Sabato, Luglio 21, 2018
   
Text Size

Area Locale

COMUNE DI SARTEANO INFO

Valutazione attuale: / 1
ScarsoOttimo 

 

COMUNICATO STAMPA   13 02 14

Sarteano: castello "al buio" per M'illumino di meno

Il Comune aderisce all'iniziativa ambientalista lanciata da Caterpillar per San Valentino

SARTEANO -  Nessuna paura se nella serata San Valentino i sarteanesi non vedranno, come sempre, il castello illuminato. Si tratta della scelta del Comune di Sarteano di aderire a “M’illumino di meno”, la giornata di  silenzio energetico promosso dal programma radiofonico di Radio2 Caterpillar. Per questo, in nome della sostenibilità energetica, non verranno accese per l’intera serata di venerdì 14 febbraio, le luci del monumento simbolo della cittadina.

“Anche quest’anno aderiamo a quello che è sicuramente un gesto simbolico – afferma il sindaco Francesco Landi – ma che rappresenta un momento importante per ricordarci ad utilizzare con più responsabilità e maggiore consapevolezza le risorse energetiche che abbiamo a disposizione. Questa iniziativa serve a ricordarci che le politiche ambientali partono dai singoli comportamenti dei cittadini”.

Leggi tutto: COMUNE DI SARTEANO INFO

 

PIANETA OGGI RICORDA

 

ANCHE LA NOSTRA TESTATA GIORNALISTICA RICORDA L’ORRENDO FATTO DELLE FOIBE SUL CARSO TRIESTINIO, DOVE  VENNERO MASSACRATI ED  INFOIBATI UOMINI DONNE ANZIANI INNOCENTI, AD OPERA DI ASSASSINI CRIMINALI MALATI DI MENTE. L’UOMO DI QUESTO PIANETA MARTORIATO, ARRIVA A FARE ANCHE DI QUESTE COSE. PER TROPPO TEMPO NON SI E' PARLATO DI QUESTE TRAGEDIE IMMANI.

 

 

 

STEFANO BOSCARIOL INFORMA

Valutazione attuale: / 1
ScarsoOttimo 

 

" Secondo appuntamento di grande spessore e contenuti, quello voluto dall'AIL del Presidente Colombera, presso la Radio Wideline, ( presso Centro Commerciale Meduna) condotto da Stefano Boscariol, che va in onda ogni lunedi', mercoledi', venerdi'dalle ore 11.20 alle 12.00.
Ospiti di rilievo la dott.ssa De Zen Lucia e la psicologa Dott.ssa Mineto Monica entrambe del Reparto di Pediatria dell'Ospedale Civile di Pordenone.

Leggi tutto: STEFANO BOSCARIOL INFORMA

 

LOCAL, COMITATO ALLAGATI DI FAVARO VENETO VENEZIA INFORMA

 

Carissimi Tutti,

Volevo rendervi partecipi di un controllo/ indagine da me fatta sabato 1/02/2014 sul Marzenego per verificare quale sia la reale situazione nel caso di media precipitazione come lo è stata in queste ultime 48 ore (visto che nessun'allerta sms è pervenuta a noi allagati).

Dalle foto che ho riversato nel PDF si possono notare le varie criticità esistenti nonostante non ci sia stata nessuna allerta.  A mio avviso siamo e restiamo  in equilibrio precario!

E allora mi sembra che anche l’ultimo seminario organizzato da StoriAmestre presso il centro Candiani  giovedì 30/01/2014, che come tema poneva la questione:  "Quale futuro per il fiume Marzenego? “, sia molto pertinente e di attualità insieme al contratto di fiume che vuole attivare la partecipazione di tutti i possibili portatori di interesse del “Il Marzenego – Osellino”.

Leggi tutto: LOCAL, COMITATO ALLAGATI DI FAVARO VENETO VENEZIA INFORMA

 

GIORNATA DELLA MEMORIA

 

La Giornata della memoria si celebra a teatro

In scena “I Sommersi”

Appuntamento serale (ore 21,15) con il Cantiere d’arte

SARTEANOIl tema dell’Olocausto è talmente pericoloso che non si sa come affrontarlo. Come si può riprodurre l’orrore? E come sottrarsi all’orrore parlando dell’orrore?Per evitare l’evocazione realistica e per rappresentare l’annientamento dell’identità nei lager, il regista Carlo Pasquini ricorre ad una rappresentazione nella rappresentazione, riadattando liberamente testi di Tabori, Levi, Weiss e dalle Lettere dei condannati a morte della resistenza europea. Nasce così lo spettacolo “i Sommersi” che va in scena a Sarteano  proprio nel Giorno della memoria: quel 27 gennaio (ore 21,15 al teatro degli Arrischianti), anniversario dell’abbattimento dei cancelli di Aushwitz, che lo Stato Italiano riconosce come data in cui ricordare la Shoah, le leggi razziali, la persecuzione italiana dei cittadini ebrei, gli italiani che hanno subìto la deportazione, la prigionia, la morte ma anche chi vi si oppose.

