Mercoledì, Novembre 14, 2018
   
Text Size

Megachip - Giulietto Chiesa

SPECIALE NO TAV

Megachip - Giulietto Chiesa

INTERVENTO DI ALBERTO PERINO DEL MOVIMENTO NO TAV

   

SPECIALE NO TAV SECONDA PARTE

Megachip - Giulietto Chiesa

RINGRAZIAMO PER LA COLLABORAZIONE NICOLA ALBERI DI TORINO.

 

MUOS DI NISCEMI, IL FUTURO DELLE GUERRE PASSA PER LA SICILIA

Megachip - Giulietto Chiesa

Valutazione attuale: / 1
ScarsoOttimo 

 

di Antonio Mazzeo - 12 febbraio 2014
Svettano spettrali su una collina della riserva naturale di Niscemi le tre mega-antenne del MUOS, il nuovo sistema di telecomunicazioni satellitari che guiderà le guerre globali delle forze armate Usa. Anni di mobilitazioni popolari, decine di cortei, sit-in, azioni dirette nonviolente, blocchi stradali, uno sciopero generale autogestito, invasioni di massa di una delle più grandi installazioni della Marina militare degli Stati Uniti nel Mediterraneo, non sono stati sufficienti a impedire la conclusione dei lavori del quarto terminale terrestre di uno dei programmi strategicamente più rilevanti del Pentagono. Politici e ministri di centrodestra e centrosinistra, generali, manager e azionisti del complesso militare, industriale e finanziario nazionale hanno fatto fronte comune con la borghesia mafiosa contro la popolazione siciliana e i numerosi comitati di base locali sorti in opposizione alle logiche di guerra e in difesa della salute, dell’ambiente e del territorio. Le azioni dei militanti No MUOS sono stato brutalmente represse dalle forze dell’ordine, centinaia di giovani e donne sono stati oggetto di vergognosi provvedimenti penali e sono fioccate multe e sanzioni per migliaia di euro. Nell’Isola sempre più fortezza armata, sono stati pesantemente ridotti gli spazi di agibilità politica e democratica e limitati le libertà e i diritti d’espressione.

Leggi tutto: MUOS DI NISCEMI, IL FUTURO DELLE GUERRE PASSA PER LA SICILIA

 

INTERVISTA A GIULIETTO CHIESA

Megachip - Giulietto Chiesa

A CURA DI RADIO ERRE di Recanati www.radioerre.net

 

 

INTERVISTA A GIULIETTO CHIESA

Megachip - Giulietto Chiesa

A CURA DI SIRACUSAOGGI.IT

IN COLLABORAZIONE CON MEGACHANNEL ZERO - RETE YOU TUBE

 

 

   

GIOCHI OLIMPICI E MENO OLIMPICI

Megachip - Giulietto Chiesa

 

di Giulietto Chiesa - 7 febbraio 2014
«Quante volte l'Occidente ha sbagliato i suoi calcoli riguardo alla Russia?»
Cominciano i giochi olimpici di Soci. Ma nello spazio tra il Caucaso e il Mar Nero si giocherà una partita ben più vasta è diversa da quella delle gare. È in corso - attorno alla Russia e dentro la Russia - qualcosa di molto simile a una guerra. Non la si può chiamare Nuova Guerra Fredda, perché le cose si presentano oggi in altra forma e con altri giocatori. Ma viene da pensare alle Olimpiadi di Mosca del 1980.

Anche allora l'Occidente si divise. L'intervento sovietico in Afghanistan , iniziato nel dicembre dell'anno precedente, aveva fatto scattare le ritorsioni. Washington fu assente, insieme ad alcuni altri paesi. L'Italia ci andò, come quasi tutti gli europei, dopo molte esitazioni e in mezzo a forti pressioni.

Leggi tutto: GIOCHI OLIMPICI E MENO OLIMPICI

   

GIULIETTO CHIESA AL PRIMO CANALE DELLA TV RUSSA

Megachip - Giulietto Chiesa

BREVE ESTRAPOLAZIONE IN COLLABORAZIONE CON MEGA CHANNEL ZERO - RETE YOU TUBE.

