Domenica, Ottobre 22, 2017
   
Text Size

Antimafia Duemila & Terzo Millennio

Ecuador

Antimafia Duemila & Terzo Millennio

ECUADOR, SENTENZA STORICA CONTRO CHEVRON
L'Amazzonia e i suoi abitanti vittime dell'inquinamento sfrenato prodotto dalla multinazionale del petrolio saranno risarciti a suon di milioni

La giustizia ecuadoriana ha condannato lunedì la Chevron a pagare una multa milionaria

Leggi tutto: Ecuador

 

TeleJato Notizie

Antimafia Duemila & Terzo Millennio

Valutazione attuale: / 1
ScarsoOttimo 

Commemorazione del 23 Maggio. TeleJato Notizie Direttore Pino Maniaci.

JavaScript disabilitato!
Per visualizzare il contenuto devi abilitare il JavaScript dalle opzioni del tuo browser.

 

Alex Zanotelli

Antimafia Duemila & Terzo Millennio

Intervista ad Alex Zanotelli a cura di Massimo Bonella "Direttore di www.pianetaoggitv.net" Trasmissione di archivio Eticamente 2009 Teglio Veneto - Venezia. Prima parte.

JavaScript disabilitato!
Per visualizzare il contenuto devi abilitare il JavaScript dalle opzioni del tuo browser.

 

Alex Zanotelli

Antimafia Duemila & Terzo Millennio

Intervista ad Alex Zanotelli a cura di Massimo Bonella "Direttore di www.pianetaoggitv.net" Trasmissione di archivio Eticamente 2009 Teglio Veneto - Venezia. Seconda parte.

JavaScript disabilitato!
Per visualizzare il contenuto devi abilitare il JavaScript dalle opzioni del tuo browser.

 

Antimafia Duemila Testata giornalistica www.antimafiaduemila.com

Antimafia Duemila & Terzo Millennio

Verità storica e giudiziaria sui mandanti della strage di via D'Amelio

di Lorenzo Baldo - 16 febbraio 2011

 

 

Busto Arsizio (VA). Una pioggia insistente fa da cornice alla presentazione del libro “Gli ultimi giorni di Paolo Borsellino” nella cittadina alle porte di Varese. Il giornalista de Il Sole 24 Ore, Massimiliano di Giovanni, introduce l'incontro presso la sala della libreria Boragno. Di Giovanni è inizialmente pessimista sulla possibilità di raggiungere una verità giudiziaria sulla strage di via D'Amelio e si appella quindi al raggiungimento di una verità per lo meno storica. In rappresentanza della casa editrice Aliberti c'è il giornalista e scrittore Edoardo Montolli che replica alla provocazione del moderatore con un'esortazione alla pretesa di una verità giudiziaria, prima ancora che storica. Accanto a lui è seduto Salvatore Borsellino che si unisce immediatamente a quella pretesa di verità, la sua stessa causa di vita. “Sono sicuro – afferma con convinzione il fratello del giudice assassinato alzandosi in piedi – che non ci sarà solo una verità storica, ma anche giudiziaria!”. In sala tutti gli occhi sono puntati su di lui. “Anche a noi questo Paese non piace – rimarca Salvatore citando la frase tanto cara a Borsellino sulla città di Palermo che, pur non essendo da lui apprezzata, andava ugualmente amata per poterla cambiare – ma dobbiamo lottare per cambiarlo e perché alla fine valga la pena di viverci!”. Il senso di disgusto e di rabbia per lo squallore della nostra classe politica corrotta e impunita vibra potente nell'applauso del pubblico. Il direttore di Antimafia Duemila, Giorgio Bongiovanni, affronta subito le questioni più spinose contenute nel libro. Dal depistaggio a carattere istituzionale nelle prime indagini sulla strage di via D'Amelio, che mese dopo mese assume forma nella nuova inchiesta della procura di Caltanissetta, fino al mistero della sparizione dell'agenda rossa di Paolo Borsellino. Bongiovanni cita le dichiarazioni di Gaspare Spatuzza sulla presenza di un uomo dei Servizi Segreti nel garage dove si stava imbottendo di esplosivo la 126 fatta esplodere in via D'Amelio. Nell'auditorium non vola una mosca. Per il nostro direttore l'assoluta gravità di quella circostanza evocata da un ex mafioso del calibro di Spatuzza dovrebbe far scendere la gente nelle piazze; l'opinione pubblica dovrebbe, in maniera compatta, esigere una volta per tutta la verità su quelle stragi di Stato. Bongiovanni illustra minuziosamente l'esistenza delle due trattative tra Stato e Mafia: la prima iniziata attraverso l'ex sindaco di Palermo, Vito Ciancimino, e la seconda traghettata attraverso Marcello dell'Utri verso quello che diviene un vero e proprio “accordo” tra due poteri. Il direttore di Antimafia Duemila torna sulla polemica sollevata