“Se Dio è morto tutto è permesso.” Sigillando in questa frase l’orrore che l’Olocausto ha rivelato all’umanità, si potrebbe anche dire che con quell’orrore si può solo giocare con macabro umorismo. Da questa  riflessione scaturiscono dunque le scelte che hanno dato vita allo spettacolo nel quale un gruppo di discendenti degli häftlingen (prigionieri) di Auschwitz si reca in visita al vecchio campo e precisamente alla baracca 6, triste teatro di atroci vicende. Una volta dentro i fantasmi dei morti e dei sopravvissuti trasformano la “gita” in una macabra rappresentazione umoristica: una messa nera a perenne allegoria dello sterminio e del male. La produzione dello spettacolo è della Fondazione Cantiere internazionale d'arte.Prenotazioni allo 0578 757007.

 

 

ANDREA ZANONI INFORMA

Valutazione attuale: / 1
ScarsoOttimo 

 

www.andreazanoni.it

Andrea Zanoni, deputato al Parlamento europeo

Comunicato stampa del 23 gennaio 2014

Zanoni: «La Regione dichiari subito decaduto il progetto della discarica CO.VE.RI»

L’eurodeputato PD Andrea Zanoni ha scritto al Governatore veneto Luca Zaia e all’assessore all’Ambiente regionale Maurizio Conte per sollecitare l’adozione del parere negativo della Commissione di Valutazione di Impatto Ambientale che metterebbe la parola fine al progetto della discarica CO.VE.RI di Lughignano a Casale sul Sile (TV). «Siamo di fronte ad un grave ritardo da parte della Regione che preoccupa cittadini e amministratori locali»

Mercoledì 22 gennaio 2014,l’eurodeputato PD Andrea Zanoni, membro della Commissione ENVI Ambiente, Salute Pubblica e Sicurezza Alimentare al Parlamento europeo ha scritto al Governatore veneto Luca Zaia e all’assessore all’Ambiente regionale Maurizio Conte per chiedere di recepire immediatamente, con delibera di Giunta, il parere negativo della Commissione di Valutazione di Impatto Ambientale (VIA) sul progetto di discarica della ditta CO.VE.RI. a Lughignano a Casale sul Sile (TV) chiudendo per sempre questa brutta pagina.

Leggi tutto: ANDREA ZANONI INFORMA

   

PIANETA OGGI REPORTER

DA MONTEPULCIANO VISITA AL MAESTRO DEL VINO ADAMO PALLECCHI

A SEGUIRE LORENZO JOSA EX CONDUTTORE RADIO TELEVISIVO DI RTV CAPODISTRIA.

A CURA DI MASSIMO BONELLA DIRETTORE DI PIANETA OGGI TV ONLINE ALLNEWS

IN COLLABORAZIONE CON IL CIRCUITO RTV DTT INTERREGIONALE.

GENNAIO 2014.

   

MONTEPULCIANO INFORMA

 

COMUNE DI MONTEPULCIANO
Provincia di Siena

COMUNICATO STAMPA

In futuro, strumento per le transazioni economiche con il Comune
In distribuzione alle famiglie la Montepulciano Card
Parcheggi scontati per i residenti pagando con la tessera magnetica


In allegato al numero di dicembre di “Comune Informa” il bollettino di informazione del Comune di Montepulciano, tutte le famiglie stanno ricevendo la Montepulciano Card, una tessera magnetica che oggi permette ai residenti di usufruire dei parcheggi a pagamento al prezzo ridotto di 1 Euro all’ora ma che in futuro consentirà di regolare tutti i rapporti economici tra gli amministrati ed il Comune, ovvero pagamenti e acquisti, in maniera pratica e sicura.

“Si tratta di uno strumento molto evoluto – spiega il Sindaco Andrea Rossi – che pone Montepulciano in una posizione di primato nella nostra area e lo proietta tra i primi Comuni d’Italia ad aver intrapreso questo percorso”.

“In un futuro prossimo la tessera consentirà infatti di effettuare alcuni tipi di pagamento all’Ente locale (come, per esempio, quelli delle quote di compartecipazione per l’utilizzo di servizi o delle sanzioni) o anche di acquistare biglietti per il trasporto pubblico, per eventi e spettacoli etc”.

“Un sistema inedito – prosegue il Sindaco – del quale, ovviamente, sarà data ampia e preventiva informazione al cittadino ma le cui potenzialità sono già contenute negli strumenti e nei programmi elaborati dal gestore dei parcometri”.

