Giovedì, Agosto 24, 2017
   
Text Size

Triveneto Oggi

DON ALBINO BIZZOTTO BEATI COSTRUTTORI DI PACE INFORMA

Triveneto Oggi

 

Care e cari,

Sono molti che hanno chiesto di trovarci sabato prossimo 21 settembre alle 15 presso la sede dei Beati per concordare per tempo le modalità del digiuno pubblico nelle due giornate del 28 e 29 settembre e per preparare la presenza e l’incontro del 9 ottobre alla Regione Veneto.

Sarà importante attivare una iniziativa diffusa di preparazione, dando la possibilità a gruppi e persone singole di inviare messaggi, che tengano desta l’attenzione delle autorità istituzionali e per favorire per il 9 ottobre una presenza la più numerosa e la più rappresentativa possibile di tutti i comitati e organizzazioni impegnati  a vario titolo per l’ambiente. Verrà sollecitata una moratoria per le grandi opere, comunque una svolta politica coerente nei fatti a fronte delle continue dichiarazioni di principio.

Sta continuando nella forma più spontanea e imprevedibile il digiuno iniziato esattamente la sera del 15 agosto.

Arrivano testimonianze di digiuno anche da fuori Veneto, per esempio da

A.F.A. Amici delle Ferrovie e dell’Ambiente Onlus di Gavi – Alessandria.

Chiediamo di continuare a riferire alla sede dei Beati, per poter avere una visione di insieme di quanto sta avvenendo.

Ci esprimiamo una riconoscenza reciproca nella consapevolezza di aver fatto emergere una realtà che tocca in profondità le persone e ci comunica fiducia e speranza al di là dell’impegno politico, pur necessario.

Un abbraccio di pace.

Ciao.   Don Albino

 

 

L'EMENDAMENTO SULLA CACCIA AI CERVI DEL CANSIGLIO VA AFFOSSATO

Triveneto Oggi

Valutazione attuale: / 1
ScarsoOttimo 

 

www.andreazanoni.it

Andrea Zanoni, deputato al Parlamento europeo        


Comunicato stampa del 16 settembre 2013


Zanoni alla Regione Veneto: “L'emendamento sulla caccia ai cervi nel Cansiglio va affossato

L'eurodeputato Andrea Zanoni condanna un recente emendamento al piano faunistico venatorio che, se approvato, autorizzerà la caccia nel Cansiglio. “No alle armi dentro la foresta del Cansiglio. La Regione punti su soluzioni sostenibili per contenere la popolazione di cervi

Leggi tutto: L'EMENDAMENTO SULLA CACCIA AI CERVI DEL CANSIGLIO VA AFFOSSATO

 

NOTIZIARIO VERDE - ANDREA ZANONI INFO

Triveneto Oggi

 

Newsletter n° 83 del 27-08-2013

(per scaricare il Pdf clicca qui

Zanoni a Lendinara (RO), per la Festa dell’Ambiente (leggi il comunicato)
Lendinara (RO), 23 Agosto 2013

Zanoni non molla sui pesticidi, seconda interrogazione alla Commissione europea. (leggi il comunicato)
Bruxelles, 23 Agosto 2013

Zanoni: «La distruzione di dieci ettari di bosco sul Monte Elmo è una vergogna per tutto il Sud Tirolo» (leggi il comunicato)
Sesto Pusteria (BZ), 23 Agosto 2013

Zanoni in sopralluogo sull’Altopiano del Cansiglio (leggi il comunicato)
Fregona (TV) 23 Agosto 2013

Zanoni all’ex polveriera militare di Volpago (TV) (leggi il comunicato)
Volpago(TV), 23 Agosto 2013

Zanoni si rivolge alle Procure venete contro la delibera “salva altane” della Giunta regionale (leggi il comunicato)
Veneto, 23 Agosto 2013

Zanoni plaude alla proposta del Ministro Orlando di chiudere con i termovalorizzatori (leggi il comunicato)
Roma, 22 Agosto 2013

Due gattini gettati dal finestrino Zanoni: «I responsabili vanno puniti in modo esemplare» (leggi il comunicato)
Selvazzano (PD), 21 Agosto 2013

Zanoni scrive al Sindaco di Eraclea (VE) per l’incendio alla Laguna del Mort (leggi il comunicato)
Eraclea (VE), 21 Agosto 2013