Leggi tutto: Antimafia Duemila Testata giornalistica www.antimafiaduemila.com

 

L'idea delle stragi nella mente violenta di Matteo Messina Denaro

Antimafia Duemila & Terzo Millennio

di Rino Giacalone - 7 febbraio 2011

 
La sua «firma» è nelle stragi del 1993, quelle che hanno mietuto vittime a Roma, Milano e Firenze. Stragi dalla matrice mafiosa, decise scegliendo i luoghi da colpire con i libri d’arte italiana tra le mani, a indicarli sarebbe stato proprio l’attuale super latitante di Castelvetrano Matteo Messina Denaro, lui, il boss, ricercato dal giugno 1993, secondo i pentiti...


...di arte ed archeologia se ne intende, capacità anche questa ereditata dal padre, il padrino Francesco, che a lui lasciò il bastone del comando mafioso della Sicilia occidentale.
I luoghi scelti per gli attentati del 1993 celerebbero scenari particolari: l’attentato a Firenze in via dei Georgofili pare sia stato deciso per

Leggi tutto: L'idea delle stragi nella mente violenta di Matteo Messina Denaro

   

Associazione Georgofili "Conso non ha chiarito. Faccia i nomi"

Antimafia Duemila & Terzo Millennio

15 febbraio 2011
Firenze.
L'ex Guardasigilli Giovanni Conso ''ha parlato di funzionari che potrebbero aver preso contatti con la mafia.
   


Allora lo dica, faccia nomi e cognomi''.
Lo ha detto Giovanna Maggiani Chelli, presidente dell' associazione tra i familiari delle vittime di via dei Georgofili, commentando la

Leggi tutto: Associazione Georgofili "Conso non ha chiarito. Faccia i nomi"

   

Lorenzo Baldo Vicedirettore della rivista Antimafia Duemila sull'attacco a Giorgio Bongiovanni

Antimafia Duemila & Terzo Millennio

Valutazione attuale: / 1
ScarsoOttimo 

L'arte dell'inganno

di Lorenzo Baldo

6 febbraio 2011

 

Sabato 5 febbraio il quotidiano Libero pubblica in prima pagina un richiamo dal titolo “Show a Palermo. E l'Et della procura accusa il Cav d'omicidio”. A pagina 4 segue un ampio approfondimento a tutta pagina sulla presentazione del libro “Gli ultimi giorni di Paolo Borsellino” tenutasi a Palermo lo scorso 29 gennaio.

 

 

Il taglio dell'articolo firmato da Franco Bechis si qualifica immediatamente fin dal titolo stesso. L'attacco mirato alla persona del nostro direttore, Giorgio Bongiovanni, viene utilizzato per colpire i due

Leggi tutto: Lorenzo Baldo Vicedirettore della rivista Antimafia Duemila sull'attacco a Giorgio Bongiovanni

   

Lettera di Giorgio Bongiovanni Direttore della rivista Antimafia Duemila

Antimafia Duemila & Terzo Millennio

Lettera a Maurizio Belpietro

di Giorgio Bongiovanni

6 febbraio 2011

 

Egr. dott. Belpietro,

le scrivo in merito all'articolo “Pm su Marte. Il partito dei giudici si affida agli alieni” pubblicato su Libero a firma del vicedirettore Franco Bechis.