Ad oggi i parcometri attivi nel territorio di Montepulciano (e già aggiornati al nuovo sistema) sono quattordici, situati tutti nel capoluogo in corrispondenza dei parcheggi a pagamento. Ma è intenzione dell’Amministrazione Comunale installarli progressivamente anche nelle frazioni per utilizzarne le proprietà tecnologiche, non per parcheggi a pagamento; in questo modo ogni cittadino potrà “dialogare” 24 ore su 24 con il Comune ed avere a propria disposizione un terminale per regolare comodamente i propri rapporti con l’Ente.

La tessera presenta un utilizzo molto pratico: basta infatti avvicinarla al parcometro, senza doverla introdurre né dover digitare un PIN personale, e seguire le semplici istruzioni che appaiono sul display per eseguire la prima ricarica con le monete o anche con la carta di credito, senza addebito da parte del circuito bancario di appartenenza, e attivare la procedura di emissione del tagliando da esporre sul cruscotto.

Le card in distribuzione alle famiglie sono riconosciute in automatico dal parcometro che applica dunque lo sconto-residenti, con tariffa ridotta; la tessera permette anche la sosta minima di mezz’ora, per 50 centesimi.

Altre caratteristiche dalla carta di interesse per l’utenza (e che dimostrano quanto il sistema sia evoluto) sono l’assenza sia di chip sia di bande magnetiche, componenti soggetti a guasti o deterioramento, e l’impossibilità di clonazione della tessera: in questo modo ogni cittadino avrà la garanzia che il proprio credito sarà intoccabile.

Anche la macchina ricevente offre garanzia di elevata funzionalità: i parcometri di ultima generazione sono antifurto e antiscasso e sono dotati di un sistema di autodiagnostica che, in tempo reale, individua eventuali malfunzionamenti; in tal caso il gestore garantisce l’intervento di assistenza entro mezz’ora dalla segnalazione del guasto o dell’anomalia.

“Grazie ad un attento lavoro di programmazione – conclude il Sindaco Rossi – il servizio presenta costi di esercizio estremamente contenuti per l’Amministrazione Comunale il che si traduce in una gestione redditizia che ha conseguenze molto positive anche per i cittadini.

                                        Ufficio Stampa

16 gennaio 2014

 

   

COMITATO ALLAGATI DI FAVARO VENETO - VE INFORMA

Valutazione attuale: / 1
ScarsoOttimo 

 

Carissimi tutti,

è con grande entusiasmo che Vi informo di una nuova iniziativa “CULTURALE”  che aiuta a tenere viva la questione idraulica e mediante la “MEMORIA” concorre alla sicurezza del territorio.

Per questo Vi aspettiamo numerosi al Centro culturale Candiani di Mestre.
Grazie e cordiali saluti Fabrizio Zabeo.
Rappr. Comitato Allagati di Favaro

L'associazione storiAmestre ha organizzato per martedì 21.01.14 e giovedì 30.01.14, presso il Centro culturale Candiani di Mestre e con il suo patrocinio, due incontri  su 

Quale futuro per il fiume Marzenego? Storie e progetti 

di cui mandiamo il programma in allegato.

Questi incontri si propongono di recuperare la memoria anfibia di Mestre e del territorio in cui scorre il Marzenego e valorizzare progetti e iniziative che negli ultimi decenni hanno mantenuto vivo il rapporto tra il corso d'acqua e gli abitanti. 

StoriAmestre ha pensato questi appuntamenti sollecitata dalla nuova attenzione di associazioni volontarie e istituzioni verso il piccolo fiume - il piacere e le risorse che può offrire - anche attraverso lo strumento partecipato del Contratto di fiume Marzenego.

Leggi tutto: COMITATO ALLAGATI DI FAVARO VENETO - VE INFORMA

   

MONTEPULCIANO INFORMA

Valutazione attuale: / 1
ScarsoOttimo 

 

COMUNE DI MONTEPULCIANO
Provincia di Siena

COMUNICATO STAMPA

GiovaniSi al termine dei sei mesi di tirocinio retribuito
Montepulciano ringrazia i suo otto giovani stagisti
Soddisfazione e compiacimento nel cordiale saluto del Sindaco

Un semplice ma cordiale incontro ha sancito la conclusione dei sei mesi di tirocinio formativo retribuito sostenuto da otto neo-laureati negli uffici del Comune di Montepulciano.
I giovani, selezionati ed avviati all’esperienza di formazione e lavoro grazie al progetto GiovaniSi della Regione Toscana, sono stati ricevuti dal Sindaco Andrea Rossi, insieme al vice-Sindaco Luciano Garosi ed all’Assessore al Sistema Montepulciano Franco Rossi, e dal Direttore Generale Domenico Smilari.