Zanoni a Casale sul Sile (TV): «Ho visto l’area dove vogliono fare la discarica, meriterebbe essere tutelata ad Oasi ambientale» (leggi il comunicato)
Casale sul Sile (TV), 21 Agosto 2013

Zanoni: la nuova centrale idroelettrica di Campo San Martino (PD) cancellerebbe per sempre un piccolo paradiso ambientale. (leggi il comunicato)
Campo San Martino (PD), 21 Agosto 2013

Zanoni ha incontrato a Padova Don Albino Bizzotto che da venerdì 16 agosto sta digiunando per l’emergenza ambientale (leggi il comunicato)
Padova, 21 Agosto 2013

Zanoni porta in Europa le pale eoliche del Pizzoc (leggi il comunicato)
Bruxelles, 21 Agosto 2013

Zanoni a Tosi: «Chi tocca i Cervi del Cansiglio è come se toccasse i fili dell’alta tensione» (leggi il comunicato)
Veneto, 21 Agosto 2013

Il Mo.S.E. arriva a Bruxelles. Zanoni: «Bisogna fare chiarezza sulla grave questione del Mo.S.E.» (leggi il comunicato)
Venezia, 21 Agosto 2013

Zanoni in sopralluogo ai cantieri della Pedemontana Veneta (leggi il comunicato)
Sarcedo (VI), 20 Agosto 2013

Zanoni in sopralluogo nel sito del progetto della Valsugana ai piedi del Monte Grappa (leggi il comunicato)
Romano d’Ezzelino (VI), 20 Agosto 2013

Zanoni in sopralluogo alla discarica CO.VE.RI. a Casale sul Sile (TV) (leggi il comunicato)
Casale sul Sile (TV), 20 Agosto 2013

Attentato all’ambientalista Toio De Savorgnani di Mountain Wilderness. Zanoni: «E' un atto criminale. Massima solidarietà, vanno individuati i colpevoli.» (leggi il comunicato)
Fregona (TV), 19 Agosto 2013

Gattina uccisa con un fucile ad aria compressa in pieno centro. Zanoni: «Gli inquirenti indaghino e trovino il responsabile» (leggi il comunicato)
Caderzone Terme (TN), 19 Agosto 2013

Delfinario di Rimini, animali sedati con tranquillanti e costretti a vivere in vasche inadeguate. Zanoni: «Se si accertano i maltrattamenti la struttura va chiusa immediatamente» (leggi il comunicato)
Rimini, 19 Agosto 2013

Zanoni incontra Don Albino Bizzotto che sta digiunando per l’emergenza ambientale (leggi il comunicato)
Albignasego (PD), 19 Agosto 2013

Zanoni in sopralluogo a Campo San Martino (PD) per la nuova centrale idroelettrica (leggi il comunicato)
Campo San Martino (PD), 19 Agosto 2013

AndreaZanoniTV

Leggi tutto: NOTIZIARIO VERDE - ANDREA ZANONI INFO

 

SCIOPERO DELLA FAME DI DON ALBINO BIZZOTTO

Triveneto Oggi

 

COMUNICATO STAMPA

QUARTO GIORNO DI SCIOPERO DELLA FAME PER DON ALBINO BIZZOTTO,

A DIGIUNO PER L’EMERGENZA AMBIENTE IN VENETO

Giunto al quarto giorno lo sciopero della fame intrapreso da Don Albino Bizzotto il 16 agosto scorso, per l’emergenza ambientale in Veneto.

Stabili le condizioni di salute del sacerdote settantaquattrenne - giornalmente monitorate da un medico - che continua a svolgere le consuete attività quotidiane, presso la sede dell’Associazione Beati i Costruttori di Pace, ma vive e dorme da venerdì scorso in un camper parcheggiato nel cortile dell’Associazione stessa, in via A. da Tempo n. 2 a Padova.

Numerosi gli attestati di stima e solidarietà degli amici, dei comitati impegnati nella tutela dell’ambiente, nonché di personalità istituzionali e del mondo religioso, che lo hanno visitato presso la sede, contattato via rete o telefonicamente. Tra di essi rappresentanti del comitato Lasciateci Respirare di Conselve; del comitato Aria Pulita di Bovolenta; Carlo Giacomini dello IUAV di Venezia; Fabio Corazzina, collaboratore di Pax Christi; Patrizio Giulini; Daniela Muraro dei comitati ambientali vicentini; Lucio Passi, portavoce di Legambiente Padova; Luciano Mazzolin per l’Associazione Ambiente Venezia; Carmela Laura Zampieri per la Casa dei Beni Comuni di Monselice; Elio Franzin dell’Associazione Amissi del Piovego; il senatore Dalla Zuanna (Scelta Civica); il senatore Girotto (M5S); il segretario provinciale Lorenzo Feltrin (Rifondazione Comunista Rovigo); Giovanni Marangoni del Coordinamento Cristiani per la Pace; Padre Adriano Sella della Commissione Nuovi Stili di Vita della Diocesi di Padova; Don Antonio Santini; Don Gianfranco Zenatto e Don Giuseppe Mazzocco di Adria.

