Domenica, Novembre 18, 2018
   
Text Size

Area Locale

SICUREZZA STRADALE E INQUINAMENTO LUMINOSO. TUTTI I PROGETTI DEL COMUNE

 

BUONCONVENTO (SIENA) - Entro il termine della legislatura saranno realizzati gli attraversamenti semaforici, a chiamata, sulla Cassia. Lo annuncia il sindaco Paolo Montemerani, ribadendo una serie di impegni presi, e mantenuti, con i cittadini. Sul fronte della sicurezza stradale sono stati installati impianti di videosorveglianza istallati (per adesso l’investimento è di 50 mila euro, ma altre telecamere sono in programma), utili non solo per la sicurezza generale ma anche per la sicurezza stradale. Numerose telecamere identificano anche le targhe dei veicoli in transito e servono di supporto per i vigili al fine di controllare assicurazione auto e revisioni, garantendo così tutela e prevenzione nei confronti di pedoni e automobilisti. Intanto è stato effettuato un lavoro importante sulla nuova illuminazione pubblica, su più fronti: risparmio energetico, una migliore gestione dell’inquinamento luminoso e messa in sicurezza degli impianti.

Altri lavori pubblici preventivati, comunque non urgenti, non sono ancora stati eseguiti sia per motivi tecnici che economici. Però sono stati fatti lavori alle scuole nei musei (impiantistica in particolare ) e si è provveduto alla cartellonistica, per individuare o raggiungere meglio le località più isolate. Altri progetti richiedono solo tempo. Ad esempio, il recupero dell’ex Consorzio agrario è in una fase delicata: c’è di mezzo la Magistratura, con due cause civili in corso. È in dirittura di arrivo, invece, la realizzazione del centro intercomunale della Protezione civile. Attualmente si stanno perfezionando le ultime vendite a Pubblica assistenza e Misericordia: i notai sono al lavoro e, se non ci sono intoppi, i contratti di vendita saranno effettuati prima di Natale. Ma sono anche altri, gli aspetti che i cittadini devono conoscere. Ad esempio, la caserma dei Carabinieri riceve ogni anno un contributo di 25 mila euro, da parte del Comune, per consentire, in accordo con la Provincia, la Prefettura e il Comando provinciale dell’Arma, la ristrutturazione della vecchia sede. “Ma al prossimo Consiglio comunale – annuncia il sindaco – si modificherà il piano triennale di spesa”. Tutte le voci del programma elettorale hanno una precisa collocazione nel programma dell’attuale amministrazione. Nonostante difficoltà, burocrazia, l’eredità di bilancio da risanato, i servizi non sono mai mancati, le tariffe non sono aumentate, mentre il programma di investimenti e progetti dell’Amministrazione comunale prosegue a ritmo serrato. C’è poi chi non vuole accorgersene e, pur essendo in Consiglio comunale da oltre dieci anni, fa finta di passare lì per caso, presentando interrogazioni su problemi urbanistici e di edilizia che risalgono a quasi tre lustri or sono (ma dov’era, finora, quel consigliere di opposizione?), oppure facendo illazioni sulle presunte “mancate promesse” del Comune. La realtà è ben diversa, e anche la necessità, per l’opposizione, di conquistare un po’ di visibilità, dovrebbe fermarsi sul limite della decenza.

 

 

FORME INSTABILI LA NUOVA MOSTRA

 

SIENA – Sabato 24 novembre 2018, dalle ore 18, Spaziosiena inaugura Forme Instabili, collettiva sull’arte emergente italiana. La mostra arriva ad un anno esatto dall’inaugurazione, in via Fontebranda 5 a Siena, con la prima esposizione dal titolo “Piani sulla cometa”. Da allora si sono succedute tante iniziative di successo. Per questa occasione, in linea con la ricerca delle curatrici Stefania Margiacchi e Alessia Posani, fin dall’inizio attenta alle giovani generazioni, sono stati invitati Guglielmo Castelli (Torino, 1987), Domenico Laterza (Milano, 1988) e Davide Mancini Zanchi (Urbino, 1986). L’apertura è prevista ogni giorno, fino al 27 gennaio 2019, dal lunedì al sabato (orari: 10-13, 16-19), domenica e festivi apertura su appuntamento. L’ingresso è gratuito.
In Forme Instabili i tre artisti attuano processi di decontestualizzazione delle ipotetiche realtà. Isolando elementi d’uso quotidiano o ricostruendo nuovi scenari attraverso dei frammenti del reale, plasmano ed infine trasformano i loro ambienti quotidiani. Si attuano processi di metamorfosi, come nella pratica pittorica di Castelli dove l'evoluzione in oggetto si concretizza dai paesaggi ai corpi, così come anche nella forma della tecnica pittorica. Laterza invece, nel suo lavoro anima gli oggetti lasciando che questi interagiscano e si contaminino tra loro. Infine, Mancini Zanchi rivisita alcuni archetipi dell’arte aprendone i confini verso il valore d’uso, in una dialettica fra la tradizione aulica della storia dell’arte e l’iconografia popolare.
La pittura di Castelli contiene diversi elementi e segni, impercettibili ma sostanziali cambiamenti, processi arcani nei quali prendono vita le metamorfosi delle diverse forme. Disegni e pitture si evolvono lentamente, e la sua ricerca registra questi cambiamenti in atto. Si tratta di lavori ermafroditi, giano bifronte, equilibrati dal caos stesso che li genera, sfumati dalla figurazione all’astratto, come personaggi antropomorfi che si trasformano in paesaggi.
La scultura di Laterza nasce da una gestualità e non da una progettazione. Il suo lavoro muta con fine ironia ed indaga le dinamiche, gli oggetti e i luoghi del quotidiano. La ricerca dell’artista è finalizzata a dare a questi elementi - ibridi che si trovano in uno stato di equilibrio precario tra identità, scultura e ordinario - una nuova vitalità ed una diversa fruizione. Ed è così che, partendo dal conosciuto e dal comune l’opera diventa il mezzo per creare situazioni sinestetiche. La ricerca artistica di Mancini Zanchi, al di fuori di etichette e definizioni, vede il riposizionamento e la reinterpretazione della forma e degli oggetti della quotidianità. La sua pratica, polimorfa e transmediale, lo porta a mutare l’aspetto primigenio della materia e ad analizzarne i suoi aspetti - che si tratti di un tessuto, di un quadro o di una stampella. Un insieme di indagini che tendono a confluire in un'unica linea poetica, flessibile e liquida come la musica jazz.

 

 

25 NOVEMBRE

 

Reading teatrale

UNO, NESSUNA, CENTOMILA
MATÁZ TEATRO: Marco Artusi e Evarossella Biolo
Sala Nocivelli – Via Ruggero Fiabane, 3 – Limana (BL)

22 novembre 2018 ore 20.30

Reading teatrale di Evarossella Biolo e Marco Artusi proposto in occasione del 25 novembre "Giornata internazionale per l'eliminazione della violenza contro le donne".

Si tratta di una serie di racconti e di dati per riflettere riguardo alla dolorosa realtà della violenza sulle donne.

Parlare di violenza è sempre una “violenza”.

Ma è importane parlarne: è importante non rimuovere, è importante continuare a riflettere.

E le violenze hanno un tratto in comune: sono consumate da un forte su un debole e riguardano l’umanità intera perché, prima o poi, tutti potremmo trovarci in posizione di debolezza, donne, uomini, bambini…

I testi che proponiamo in questa serata riguardano violenze perpetrate ai danni di donne.

Alcune delle violenze narrate sono quasi impercettibili, quasi fatichiamo a definirle violenze e le troviamo addirittura comiche; altre ci fanno salire una rabbia che non ha nome.

Uno: un uomo, un popolo, un’idea.

Nessuna: voi che vivete sicuri nelle vostre tiepide case… considerate. (P. Levi)

Centomila: nessun’uomo è un’isola… perciò non chiedere mai per chi suona la campana… (J. Donne)

Dott.ssa Evarossella Biolo

Laureata in Sc. dell’Educazione e Dottoressa in Sc. Storiche specializzata in ricerche su teatro e territorio.

Attrice professionista e formatrice.

Nell’ambito del teatro si è formata principalmente con Eugenio Allegri, Carlos Alsina, Enrico Bonavera, Cristina Pezzoli sul lavoro d’attore.

Ha approfondito per diversi anni il clown con alcuni insegnanti della scuola francese di stampo lecoquiano tra cui Giovanni Fusetti, Paola Coletto, Ted Kaijser, Andres Casaca.

Ha costantemente lavorato sul corpo approfondendone le possibilità espressive con la danza di Carolin Carson, attraverso il teatro-danza e il canto con la compagnia il Balletto Civile diretto da Michela Lucenti e, negli ultimi anni, con il danzatore butoh Atsushi Takenouchi.