Leggi tutto: MONTEPULCIANO INFORMA

   

DA MESTRE - VE PROF. MICHELE BOATO INFORMA

Valutazione attuale: / 1
ScarsoOttimo 

 

Venerdì 17 gennaio

festa di S.Antonio abate,

protettore degli animali
come ogni anno abbiamo organizzato la
Benedizione degli animali
a Mestre - Carpenedo, via Vallon,
presso la
chiesetta di Borgoforte

(dopo il sottopasso ferroviario, oltre il Forte Vallon)
ore 16

Leggi tutto: DA MESTRE - VE PROF. MICHELE BOATO INFORMA

   

NOTIZIARIO VERDE - ANDREA ZANONI

Valutazione attuale: / 1
ScarsoOttimo 

 

Newsletter n°101 del 14 Gennaio 2013

(per scaricare il Pdf clicca qui) 

http://www.andreazanoni.it/it/newsletter/

Ambiente

Torio 232 nel poligono militare “Cellina-Meduna”: Zanoni porta il caso in Europa (leggi il comunicato) 
 Pordenone, 06 Gennaio 2014

Smaltimento armi chimiche in Croazia, UE assicuri la massima sicurezza (leggi il comunicato) 
Bruxelles, 07 Gennaio 2014

Il Piano Cave che divora la Marca (leggi il comunicato)
Treviso, 08 Gennaio 2014

Le PM10 schizzano alle stelle con i Panevin (leggi il comunicato)   
Treviso, 08 Gennaio 2014

 Apicoltura, agricoltura, ambiente e salute del consumatore (leggi il comunicato) 
Marostica (VI), 08 Gennaio 2014

Rinnovabili e cambiamento climatico, Zanoni: “L'Ue ponga obiettivi ambiziosi per il 2030” (leggi il comunicato) 
Bruxelles, 08 Gennaio 2014

Esposto di Zanoni al Governo per impugnare il Piano casa del Veneto (leggi il comunicato) 
Veneto, 09 Gennaio 2014

La Regione boccia all’unanimità l’impianto a biogas a Ramon(TV) (leggi il comunicato)  
Veneto, 09 Gennaio 2014

Società e Lavoro

Electrolux, a disposizione fondi europei per gli esuberi (leggi il comunicato) 
Bruxelles, 08 Gennaio 2014

Tutela fauna selvatica - Caccia - Biodiversità

Leggi tutto: NOTIZIARIO VERDE - ANDREA ZANONI

   

VALDICHIANA SENESE ONDATA DI FURTI NELLE CASE

 

UNIONE DEI COMUNI VALDICHIANA SENESE

COMUNICATO STAMPA


Il Prefetto riunisce a Montepulciano il Comitato per la sicurezza
Furti nelle abitazioni: in Valdichiana scatta l’allarme
I Sindaci richiedono uno sforzo eccezionale alle forze dell’ordine

“Siena non può essere troppo semplicisticamente definita un’isola felice
non per la felicità, che ci auguriamo ci sia per tutti, ma perché in
questo mondo non esistono più le isole”. Così il Prefetto di Siena
Renato Saccone si è rivolto ai Sindaci della Valdichiana senese riuniti
a Montepulciano, insieme ai rappresentanti provinciali e locali delle
forze dell’ordine, per una sessione decentrata del Comitato per l’ordine
e la sicurezza pubblica.

Il Prefetto si è mosso, insieme al Questore Giancarlo Benedetti ed ai
comandanti provinciali dell’Arma dei Carabinieri, Col. Franco Bartolini,
della Guardia di Finanza, Col. Gianpaolo Mazza e del Corpo Forestale
dello Stato, Primo Dir. Eduardo Spataro, nonchè al Comandante della
Polizia Provinciale dietro l’invito dei Sindaci di Chiusi, Stefano
Scaramelli, e di Montepulciano, Andrea Rossi, che hanno manifestato la
propria preoccupazione per l’escalation di furti in abitazioni che ha
purtroppo caratterizzato il 2013.

Il dott. Saccone, nel confermare la piena disponibilità del Comitato
provinciale per l’ordine e la sicurezza pubblica, ha presentato il
quadro dei reati commessi in Valdichiana nei primi 11 mesi del 2013 che,
confrontato con il dato omologo dei due anni precedenti, evidenzia una
netta, complessiva diminuzione delle violazioni, da 1.906 a 1.744; il
bilancio presenta però anche un dato in controtendenza, appunto quello
relativo ai furti negli appartamenti, passati dai 158 del periodo
gennaio-novembre 2012 a ben 237.