Presente l’interesse dei media, che con interviste radiofoniche e televisive hanno raccontato le ragioni e gli obiettivi ai quali Don Bizzotto intende dare luce con questa iniziativa (RadioCooperativa, ReteVeneta e Rai 3 Regionale).

“Molti hanno accolto il motivo e lo spirito dell’iniziativa, dandone notizia, ma soprattutto

Leggi tutto: SCIOPERO DELLA FAME DI DON ALBINO BIZZOTTO

 

AMBIENTE: ANDREA ZANONI INFO

Triveneto Oggi

www.andreazanoni.it

Andrea Zanoni, deputato al Parlamento europeo

Comunicato stampa del 26 luglio 2013

Zanoni denuncia in Europa la discarica CO.VE.RI.

L’eurodeputato Andrea Zanoni presenta un’interrogazione alla Commissione europea sulla possibile violazione della normativa comunitaria ambientale della discarica di Lughignano di Casale sul Sile (TV). «Potrebbero essere state sottostimate le conseguenze negative sull’ambiente»

Leggi tutto: AMBIENTE: ANDREA ZANONI INFO

 

STRAGE DI PESCI A VENEZIA

Triveneto Oggi

Valutazione attuale: / 1
ScarsoOttimo 

www.andreazanoni.it

Andrea Zanoni, deputato al Parlamento europeo        


Comunicato stampa del 25 luglio 2013


Zanoni denuncia in Europa la strage di pesci a Venezia

L'eurodeputato Andrea Zanoni presenta un'interrogazione d'urgenza alla Commissione europea affinché spinga le autorità locali a un'analisi scrupolosa delle cause di questa moria. “Scongiurare l'effetto domino per l'ecosistema e ogni rischio per la popolazione. Le alghe? L'anno scorso ho redatto una dichiarazione scritta che chiede all'Ue di prendere sul serio il problema

Leggi tutto: STRAGE DI PESCI A VENEZIA

   

ANDREA ZANONI INFORMA

Triveneto Oggi

www.andreazanoni.it

Andrea Zanoni, deputato al Parlamento europeo

Comunicato stampa del 16 luglio 2013

Zanoni: «L’Autorità Anticorruzione indaga sulle troppe poltrone di Vernizzi»

L’organo di vigilanza anticorruzione ha aperto un’indagine sulla posizione dell’ingegnere Silvano Vernizzi dopo l’esposto presentato alla Commissione per la Valutazione, la Trasparenza e l’Integrità delle amministrazioni pubbliche presso l’Autorità Nazionale Anticorruzione dall’europarlamentare Andrea Zanoni, in merito al cumulo di cariche e al relativo conflitto d’interessi nelle istituzioni della Regione Veneto: «La Commissione ENVI Ambiente, Salute Pubblica e Sicurezza Alimentare ha appena approvato  la nuova Direttiva VIA di cui sono relatore che contiene proprio una norma contro il conflitto d’interessi: troppo spesso il committente di un progetto e la persona che deve valutare la sostenibilità ambientale coincidono, come in Veneto».

Leggi tutto: ANDREA ZANONI INFORMA

   

BRACCONAGGIO NEL DELTA DEL PO, CONTINUA L'INDAGINE UE

Triveneto Oggi

Valutazione attuale: / 1
ScarsoOttimo 

www.andreazanoni.it

Andrea Zanoni, deputato al Parlamento europeo        


Comunicato stampa del 9 luglio 2013


 

Il Commissario Ue all'Ambiente risponde alla seconda denuncia dell'eurodeputato Andrea Zanoni sui casi di bracconaggio nel Delta del po. Continua l'inchiesta europea. La Commissione sta valutando quali misure prendere per contrastare l'uccisione di uccelli in Italia. Zanoni: “Pronta la batosta europea. Le autorità locali rispondano degli scarsi controlli nonostante le denunce del WWF Rovigo

Leggi tutto: BRACCONAGGIO NEL DELTA DEL PO, CONTINUA L'INDAGINE UE

   

SIAMO LA VERGOGNA DELL'EUROPA!