Premetto che non sono un alieno, anche se preferirei esserlo piuttosto che appartenere ad una razza umana che si è macchiata e continua a macchiarsi dei peggiori crimini perpetrati dall'uomo contro l'uomo. Sono un uomo di fede, questo sì, segnato da una profonda esperienza spirituale che non ha nulla a che vedere con la mia attività giornalistica.

 

Per quanto riguarda il mio intervento all'Aula Magna di Giurisprudenza del 29 gennaio scorso non ho mai

Leggi tutto: Lettera di Giorgio Bongiovanni Direttore della rivista Antimafia Duemila

   

GIORGIO BONGIOVANNI ANTIMAFIA DUEMILA

Antimafia Duemila & Terzo Millennio

SPIEGAZIONI DI GIORGIO BONGIOVANNI "DIRETTORE DELLA RIVISTA ANTIMAFIA DUEMILA (WWW.ANTIMAFIADUEMILA.COM) AI MICROFONI DI PIANETA OGGI TV ONLINE RELATIVE  ALLA LETTERA DI CHIARIMENTO E DI RISPOSTA AL DIRETTORE MAURIZIO BELPIETRO DEL GIORNALE LIBERO, DOPO LA PUBBLICAZIONE DELL'ARTICOLO "PM SU MARTE. IL PARTITO DEI GIUDICI SI AFFIDA AGLI ALIENI."

BREVE INTERVISTA A CURA DI MASSIMO BONELLA "DIRETTORE DI PIANETA OGGI TV ONLINE.

JavaScript disabilitato!
Per visualizzare il contenuto devi abilitare il JavaScript dalle opzioni del tuo browser.

 

 

   

Editoriale di Giorgio Bongiovanni e Anna Petrozzi - da Antimafia Duemila

Antimafia Duemila & Terzo Millennio

Valutazione attuale: / 1
ScarsoOttimo 

 

L'accordo

di
Giorgio Bongiovanni e Anna Petrozzi

Un inquietante negoziato sul 41bis irrompe nel panorama delle indagini sui moventi e sui mandanti esterni delle stragi del 1993. Già il pm Gabriele Chelazzi aveva seguito questa pista che però non è stata mai ripresa. Il ministro della giustizia Giovanni Conso rivela che nelle alte sfere della prima repubblica già si conoscevano le intenzioni conciliatorie di Provenzano, il vero stratega della Cosa Nostra vincente, l’ideatore della mafia invisibile che, senza indugi, indicava

Leggi tutto: Editoriale di Giorgio Bongiovanni e Anna Petrozzi - da Antimafia Duemila

   

TELEJATO SICILIA

Antimafia Duemila & Terzo Millennio

TELEJATO, UNA TELEVISIONE MOLTO NOTA A LIVELLO INTERNAZIONALE DIRETTA DA PINO MANIACI PER I GRANDI CONTENUTI GIORNALISTICI.  DALLO SCORSO SETTEMBRE E' INIZIATA UNA COLLABORAZIONE CON PIANETA OGGI TV ONLINE PER LA MESSA IN ONDA DI ALCUNE NOSTRE TRASMISSIONI DI APPROFONDIMENTO E VICEVERSA.

JavaScript disabilitato!
Per visualizzare il contenuto devi abilitare il JavaScript dalle opzioni del tuo browser.