 

   

GIULIETTO CHIESA INTERVISTATO DALLA TV RUSSA

Megachip - Giulietto Chiesa

IN COLLABORAZIONE CON MEGA CHANNEL ZERO - RETE YOU TUBE.

 

   

EDITORIALE A CURA DI GIULIETTO CHIESA

Megachip - Giulietto Chiesa

LA NUOVA LEGGE ELETTORALE.

   

GIULIETTO CHIESA EDITORIALE

Megachip - Giulietto Chiesa

Valutazione attuale: / 2
ScarsoOttimo 

"I FORCONI"

   

DA TORINO PROGRAMMA NO COMMENT

Megachip - Giulietto Chiesa

Valutazione attuale: / 1
ScarsoOttimo 

SI RINGRAZIA PER LA COLLABORAZIONE NICOLA ALBERI DI ALTERNATIVA.

DICEMBRE 2013

   

GIULIETTO CHIESA - EDITORIALE

Megachip - Giulietto Chiesa

LOGICHE DA GUERRA FREDDA: CHI SI PRENDE L'UCRAINA?

 

   
   

GIULIETTO CHIESA A COMACCHIO PARTE 2

Megachip - Giulietto Chiesa

 

   

GIULIETTO CHIESA A COMACCHIO PARTE 3

Megachip - Giulietto Chiesa

 

   

GIULIETTO CHIESA A COMACCHIO PARTE 4

Megachip - Giulietto Chiesa

 

   

GIULIETTO CHIESA A COMACCHIO PARTE 5

Megachip - Giulietto Chiesa

 

   

GIULIETTO CHIESA A COMACCHIO

Megachip - Giulietto Chiesa

 

   

RAPPORTI UE - RUSSIA AD ALTO RISCHIO

Megachip - Giulietto Chiesa

Valutazione attuale: / 1
ScarsoOttimo 

 

di Giulietto Chiesa - 7 novembre 2013
Nell’indifferenza generale dei media italiani (un po’ meno di quelli europei, ma è la stessa cosa) si giocherà, a fine mese, a Vilnius, una partita strategica cruciale tra Russia ed Europa. Il suo significato, per quanto brutale, è questo: chi si prende l’Ucraina?

Va detto subito che, in casi come questo, una grande responsabilità è nelle mani dei dirigenti del paese contestato: quella di essere stati più o meno capaci di difendersi, più o meno dignitosi anche nella sconfitta, più o meno consci del ruolo di difensori della propria identità nazionale. Nel caso in questione i leader ucraini hanno dimostrato di essere negli scalini più bassi. E che la sorte assista loro e i loro soggetti.

Ma la responsabilità maggiore sta nei pretendenti al loro dominio. Come andrà a finire a Vilnius è ancora, in piccola parte, da decidere perché non tutte le carte sono ancora scese sul tavolo. Quello che è certo è che i preparativi sono molto avanzati: tutti i documenti dell’”associazione” dell’Ucraina all’Unione Europea sono già pronti per essere firmati. Resta solo da decidere se la signora Julia Timoshenko – la Giovanna D’Arco di Ucraina, come la descrivono gli ammiratori, esagerando non poco le sue qualità spirituali – sarà liberata dalla prigione in cui si trova da due anni (meno della metà della reclusione di 7 che un tribunale ucraino le ha inflitto per “abuso di potere” e altri ammennicoli piuttosto pesanti).

Leggi tutto: RAPPORTI UE - RUSSIA AD ALTO RISCHIO

   

Pagina 3 di 12

CONDIVIDI / SOCIAL NETWORK

Video in evidenza

Questo sito utilizza cookie tecnici e di terze parti per migliorare la navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’uso del sito stesso. Per i dettagli o per disattivare i cookie consulta la nostra cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque link del sito acconsenti all’uso dei cookie. Cookie Policy.