bosco. L’obiettivo è rafforzare il rapporto tra i
propri media e il Friuli occidentale, migliorare sempre più l’informazione su fatti e persone di questo territorio e
dare voce ai suoi cittadini. La città ha diritto a tutto questo: è motore economico e culturale ricco di peculiarità
ed eccellenze da raccontare. E i pordenonesi meritano un’informazione locale, indipendente e di qualità.
Gradiremmo festeggiare assieme a Lei la nuova sede e pertanto La invitiamo alla cerimonia inaugurale che si
svolgerà venerdì 21 luglio.
Il programma prevede un incontro di benvenuto alle 18 nell’auditorium dell’Istituito Don Bosco, in viale Grigoletti
3, per poter illustrare la nostra strategia editoriale al servizio della città e dell’intero Friuli.
Seguiranno il taglio del nastro nello spazio antistante la nuova redazione e, infine, un momento conviviale.

   

PIANETA OGGI REPORTER

"LO SFRUTTAMENTO DELLA GENTE"

DA VENEZIA, IMPORTANTE RIFLESSIONE DEL DOTT. GIOVANNI SGNAOLIN "ESPERTO NELLA TECNOLOGIA DELLA COMUNICAZIONE AUDIOVISIVA E MULTIMEDIALE".

IN COLLABORAZIONE CON IL CIRCUITO RST SAIUZ/PIANETAOGGI TV/ DTT

 

   

PANDORA TV SPECIALE "L'ARTE DELLA GUERRA - SUI 3 MARI DELL'EUROPA BANDIERA USA

a cura di Manlio Dinucci
editing Stefano CitrignoIl 6 luglio, in Polonia, il presidente Trump tiene a battesimo l’Iniziativa dei Tre mari, concepita dall’amministrazione Obama: una macroregione fomata da 12 paesi dell’Europa centrale ed orientale, direttamente sotto influenza Usa, che spezzerebbe di fatto l’Unione europea e si allargherebbe all’Ucraina e oltre.musica : Long note One Kevin MacLeod (incompetech.com)
Licensed under Creative Commons: By Attribution 3.0 License
http://creativecommons.org/licenses/b...

   

PIANETA OGGI

DA MESTRE - VENEZIA, PRESENTAZIONE DEL LIBRO DEL PROF. MICHELE BOATO DAL TITOLO "QUELLI DELLE CAUSE VINTE" IMMAGINI ED INTERVISTE.

IN COLLABORAZIONE CON RST SAIUZ TREVISO.

 

   

NEWS FLASH h17.10

MONFALCONE: TRENO IN TRASNSITO ALLA STAZIONE F.S. PERDE GAS ARGON, EVACUATA LA STAZIONE INTERVENTO DEI VIGILI DEL FUOCO, NON RISULTANO FERITI. BLOCCATA LA CIRCOLAZIONE DEI TRENI DI LINEA.

   

Pagina 1 di 29

CONDIVIDI / SOCIAL NETWORK

Video in evidenza

Questo sito utilizza cookie tecnici e di terze parti per migliorare la navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’uso del sito stesso. Per i dettagli o per disattivare i cookie consulta la nostra cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque link del sito acconsenti all’uso dei cookie. Cookie Policy.