Leggi tutto: VALDICHIANA SENESE ONDATA DI FURTI NELLE CASE

   

OGM

 

COMUNICATO STAMPA
AUDIZIONE SUGLI OGM PRESSO LA REGIONE FRIULI VENEZIA GIULIA: “NORME DI COESISTENZA”, UN FALSO SCIENTIFICO PER L’ASSOCIAZIONE NOGM; 
COMPIUTO UN IMPORTANTE PRIMO PASSO VERSO L’APERTURA DI UN COMUNE TAVOLO DI CONFRONTO SCIENTIFICO E DI VERIFICA
Ieri venerdì 10 gennaio 2014 alle ore 12 ha avuto luogo presso la Regione Friuli Venezia Giulia l’incontro tra il Presidente dell’Associazione NOGM, il nutrizionista clinico e biologo dott. Franco Trinca, e i Funzionari della Regione, sul tanto controverso tema delle “norme di coesistenza” tra coltivazioni OGM e coltivazioni tradizionali e biologiche. L’Associazione NOGM ha ribadito il suo motivato giudizio su tali norme, considerate un "falso scientifico" e quindi un vero e proprio equivoco tecnico-giuridico, introdotto dalla Commissione Europea che, nella realtà (purtroppo già drammaticamente sperimentata in molti Paesi del mondo), si traduce nella contaminazione della filiera agro-alimentare e dell'intero ecosistema biotico, con perdite irreparabili di biodiversità, pesanti alterazioni del patrimonio genetico naturale, con effetti imprevedibili e potenzialmente drammatici, nonché rischi gravissimi per la salute umana. 
Il Presidente dell'Associazione NOGM, anche in rappresentanza delle moltissime Associazioni ambientaliste, di produttori biologici e biodinamici, insieme alle quali è stato costituito il Coordinamento NO OGM Veneto-Friuli (che intende divenire un punto di riferimento qualificato a livello nazionale, per tutti quei movimenti che si battono per la tutela di un cibo sano e un ambiente integro, senza OGM, pesticidi ed erbicidi), ha fatto presente ai funzionari della Regione FVG quanto segue:
1. ci sono prove e documentazioni scientifiche "sul campo" le quali dimostrano che la "coesistenza" è impossibile e quindi è un vero e proprio falso scientifico e giuridico, perché i transgeni rilasciati e diffusi nell'ambiente si espandono ovunque, contaminando la microflora del suolo, le acque, le varietà agronomiche tradizionali e le specie selvatiche;

Leggi tutto: OGM

   

CITTA' DI SARTEANO INFO

Valutazione attuale: / 1
ScarsoOttimo 

 

In biblioteca e al museo due giovani laureate

Attività di tirocinio formativo retribuito per sei mesi

 

 

SARTEANO - Due esperienze formative retribuite per giovani neo-laureate prenderanno il via nelle prossime settimane a Sarteano. Un progetto di tirocini formativi promosso dal Comune di Sarteano alla biblioteca comunale, e un servizio civile finanziato dalla Regione Toscana, al museo civico archeologico. È stata una giovane neo-laureata di Sarteano, Chiara Carli di 29 anni, con una laurea specialistica in studi culturali e linguistici all'Università di Siena, ad essersi aggiudicata il bando promosso dal comune di Sarteano per l'attivazione di un tirocinio retribuito della durata di sei mesi presso la biblioteca comunale. La giovane dottoressa si occuperà di catalogazione e promozione della lettura della biblioteca realizzata di recente negli ex lavatoi di Parco Mazzini.

“Abbiamo attivato un'esperienza di formazione all’interno delle nostre strutture comunali che ci auguriamo arricchisca sia i diretti interessati, che l'ente stesso – afferma il sindaco di Sarteano, Francesco Landi – anche se per sei mesi, è possibile avvicinarsi al mondo del lavoro, in modo regolare e retribuito, e mettere a disposizione del comune il proprio entusiasmo e la propria competenza. Si tratta di un primo esperimento che vogliamo replicare in futuro per i nostri giovani neo-laureati”.

Nel frattempo la Fondazione Musei Senesi si è vista riconoscere il progetto di servizio civile regionale “Museum angels”, ovvero angeli del museo, che porterà Martina Pinzarelli,originaria di Castiglion del Lago, ma da qualche mese residente a Sarteano, a prestare il servizio civile regionale per la durata di dodici mesi al museo archeologico di Sarteano. Martina, 29 anni, laureata in studi filosofici all'Università di Siena si è poi specializzata con un master in curatrice d'arte ed eventi culturali.

“Ci fa molto piacere ospitare nel nostro bellissimo museo una giovane professionista – continua il sindaco Landi - grazie al progetto della Fondazione musei senesi e alle risorse della Regione Toscana attiviamo un servizio civile retribuito proprio nel mondo dell’arte. Siamo sicuri che si tratterà di un’occasione dove sia la struttura rodata del museo, che la giovane laureata, potranno crescere professionalmente scambiandosi conoscenze ed entusiasmo”.

Dopo un breve periodo di formazione che avrà luogo a Siena presso la sede della Fondazione Musei Senesi, i “Museum angels” svolgeranno attività di ideazione, progettazione e realizzazione di eventi volti a coinvolgere un pubblico giovane anche avvalendosi di strumenti web (social networking, blogging), proporranno servizi educativi innovativi, promuoveranno la conoscenza dei musei e ne valorizzeranno le collezioni.