Triveneto Oggi

www.andreazanoni.it

Andrea Zanoni, deputato al Parlamento europeo

Comunicato stampa del 21 giugno 2013

L’Ibis eremita Archimedes ucciso a fucilate a Padova.

Zanoni: «Un altro animale in via d’estinzione ucciso a colpi di fucile. Siamo la vergogna dell’Europa»

Il 6 giugno, l’Ibis eremita Archimedes è stato recuperato ferito a nord di Padova, ai confini con la provincia di Vicenza. Per le ferite da armi da caccia riportate l’animale è stato soppresso nella clinica dell’Università di Vienna. L’Eurodeputato Andrea Zanoni ha affermato: «È una vergogna. Chi ha commesso un atto così vile è un incivile che va punito severamente».

Lo scorso 18 aprile 2013, l’Ibis eremita (Geronticus eremita) Archimedes era partito dall’Oasi WWF della Laguna di Orbetello (GR) con due fratelli. Il 6 giugno il Corpo Forestale dello Stato di Padova l’ha recuperato ferito a nord della provincia di Padova, vicino al fiume Brenta ai confini con la provincia di Vicenza. Archimedes è stato immediatamente portato al “Parco Faunistico Cappeller” di Cartigliano (VI), per le prime cure veterinarie.

Il 7 giugno il giovane volatile è stato trasferito dal Parco Faunistico Cappeller alla clinica veterinaria dell’Università di Vienna. Dopo un approfondito esame, l’èquipe veterinaria ha deciso di porre fine alle sofferenze dell’animale: le ferite sull’ala sinistra erano troppo gravi. L’arto superiore risultava completamente distrutto da una rosa di pallettoni da caccia. Secondo il rapporto medico, l’uccello probabilmente è stato colpito mentre

Leggi tutto: SIAMO LA VERGOGNA DELL'EUROPA!

   

APRIRE LA CACCIA AL CERVO NEL CANSIGLIO E' UNA DECISIONE SCELLERATA

Triveneto Oggi

www.andreazanoni.it

Andrea Zanoni, deputato al Parlamento europeo        


Comunicato stampa del 17 giugno 2013


Aprire la caccia al cervo nel Cansiglio è una decisione scellerata

L'eurodeputato Andrea Zanoni interviene duro sul piano di controllo triennale dei sindaci del Cansiglio che prevede l'uccisione di 400 cervi. “E' una follia. Un mero regalo ai cacciatori. I metodi naturali per regolare la popolazione degli ungulati ci sono, ad esempio basterebbe introdurre nella foresta un nucleo di lupi.

La scelta dei sindaci di aprire la caccia ai cervi nel Cansiglio è scellerata oltre che un vero disastro per l'economia dell'intera zona, per la quale l'eco turismo basato sulla presenza dei cervi riveste un ruolo di primo piano”. E' il duro commento di Andrea Zanoni, eurodeputato ALDE e vice presidente dell'Intergruppo per il Benessere e la Conservazione degli Animali al Parlamento europeo,

Leggi tutto: APRIRE LA CACCIA AL CERVO NEL CANSIGLIO E' UNA DECISIONE SCELLERATA

   

ARPAV, ZANONI: NON CHIUDETE IL LABORATORIO DI PADOVA

Triveneto Oggi

www.andreazanoni.it

Andrea Zanoni, deputato al Parlamento europeo        


Comunicato stampa del 17 giugno 2013

ARPAV, Zanoni: Non chiudete il laboratorio di Padova

L'eurodeputato Andrea Zanoni appoggia la manifestazione di protesta di oggi contro la decisione di chiudere il laboratorio padovano dell'ARPAV. “Così si tagliano le gambe a chi cerca di tutelare il nostro territorio. Difendiamo il posto di lavoro dei suoi dipendenti e la salute di tutti i veneti

I continui tagli di risorse e personale ai danni dell'Agenzia regionale per la prevenzione e protezione ambientale del Veneto ARPAV la dice lunga sulla priorità che riveste l'ambiente per la Regione Veneto. Ai lavoratori dell'agenzia che manifestano oggi a Padova va tutta la mia solidarietà”. Lo dice Andrea Zanoni, eurodeputato ALDE e membro della commissione ENVI Ambiente, Salute Pubblica e Sicurezza Alimentare al Parlamento europeo, a margine della manifestazione di protesta contro la chiusura del laboratorio ARPAV di Padova oggi in via Matteotti 27.