   

Presentazione libro "Gli Ultimi Giorni di Paolo Borsellino"

Antimafia Duemila & Terzo Millennio

Martedì 15 febbraio, alle 21:00, saranno presenti presso la Libreria Boragno di Busto Arsizio, Lorenzo Baldo e Giorgio Bongiovanni, autori del recentissimo “Gli ultimi giorni di Paolo Borsellino” uscito per Aliberti Editore nel 2010, che ripercorre la storia dell’attentato di via D’Amelio ricostruendo alcuni momenti chiave della vita del giudice e della sua tragica, e ancora misteriosa, scomparsa. Per l’occasione sarà presente in Galleria anche Salvatore Borsellino, fratello minore del magistrato e fondatore del “Movimento delle agende rosse”. L’introduzione sarà a cura di Massimiliano Di Giovanni.
Entrambe le serate sono a ingresso libero; al termine degli incontri gli autori saranno disponibili per rispondere alle domande del pubblico.

   

TELEJATO SICILIA

Antimafia Duemila & Terzo Millennio

19 Luglio 2008 conferenza antimafia. Interviste ai PM Caselli, Scarpinato, Ingroia e a Rita Borsellino.

JavaScript disabilitato!
Per visualizzare il contenuto devi abilitare il JavaScript dalle opzioni del tuo browser.

   

REDAZIONE ANTIMAFIA DUEMILA INFO

Antimafia Duemila & Terzo Millennio

Vi informiamo che Radio Radicale.it ha pubblicato l'audio integrale della Presentazione del libro “Gli ultimi giorni di Paolo Borsellino”:  http://www.radioradicale.it/scheda/320230/presentazione-del-libro-gli-ultimi-giorni-di-paolo-borsellino   

   

LA SOCIETA' DI OGGI ......

Antimafia Duemila & Terzo Millennio

Il silenzio dei padri per le notti di Arcore

di Claudio Fava - 22 gennaio 2011

 

Non solo il cavaliere, non solo le ragazzine, non solo le maitresse e gli adulatori, non solo gli amici travestiti da maggiordomi, le procacciatrici di sesso, i dischi di Apicella e la lap dance in cantina: in questa storia da basso impero ci sono anche i padri. E sono l’evocazione più sfrontata, più malinconica di cosa sia rimasto dell’Italia ai tempi di Berlusconi.

 

I padri che amministrano le figlie, che le introducono alla corte del drago, le istruiscono, le accompagnano all’imbocco della notte. I padri che chiedono meticoloso conto e ragione delle loro performance, che si lagnano perché la nomination del Berlusca le ha escluse, che chiedono a quelle loro figlie di non sfigurare, di impegnarsi di più a letto, di meritarsi i favori del vecchio sultano.

 

I padri un po’ prosseneti, un po’ procuratori che smanacciano la vita di quelle ragazze comese fossero biglietti della lotteria e si aggrappano alle fregole del capo

Leggi tutto: LA SOCIETA' DI OGGI ......

   

CONFERENZA SULLA PRESENTAZIONE DEL LIBRO DI GIORGIO BONGIOVANNI E LORENZO BALDO "GLI ULTIMI GIORNI DI PAOLO BORSELLINO"

Antimafia Duemila & Terzo Millennio

PRESENTAZIONE DEL LIBRO “GLI ULTIMI GIORNI DI PAOLO BORSELLINO”

 

E' una conferenza intensa ed emozionante quella che si è appena conclusa all'Aula Magna della Falcoltà di Giurisprudenza di Palermo. Organizzata dalla redazione di Antimafia Duemila per presentare il libro scritto da Giorgio Bongiovanni e Lorenzo Baldo “Gli ultimi giorni di Paolo Borsellino” (Aliberti Editore).