 

   

TERRENO SALVATO

 

www.andreazanoni.it

Andrea Zanoni, deputato al Parlamento europeo

Comunicato stampa del 13 gennaio 2014

A Montebelluna (TV) 34 famiglie salvano 3 ettari di terreno sottraendolo ai cavatori

A Montebelluna, il gruppo di acquisto solidale Campilonghi ha acquistato tre ettari di terreno per avviare coltivazioni biologiche e fare attività didattica e ricreativa. L’eurodeputato PD Andrea Zanoni ha affermato: «Sostengo fortemente questi cittadini che in una terra massacrata da cave e zone industriali hanno dato un segnale forte di amore e attaccamento del proprio territorio. Mi auguro che cittadini di altri Comuni seguano questo innovativo esempio»

A Montebelluna (TV), il Gruppo d’Acquisto Solidale “Gast Campilonghi”, costituito da 34 famiglie ha depositato 10 mila euro a testa per acquistare 3 ettari di terreno in località Campilonghi a sud di via Schiavonesca Nuova e a sud della cava “Campilonghi”. È il primo caso in Italia di un Gruppo d’Acquisto Solidale che diventa proprietario di un terreno per sottrarlo alle ruspe dei cavatori e per avviare coltivazioni biologiche e fare attività didattica e ricreativa.

A febbraio inizierà la coltivazione e a maggio si prevede il primo raccolto. Nell’area esiste già un rustico che, una volta ristrutturato, sarà il punto vendita dei prodotti a chilometri zero. Tra Montebelluna e Trevignano (TV), dunque, è nato questo progetto iniziato quasi due anni fa, appoggiato e condiviso dai proprietari dell’area. Hanno partecipato architetti, medici, impiegati e imprenditori, oltre ad un agricoltore di professione che è diventato il referente tecnico del gruppo.

L’eurodeputato PD Andrea Zanoni membro della Commissione ENVI Ambiente, Salute Pubblica e Sicurezza Alimentare al Parlamento europeo ha affermato: «Voglio fare i miei complimenti a questi cittadini che sono riusciti a lanciare un segnale forte di tutela, amore e salvaguardia del proprio territorio. Mi auguro che cittadini di altri Comuni seguano questo innovativo esempio. Sono le persone spinte dall’amore per l’ambiente e il desiderio di tutelare il territorio e la propria salute che insieme possono cambiare la situazione. Ancora più importante è che questo progetto sia stato avviato a Montebelluna, un’area purtroppo massacrata da cave e insediamenti industriali e che sia stato pensato anche con fini didattici: è dalle giovani generazioni che possiamo sperare che arrivi il cambiamento di rotta definitivo».

BACKGROUND

Sabato 14 dicembre 2013, a Nanto (VI) presso la sala Celotto in Piazza Simposio, l’europarlamentare Andrea Zanoni ha partecipato all’incontro dal titolo “Nuovo Piano Cave e Tutela dell’Area Berica”, organizzato dal Partito Democratico.

Il 9 ottobre 2013, la Commissione regionale Ambiente presieduta dal leghista Luca Baggio ha dato il via libera alla nuova legge sulle cave che dovrà essere approvata dal Consiglio veneto. Il Disegno di legge elaborato dalla Giunta del Veneto lo scorso anno e recante le nuove Norme per l’attività di cava andrebbe a sostituire, una volta approvato dal Consiglio, la Legge Regionale 44/1982 attualmente in vigore.

L’eurodeputato Zanoni ha portato più volte all’attenzione dell’Europa la “questione cave”, che lo vede da sempre impegnato nella tutela del territorio e della salute pubblica. Solo per fare degli esempi, il 7 maggio 2012, Zanoni ha presentato un’interrogazione alla Commissione europea affinché venisse fermato il progetto dell’ulteriore escavazione tra i comuni di Ponzano Veneto e Paese (TV) e per verificare se il progetto di nuova escavazione della cava Morganella mettesse a rischio la tutela delle acque superficiali e sotterranee della zona destinate al consumo umano, violando in questo modo la Direttiva Acque 2000/60/CE.

Il 28 giugno 2012, il Commissario all’Ambiente UE, Janez Potočnik, in risposta, ha sottolineato l’obbligo per gli Stati membri di “adottare misure volte a prevenire il deterioramento dello stato dei corpi idrici sotterranei e di superficie” e il deterioramento “dovuto alla realizzazione di nuovi progetti è tollerato soltanto se si rispettano le condizioni stabilite dall’articolo 4, paragrafo 7 della Direttiva Quadro sulle Acque” tra le quali un prioritario interesse pubblico dell’opera (TESTO RISPOSTA).