Leggi tutto: ARPAV, ZANONI: NON CHIUDETE IL LABORATORIO DI PADOVA

   

ANDREA ZANONI INFO

Triveneto Oggi

www.andreazanoni.it

Andrea Zanoni, deputato al Parlamento europeo

Comunicato stampa del 17 giugno 2013

Appostamenti di caccia, la Consulta boccia il Veneto.

Zanoni: «Vittoria sull’illegalità e sulle regalie ai cacciatori»

La Corte Costituzionale ha dichiarato illegittima la legge regionale del Veneto n.25/2012 che esentava gli appostamenti per la caccia dall’autorizzazione paesaggistica e urbanistica. L’eurodeputato Andrea Zanoni ha affermato: «Se il Consiglio Regionale voterà ancora queste leggi “Salva abusivismi edilizi” prenderò carta e penna e denuncerò il fatto alla Magistratura e all’autorità anti corruzione»

Con sentenza n. 139 del 13 giugno 2013, la Corte Costituzionale ha dichiarato l’incostituzionalità della Legge regionale n. 25 del 6 luglio 2012 nelle parti in cui esenta gli appostamenti per la caccia (capanni, altane) dall’ottenimento dell’autorizzazione paesaggistica (Decreto legislativo n. 42/2004) e dal titolo abilitativo urbanistico - edilizio (D.P.R. n. 380/2001).

Venerdì 7 maggio 2013, davanti alla Corte Costituzionale, si era tenuta l’udienza relativa al ricorso numero 122/2012 contro la Legge veneta numero 25 del 6 luglio 2012 “Norme per la protezione della fauna selvatica e per il prelievo venatorio”.

Il Consiglio dei Ministri aveva deliberato nel corso della seduta n. 44 del 5 settembre 2012 l’impugnativa davanti alla Corte costituzionale della legge della Regione Veneto n. 25 del 6 luglio 2012, recante “Modifiche alla legge regionale 9 dicembre 1993, n. 50 “Norme per la protezione della fauna selvatica e per il prelievo venatorio”, in quanto, disponendo che “alcuni tipi di appostamenti destinati all’attività venatoria possano essere esclusi dall’autorizzazione paesaggistica e realizzati anche in assenza di titolo, contrastano sia con le norme del Codice di beni culturali, sia con le disposizioni statali in materia di governo del territorio”.

L’eurodeputato Andrea Zanoni, vice Presidente dell’Intergruppo per il Benessere e la Conservazione degli Animali e membro della Commissione ENVI Ambiente, Salute Pubblica e Sicurezza Alimentare al Parlamento europeo ha affermato: «Il Consiglio regionale del Veneto, su proposta della Giunta e richiesta pressante del mondo venatorio, ha calpestato i basilari principi giuridici di tutela ambientale e del territorio. Con la pronuncia della Corte Costituzionale abbiamo assistito ad una vittoria sull’ illegalità e sulle regalie ai cacciatori di un Consiglio Regionale ormai in balia delle istanze più estremiste del mondo venatorio. È una rivincita dei cittadini onesti, rispettosi delle leggi, contro i favoritismi, contro i clientelismi: questa è una vittoria della civiltà sull'inciviltà. Servono norme in Italia che prevedano sanzioni e conseguenze per i politici che continuano ad approvare norme contro la Costituzione. Se il Consiglio regionale voterà ancora queste leggi “Salva abusivismi edilizi” prenderò carta e penna e denuncerò il fatto alla Magistratura e all’Autorità nazionale Anticorruzione presso la Commissione per la Valutazione, la Trasparenza e l’Integrità delle Amministrazioni pubbliche ».

Zanoni rivolge un appello anche a tutte le Guardie Zoofile: «Tutti gli agenti volontari venatori e ittici, in quanto Pubblici Ufficiali, procedano alla denuncia delle altane e dei capanni di caccia abusivi alla autorità giudiziaria oppure ad un ufficiale di Polizia giudiziaria come previsto dagli articoli 331 e 332 del Codice di Procedura Penale».