 

Un “libro che ti prende il cuore e la mente”, ha dichiarato Antonino Di Matteo, uno dei magistrati che indagano sulla trattativa tra Stato e mafia nel periodo stragista in cui furono assassinati i giudici Giovanni Falcone e Paolo Borsellino e tra i relatori dell'incontro. “Le pagine del libro – ha proseguito Di Matteo – trasudano di

Leggi tutto: CONFERENZA SULLA PRESENTAZIONE DEL LIBRO DI GIORGIO BONGIOVANNI E LORENZO BALDO "GLI ULTIMI GIORNI DI PAOLO BORSELLINO"

   

Presentazione del libro "Gli ultimi Giorni di Paolo Borsellino"

Antimafia Duemila & Terzo Millennio

In collegamento video intervista a Giorgio Bongiovanni "Direttore della rivista Antimafia Duemila www.antimafiaduemila.com" sulla presentazione del libro "Gli Ultimi Giorni di Paolo Borsellino", scritto da Giorgio Bongiovanni e da Lorenzo Baldo "Vice Direttore della rivista Antimafia Duemila". Trasmissione in collaborazione con TeleIdea Chianciano Terme e TeleJato Sicilia conduce Massimo Bonella "Direttore di Pianeta Oggi Tv online" emittente all news.

JavaScript disabilitato!
Per visualizzare il contenuto devi abilitare il JavaScript dalle opzioni del tuo browser.

   

Intervista a Giorgio Bongiovanni

Antimafia Duemila & Terzo Millennio

In collegamento video da Pordenone intervista a tutto campo a Giorgio Bongiovanni "Direttore della Rivista Antimafia Duemila e stigmatizzato a Fatima". In collaborazione con TeleIdea Chianciano Terme e TeleJato Sicilia. Per maggiori approfondimenti, vi invitiamo a visionare i seguenti siti internet: www.antimafiaduemila.com  e www.giorgiobongiovanni.it 

JavaScript disabilitato!
Per visualizzare il contenuto devi abilitare il JavaScript dalle opzioni del tuo browser.

   

Stragi di Capaci e via D'Amelio

Antimafia Duemila & Terzo Millennio

Caro papÀ, ti scrivo...

di Manfredi Borsellino - 19 gennaio 2011

 

Il primo pomeriggio di quel 23 maggio studiavo a casa dei miei genitori, preparavo l’esame di diritto commerciale, ero esattamente allo “zenit” del mio percorso universitario.

Mio padre era andato, da solo e a piedi, eludendo come solo lui sapeva fare i ragazzi della scorta, dal barbiere Paolo Biondo, nella via Zandonai, dove nel bel mezzo del “taglio” fu raggiunto dalla telefonata di un collega che gli comunicava dell’attentato a Giovanni Falcone lungo l’autostrada Palermo-Punta Raisi

Ricordo bene che mio padre, ancora con tracce di schiuma da barba sul viso, avendo dimenticato le chiavi di casa bussò alla porta mentre io ero già pietrificato innanzi la televisione che in diretta trasmetteva le prime notizie sull’accaduto. Aprii la porta ad un uomo sconvolto, non ebbi il coraggio di chiedergli nulla né lui proferì parola.

Si cambiò e raccomandandomi di non allontanarmi da casa si precipitò, non ricordo se accompagnato da qualcuno o guidando lui stesso la macchina di servizio, nell’ospedale dove prima Giovanni Falcone, poi Francesca Morvillo, gli sarebbero spirati tra le braccia. Quel giorno per me e per tutta la mia famiglia segnò un momento di non ritorno. Era l’inizio della fine di nostro padre che poco a poco, giorno dopo giorno, fino a quel tragico 19 luglio, salvo rari momenti, non sarebbe stato più lo stesso, quell’uomo dissacrante e sempre pronto a non prendersi sul serio che tutti conoscevamo.

 

Ho iniziato a piangere la morte di mio padre con lui accanto mentre vegliavamo la salma di Falcone nella camera ardente allestita all’interno del Palazzo di Giustizia. Non potrò mai dimenticare che

Leggi tutto: Stragi di Capaci e via D'Amelio

   

Pagina 35 di 37

CONDIVIDI / SOCIAL NETWORK

Video in evidenza

Questo sito utilizza cookie tecnici e di terze parti per migliorare la navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’uso del sito stesso. Per i dettagli o per disattivare i cookie consulta la nostra cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque link del sito acconsenti all’uso dei cookie. Cookie Policy.