A dicembre 2013, Zanoni è intervenuto sul progetto di ampliamento in profondità della cava di proprietà della società Biasuzzi Cave SpA nella frazione di Padernello di Paese (TV), dove si prevederebbe un nuovo volume di scavo per 3.723.922 metri cubi in 11 anni. L’eurodeputato PD ha nell’occasione sottolineato che «l’attuale superficie di 332 mila 400 metri quadrati è impressionante se si pensa che l’area potrebbe contenere la cattedrale di San Pietro ben 30 volte. La percentuale di territorio comunale agricolo escavato, pari a circa il 16%, supera abbondantemente il limite previsto del 3% delle zone agricole in totale spregio alla norma regionale sulle attività di cava».

Ufficio Stampa On. Andrea Zanoni
Email
Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.
Tel. (Bruxelles)
+32 (0)2 284 56 04
Tel. (Italia)
+39 0422 59 11 19
Sito
www.andreazanoni.it
Twitter Andrea_Zanoni
Facebook ANDREA ZANONI
Youtube AndreaZanoniTV

 

   

IL PIANETA AZZURRO SEMPRE PIU' OFFESO

 

www.andreazanoni.it

Andrea Zanoni, deputato al Parlamento europeo        


Comunicato stampa del 13 gennaio 2014


Porto Tolle, ecco i danni ambientali e sanitari

L'eurodeputato Andrea Zanoni commenta la perizia dell'ISPRA che quantifica in 3,6 miliardi di euro i danni ambientali e sanitari della centrale di Porto Tolle: “Simili progetti devono rispettare alla lettera la normativa europea. Con la nuova direttiva Ue di Valutazione d'Impatto Ambientale, di cui sono relatore per il Parlamento europeo, sarà più difficile creare simili mostri

La perizia sui danni ambientali e sanitari per le emissioni in eccesso prodotte dalla centrale di Porto Tolle depositata dall'ISPRA è l'ulteriore dimostrazione che quando si realizzano simili impianti questi progetti devono essere sottoposti a severe procedure di Valutazione d'Impatto Ambientale VIA senza alcuna intromissione da parte di nessuno”. E' il commento dell'eurodeputato PD Andrea Zanoni, membro della commissione ENVI Ambiente, Sanità Pubblica e Sicurezza Alimentare al Parlamento europeo, alla perizia consegnata dall'Istituto superiore per la protezione e la ricerca ambientale (ISPRA) nell'ambito del processo "Enel bis".

Se all'epoca della realizzazione dell'impianto termoelettrico a olio di Porto Tolle fossero state rispettate le norme ambientali europee non avremmo avuto i morti, gli ammalati e le ricadute ambientali che purtroppo ci sono stati – continua Zanoni – Come relatore per il Parlamento europeo della nuova direttiva Ue di Valutazione d'Impatto Ambientale, ho fatto in modo che la nuova normativa europea contenga regole ancora più ferree sulla tutela ambientale e il conflitto d'interessi venga adeguatamente combattuto”.

Il ruolo che da sempre svolge l'ISPRA è importantissimo e tutti dovranno tener conto dei contenuti di questa perizia compreso il fatto che sia stato messo nero su bianco il principio di chi inquina paga”, conclude l'eurodeputato.

NOTE

Secondo la perizia dell'IPSRA, quantifica un risarcimento da 3,6 miliardi per danno ambientale e sanitario da parte della centrale di Porto Tolle, in provincia di Rovigo: 2,6 miliardi di danni sanitari, essenzialmente per la mortalità in eccesso, più un miliardo per omessa ambientalizzazione.

Andrea Zanoni ha già denunciato alla Commissione europea i dubbi riguardanti la proposta di riconvertire a carbone l'impianto (attualmente funzionante a olio) da un punto di vista di emissioni di CO2.

Ufficio Stampa Eurodeputato Andrea Zanoni

Email Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

Tel (Bruxelles) +32 (0)2 284 56 04

Tel (Italia) +39 0422 59 11 19

Blog  www.andreazanoni.it

Twitter Andrea_Zanoni

Facebook ANDREA ZANONI

Youtube AndreaZanoniTV

 

   

CITTA' DI SARTEANO INFO

Valutazione attuale: / 1
ScarsoOttimo 

 

COMUNICATO STAMPA n. 5 / 08-01-014

Francesco Landi: “Intervento cruciale per vivibilità dell’area e per la sicurezza dei pedoni”

Realizzati i nuovi marciapiedi in viale Etruria

Completato il collegamento pedonale tra zona artigianale e centro cittadino

SARTEANO - Un nuovo collegamento pedonale serve una zona con circa 250 residenti e unisce l’area artigianale con il centro di Sarteano. Inoltre, sono state adeguate le urbanizzazioni presenti, è stata realizzata l’asfaltatura e la segnaletica di una delle arterie principali di accesso al paese. Sono questi i risultati di un importante investimento del Comune di Sarteano, i cui lavori sono terminati a dicembre, con la collaborazione e il contributo della Fondazione Monte dei Paschi di Siena. Circa 230 mila euro di interventi, dei quali circa 100mila in capo alla Fondazione Mps, hanno consentito di riqualificare un’area importante per presenza di nuclei familiari e aziende.