BACKGROUND

Il 3 agosto 2012, Zanoni aveva scritto all’allora Presidente del Consiglio dei Ministri Mario Monti e ai Ministri Corrado Clini e Mario Catania sottolineando che le norme contenute nella legge veneta numero 25/2012, che liberalizzano gli interventi edilizi finalizzati all’attività venatoria esentandoli dall’autorizzazione paesaggistica, violano competenze statali in materia di tutela dell’ambiente e pianificazione paesaggistica.

Zanoni aveva scritto alle autorità nazionali per chiedere proprio il ricorso alla Corte Costituzionale. Anche l’associazione ecologista Gruppo di Intervento Giuridico onlus aveva inviato un esposto al Ministro per i rapporti con le Regioni e la Coesione territoriale e al Ministro per i beni e le attività culturali, denunciando l’illegittimità della legge della Regione Veneto.

On. Andrea Zanoni

Email Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.  

Tel (Bruxelles) +32 (0)2 284 56 04

Tel (Italia) +39 0422 59 11 19

Sito www.andreazanoni.it

   

IL NOTIZIARIO VERDE DI ANDREA ZANONI

Triveneto Oggi

Valutazione attuale: / 1
ScarsoOttimo 

Newsletter n° 73 del 12-06-2013

(per scaricare il Pdf clicca qui)

Una firma per smettere di finanziare la corrida con soldi europei
Bruxelles, 07 Giugno 2013
L'eurodeputato Andrea Zanoni sottoscrive una petizione che chiede al Commissario Ue all'Agricoltura di fare luce sull'utilizzo di fondi europei (continua)

Stop al traforo di Sant’Augusta, Zanoni: «Finalmente c’è chi decide per la tutela dell’ambiente»
Vittorio Veneto, 07 Giugno 2013
Il Consiglio di Stato ha accolto il ricorso del comitato “No Traforo Anas, Si Alternative”, bloccando il piano e i lavori in corso a Vittorio Veneto (TV) (continua)

Fuori le grandi navi da Venezia
07 Giugno 2013
Sono a Venezia contro le grande navi in laguna. (continua)

Treviso si merita Manildo

Leggi tutto: IL NOTIZIARIO VERDE DI ANDREA ZANONI

   

ANDREA ZANONI INFO - CONFERENZA A TREVISO

Triveneto Oggi

Valutazione attuale: / 1
ScarsoOttimo 

www.andreazanoni.it

Andrea Zanoni, deputato al Parlamento europeo

Comunicato stampa del 4 giugno 2013

Conferenza “Esseri senzienti, non numeri. La protezione degli animali da allevamento in Europa e in Italia”

A Treviso, venerdì 7 giugno alle ore 21.00, presso l’Hotel Ca’ del Galletto di via Santa Bona Vecchia n. 30

“Esseri senzienti, non numeri. La protezione degli animali da allevamento in Europa ” è il titolo della conferenza in programma per il prossimo venerdì 7 giugno alle ore 21.00, presso l’Hotel Ca’ del Galletto di Treviso, via Santa Bona Vecchia n. 30. La serata è organizzata dall’Europarlamentare Andrea Zanoni del gruppo ALDE (Alleanza dei Liberali e Democratici Europei), membro della Commissione ENVI Ambiente, Salute Pubblica e Sicurezza Alimentare e vice Presidente dell’Intergruppo per il Benessere Animale al Parlamento europeo.

Leggi tutto: ANDREA ZANONI INFO - CONFERENZA A TREVISO

   

IL REGISTRO TUMORI DEL VENETO APPRODA DI NUOVO IN COMMISSIONE SANITA'

Triveneto Oggi

www.andreazanoni.it

Andrea Zanoni, deputato al Parlamento europeo

Comunicato stampa del 5 giugno 2013

Il Registro Tumori del Veneto approda di nuovo in Commissione Sanità

Giovedì 6 giugno, la proposta di regolamento per il funzionamento del Registro Tumori del Veneto torna all’esame della Commissione Sanità regionale, dopo il ritiro in Consiglio regionale causato dalle richieste di emendamento. L’eurodeputato Andrea Zanoni ha affermato: «Mi auguro che il documento venga modificato dalla Commissione: in questo modo dovrebbe essere preso in esame di nuovo dal Garante della Privacy che sicuramente lo boccerebbe»

Giovedì 6 giugno, la proposta di regolamento per il funzionamento del Registro Tumori del Veneto approderà di nuovo in Commissione Socio - Sanità regionale. Il passaggio si è reso necessario dopo che venerdì 3 maggio scorso, il Consiglio Regionale ha rinviato l’approvazione per le richieste di emendamento presentate.

