Martedì, Dicembre 12, 2017
   
Text Size

LA VERGINE MARIA, SANTA E ADDOLORATA LAGRIMA SANGUE

Arte Cultura e Spiritualità

Valutazione attuale: / 0
ScarsoOttimo 

 

GIAMPILIERI: LA VERGINE INSISTE

Dopo quasi 20 anni torniamo a Giampilieri Marina, qualche km a sud di Messina, poichè i fenomeni prodigiosi che si sono prodotti senza soluzione di continuità in tutti questi anni nella piccola ed umile stanzetta della abitazione della sig.a Pina Micali hanno tracciato una rilevante e significativa attività dimostrativa.
Ricordiamo in passato, tra le altre cose accadute..., di come mura, quadri e immagini religiose e soprattutto del cotone, venissero invisibilmente rigati e segnati con del sangue... scaturito dal nulla... sangue che sovente disegnava misteriosi geroglifici e parole di richiamo al "sacro"  e che inequivocabilmente diffondeva lo stesso identico profumo che ben conosciamo in tutti i simili casi e soprattutto negli Stigmatizzati, come il nostro Giorgio. Comunemente lo definiamo "odore di rose".

 


Anche il famoso rilievo bronzeo del volto del Cristo sofferente, oggi ancor lì dentro una piccola teca, sanguinò più di una volta e fu al centro dell'attenzione mediatica e popolare destando non poche apprensioni nella riluttante Curia messinese del tempo.

Questa volta anche la "scelta" della statua sembra essere di pertinente drammaticità: "l'Addolorata". Un modello di circa 100/120 cm. donato alla sig.a Pina da un sacerdote agrigentino, e che il sabato 25 Ottobre c.a. ha prodigiosamente ed incredibilmente iniziato a sanguinare o se preferiamo a lacrimare sangue. Ed anche, da quel che appare "de visu"..., in maniera abbastanza copiosa.

Sangue che non pareva per nulla stratificato o coagulato, anzi si aveva la netta e viva impressione che in modo impercettibile continuasse a sgorgare dalla sua fonte: gli occhi.

Entriamo nella casa dove questa stanza, di non oltre 20 mq, è naturalmente gremita da tanta gente in cerca di grazie e di miracoli, tra cui scorgiamo chiaramente persone con palese sofferenza fisica... In religioso silenzio, dinnanzi alla statua della Madonnina piangente ed a tutte le altre reliquie, recitiamo pure qualche Ave Maria dell'immancabile Rosario assieme agli altri, facendo garbatamente notare alla fine in aggiunta a quanto chiosato dalla signora che dirigeva le preghiere - "… cosa vuole la Madonna?  Lei vuole che preghiamo. Bisogna pregare sempre..." - che le preghiere sono importanti ma bisogna anche pentirsi, ravvedersi e rivedere la propria condotta di vita. Ricevendone un naturale assenso...

Dopodiché cerchiamo la padrona di casa, la... "veggente" Pina, la quale eppur si ricordava di noi dopo tutti questi anni. Ci ritiriamo in un posto isolato dalla gente, nella Cappella realizzata dove vi era un piccolo giardino interno, per scambiare nel giro di non oltre 4/5 minuti qualche parola, giusto per comprendere di come questo "feeling" che lei ha con la Vergine dura da molto tempo, che lei la vede spesso nelle sembianze che mi mostrò nel quadro centrale al muro molto simile a quella descritta da Giorgio nelle sue prime visioni, di come le appare solo a lei anche in presenza di altri, di come i semplici Suoi messaggi invitino al pentimento ed alla preghiera.

Giusto il tempo, oltre che di una foto insieme, di... sincerarci della sua buona fede e dei suoi semplici intenti....

 

CONDIVIDI / SOCIAL NETWORK

Video in evidenza

Questo sito utilizza cookie tecnici e di terze parti per migliorare la navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’uso del sito stesso. Per i dettagli o per disattivare i cookie consulta la nostra cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque link del sito acconsenti all’uso dei cookie. Cookie Policy.