Leggi tutto: CITTA' DI SARTEANO INFO

   

CITTA' DI SARTEANO INFORMA

Valutazione attuale: / 1
ScarsoOttimo 

 

Successo straordinario: e lunedì pomeriggio si replica

A grande richiesta, torna il presepe vivente

In programma anche l’arrivo delle Befane in piazza XIV giugno

SARTEANO – Oggi (lunedì 6 gennaio) arriva la Befana: in piazza XXIV giugno (a partire dalle 15,30). Previsto uno spettacolare ingresso di “befane”, oltre a quella “ufficiale”, tra fuochi accesi e vin brulé, animazione per i bambini e distribuzione di dolcetti.  

La tradizione si accompagna a una novità di queste feste: il presepe vivente, che torna nella chiesa di San Francesco dopo il grande successo della prima rappresentazione del 29 dicembre scorso. A grande richiesta, si ripeterà la scena animata sempre il 6 gennaio (ore 17) accompagnata dal racconto sul primo presepe ideato e realizzato a Greccio da Francesco, il santo che ha vissuto anche a Sarteano. Questa volta arriveranno, ovviamente, anche i re magi. Dopo la santa messa delle 18, è prevista una nuova rappresentazione (ore 18,30), sempre all’interno della suggestiva chiesa, con la facciata dedicata a papa Pio III, nato a Sarteano.

 

   

MOSTRA FOTOGRAFICA A MONTEPULCIANO

Valutazione attuale: / 1
ScarsoOttimo 

 

Un Bravìo con due M

Mostra fotografica di Mauro Guerrini e Mauro Agnesoni

Montepulciano, Sala Bellarmino, Via S.Donato

14 dicembre 2013 – 6 gennaio 2014, ore 10.00 – 18.00 (ingresso gratuito)

Chiusura, lunedì 6 gennaio, ore 15.00

COMUNICATO STAMPA

Guerrini e Agnesoni hanno sedotto i visitatori con le proprie immagini

Successo per la mostra fotografica “Un Bravìo con due M”

Finissage per l’Epifania con gli autori e nuove immagini inedite

Lo spericolato tuffo all’indietro nei colori, nel calore e nelle atmosfere dell’estate poliziana è perfettamente riuscito. La mostra fotografica organizzata dalla Pro Loco per le feste di fine anno e dedicata al Bravìo delle Botti di Montepulciano ha fatto breccia nei cuori e nella fantasia dei visitatori, come dimostrano il numero delle visite,  che ha largamente superato le più ottimistiche previsioni, e le manifestazioni di apprezzamento per le immagini realizzate dai due fotografi senesi Mauro Agnesoni e Mauro Guerrini.

E mentre i turisti, attratti dal suggestivo ed invitante manifesto o trovatisi a transitare davanti alla Sala Bellarmino, in Via S.Donato, si sono lasciati docilmente sedurre dai soggetti e dalle situazioni che raccontano una festa carica di passione e spettacolo, i contradaioli di Montepulciano si sono andati a “cercare” nelle immagini, con la speranza di essere stati colti dagli obiettivi dei due sensibili autori.

La mostra "Un Bravìo con due M" (questo il titolo, che cita i nomi degli autori), inaugurata il 14 dicembre, si avvia dunque alla conclusione del 6 gennaio con un bilancio talmente positivo da aver indotto gli organizzatori ad allestire un nuovo evento.

Per la giornata dell’Epifania, dalle 15.00, ovvero prima che cali il sipario sulle quaranta tavole esposte nella sala, alla presenza dei due autori, sarà offerto un buffet e sarà proposta una videoproiezione con nuove, inedite immagini, frutto di ulteriori ricerche nel prezioso archivio delle due M.

Un finissage vero e proprio, che si trasformerà nell’occasione per scoprire ulteriori, diverse angolazioni del Bravìo delle Botti, per provare a gustarne il clima anche nel cuore dell’inverno e per apprezzare la capacità dell’arte fotografica di fissare in maniera inalterabile la vita e la storia. Poi inizierà il conto alla rovescia che porterà, il 31 agosto 2014, a rivivere la palpitante sfida con le botti, la quarantesima nel corso della manifestazione.

4 gennaio 2014

 

   

Pagina 8 di 26

CONDIVIDI / SOCIAL NETWORK

Video in evidenza

Questo sito utilizza cookie tecnici e di terze parti per migliorare la navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’uso del sito stesso. Per i dettagli o per disattivare i cookie consulta la nostra cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque link del sito acconsenti all’uso dei cookie. Cookie Policy.