La discussione a Palazzo Ferro Fini avrebbe dovuto essere il passaggio finale e, invece, è stato bloccato il provvedimento con rinvio del testo alla Commissione regionale.

Tra meno di un anno dovrà essere discusso il Regolamento nazionale previsto dalla Legge 221, Istituzione dei registri come sistemi di sorveglianza, recentemente approvata il 13 dicembre 2012, che ha istituito la normativa da seguire in tutte le Regioni con il superamento del consenso informato per l’utilizzo dei dati da utilizzare nel registro tumori.

L’eurodeputato Andrea Zanoni, membro della Commissione ENVI Ambiente, Salute Pubblica e Sicurezza Alimentare al Parlamento europeo ha affermato: «Mi auguro che, viste tutte le perplessità sollevate sull’opportunità di adottare il nuovo regolamento dimostrate anche dalla presentazione in Consiglio regionale di emendamenti, in Commissione Sanità vengano apportate modifiche. Questa eventualità comporterebbe un nuovo esame del testo da parte del Garante della Privacy, che sicuramente non approverebbe il regolamento. È irrazionale anche solo pensare di emanare un provvedimento che nascerebbe provvisorio ed incompleto a pochi mesi dall’emanazione di una normativa nazionale. Al momento dell’approvazione in Commissione Sanità, a fine gennaio, avevo già sottolineato che il provvedimento avrebbe reso la gestione del Registro Tumori Veneto burocratica, inefficiente e che non terrebbe conto delle novità che saranno introdotte dal provvedimento nazionale in itinere».

Leggi tutto: IL REGISTRO TUMORI DEL VENETO APPRODA DI NUOVO IN COMMISSIONE SANITA'

   

ANDREA ZANONI INFORMA DAL NORDEST

Triveneto Oggi

Valutazione attuale: / 1
ScarsoOttimo 

www.andreazanoni.it

Andrea Zanoni, deputato al Parlamento europeo        


Comunicato stampa del 3 giugno 2013


Pedemontana veneta, altro che archiviazione, l'indagine Ue continua

L'eurodeputato Andrea Zanoni risponde a Silvano Vernizzi: “La Commissione europea ha solo detto che non sembra esserci una violazione per quanto riguarda l'accesso agli atti ambientali, ma continuano gli accertamenti sulle altre quattro direttive Ue che il progetto della Pedemontana potrebbe aver violato, e precisamente VIA, Habitat, Acqua e appalti pubblici”

Altro che archiviazione, le indagini della Commissione europea sulla Pedemontana veneta continuano eccome”. Lo fa sapere Andrea Zanoni, eurodeputato ALDE e membro della commissione ENVI Ambiente, Salute Pubblica e Sicurezza Alimentare al Parlamento europeo, in risposta all'annuncio dell'archiviazione del fascicolo da parte dall'ingegner Silvano Vernizzi apparso su alcuni articoli della stampa locale. “La Commissione europea mi ha confermato che non sembra violata la direttiva Ue 2003/4/CE sull'accesso del pubblico all'informazione ambientale visto che la documentazione negata tecnicamente sarebbe definita come informazione contrattuale, quindi non  coperta  dalla suddetta direttiva. Tuttavia sono ancora in corso gli accertamenti di Bruxelles su tutte le altre possibili violazioni, a partire dalla Direttiva 2011/92/UE sulla valutazione dell’impatto ambientale, proseguendo con la Direttiva 92/43/CEE Habitat e la Direttiva 2000/60/CE sulla qualità dell'Acqua, per finire con quella 2004/18/CE sulle procedure di aggiudicazione degli appalti pubblici di lavori, di forniture e di servizi”.

Zanoni risponde così per le rime a Silvano Vernizzi che il 29 maggio aveva dichiarato, come ripreso da alcuni articoli altamente fuorvianti pubblicati sulla stampa locale, che “l'indagine della Commissione europea è stata archiviata” e che “nel trevigiano i cantieri della Pedemontana apriranno nel 2014”.