Ha approfondito il lavoro sul racconto e sulla scrittura con Laura Curino, Roberto Anglisani ma soprattutto con Ascanio Celestini e Giuliana Musso, due artisti che uniscono ricerca e teatro, seguendoli e studiando anche da un punto di vista accademico il loro approccio.

Collabora con l’Università di Padova (Dipartimento di Geografia): l’ambito di ricerca è il teatro e le relazioni con il territorio.

Fa parte di Manonuda Teatro. Manonuda Teatro è un contenitore nel quale sviluppano i propri progetti, in costante dialogo e confronto ma in autonomia, il danzatore e formatore Alberto Cacopardi e l’attore e formatore Mirco Trevisan.

Ha collaborato con La Piccionaia-I Carrara al progetto di compagnia giovane La Piccionaia-Tradimenti, con la quale ha prodotto spettacoli sia come attrice sia come ideazione e regia.

Produce spettacoli di clown con il C’art (Castelfiorentino - FI) e di teatro con Matàz (Dueville - Vicenza).

In ambito formativo si occupa di racconto a diversi livelli: sia con professionisti che all’interno di scuole e progetti di teatro sociale. Il filo conduttore è la persona, posta al centro del percorso: fare teatro è un’occasione di scambio e di messa in gioco che non può risolversi nella costruzione di forme estetiche.

Marco Artusi

Attore, regista e formatore teatrale.

Inizia il proprio percorso artistico con la danza, studiando sia la forma classica che quelle più contemporanee e lavorando in seguito con diverse compagnie: Compagnia Comini, compagnia ErAcquario, Tanzprojekt di München.

Nel contempo si avvicina al teatro interpretando parti in maschera di commedia dell’arte in cui può mettere a frutto le proprie abilità acrobatiche.

Nel 1989 viene ammesso alla scuola di Teatro dello Stabile di Genova dove si diploma nel ‘92.

Partecipa ai saggi di fine anno per le regie di Annalaura Messeri.

Dal 1992 collabora come attore con la compagnia “La Piccionaia – I Carrara” di Vicenza (con registi come Armando Carrara, Marcello Bartoli, Enrico Bonavera, Mirko Artuso, Tonino Conte, Antonella Cirigliano, Flavio Albanese, Ketty Grunchi, Maril Van Den Broek).

La struttura e la storia della compagnia vicentina, sorta attorno alla famiglia d’arte, gli permettono di mettersi alla prova in innumerevoli messinscene e in diversi ruoli, e in seguito di proporre anche proprie regie soprattutto nell’ambito del teatro ragazzi (Barbablù, Un aquilone Viola, L’impaziente Orlando, Arrabbiati).

Segue laboratori di formazione e approfondimento del mestiere dell’attore con diversi docenti fra cui: Yoshi Oida, Antonella Cirigliano, Enrico Bonavera, Mirko Artuso e per il clown con Maril Van Den Broek.

Sua la regia de "La seconda sorella" su testo di F. Bertozzi che vince il premio Palcoscenico 2004 di Bassano Operaestate 2004.

Dal 2002 collabora, con l’incarico di regista e direttore artistico, con il gruppo sloveno di teatrodanza "Skysma" col quale nel 2005 vince il premio Župančič con lo spettacolo “Pogon”.

Nel 2014 fonda assieme ad altri suoi colleghi “Matàz teatro” per il quale firma la regia de “Le allegre comari”.

Nel 2013 lo spettacolo “Corpo in affitto”, di cui cura la regia, è finalista al premio Off del Teatro Stabile del Veneto.

È aiuto regia di Natalino Balasso ne “La cativìssima” produzione Teatro Stabile del Veneto 2015.

Affianca all'attività di palcoscenico anche quella d’insegnante di teatro ed educatore teatrale nelle scuole. Come educatore teatrale ha lavorato anche nel carcere di Vicenza.

Promozione e organizzazione: Luisa Trevisi 347/8217393 Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

Luisa Trevisi

 

 

MONTEPULCIANO LIVING

 

La newsletter eventi di montepulcianoliving.it del 15 novembre 2018

English Version

Presentazione del libro “Montepulciano in guerra”
Venerdì 16 novembre, alle 16,30, al Caffè Poliziano, presentazione del libro “Montepulciano in guerra”, di Giordano Cioli e Mirella Meloni, alla presenza degli autori. Anche questa iniziativa rientra nel quadro delle celebrazioni per il Centenario della Prima Guerra Mondiale. In collaborazione con la Biblioteca Archivio Piero Calamandrei ed il Caffè Poliziano. Ingresso libero.

Giornata di studi al Tempio di San Biagio
Nel quadro delle celebrazioni dei 500 anni dalla fondazione del Tempio di San Biagio, sabato 17 novembre, a partire dalle ore 10, si svolgerà una giornata di studi sul tema: “Riflessioni e proposte per la conservazione e la gestione dei beni culturali”. I lavori si concluderanno alle 13 per riprendere nuovamente alle 15. Alle 17 è prevista anche una tavola rotonda aperta agli interventi del pubblico.

Natale a Montepulciano: con i mercatini e con il Castello di Babbo Natale, a Montepulciano il Natale ti sorprende
Dopo lo straordinario successo delle precedenti edizioni, ritorna Il Villaggio di Natale di Montepulciano, con tantissime novità e sorprese per tutta la famiglia. L'inaugurazione sarà alle 11 di sabato 17 novembre, in Fortezza. Il Villaggio sarà anche quest'anno un'esperienza unica per grandi e piccini, un modo nuovo e divertente per trascorrere in armonia e tranquillità i giorni dell’Avvento e delle festività natalizie, immersi in un’ambientazione da favola, in uno dei luoghi più belli del mondo.  All’interno del villaggio vi aspetta un grande mercatino, con 80 casette in legno, in cui trovare tantissime idee regalo, prodotti artigianali, addobbi, decori, prodotti alimentari, dolciumi, per poi tuffarsi nell’emozionante visita del Castello di Babbo Natale, ricco di sorprese e attrazioni, non solo per i più piccoli.
Il villaggio è aperto nei giorni: 17, 18, 24, 25 novembre; 1, 2, 7, 8, 9, 14, 15,16 dicembre.  Poi, dal 21 dicembre al 6 gennaio 2019, tutti i giorni.
Attenzione: si consiglia di consultare il sito www.nataleamontepulciano.it per maggiori dettagli sugli orari e prendere nota dei biglietti di ingresso alla dimora di Babbo Natale.

Apertura della Torre del Palazzo Comunale
La Torre del Palazzo Comunale, fino al 6 gennaio 2019, sarà aperta al pubblico dalle 10 alle 18, nei giorni:
– sabato 17 e domenica 18 novembre;
– sabato 24 e domenica 25 novembre;
– sabato 2 e domenica 3 dicembre;
– dal 7 al 9 dicembre;
– sabato 15 e domenica 16 dicembre;
– dal 22 dicembre al 6 gennaio 2019.
Si può accedere alla terrazza (biglietto € 2,50) o salire fino alla cella campanaria (€ 5,00), godendo da qui di una vista stupenda sulla Val di Chiana e spaziando fino a Montalcino, Pienza e al Monte Amiata, con una prospettiva mozzafiato su Piazza Grande e su tutto il Centro Storico di Montepulciano. Sono previsti sconti per gruppi di almeno 10 persone (€ 2,50 per terrazza e torre).  www.prolocomontepulciano.it  Tel. 0578 757341


Una mostra fotografica su un tema di grande attualità
Fino al 6 gennaio 2019, al Museo Civico Pinacoteca Crociani è possibile visitare anche una mostra fotografica molto originale di Pier Luigi Saporetti dal titolo “Gettati e Ripresi”, una serie di scatti che vogliono porre l’attenzione sul tema dell’inciviltà, che vede come gesto “normale” quello di gettare rifiuti a terra.  

