Mercoledì, Gennaio 19, 2022
   
Text Size

Montepulciano oggi

S. CASCIANO DEI BAGNI INFORMA

Montepulciano oggi

Valutazione attuale: / 1
ScarsoOttimo 

 

Nel centro storico di San Casciano dei Bagni e nelle frazioni iniziata la sostituzione dei corpi illuminanti a sorgente Led

(San Casciano dei Bagni, Siena) - Un intervento radicale nei centri storici di San Casciano dei Bagni e nelle frazioni di Celle sul Rigo e Palazzone che, con quello iniziato nella frazione di Palazzone lo scorso dicembre, una volta terminato, completerà la nuova illuminazione pubblica in tutto il territorio. La riqualificazione dell’intero impianto di pubblica illuminazione comunale, con la sostituzione dei corpi illuminanti a sorgente Led, è seguita ed effettuata dalla società Intesa. Al termine dei lavori sono previsti importanti risultati sia in termini di risparmio energetico che in termini di miglioramento degli attuali standard illumino-tecnici delle strade anche interne ai centri storici, nel pieno rispetto delle attuali normative; un intervento che garantirà una qualità della vista in notturna considerevole.

L’intervento attuale interessa i punti luce posizionati all’interno dei centri storici da San Casciano dei Bagni a Celle sul Rigo fino a Palazzone; oltre 200 punti luce in totale che, grazie al contributo ministeriale del 2021, pari a 100mila Euro, destinato all'efficientamento energetico, saranno sostituiti con corpi illuminanti a sorgente al Led, a luce calda.

Questo intervento chiude un percorso di trasformazione a Led dell'illuminazione pubblica iniziato anni fa - afferma la Sindaca Agnese Carletti -, un cambiamento iniziato dapprima con la sostituzione di tutti i punti luce esterni ai centri storici di tutto il territorio comunale e che comprende anche il nuovo impianto di illuminazione, sempre a Led, dello stadio comunale “Alberto Goracci” di San Casciano dei Bagni”. “Un intervento qualificante sia sotto il profilo urbanistico dei nostri centri storici, in quando darà uniformità estetica ai centri storici - conclude la Sindaca – e, allo stesso tempo, garantirà un notevole risparmio e quindi un beneficio sul bilancio comunale”.

Immagini allegate:

San Casciano dei Bagni, Via del Mattatoio, veduta sul centro storico

San Casciano dei Bagni, Via del Mattatoio, veduta del centro storico e del castello

San Casciano dei Bagni, Piazza Repubblica, veduta sul Palazzo Comunale

 

 

TERZO POLO CIVICO

Montepulciano oggi

 

comunicato stampa del 16 gennaio 2022
 
NASCE IL TERZO POLO
 

Nei giorni scorsi si sono incontrati i rappresentanti di tutte le formazioni civiche che rappresentano l’opposizione all’amministrazione De Mossi: Per Siena, In Campo e Sena Civitas, presenti in Consiglio Comunale, e le associazioni Idee in comune, LogoSiena e Civici in Comune,  con l’obiettivo di verificare la possibilità di costituire un Terzo Polo Civico per le prossime elezioni amministrative del 2023. Ciò che unisce i partecipanti alla riunione è la netta convinzione di voler adottare un metodo di governo davvero capace di rappresentare correttamente le esigenze dei cittadini, di innovare le procedure di governo rispetto a modelli che ormai si ripetono da tempo, sempre identici nonostante le alternanze di schieramento a cui Siena ha assistito anche nel recente passato e di rompere con una pratica di governo opaca e trasversale che viene dalle esperienze passate.
Netta è la critica all’attuale Amministrazione che ha fatto della pratica clientelare la principale caratteristica del proprio essere, che è stata incapace di progettare una strategia per il futuro che, con obiettivi concreti, potesse ridare speranza ai senesi.
Le formazioni civiche  sono impegnate alla definizione di un progetto organico che, partendo dalle esperienze e dalla storia di ciascuna organizzazione e nel rispetto della loro autonomia, possa approdare ad una sintesi per il rilancio economico e sociale di Siena e dei suoi territori di riferimento.
Si tratta di un percorso politico in costruzione che dovrà necessariamente coinvolgere nella sua elaborazione le presenze più larghe possibili della società senese. Sono infatti troppi ed è da troppo tempo che molti senesi si sono allontanati dalle vicende che hanno interessato il Comune, proprio perché disillusi dalle false novità, anzi dalle continuità che si sono succedute negli ultimi tempi.
Il lavoro del Polo Civico si concentrerà sui criteri condivisi per individuare una squadra di governo e per individuare le caratteristiche del potenziale candidato a sindaco, che dovrà rappresentare i sentimenti e le idealità di una Città che ha nel suo dna la voglia di essere un esempio positivo e che vuole interrompere, anzi ribaltare la deriva a cui costantemente assistiamo e che purtroppo viene certificata dalle pubbliche rilevazioni..
La costituzione di un Terzo Polo Civico potrà rappresentare l’opzione giusta per restituire dignità ad una collettività mortificata dal sistema dei partiti, che  al momento è risultato palesemente incapace di creare condizioni di innovazione e buongoverno

 

 

SARTEANO INFORMA

Montepulciano oggi

 

Sarteano: inaugurata la Scuola primaria "Don Milani", oltre un milione e mezzo di euro per

 

lavori di adeguamento antisismico, ristrutturazione interna ed efficientamento energetico.