Leggi tutto: ANDREA ZANONI INFORMA DAL NORDEST

   

IN VENETO OGNI AREA VERDE VIENE PRESA D'ASSALTO

Triveneto Oggi

Valutazione attuale: / 1
ScarsoOttimo 

www.andreazanoni.it

Andrea Zanoni, deputato al Parlamento europeo

Comunicato stampa del 27 maggio 2013

Il cemento si è mangiato il 18 per cento del Veneto. Zanoni: «La Regione faccia immediatamente una legge salva ambiente e la smetta con i proclami»

Giovedì 23 maggio è stato presentato a Palazzo Ferro Fini uno studio choc elaborato dal Centro Studi del Consiglio regionale del Veneto che parla di 1.800 chilometri di campagna cementificati in 40 anni. L’eurodeputato Andrea Zanoni ha affermato: «Basta lamentele, basta tabelle e dati su cemento ed inondazioni, le parole e le promesse lascino spazio ai fatti. Invece di chiacchierare, il Presidente del Consiglio Regionale Clodovaldo Ruffato porti una legge in Consiglio»

Leggi tutto: IN VENETO OGNI AREA VERDE VIENE PRESA D'ASSALTO

   

NOTIZIARIO VERDE NEWSLETTER DI ANDREA ZANONI

Triveneto Oggi

Valutazione attuale: / 1
ScarsoOttimo 

Newsletter n° 70 del 21-05-2013

(per scaricare il Pdf clicca qui)

Treviso sott’acqua. Zanoni: «Chi ha amministrato per tanti anni ha cementificato ogni angolo e ora si possono solo contare i danni»
Treviso, 17 Maggio 2013
A Treviso sono finiti sott’acqua i quartieri del quadrante sud, con garage e abitazioni allagate. L’eurodeputato Andrea Zanoni ha affermato: «Quello che è successo ieri, si verifica da anni: i cittadini continuano a subire e quando si (continua)

Conferenza: "Il futuro del nostro ambiente visto dall'Europa: i cambiamenti climatici, la tutela della biodiversità e l'utilizzo responsabile delle risorse del pianeta"

Leggi tutto: NOTIZIARIO VERDE NEWSLETTER DI ANDREA ZANONI

   

NOTIZIARIO DI ANDREA ZANONI

Triveneto Oggi

Newsletter n° 69 del 15-05-2013

(per scaricare il Pdf clicca qui)

Conferenza “Discarica Postumia 2, cosa sta succedendo a Trevignano?”
Trevignano (TV), 10 Maggio 2013
A Trevignano (TV), lunedì 13 maggio alle ore 21.00, a Villa Onigo, in via Monsignor Mazzarolo 5
“Discarica Postumia 2, cosa sta succedendo a Trevignano?” è il titolo della conferenza in programma per lunedì 13 maggio alle ore 21.00, (continua)

Trentino Alto Adige: saccheggiati i pulcini dai nidi dei Tordi
Trentino Alto Adige, 10 Maggio 2013
Decine di nidiacei e uova sono stati sequestrati da Carabinieri e Corpo Forestale dello Stato. Cinque i bracconieri, provenienti dalla provincia di Bergamo e dall’Emilia Romagna, beccati in Trentino Alto Adige mentre saccheggiavano i nidi. (continua)

Le navi da crociera affumicano Venezia. Zanoni: «La città ridotta ad una camera

Leggi tutto: NOTIZIARIO DI ANDREA ZANONI

   

PAESEAMBIENTE INFORMA

Triveneto Oggi

PAESEAMBIENTE

Comunicato del gennaio 2013

Paese (TV), al mercato settimanale una raccolta firme per la legge di iniziativa popolare “RIFIUTI ZERO”

Il gruppo Paeseambiente sarà presente dal 15 maggio al 26 giugno compresi, ogni mercoledì, durante il mercato settimanale di Paese (TV), dalle ore 8.30 alle ore 12.00, per raccogliere firme a sostegno della proposta di legge di iniziativa popolare “Rifiuti Zero” .

L’iniziativa si propone di promuovere e incentivare, anche economicamente, una corretta filiera di trattamento dei materiali post-utilizzo, di spostare risorse dallo smaltimento e dall’incenerimento verso la riduzione, il riuso e il riciclo, di contrastare il ricorso crescente alle pratiche di smaltimento dei rifiuti distruttive dei materiali, ridurre progressivamente il conferimento in discarica e l’incenerimento.

Leggi tutto: PAESEAMBIENTE INFORMA

   

Pagina 4 di 12

CONDIVIDI / SOCIAL NETWORK

Video in evidenza

Questo sito utilizza cookie tecnici e di terze parti per migliorare la navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’uso del sito stesso. Per i dettagli o per disattivare i cookie consulta la nostra cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque link del sito acconsenti all’uso dei cookie. Cookie Policy.