Martedì, Dicembre 12, 2017
   
Text Size

AYLAN, AMORE MIO DI ERIKA PAIS

Arte Cultura e Spiritualità

Valutazione attuale: / 1
ScarsoOttimo 

 

AYLAN:  


CARO AYLAN, AMORE MIO, NON MERITO DI PRONUNCIARE IL TUO DOLCE NOME.  
NON SONO DEGNA DI VEDERE UNA ED UN'ALTRA VOLTA IL TUO PICCOLO CORPO SULLA SABBIA.  
SEMBRI ADDORMENTATO IN UN DOLCE SONNO. L'ACQUA TI BAGNA UNA ED UN'ALTRA VOLTA. QUELLA STESSA ACQUA CHE HA INGHOTTITO LA TUA INFANZIA, ORA TI BATTEZZA DOLCEMENTE ACCOMPAGNANDO IL TUO CAMMINO VERSO IL PADRE.  
PERDONAMI CARO AYLAN. PERDONA IL FATTO CHE TI SCRIVO. PERDONA CHE MENTRE TU AGONIZZAVI RESPIRANDO L'ODIO SFRENATO DI QUESTA UMANITÀ DELLA QUALE IO FACCIO PARTE, IO STAVO SICURAMENTE PENSANDO A QUALCHE PROBLEMA SUPERFLUO O ERO PREOCCUPATA PER QUALCHE SCIOCCHEZZA.  
PERMETTIMI MIO PICCOLO ANGELO, D’IMMAGINARE CHE ADESSO GIOCHI IN QUELLA SABBIA CHE IERI È STATA LA TUA TOMBA.  
LASCIAMI IMMAGINARE PER UN SECONDO CHE

RIDI FELICE, FACENDO PICCOLI CASTELLI CON UNA PALETTA DI PLASTICA ROSSA. LASCIA CHE IO T’IMMAGINI, COME SE FOSSI UN MIO PICCOLO FIGLIO CHE CORRE SCAPPANDO DALLE ONDE E GUSTA UN GELATO ALLA FRAGOLA.  
SEI UN EROE, SAI MIO DOLCE AMORE? PERCHÉ OGGI, TUTTI GUARDANDO LA TUA FOTO, HANNO RICEVUTO UNO SCHIAFFO IN FACCIA E MOLTI SI SONO DECISI A SCENDERE IN STRADA PER SOCCORRERE QUELLI CUE, COME LA TUA FAMIGLIA, ARRIVANO SULLE SPIAGGE.  
MA PURTROPPO AMORE MIO, PRIMA DEVONO AVERE LA FORZA DI ARRIVARE FINO AD ESSE.  
PERCHÉ CI SONO ESSERI CHE FANNO AFFARI CON LORO E LI AMMAZZANO PRIMA DI ARRIVARE.  
PERDONAMI ANGIOLETTO, PERCHÉ NON HO AVUTO LA FORZA DI FARE QUALCOSA PER TE.  
PERDONAMI PERCHÉ NON TI HO CONOSCIUTO FINO QUANDO NON HO VISTO IL TUO PICCOLO CORPICINO.   
PERDONAMI PER QUESTE LACRIME CHE ORA VERSO IPOCRITAMENTE.  
PERDONAMI PER FAVORE, PERCHÉ SONO ARRIVATA TARDI.  
PERDONAMI PERCHÉ POSSIEDO OCCHI, PIEDI, MANI, CORPO, VITA E TU ORA NON HAI NIENTE.  
MA SAI UNA COSA? ADESSO HAI IL PADRE CHE TI PROTEGGE, MENTRE T’INSEGNA  DEL MARE, DELLE STELLE, DEL PARADISO.  
DAMMI FORZA, MIO BEL BAMBINO, PER POTER GRIDARE SENZA PAURA E COLPIRE SENZA ESITAZIONE TUTTI COLORO CHE TI HANNO PERSEGUITATO. TUTTI COLORO CHE TI HANNO PROIBITO DI CRESCERE.  
T’IMMAGINO GIOCARE A NASCONDINO CON L'ARCOBALENO, MENTRE TIENI CON LA TUA PICCOLA MANO PUGNI DI POLVERE DI STELLE E BEVI DALLA VIA LATTEA.  
QUELLO È IL TUO PREMIO PER AVER OFFERTO LA TUA VITA CARO AYLAN.  
NEL FRATTEMPO, NOI QUI IN QUESTO INFERNO, DOBBIAMO RICORDARE LA TUA IMMAGINE.  
TI CHIEDO IL PERMESSO DI CONSERVARE IL TUO RICORDO, PER RIPORTARTI ALLA MEMORIA OGNI VOLTA CHE QUALCOSA MI SCORAGGIA.  
TI CHIEDO IL PERMESSO DI METTERE IL TUO NOME NEL MIO CUORE E DISEGNARE IL TUO VISO SUL MIO CUSCINO. SE ME LO PERMETTI VOGLIO PORTARTI SEMPRE NELLA MIA COSCIENZA, COME IL PEGGIORE PECCATO CHE HO COMMESSO: ARRIVARE TARDI PER TE. DISTRARMI NEI LABIRINTI DI QUESTO MONDO OSCURO CHE CI INGHIOTTE, COME LA MAREA HA INGHIOTTITO TE.  
DAMMI FORZA CREATURA, PER CHIEDERE AL PADRE DI ALZARE LA SUA SPADA CONTRO I TUOI ASSASSINI.  
DAMMI FORZA PER DORMIRE SEMPRE MENO E CAMMINARE DI PIÙ.  
PERDONA QUESTO MIO ATTO DI ARROGANZA NELLO SCRIVERTI. COME POSSO PENSARE CHE SIA POSSIBILE RIVOLGERMI AD UN ESSERE COSÌ ELEVATO? SALUTA IL PADRE, AYLAN MIO, DIGLI CHE SONO QUI.  
CHE ANCHE SE NON MI VEDE, PERCHÉ NON LO MERITO, CONTINUO A SOPRAVVIVERE SOTTO IL SOLE.  
LASCIA CHE TI SCRIVA QUALCHE VOLTA, PICCOLO AYLAN, A TE ED AI TUOI FRATELLINI, MIGLIAIA DI BAMBINI CHE SI SACRIFICANO OGNI GIORNO, UCCISI DA QUESTA UMANITÀ, LETTERE LUNGHISSIME CHE PARLANO DELLA GIUSTIZIA E DELL'AMORE.  
QUALCHE COMETA PASSERÀ VOLANDO E GLIELE CONSEGNERÀ OVUNQUE SI TROVINO.  
LASCIA CHE IO BACI I TUOI PIEDI, INCANTEVOLE BAMBINO, CHE ORA NON POSSONO PIÙ CAMMINARE, MA CHE HANNO LASCIATO UN’IMPRONTA CHE VOGLIO SEMPRE PERCORRERE.
LASCIAMI PIANGERE PER TE CARO AYLAN, E LASCIAMI PIANGERE PER ME, PERCHÉ LE MIE LACRIME ARRIVERANNO AL MARE, A QUEL MARE CHE PRESTO IL PADRE SOLLEVERÀ.

 

 
Erika País  

 

CONDIVIDI / SOCIAL NETWORK

Video in evidenza

Questo sito utilizza cookie tecnici e di terze parti per migliorare la navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’uso del sito stesso. Per i dettagli o per disattivare i cookie consulta la nostra cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque link del sito acconsenti all’uso dei cookie. Cookie Policy.