Magic Thevenin
Sabato 17 novembre, alle 21, al Teatro Poliziano, “Magic Thevenin”, uno spettacolo di magia e illusionismo per grandi e piccini. Biglietti, € 15 per gli adulti e € 10 per i bambini fino ai 10 anni. L’incasso della serata sarà interamente devoluto a Casa Thevenin, una fondazione benefica in favore di bambini e ragazzi. www.casathevenin.org

Montepulciano e la Città Eterna. Paesaggi e vedute dall’estetica del Grand Tour alla metà del XX secolo: la mostra è prorogata fino al 6 gennaio 2019
Una mostra che mette a confronto Roma e Montepulciano attraverso le immagini che di esse hanno trasmesso protagonisti e comprimari del Grand Tour. L’allestimento, realizzato nel Museo Civico – Pinacoteca Crociani espone Roma e la campagna romana, come anche Montepulciano e i suoi dintorni. Visto l’apprezzamento diffuso, la mostra è prorogata fino al 6 gennaio 2019.
Info e biglietteria www.museocivicomontepulciano.it   tel. 0578717300

Valdichiana Gran Tour: per andare alla scoperta del territorio; Montepulciano City Tour, per scoprire Montepulciano in modo confortevole e ottimizzando i tempi
Per andare alla scoperta del territorio, dal 2 agosto scorso è attivo il servizio Valdichiana Gran Tour. Ogni giorno, un pullman Gran Turismo, in versione “open deck” (con il tetto apribile, quindi estremamente panoramico), effettuerà 4 corse diverse, con fermate nei luoghi più belli e rappresentativi della Val di Chiana Senese.  I turisti potranno disporre di una audioguida in 6 lingue. Gli itinerari sono tre: il Tour Rosso (Tra la Val di Chiana e la Val d’Orcia), quello Giallo (Sulle tracce degli etruschi) e quello Blu (Tra vini e Vin Santo). Le località interessate sono: Montepulciano, Torrita di Siena, Montefollonico, Pienza, Monticchiello, Chianciano Terme, Sarteano, Trequanda, Castelmuzio e Città della Pieve. La durata di ogni tour è variabile, a seconda della distanza coperta, dai 90 ai 120 minuti. Info costi e prenotazioni su www.valdichianagrantour.it
Per visitare Montepulciano in modo confortevole, a bordo di un bus elettrico corredato da audioguide, dal 24 novembre sarà attivo invece il Montepulciano City Tour, con percorsi all’interno del centro storico ridisegnati in funzione del Villaggio di Natale. Info e costi su www.montepulcianocitytour.it


English Version

Newsletter events 15th November 2018 - www.montepulcianoliving.it

Let Christmas in Montepulciano amaze you, with the Christmas markets and Santa’s Castle
After the extraordinary success of the previous editions, Montepulciano’s Christmas Village is back with lots of exciting news and surprises for the whole family. A unique experience for both children and adults, a new and fun way to spend the Advent and the Christmas holidays in harmony and peace, surrounded by a fairy-tale setting in one of the most beautiful places in the world. Inside the village, a big typical market made of 80 mini wooden cottages awaits you, where you can find plenty of gift ideas for you and your loved ones, as well as handmade products, decoration, food and sweets, and then immerse yourself in the exciting visit of Santa’s Castle, full of surprises and entertainment, not only for the younger.
The Montepulciano’s Christmas Village is open on the days written below, from 10:30 a.m. to 7:00 p.m, on:
17, 18, 24, 25 November; 1, 2, 7, 8, 9, 14,15,16 December. From 21 December to 6 Januaryt 2019, every days.

“Montepulciano and the Eternal City. Landscapes and views from the aesthetics of the Grand Tour to the mid-twentieth century”
An exhibition comparing Rome with Montepulciano through the images of the two cities conveyed by the protagonists and participants of the Grand Tour. Two cities under comparison, in the images conveyed by the protagonists and participants of the Grand Tour.  The exhibition, set up in the “Museo Civico - Pinacoteca Crociani” (Crociani Civic Museum and Picture Gallery) of Montepulciano from July 15th to January 6th, shows off Rome and the Roman countryside as well as Montepulciano and its rural outskirts, with more than one hundred oil paintings, drawings, watercolours and engravings by artists such as Labruzzi, Pacetti, Sartorio, Petrassi, Ranieri Rossi and Ettore Roesler Franz.

Valdichiana Gran Tour: to discover the territory; Montepulciano City Tour, to comfortably visit Montepulciano by making the best use of your time
To discover the territory, from the 2nd of August 2018 tourists are offered the Valdichiana Gran Tour service. Every day, an open-top tour coach (to fully enjoy the panoramic view) will operate 4 different routes and stop in the most beautiful and picturesque places of the Val di Chiana Senese. Tourists will be provided with an audio guide in 6 languages. There are 3 trails available: the Red Tour (Between Val di Chiana and Val d'Orcia), the Yellow Tour (On the tracks of the Etruscans) and the Blue Tour (Among wines and Vin Santo). The following areas are covered: Montepulciano, Torrita di Siena, Montefollonico, Pienza, Monticchiello, Chianciano Terme, Sarteano, Trequanda, Castelmuzio and Città della Pieve. The duration of each tour may vary depending on the distance covered, ranging from 90 to 120 minutes. Prices and booking info at www.valdichianagrantour.it
To discover Montepulciano, comfortably seated on an electric bus equipped with audio guides, from the 24th of November, the Montepulciano City Tour will operate routes through the old town, redesigned for the Christmas Village. Info and prices at www.montepulcianocitytour.it    

 

 

MONTEPULCIANO INFO

 

Il Tempio di S. Biagio, 500 anni dalla fondazione:

riflessioni e proposte per la conservazione e la gestione dei Beni Culturali

 

Presso il Tempio di San Biagio, sabato 17 novembre, avrà luogo la Giornata di studi “Il Tempio di S. Biagio, 500 anni dalla fondazione: riflessioni e proposte per la conservazione e la gestione dei Beni Culturali”

 

Montepulciano - Nell’ambito delle celebrazioni per la ricorrenza del V centenario della fondazione del Tempio della Madonna di San Biagio (1518-2018), le Opere Ecclesiastiche Riunite e la parrocchia di San Biagio si apprestano a concludere le celebrazioni dell’importante anniversario cha ha visto numerosi ed interessanti eventi durante il corso dell’intero anno2018.

 

Il Tempio di San Biagio, come noto, fu realizzato su progetto di Antonio da Sangallo il Vecchio (1455-1534) dal 1518 al 1548, a seguito di eventi miracolosi accaduti nell'aprile del 1518 e fu realizzato grazie alla raccolta di offerte dei cittadini e dei devoti. La ricorrenza del V centenario dalla posa della prima pietra del Tempio ha portato in particolare alla realizzazione di una grande mostra allestita all'interno della chiesa “Il tempio di San Biagio a Montepulciano dopo Antonio da Sangallo - Storia e Restauri” (22 aprile – 4 novembre 2018), che ha riproposto l'arredo interno originale della chiesa realizzato a partire dall'ultimo quarto del Cinquecento, con la ricollocazione delle antiche tele negli altari interni, restituendo colore e ulteriore significato religioso all'interno del monumento.

Il prossimo 17 novembre si richiamerà ancora una volta l’attenzione sul monumento grazie ad una interessante Giornata di studi che proporrà riflessioni di carattere tecnico sulla chiesa, con interventi che riguarderanno ricerche e progetti di miglioramento sismico del San Biagio e approfondimenti, di carattere più generale, sulla corretta conservazione, protezione e gestione dei Beni Culturali.

 

La giornata si terrà all'interno di San Biagio e si aprirà alle ore 10 con i saluti delle autorità, il Vescovo di Montepulciano Chiusi Pienza S. E. Mons Stefano Manetti, il Vice Sindaco di Montepulciano Luciano Garosi, la Soprintendente Archeologia Belle Arti e Paesaggio delle province di Siena, Grosseto e Arezzo Anna Di Bene,Alessandro Piccardi delle Opere Ecclesiastiche Riunite di Montepulciano, il Presidente Ordine Architetti PPC di Siena Francesco Ventani. Si susseguiranno poi gli interventi dalle ore 10.30 con Riccardo Pizzinelli delle Opere Ecclesiastiche Riunite di Montepulciano, Donatella Grifo della SABAP delle province di Siena, Grosseto e Arezzo, Claudio Modena dell' Università di Padova. Dopo l’interruzione della pausa pranzo i contributi continueranno dalle ore 15.00 con Sergio Lagomarsino dell'Università di Genova, Nicola Valente dell’Ordine Architetti PPC di Siena, Luca Nassi Comandante dei Vigili del Fuoco di Siena, Andrea Tanzini Presidente ANCE di Siena e, infine, dalle ore 17.00 si terrà una tavola rotonda con il pubblico che porterà alle conclusioni dell’intera Giornata di studi.

