Sabato, Ottobre 20, 2018
   
Text Size

ESCE IL LIBRO DI LODATO: AVANTI MAFIA! (PERCHE' LE MAFIE HANNO VINTO)

Antimafia Duemila & Terzo Millennio

Valutazione attuale: / 0
ScarsoOttimo 

 

20180527 avanti mafia palermoA Palermo il 27 maggio con Nino Di Matteo, Pif, Lunetta Savino, Carmelo Galati e Leoluca Orlando
di Giorgio Bongiovanni
Esce per la prima volta alla Biblioteca Casa Professa il nuovo libro di Saverio Lodato. Dopo il successo di “Quarant’anni di mafia” si attendeva da tempo di poter immergerci nuovamente nelle parole e nelle analisi dello scrittore e giornalista esperto di mafia. Una raccolta, introdotta dalla prefazione del magistrato Nino Di Matteo, degli articoli che Lodato ha scritto dal 2012 ad oggi sul nostro giornale, dalla quale emerge, grazie alla penna perspicace tipica dell’autore, un grido di sarcastico ammonimento: Avanti mafia! (Perché le mafie hanno vinto).
Sì, proprio quando l’onda del “ben pensare comune” spinge, più o meno esplicitamente, all’idea che la mafia è in ritirata e i pezzi grossi sono in carcere o morti, Saverio Lodato, uscendo dagli schemi, sostiene che la mafia è più forte di prima. E lo spiega con lo scandire del tempo e dei fatti raccolti in questo libro che siamo onorati di esserne gli editori assieme alla casa editrice Corsiero.
In queste pagine si può leggere l’opinione di un giornalista e scrittore che ha conosciuto personalmente Giovanni Falcone e Paolo Borsellino e che ha raccolto le parole e i vissuti di grandi pentiti come Buscetta e Brusca. Un opinione basata su fatti. E di fronte al fatto che la mafia: ’Ndrangheta, Camorra, Cosa nostra e Sacra corona Unita, è la holding criminale più potente del mondo non possiamo che consigliare di leggere l’analisi di chi ha vissuto a Palermo negli anni del pool antimafia di Falcone e Borsellino e di tutte le stragi dagli anni ’80 ad oggi seguendo fino ai giorni nostri l’evolversi della mafia.
SINOSSI
2012-2018. Anni di fatti, inchieste, stravolgimenti politici, promesse, rivelazioni ed evoluzioni. Anni di mafia e di antimafia.
avanti mafia internaUn fenomeno quello della criminalità organizzata che, nonostante gli arresti continui, resiste da oltre centocinquant’anni di storia d’Italia. Un fenomeno che mostra sempre più quei sintomi, fino quasi a confondersi con quell’altra metastasi chiamata corruzione. Lo dicono gli addetti ai lavori e lo dimostrano i numeri. In questo spazio-tempo si inserisce l’occhio dell’osservatore esterno che si trova ad analizzare gli accadimenti.
La penna è quella di Saverio Lodato che di questi temi, con analisi spesso spietate, si è occupato a lungo nella propria carriera di giornalista e scrittore.
È così che nasce questa raccolta di articoli. È l’occasione per offrire un punto di vista ulteriore, magari “controcorrente” su argomenti sempre più spesso accantonati dal grande mainstream. Un modo per ribadire che ad oltre vent’anni dalle stragi che hanno insanguinato il Paese nei primi anni Novanta, c’è ancora molto da fare e che “antimafia” non è una parola morta. Perché, come spiega lo stesso Lodato “il bello non è scrivere per scrivere. Il bello è scrivere per scrivere ciò che si pensa”.
L'AUTORE
Saverio Lodato è tra le più autorevoli firme del giornalismo italiano in materia di mafia e di antimafia, ha iniziato a scrivere nel 1979 sul quotidiano “L’Ora”. Per trent’anni inviato de “l’Unità” a Palermo, oggi scrive sul sito www.antimafiaduemila.com.
È autore di articoli e saggi in cui affronta e sviluppa i temi e le connessioni della politica italiana, con particolare attenzione alla mafia. È autore di una cronaca del fenomeno mafioso, continuamente aggiornata; l’ultima edizione (Quarant’anni di mafia, Rizzoli) è stata pubblicata nel 2018. lodato saverio autore avanti mafiaTra le sue opere più note: I miei giorni a Palermo. Storie di mafia e di giustizia raccontate a Saverio Lodato (con Antonino Caponnetto, 1992, Garzanti), Potenti. Sicilia, anni Novanta (1992, Garzanti), Vademecum per l’aspirante detenuto (1993, Garzanti), Dall’altare contro la mafia (1994, Rizzoli), C’era una volta la lotta alla mafia (con Attilio Bolzoni, 1998, Garzanti), Ho ucciso Giovanni Falcone (con Giovanni Brusca, 1999, Mondadori), La mafia ha vinto (con Tommaso Buscetta, 1999, Mondadori), La Linea della Palma. Saverio Lodato fa raccontare Andrea Camilleri (con Andrea Camilleri, 2002, Rizzoli), Intoccabili (con Marco Travaglio, 2005, Rizzoli), Il ritorno del principe (con Roberto Scarpinato, 2008, Chiarelettere; 2012, Tea) Un inverno italiano (con Andrea Camilleri, 2009, Chiarelettere; 2011, Tea), Di testa nostra (con Andrea Camilleri, 2010, Chiarelettere).

 

CONDIVIDI / SOCIAL NETWORK

Video in evidenza

Questo sito utilizza cookie tecnici e di terze parti per migliorare la navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’uso del sito stesso. Per i dettagli o per disattivare i cookie consulta la nostra cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque link del sito acconsenti all’uso dei cookie. Cookie Policy.