Opere Ecclesiastiche Riunite

Via San Biagio, 14 - 53045 Montepulciano SI

0578 719526 - 0578 717062 6 0578 717062

Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

Ufficio Stampa: Valdichiana Media

Tel. +39 349 8358841 (Valentina)

Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

www.valdichianamedia.com



--

Ufficio Stampa
Valdichiana Media srl 
Piazza Nazioni Unite, 10 - 53049 Torrita di Siena (SI)

 

 

GAIOLE IN CHIANI INFO

 

Comune di Gaiole in Chianti

Comunicato stampa del 8 novembre 2018

Gaiole difende le origini del Chianti

Delibera unanime del Consiglio comunale contro le scelte degli altri sette sindaci dell’area

Il Manifesto dei sindaci del Chianti, firmato alla Certosa di Pontignano il 15 marzo del 1997  comprendeva 8 Comuni: Tavarnelle, Barberino, San Casciano, Greve in Chianti, Castellina, Radda, Gaiole in Chianti, Castelnuovo Berardenga. Era una scelta nata dalla volontà di valorizzazione della comune identità regolata da uno statuto che prevedeva che le decisioni di questa aggregazione fossero tutte prese SOLTANTO all’unanimità. Nel 2009, a dodici anni di distanza, la conferenza permanente degli otto sindaci del Chianti tornò a riunirsi per confermare questa visione e, successivamente, gli otto i sindaci decisero insieme di istituire la tassa di soggiorno.

Un lungo percorso comune interrotto nel 2018.

Il 5 ottobre 2018, infatti, sette di quei Comuni hanno deciso di escludere Gaiole in Chianti da questo percorso, e arbitrariamente hanno modificato lo statuto che li univa nonostante il voto contrario della stessa Gaiole. Oggi richiedono a Gaiole l’approvazione delle modifiche allo statuto della Conferenza Permanente dei Sindaci del Chianti approvato a maggioranza quindi inefficace in base alle regole fondative.

Il Consiglio comunale di Gaiole, chiamato a pronunciarsi, non ha riconosciuto la validità di questo percorso e si è opposto nel metodo e nel merito. I consiglieri comunali di Gaiole hanno votato compatti all’unanimità una delibera che stabilisce di non procedere all’approvazione delle modifiche allo statuto della Conferenza Permanente dei Sindaci del Chianti e richiedere la revoca degli atti dei Comuni coinvolti e l’intervento per competenza della Regione.

La delibera del Comune di Gaiole sarà inviato alla Regione affinché agisca e sospenda la procedura di richiesta di riconoscimento ufficiale del ruolo della Conferenza. Il Consiglio comunale si riserverà inoltre ogni azione ritenuta opportuna e necessaria per la tutela degli interessi del Comune di Gaiole.

“Uno tra i principali valori fondativi che fecero del Patto di Pontignano un progetto di condivisione delle iniziative di sviluppo del Chianti – spiega il sindaco Michele Pescini - fu la prescrizione che tutte le decisioni dovessero essere assunte all’unanimità tra i Comuni sottoscrittori dell’accordo. Questa apparente limitazione, oggi presa a pretesto per cambiare una regola fondamentale, non ha impedito nel tempo il crearsi di condizioni favorevoli per portare avanti politiche del territorio e del turismo in modo condiviso, attraverso il dialogo e del reciproco rispetto, in una collaborazione fattiva tra pari”.

“Quello che oggi viene richiesto è un passo indietro – prosegue Michele Pescini -  non rispetta le regole concordate e condivise, è illegittimo. Si tratta di una scelta che giudichiamo priva dei profili normativi che lo statuto impone: cambiare le regole di uno statuto che prevede decisioni all’unanimità, non può che farsi con un’espressione unanime della volontà di tutti gli 8 Comuni aderenti. Qualsiasi altra scelta presa a maggioranza contrasta con lo statuto vigente ed è quindi, a nostro parere, da respingere per manifesta contrarietà alla norma”.

Da dove nasce questa volontà di rottura? – prosegue il sindaco - Il contrasto non è formale, è profondo e di merito quando i rappresentanti di sette comunità vogliono far prevalere il concetto di identificazione e commistione tra le zone di produzione del vino Chianti Classico e il territorio del Chianti.

Una scelta che contrasta con la verità storica e geografica e individua il “mercato” come regolatore sociale. La DOCG Chianti Classico definisce e protegge l’area di produzione di uno dei vini più famosi del mondo e il Consorzio del Chianti Classico è l’interlocutore di primaria importanza a cui tutti dobbiamo riconoscere il diritto e dovere di tutelare e proteggere la zona di produzione.

Il nostro Chianti è fatto di persone, lavoro, bellezza, strade bianche e castelli, non solo bottiglie di vino e lo difenderemo come, questo sì, principio fondatore dei nostri paesi, uniti o da soli.  La nostra qualità di amministratori ci impone il rigoroso rispetto delle norme, della storia e della geografia e vogliamo ricordare che non ci risulta esistere un’indicazione formale del Chianti nella sua accezione di ‘territorio’, approvata da chi ne avesse titolo, se non quella riportata nel toponimo di alcuni dei comuni che ne fanno parte. Greve diventò ‘in Chianti’ nel 1972 solo dopo numerose richieste, avanzate al Ministero prima e alla Regione Toscana poi, che trovarono inizialmente la ferma opposizione dei tre comuni di Gaiole, Radda e Castellina in Chianti”.

 

   

MONTEPULCIANO INFO

 

La Valdichiana senese “regina” della reputazione online

Durante la giornata di formazione sull’innovazione turistica sono stati presentati i dati che rivelano un sentimento positivo dell’86,3% superiore alle medie regionali e nazionali

 

Montepulciano - Nel corso della giornata di formazione sul tema dell’innovazione turistica che si è svolta presso la Fortezza di Montepulciano sono stati presentati i dati elaborati dal Centro Studi Turistici Firenze e dell’agenzia Travel Appeal, che hanno analizzato i flussi turistici del territorio e la reputazione online di strutture e attrazioni.

 

Tali analisi hanno rivelato informazioni utili per adattare le strategie di sviluppo per i prossimi anni, infatti la Valdichiana Senese rappresenta già adesso circa il 27% dei movimenti turistici di tutta la provincia, con una interessante crescita di mercati emergenti quali la Cina, la Corea e il Brasile. Il report di Travel Appeal ha analizzato la reputazione online della destinazione turistica, attraverso uno studio sulle recensioni degli utenti sui principali portali web: da tale analisi emerge un sentimento positivo da parte degli ospiti del 86,3%, una valutazione superiore alle medie regionali e nazionali, con un ulteriore incremento positivo relativamente agli alloggi extralberghieri e il settore della ristorazione.

 

“Le analisi che abbiamo presentato oggi sono frutto dell’attività relativa al bando sull’innovazione del turismo. – ha dichiarato Bruna Caira, direttrice della Strada del Vino Nobile di Montepulciano e dei Sapori della Valdichiana Senese – Oltre alle analisi di mercato e della percezione online della destinazione, abbiamo svolto importanti azioni mirate all’internazionalizzazione, quali il miglioramento delle esperienze di vendita sui siti di Valdichiana Living e Valdichiana Eating, con attivazione di servizi specifici di e-commerce e di pubblicità su mercati di interesse.”

 

La giornata di formazione ha visto la partecipazione della rete di imprese ExValSe (Experience Valdichiana Senese) che comprende oltre alla capofila Strada del Vino Nobile di Montepulciano e dei Sapori della Valdichiana Senese, anche il Consorzio turistico ChianciaSì, il Consorzio Turistico Alberghiero di Montepulciano, il Convention Bureau Chianciano Terme e la Fondazione Museo Archeologico di Chianciano Terme .

 

Questa rete di imprese turistiche rappresenta una buona pratica di aggregazione di imprese sul territorio. – ha commentato Massimilano Gini, progettista del Centro Studi Turistici Firenze – Si tratta di un modello che può essere replicato in altre zone della Regione Toscana, come braccio operativo che trasforma le politiche regionali in strategie d’impresa. Un vero e proprio modello virtuoso, che utilizza lo strumento di cofinanziamento regionale per bandi di innovazione e internazionalizzazione.”

 

 

 

Strada del Vino Nobile di Montepulciano e dei Sapori della Valdichiana Senese

Piazza Grande n.7, 53045 Montepulciano (SI)

Tel: 0578/717484

Fax: 0578/752749

Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

www.stradavinonobile.it

 

 

Ufficio Stampa: Valdichiana Media

Tel. +39 349 8358841 (Valentina)

Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

www.valdichianamedia.com

--

Ufficio Stampa
Valdichiana Media srl 

 

   

MONTEPULCIANOLIVING.IT INFORMAZIONI

Valutazione attuale: / 1
ScarsoOttimo 

 

La newsletter eventi di montepulcianoliving.it del 7 novembre 2018

English Version

Toscana Gustando 2018: mostra mercato dei sapori della Valdichiana Senese
Sabato 10 e domenica 11 novembre, dalle 10.00 alle 20.00, per le vie del centro storico di Montepulciano si svolgerà la 9a edizione di Toscana Gustando, l’annuale mostra mercato dove i sapori della Toscana e i prodotti di filiera corta della Valdichiana Senese incontrano le eccellenze gastronomiche di una regione italiana, diversa ogni anno. Toscana Gustando, però, è molto più di una tradizionale mostra mercato; è un vero e proprio momento di partecipazione diretta alla conoscenza della cultura gastronomica delle regioni italiane, di cui la Toscana diventa il centro d’attenzione. Una passeggiata gastronomica che si pone l’obiettivo di favorire il confronto tra due realtà territoriali, valorizzandone i rispettivi sapori e luoghi d’origine. Un mercato del gusto che predilige prodotti di qualità, biologici e tradizionali, incentivando la competitività dell’agricoltura sulla base di uno sviluppo sostenibile ed eco-compatibile, in linea con la salvaguardia dell’ambiente.
Negli anni passati Toscana Gustando ha accolto produttori dalla Calabria, dalla Basilicata, dal Lazio, dalla Sicilia, dall’Emilia Romagna, Umbria, Marche, Lazio, dalla Campania e dal Trentino. Per l’edizione 2018, sarà ospite il Friuli Venezia Giuliawww.prolocomontepulciano.it

Natale a Montepulciano: con i mercatini e con il Castello di Babbo Natale, a Montepulciano il Natale ti sorprende
Dopo lo straordinario successo delle precedenti edizioni, ritorna Il Villaggio di Natale di Montepulciano, con tantissime novità e sorprese per tutta la famiglia. Un'esperienza unica per grandi e piccini, un modo nuovo e divertente per trascorrere in armonia e tranquillità i giorni dell’Avvento e delle festività natalizie, immersi in un’ambientazione da favola, in uno dei luoghi più belli del mondo.  All’interno del villaggio vi aspetta un grande mercatino, con 80 casette in legno, in cui trovare tantissime idee regalo, prodotti artigianali, addobbi, decori, prodotti alimentari, dolciumi, per poi tuffarsi nell’emozionante visita del Castello di Babbo Natale, ricco di sorprese e attrazioni, non solo per i più piccoli.
Il villaggio è aperto nei giorni: 17, 18, 24, 25 novembre; 1, 2, 7, 8, 9, 14,15,16 dicembre.  Poi, dal 21 dicembre al 6 gennaio 2019, tutti i giorni.
Attenzione: si consiglia di consultare il sito www.nataleamontepulciano.it per maggiori dettagli sugli orari e prendere nota dei biglietti di ingresso alla dimora di Babbo.

Apertura della Torre del Palazzo Comunale
La Torre del Palazzo Comunale, fino al 6 gennaio 2019, sarà aperta al pubblico dalle 10 alle 18, nei giorni:
– sabato 17 e domenica 18 novembre;
– sabato 24 e domenica 25 novembre;
– sabato 2 e domenica 3 dicembre;
– dal 7 al 9 dicembre;
– sabato 15 e domenica 16 dicembre;
– dal 22 dicembre al 6 gennaio 2019.
Si può accedere alla terrazza (biglietto € 2,50) o salire fino alla cella campanaria (€ 5,00), godendo da qui di una vista stupenda sulla Val di Chiana e spaziando fino a Montalcino, Pienza e al Monte Amiata, con una prospettiva mozzafiato su Piazza Grande e su tutto il Centro Storico di Montepulciano. Sono previsti sconti per gruppi di almeno 10 persone (€ 2,50 per terrazza e torre).  www.prolocomontepulciano.it  Tel. 0578 757341

Inaugurazione di una mostra fotografica e presentazione di un libro
Sabato 10 novembre, alle 11, al Museo Civico Pinacoteca Crociani, sarà inaugurata una mostra fotografica di Pier Luigi Saporetti dal titolo “Gettati e Ripresi”, una serie di scatti che vogliono porre l’attenzione sul tema dell’inciviltà, che vede come gesto “normale” quello di gettare rifiuti a terra.  Alle 16, il prof. Attilio Brilli, in occasione dell’uscita del suo libro “Gli ultimi viaggiatori nell’Italia del novecento”, parlerà de “I viaggiatori e la descrizione del Bel Paese”, in occasione della mostra “Montepulciano e la città eterna” ospite del Museo fino al 6 gennaio 2019. www.museocivicomontepulciano.it

Magic Thevenin
Sabato 17 novembre, alle 21, al Teatro Poliziano, “Magic Thevenin”, uno spettacolo di magia e illusionismo per grandi e piccini. Biglietti, € 15 per gli adulti e € 10 per i bambini fino ai 10 anni. L’incasso della serata sarà interamente devoluto a Casa Thevenin, una fondazione benefica in favore di bambini e ragazzi. www.casathevenin.org

Presentazione del libro “Fronte Montenegro” e proiezione del film “Sulla mia pelle”
Sabato 10 novembre alle 15.30, nei locali degli Ex Macelli, si terrà la presentazione del libro “Fronte Montenegro”, alla presenza dell’autore, Federico Goddi. Il libro parla di un fronte della guerra italiana oggi quasi dimenticato. Alle 17, sarà proiettato il film “Sulla mia pelle”, regia di Alessio Cremonini, sulla tragica ultima settimana di vita di Stefano Cucchi. Per entrambi gli appuntamenti l’ingresso è libero.

Montepulciano e la Città Eterna. Paesaggi e vedute dall’estetica del Grand Tour alla metà del XX secolo: la mostra è prorogata fino al 6 gennaio 2019
Una mostra che mette a confronto Roma e Montepulciano attraverso le immagini che di esse hanno trasmesso protagonisti e comprimari del Grand Tour. L’allestimento, realizzato nel Museo Civico – Pinacoteca Crociani espone Roma e la campagna romana, come anche Montepulciano e i suoi dintorni. Visto l’apprezzamento diffuso, la mostra è prorogata fino al 6 gennaio 2019.
Info e biglietteria www.museocivicomontepulciano.it   tel. 0578717300

Dal 24 novembre sarà nuovamente attivo il servizio Valdichiana Gran Tour: per andare alla scoperta del territorio
Per andare alla scoperta del territorio, in modo confortevole e impiegando al meglio il tempo disponibile, dal 2 agosto scorso è attivo il servizio Valdichiana Gran Tour. Sospeso in questi giorni, il servizio riprenderà dal 24 novembre; da questa data, ogni giorno, un pullman Gran Turismo, in versione “open deck” (con il tetto apribile, quindi estremamente panoramico), effettuerà 4 corse diverse, con fermate nei luoghi più belli e rappresentativi della Val di Chiana Senese.  I turisti potranno disporre di una audioguida in 6 lingue. Gli itinerari sono tre: il Tour Rosso (Tra la Val di Chiana e la Val d’Orcia), quello Giallo (Sulle tracce degli etruschi) e quello Blu (Tra vini e Vin Santo). Le località interessate sono: Montepulciano, Torrita di Siena, Montefollonico, Pienza, Monticchiello, Chianciano Terme, Sarteano, Trequanda, Castelmuzio e Città della Pieve. La durata di ogni tour è variabile, a seconda della distanza coperta, dai 90 ai 120 minuti. Info costi e prenotazioni su www.valdichianagrantour.it

Leggi tutto: MONTEPULCIANOLIVING.IT INFORMAZIONI

   

FEDERALBERGHI TOSCANA INFO

 

Federalberghi Toscana: soddisfazione per il testo unico sul commercio

Le imprese alberghiere toscane potranno finalmente aprire l’attività di ristorazione anche a chi non soggiorna presso le strutture

 

 

Firenze – Il Consiglio Regionale della Toscana ha approvato il testo unico del commercio, introducendo importanti novità amministrative e una serie di semplificazioni che ricevono l’apprezzamento di Federalberghi Toscana, da molti anni impegnata nella richiesta di tali provvedimenti. Come già accade per il resto del mondo, finalmente la ristorazione alberghiera sarà aperta a tutti e non soltanto a chi soggiorna nella struttura.

 

“Esprimiamo grande soddisfazione per l’approvazione del testo unico del commercio. – commenta Daniele Barbetti, presidente di Federalberghi Toscana – Finalmente il Consiglio Regionale ha semplificato le norme per la ristorazione ai non alloggiati per le strutture alberghiere con ristorante, allineandosi a quanto accade nel resto del mondo: la Toscana è oggi un territorio dove fare impresa alberghiera è più facile.”

 

Il provvedimento adottato dalla Regione Toscana era atteso da molti anni dalle oltre duemila imprese alberghiere rappresentate da Federalberghi Toscana. L’associazione di categoria accoglie con favore il lavoro impostato dall’assessore Ciuoffo e proseguito con il qualificato e determinante contributo del presidente Anselmi, che ha prodotto un testo unico di grande spessore; quanto previsto per i Centri Commerciali Naturali e soprattutto l’articolo 110, che riguarda le disposizioni speciali per le aree di particolare interesse dei territori comunali, concede nuovi strumenti alle amministrazioni locali per sostenere il tessuto del commercio locale.

 

“Città più qualificate e vive dal punto di vista commerciale sono anche un patrimonio turistico, quindi le nuove misure introdotte dalla Regione hanno una duplice valenza. – commenta Pierluigi Masini, direttore di Federalberghi Toscana – Finalmente assistiamo a una politica capace di integrare fenomeni turistici e commerciali, che attendevamo da anni. Il nuovo testo unico del commercio, assieme a quello del turismo approvato a fine 2016, sono una pietra miliare nella trasformazione economica della Toscana, e di questo va dato merito.”



--

Ufficio Stampa
Valdichiana Media srl 

 

 

   

UNIONE DEI COMUNI VALDICHIANA SENESE INFO

UNIONE DEI COMUNI VALDICHIANA SENESE

COMUNICATO STAMPA

L’area è direttamente presente sui canali digitali e social della Toscana
Al via l’Osservatorio Turistico di Destinazione della Valdichiana Senese
Si insedia venerdì a Montepulciano, da individuare le linee per le nomine


Come preannunciato, venerdì 9 novembre, alle 15.00, a Montepulciano, nel Palazzo Comunale, si insedierà l’Osservatorio Turistico di Destinazione (OTD) dell’ambito Valdichiana Senese.

Corposo l’ordine del giorno della seduta che prevede la definizione delle linee per la nomina degli organi dell’OTD, la presentazione da parte del Centro Studi Turistici di Firenze dei dati su arrivi e presenze ad agosto 2018, relativi sia ai singoli Comuni sia all’area, e l’illustrazione del piano di attività promozionale 2019, progettato in accordo con Toscana Promozione Turistica e affidato alla Strada del Vino Nobile di Montepulciano e dei Sapori della Valdichiana Senese.

Insieme a quella di Stefano Romagnoli, Dirigente della Regione Toscana, e di Alessandro Tortelli, Direttore del Centro Studi Turistici, è preannunciata la presenza di Sindaci ed Amministratori, di operatori del settore dell’accoglienza e di rappresentanti delle associazioni di categoria.

A consentire la creazione dell’OTD sono state le scelte compiute dai Comuni che formano l’Unione della Valdichiana Senese che, nel 2016, hanno deciso di procedere con la gestione associata delle funzioni di accoglienza ed informazione turistica e hanno potuto firmare la convenzione con l’agenzia Toscana Promozione Turistica che riconosce ufficialmente questo ruolo, alla luce del testo unico regionale sul turismo.

Montepulciano è stato individuato Ente responsabile della funzione associata, la “Strada” ne è il braccio operativo, il tour operator Valdichiana Living il soggetto in possesso dei requisiti per operare sul mercato turistico.

Quattro gli organi dell’OTD, secondo il regolamento approvato dall’Unione dei Comuni Valdichiana Senese, a partire dalla Conferenza dei Sindaci dell’ambito e dal Responsabile tecnico-amministrativo. C’è poi il Comitato di indirizzo, organo tecnico/strategico, incaricato di redigere linee guida di indirizzo, il piano di attività annuale e quello di monitoraggio dello stesso, in cui sono rappresentati tutti i Comuni ed ai cui lavori possono partecipare anche partner scientifici e tecnici e soggetti in rappresentanza dei privati. Il quarto è la Consulta, organo allargato di consultazione e concertazione che promuove i temi della sostenibilità e delle competitività del territorio.

Dalla convenzione con Toscana Promozione discende, per i Comuni associati, un’altra notevole opportunità e cioè poter partecipare alla realizzazione di un “sistema regionale multimediale integrato” costituito dal portale web sul turismo della Toscana (Visit Tuscany), dai canali social e dalle nuove tecnologie di promozione e comunicazione. Il collegamento diretto con la piattaforma informatica regionale consente dunque alla Valdichiana Senese di amplificare la visibilità del territorio nell’intero ambito nei canali online regionali, molto ben posizionati nei motori di ricerca grazie al brand Toscana, terza destinazione più apprezzata nel mondo.

6 novembre 2018

   

TREQUANDA E RADICOFANI COMMEMORAZIONI DEL 4 NOVEMBRE

 

COMUNICATO STAMPA

IV Novembre: commemorazioni a Trequanda e Radicofani

In occasione della “Giornata dell’unità nazionale e delle Forze armate” e del primo centenario della fine della Grande guerra, domenica 4 novembre 2018 nei comuni della provincia di svolgeranno cerimonie di commemorazione. 

In particolare, a Radicofani, è prevista una messa (ore 11), con successiva deposizione di una corona al Monumento dei caduti in piazza San Pietro. Subito dopo, esibizione della banda Giuseppe Verdi di Radicofani. Analoga iniziativa nella frazione di Contignano, dove la santa messa è alle 11,30, e la deposizione della corona al Monumento ai caduti alle 12,30. 

A Trequanda la cerimonia si sviluppa nelle tre frazioni. Deposizioni di corone sono previste ai Monumenti ai caduti a Castelmuzio (ore 10,15), Petroio (ore 10,40) e nel capoluogo (ore 11).

 

   

LUTTO A MONTEPULCIANO

 

COMUNE DI MONTEPULCIANO
Provincia di Siena

COMUNICATO STAMPA

La scomparsa di Francesco Colajanni, Sindaco di Montepulciano per molti anni e figura di rilievo nel panorama politico e sociale della città

Pugliese di nascita, dimostrò grande amore per Montepulciano e per la sua gente

Il Comune di Montepulciano si unisce al dolore della comunità per la scomparsa di Francesco Colajanni, Sindaco dal 1974 al 1990, per 24 anni Consigliere Comunale, sempre per il Partito Comunista Italiano, scomparso questa mattina al termine di una lunghissima malattia.

Trasferitosi per motivi di lavoro a Montepulciano dalla Puglia, dove era nato nel 1939, si dedicò con grande passione all'attività politica e a quella amministrativa, dimostrando un amore per il territorio e per la sua gente che trova pochi riscontri.

Il suo nome rimarrà per sempre legato ad alcune tappe che hanno segnato la storia del nostro comune: la nascita del Cantiere Internazionale d'Arte, i lavori di metanizzazione, il progetto per la creazione di un ospedale unico in Valdichiana, il referendum per l'istituzione della Zona a Traffico Limitato nel Centro Storico.

Fu, in generale, uno straordinario innovatore, nella realizzazione di opere come quelle appena citate, nella concezione del ruolo del Comune e nella visione della Montepulciano del futuro.

Sono legati ai suoi mandati, per esempio, i primi strumenti urbanistici a tutela delle zone vocate a vigneti, la considerazione del Cantiere come strumento di crescita culturale della città e dei cittadini ma anche come forte motore di promozione, anche all'estero.

E, da ambientalista puro ed ante-litteram, non esitò ad intraprendere una battaglia legale contro le Ferrovie dello Stato per il progetto della direttissima che tagliava in due la Valdichiana; questa azione portò Montepulciano sulle pagine di tutti i giornali d'Italia.

Seppe sburocratizzare la macchina comunale, elevando l'informazione a "diritto del cittadino" in netto anticipo rispetto alle leggi che, dal '90 in avanti, avrebbero esteso questo concetto all'intera Pubblica Amministrazione.

Colpito da un ictus a gennaio 1990, il 1 maggio del 1991 volle comunque sfilare con il corteo pubblico e la fascia tricolore; le sue condizioni di salute sono andate progressivamente ed inesorabilmente peggiorando.

Ma anche nella malattia, pur essendo privato dell'uso della parola, ha continuato a dimostrare una vivacissima intelligenza, curiosità ed amore verso Montepulciano, insieme ad un'incrollabile passione per la vita unita ad una dignità unica.

Lo ricorderemo come esempio, modello, riferimento.

 

COMUNE DI MONTEPULCIANO

Il funerale di Francesco Colajanni sarà celebrato domani, 2 novembre 2018, alle ore 15.00, in forma civile, presso il Cimiterio di Montorio.
In virtù di un accordo raggiunto con la famiglia, la cerimonia sarà preceduta dalla commemorazione dell'ex-Sindaco che si terrà nella Sala Consiliare del Palazzo Comunale, Piazza Grande, alle ore 14.00, in presenza del feretro.

Montepulciano, 1 novembre 2018

 

   

UNIONE DEI COMUNI VALDICHIANA SENESE



COMUNICATO STAMPA

Primo incontro martedì a Piazze, poi Sinalunga, Chianciano e Montepulciano
Piano di Protezione Civile: il calendario delle presentazioni pubbliche
Con la app “Cittadino Informato” avvisi direttamente sul telefonino

La proposta fu formulata già in occasione della sua approvazione, avvenuta a giugno 2018, all’unanimità, da parte del Consiglio dell’Unione dei Comuni Valdichiana Senese; ne è stato poi recentemente confermato l’accoglimento durante un incontro operativo con i Sindaci ed i tecnici del territorio. Ora, a quattro mesi dalla sua entrata in vigore, la presentazione alla cittadinanza del Piano intercomunale di Protezione Civile è una realtà.

Si tratta di un vero e proprio ciclo di incontri pubblici che si aprirà martedì 30 ottobre, alle 18.00, presso il Centro Civico, Complesso San Lazzaro di Piazze, frazione del Comune di Cetona. La successiva assemblea è in calendario per il 9 novembre a Sinalunga, nel Centro Auser di Via Boscagli; proseguiranno gli incontri di Chianciano Terme (15 novembre, Teatro Caos, Giardini Bonaventura Somma) e Montepulciano (5 dicembre, sala polivalente ex-Macelli, Piazza Moulins), tutti con inizio alle 18.00.

Tecnici ed Amministratori illustreranno il piano, che si applica collettivamente ai dieci Comuni che hanno affidato all’Unione Valdichiana Senese il servizio associato di Protezione Civile ma che ha valenza anche per ciascun singolo Ente.

Lo strumento, che ha richiesto un ingente lavoro di preparazione, comprende non solo regole di carattere essenzialmente tecnico ma anche un complesso di istruzioni che, in caso di calamità naturali o altre situazioni impreviste, possono essere utilissime anche alla popolazione per affrontarne le conseguenze o per prevenire e evitare danni. I comportamenti dei singoli possono essere inoltre utilissimi alla macchina della Protezione Civile per rendere più efficaci e coordinare al meglio i propri interventi.

In questa direzione va anche un’innovazione che sarà ugualmente oggetto delle presentazioni pubbliche e cioè la app “Cittadino informato”, realizzata da Anci Toscana, a cui l’Unione della Valdichiana Senese ha aderito.

Gratuita, “leggera” e di utilizzo intuitivo, la app dà accesso ad una gran mole di informazioni, comprese dettagliate cartografie del territorio, personalizzabili, ma soprattutto mette in condizione l’utente di ricevere avvisi in tempo reale come, per esempio, le allerta meteo.  

29 ottobre 2018

   

UNIONE DEI COMUNI VALDICHIANA SENESE



COMUNICATO STAMPA

Estate 2018 molto positiva, il 9 novembre si rivelano i dati fino ad agosto
Il turismo “corre” nella Valdichiana Senese: accelerano arrivi e presenze
Si insedia l’OTD di ambito e diventa strutturale l’attenzione alla sostenibilità

Nei primi sette mesi del 2018 l’ambito turistico Valdichiana Senese ha fatto registrare una crescita degli arrivi dei visitatori più elevata del 7% rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente; anche il numero delle presenze denota un corposo incremento, superando, nel confronto, il 6,5%. Tutti i Comuni che appartengono a quest’area chiudono il periodo 1 gennaio – 31 luglio in terreno positivo.

Sono questi i primissimi dati, ancora non ufficiali ma largamente attendibili, comunicati in occasione dell’incontro recentemente organizzato dal Comune di Montepulciano e dedicato proprio alla realtà ed alle prospettive del turismo sia nella città del Poliziano sia nella Valdichiana Senese, primo ambito turistico formalmente costituito in Regione Toscana e portato come esempio dalla Regione stessa e da Toscana Promozione Turistica.

Un risultato di grandissimo significato e valore, sia sul piano sociale sia economico, che vede finalmente tutti i Comuni contrassegnati dal segno più e che è solo il preludio di nuove, importanti iniziative in campo turistico.

Di una si è già reso protagonista il Comune di Montepulciano che, proprio mentre apprezza il proprio boom di presenze, in costante ascesa, pensa anche al futuro. Così l’Ente ha incaricato l’Università Telematica Pegaso, che ha una sede a Montepulciano, di elaborare un progetto per la sostenibilità del turismo che potrà essere replicato anche nelle altre destinazioni dell’ambito.

“Avviare una riflessione del genere in un momento molto positivo vuol dire avere a disposizione energie ed entusiasmo per cominciare un percorso rivolto al futuro – afferma Andrea Rossi, Presidente dell’Unione dei Comuni Valdichiana Senese – che orienti anche le scelte politiche e gli investimenti per il turismo. Il progetto per la sostenibilità finanziato da Montepulciano si può considerare già a disposizione dei Comuni dell’area, per una crescita armonica e complessiva”.  

Lo studio preliminare è stato presentato in occasione del recente incontro ed ha spiegato che turismo sostenibile vuol dire un movimento di visitatori che si armonizza con la vita degli abitanti, che elimina il rischio del sovrannumero, che si preoccupa della difesa dell’ambiente e del suolo, che viene spinto dai buoni risultati a fare meglio e a cercare nuove prospettive ma che si impegna anche a garantire il benessere della destinazione, vivendo tale benessere come un obbligo, non come un’opzione.

Obiettivi che si ritrovano in una seconda, importante iniziativa. Il 9 novembre, alle 15.00, a Montepulciano, alla presenza dei Sindaci e Assessori al Turismo, del Dirigente del turismo della Regione Toscana, Stefano Romagnoli, e del Direttore del Centro Studi Turistici Alessandro Tortelli, saranno resi noti ed analizzati i dati turistici dei primi otto mesi del 2018 e si insedierà l’Osservatorio Turistico di Destinazione di ambito Valdichiana.

L’OTD è destinato ad essere lo strumento fondamentale per garantire un’attività di confronto e misurazione in merito ai fenomeni collegati al turismo e orientata alla valutazione, in modo continuativo, della sostenibilità e competitività delle attività di accoglienza territoriale, in un’ottica di dialogo sociale. Non, dunque, una struttura tecnica esterna ma un vero e proprio strumento di gestione della destinazione turistica.

   

MONTEPULCIANO INFO

 

Preziosi volumi di Luciano Bianciardi donati dalla figlia ai Licei Poliziani

La figlia del grande scrittore e saggista Bianciardi ha donato dei preziosi volumi alla biblioteca studentesca dei Licei Poliziani

 

MontepulcianoUn importante momento di incontro si è svolto venerdì 26 ottobre presso l’Aula Magna dei Licei Poliziani, durante il quale gli alunni delle classi quinte dei diversi corsi di studio hanno potuto approfondire la conoscenza della figura di Luciano Bianciardi dalla viva voce della figlia, la dott.ssa Luciana Bianciardi, e dal dott. Alvaro Bertani, docente nel Master in “Mestieri dell’Editoria” presso la IULM di Milano.

 

Luciano Bianciardi è stato scrittore, saggista, traduttore e giornalista, uno dei principali punti di riferimento nel settore culturale italiano del secondo dopoguerra. Originario del grossetano, ha vissuto a Milano e collaborato con importanti case editrici, riviste e quotidiani, raccontando con sguardo critico l’Italia del boom economico. Nel corso della conferenza è stata la figlia Luciana a ripercorrere le fasi salienti della sua vita, mostrando anche alcuni importanti video-documenti ai numerosi ed attenti studenti che hanno mostrato un sincero apprezzamento per lo stile ed i contenuti della mattinata.

 

Al termine della conferenza sono stati donati alcuni preziosi volumi alla biblioteca dei Licei Poliziani, tra i quali la versione annotata de “La Vita Agra”, il grande successo editoriale di Luciano Bianciardi. La donazione è avvenuta grazie alla Fondazione che porta il suo stesso nome e che da anni si occupa di implementare e mantenere l’archivio storico mettendolo a disposizione di studenti e studiosi.

 

 

 

 

 

I.I.S.S. A. Poliziano

Via S.Martino 14b, 53045 Montepulciano (SI)

Tel: 0578/758228

Fax: 0578/717081

Pec: Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

http://sito.liceipoliziani.com/

 

Ufficio Stampa: Valdichiana Media

 

   

SPAZIOSIENA

 

Disperata felcità”, le poesie di Luciano Valentini

Appuntamento il 31 ottobre (ore 18,30). Commento e letture di Mita Feri

SIENA - A Spaziosiena, nel pomeriggio di mercoledì 31 ottobre (ore 18) è in programma la presentazione del libro di poesie dal titolo "Disperata Felicità" di Luciano Valentini (Pascal Editrice). Commento e letture saranno di Mita Feri. Cuore di queste poesie di Luciano Valentini è il “Viaggio”: nello spazio, nel tempo, nella memoria, nell’anima. Viaggio spesso immobile, intorno a remoti ricordi resuscitati dall’osservazione casuale di un fiore o di un tramonto. Altre volte fisico attraverso boschi o città vissuti, ma sempre mosso dall’ansia di assorbire, comunque non disperdere, le emozioni che la natura dissemina lungo quell’essenziale, supremo viaggio che è la vita stessa. Un viaggio che non ha meta – come ci spiegano i versi di “Il ritorno di Odisseo” – se non quella di definire compiutamente il senso del proprio esistere e goderne l’interezza in una “Disperata felicità”.

 

   

ONDATA DI MALTEMPO IN VALDICHIANA

Valutazione attuale: / 1
ScarsoOttimo 

COMUNICATO STAMPA

Peggiorano le condizioni meteo in tutti e dieci i Comuni nell’area
Lunedì con temporali forti, in Valdichiana Senese è allerta arancione  
Previsti fenomeni intensi fino alla tarda serata, allertati operai e tecnici

L’ondata di maltempo che, praticamente senza eccezioni, sta colpendo tutta l’Italia, con conseguenze anche drammatiche, non risparmia la Valdichiana Senese.

Il servizio associato di Protezione Civile dell’Unione dei Comuni dell’area ha infatti rilanciato l’allerta arancione emesso dalla Regione Toscana per lunedì 29 ottobre, dalle 7.00 alle 24.00.

Sale dunque di un gradino il livello di allarme già in vigore per oggi, domenica, limitato al giallo.

Leggi tutto: ONDATA DI MALTEMPO IN VALDICHIANA

   

CARLO COLOMBO A CORNUDA (TV)

 

Evento musicale

CARLO COLOMBO TRIO
Piazza Guglielmo Marconi, 31041 Cornuda (TV)

31 ottobre 2018 ore 19.00

La Degusteria dei Sapori di Cornuda, in collaborazione con Luisa Trevisi, organizza un aperitivo con concerto con il “Carlo Colombo Trio" per mercoledì 31 ottobre.

Oltre all'aperitivo sarà possibile anche cenare con un menù a base di zucca

I posti sono limitati quindi si consiglia prenotazione al nr. 339/8215367

Il gruppo è formato da Carlo Colombo pianoforte e voce, Renato Peppoloni batteria e cori, Giorgio Panagin contrabbasso e cori.

Il progetto Carlo Colombo Trio propone canzoni originali e cover in chiave jazz-swing dove Carlo Colombo, pianista e cantante, racconta storie di vita quotidiana accompagnato da stimati musicisti jazz a livello nazionale.

Questo tipo di spettacolo crea un’atmosfera d’altri tempi. La sonorità proposta è acustica, raffinata ed accattivante,

Si spazia dal suono classico swing anni '40-50 fino a sonorità anni '30.

Questa operazione vuole essere una scoperta o per alcuni una riscoperta delle sensazioni legate ad un genere immortale come lo swing.

Il repertorio è pensato per il ballo di coppia swing e lindyhop, nell'ultimo disco è presente la prima versione italiana autorizzata dall'editore originale di "Tain't what you do" (sigla universalmente riconosciuta dei ballerini di lindyhop).

Oltre al repertorio originale, si affiancano celebri cover in italiano ed inglese.

Grande spazio è dato alla musica ed ai musicisti che dialogando tra loro con i loro strumenti diventano veri protagonisti in questo spettacolo e non soltanto dei semplici accompagnatori, assicurando uno spettacolo godibilissimo anche dai non ballerini.

Il Progetto Carlo Colombo nelle sue varie formazioni ha suonato in diversi festival e rassegne jazz tra cui: Arezzo Jazz, Veneto jazz, Jazz & Wine a Gorizia, SanGiezz Festival a Termoli, e numerosi Jazz Club tra cui il "Chet Baker" a Bologna, Il "Vapore" a Marghera(Ve), "Jazz Club 900" a Venezia, "Osteria del jazz" e "Jumpin'Jazz Ballroom" a Milano.

Carlo Colombo.

Musicista autore e pianista trevigiano, classe 1970, si avvicina al pianoforte all'età di quattordici anni iniziando lo studio della musica classica.

Verso la fine degli anni 80 inizia con delle formazioni rock come tastierista e fonda nel 1989 l'H.S.H. band, formazione di rock sperimentale che ha ottenuto un discreto successo nei locali del triveneto; vince anche il primo premio al festival del video indipendente di Monza, sez. Videoclip, con il proprio brano "Televideo".

Per un anno è stato pianista del duo di cabaret "Caffè Sconcerto "che lo ha portato in giro per il Nord Italia in svariati spettacoli. Parallelamente al rock sperimentale e al cabaret, Colombo continua lo studio del pianoforte e si avvicina al jazz grazie ad una borsa di studio della C.E.E. vinta nel 1992 che lo porta ad una full-immersion di quattro mesi studiando con musicisti jazz di livello mondiale quali Harold Danko, Mark Egan, Vic Juris, Maurizio Caldura, Ares Tavolazzi, Bruno Cesselli ed altri.

Ora oltre al progetto swing italiano d’autore collabora come pianista e compositore in diverse formazioni che spaziano dallo swing alla musica elettronica.

Dal 2013 è direttore ed arrangiatore della "Portobuffolè Swing Orchestra".

SITO DI RIFERIMENTO:

www.carlocolombo.net

PROFILO FACEBOOK:

www.facebook.com/carlocolomboswing

Promozione e organizzazione: Luisa Trevisi 347/8217393 Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

Luisa Trevisi347/8217393
Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

https://www.facebook.com/luisatrevisipagina/

http://luisatrevisi.altervista.org/

 

   

ECOISTITUTO VENETO PROF. MICHELE BOATO INFORMA

 

questa domenica 28 ottobre  alle 16.30 

presso “Negozio Piave 67”  in Via Piave 67 a Mestre

LA FIUMA CANTA/La Fiuma CONTA Processo al fiume 

Lettura scenica   dedicata  al Fiume Marzenego

Soggetto di Alessandro Voltolina, musiche di Pietro Sartori .

Cosa vuol dire per gli abitanti di Mestre avere un Fiume?

Il Flumen de Mestre è  un pericolo o una risorsa ? Che futuro gli spetta?

 

   

LAV TREVISO INFO

LAV Treviso è lieta di invitarVi alla seconda e ultima serata:

"NON SOLO CANI E GATTI! GLI ANIMALI SELVATICI E LA CITTA' "
 
26 ottobre 2018 ore 20.30 presso la Biblioteca San Antonino a Treviso

con Massimo Vitturi responsabile area animali selvatici per la LAV e Luca Frasson del centro di recupero animali selvatici della Provincia di Treviso

Spesso le persone quando pensano agli animali che potrebbero incontrare casualmente in città pensano solo agli animali domestici più comuni come i cani e i gatti, ma soprattutto con l'antropizzazione a volte eccessiva delle campagne e delle aree verdi in generale succede che anche altri animali facciano capolino. Non conoscendo nemmeno sommariamente le abitudini e esigenze delle varie specie si possono compiere involontariamente degli errori anche grossolani che possono portare a farsi male o a fare male all'animale o a farlo fuggire magari in un luogo ancora più pericoloso. Cosa fare allora? E a chi chiedere aiuto?

Questa ed altre domande troveranno risposta nel corso della seconda serata coordinata da Massimo Vitturi, responsabile LAV per l'area animali selvatici, e, con relatore Luca Frasson del Centro di Recupero Fauna Selvatica della Provincia di Treviso.

Il nostro proposito è che con l'aumento della conoscenza della fauna selvatica, della sua ricchezza e bellezza, cresca la consapevolezza che si tratta di un "patrimonio" che non deve essere violato con la caccia ma nemmeno con l'abuso di diserbanti per scopo agricolo o l'inquinamento luminoso notturno o l'urbanizzazione selvaggia ma anzi preservato sia in nome della biodiversità che per il principio che ogni vita merita rispetto e ha diritto di esistere in quanto tale e debba esserne garantita la libertà .

Cogliamo l'occasione per invitare chi non l'avesse già fatto ad accedere al sito LAV www.lav.it alla sezione petizioni, per firmare la petizione contro la caccia, per una reale tutela degli animali selvatici.   

La partecipazione è libera e non richiede prenotazione, siete tutti invitati!

Mara Garbuio per LAV Treviso 

 

 

 

logo email

 

LAV Treviso
LAV Onlus - LAV Lega Anti Vivisezione Sede di Treviso (TV)

Tel. 3467465558
E-mail:
Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

Per seguirci:
Mailing list: Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

Pagina web: http://www.lav.it/sedi/treviso
Pagina facebook: LAV Treviso
Twitter: LAVTreviso

 

   

Pagina 1 di 28

CONDIVIDI / SOCIAL NETWORK

Video in evidenza

Questo sito utilizza cookie tecnici e di terze parti per migliorare la navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’uso del sito stesso. Per i dettagli o per disattivare i cookie consulta la nostra cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque link del sito acconsenti all’uso dei cookie. Cookie Policy.