 

Presenti il Presidente della Regione Toscana Eugenio Giani e l’Assessore Alessandra Nardini.

 

(Sarteano) – Conclusi i lavori all'edificio scolastico Don Lorenzo Milani, che ospita la Scuola primaria di Sarteano, oggetto di un intervento di adeguamento antisismico che ha previsto anche la radicale ristrutturazione interna e l’efficientamento energetico con il rifacimento totale degli impianti, la coibentazione del tetto in legno lamellare e il cappotto esterno. Nei prossimi giorni verrà contestualmente smantellato il villaggio temporaneo allestito nelle vicinanze e finalmente, a partire da lunedì 10 gennaio, gli alunni e tutto il corpo docente torneranno ad animare la Scuola primaria, completamente rimessa a nuovo

"Un grande intervento al patrimonio delle nostre scuole - commenta il Sindaco Francesco Landi - che conferma l'attenzione dell'Amministrazione Comunale di Sarteano ai più piccoli. In questi anni abbiamo investito oltre 2 milioni e mezzo di euro per riqualificare e ammodernare tutti i nostri plessi scolastici, palestra compresa. Mi fa piacere, ancora una volta, riscontrare la vicinanza della Regione Toscana sia nel consentirci di accedere ai fondi ministeriali, sia per l’importante compartecipazione alle spese del villaggio temporaneo. Un ringraziamento particolare va a Donatella Patané, oggi non più con noi, che da Assessore all'Istruzione ha seguito con me tutta la fase iniziale dei lavori e dell'allestimento del villaggio temporaneo, così come a Lucia Mancini, che l'ha succeduta, ed ha continuato con competenza e grande entusiasmo quanto avviato".

Sono molto felice di essere qui oggi - ha dichiarato il presidente della Regione Toscana Eugenio Giani Avere cura della scuola è una priorità per una regione e per un Paese che vogliono crescere e uscire al più presto dal giogo della pandemia. Faccio i miei complimenti al Sindaco e all’Amministrazione comunale di Sarteano che con decisione sono riusciti a portare a compimento un investimento sul futuro come la riqualificazione di una Scuola primaria”.

In questa fase di recrudescenza del Covid – ha commentato l’Assessora all’Istruzione della Regione Toscana Alessandra Nardini che oggi ha partecipato alla cerimonia di inaugurazione - vedere una scuola tornare a nuova vita è un segnale molto incoraggiante che ci spinge a lavorare con maggiore determinazione per garantire la sicurezza dello svolgimento delle lezioni in presenza. È un bel regalo che la Befana porta alla comunità di Sarteano e a tutta la Toscana. Ringrazio il Sindaco e la Giunta comunale perché quando un’Amministrazione decide di investire sulla scuola sceglie di investire sul futuro. Scuole belle, sicure, accoglienti, rispettose dell’ambiente assicurano la qualità della didattica e contribuiscono all’apprendimento di bambine e bambini”.

I lavori hanno preso avvio l'11 dicembre 2020 e si sono conclusi a inizio anno. L'intervento ha riguardato; 1) l'adeguamento antisismico, andando ad operare sul completo rifacimento della copertura della Scuola, sul consolidamento di pareti esterne, di solai e di pareti interne; 2) la ristrutturazione, andando a modificare la zona dei bagni sia al primo piano che al piano terra, con la creazione di idonei bagni per portatori di handicap, oltre che spazi e bagni per il personale non docente, il rifacimento degli impianti e pavimentazioni dell'edificio; 3) l'efficientamento energetico anche mediante la realizzazione di cappotto esterno su tutte le pareti dell'edificio.

 

Il costo complessivo dell'intervento è pari a circa un milione e 350 mila (euro 1.349.763). Di questi: Euro 477.863 a carico del Comune di Sarteano; Euro 211.900 tramite incentivi conto termico; Euro 660.000  tramite contributo del Governo per interventi sugli edifici scolastici, a seguito della presentazione degli elenchi degli interventi da ammettere a finanziamento, presentato dalla Regione Toscana.

 

Inoltre, stante la durata dell'intervento di circa un anno, per consentire lo svolgimento dell'attività scolastica l'Amministrazione Comunale ha spostato gli alunni in un villaggio scolastico adiacente la scuola Primaria, in Piazzale Gundelsheim. Per tale villaggio sono stati noleggiati moduli abitativi che hanno comportato una spesa complessiva di 281.441 Euro, dei quali 150 mila Euro provenienti dalla Regione Toscana. Infine, per i lavori di predisposizione del villaggio scolastico sono state sostenute ulteriori spese dal Comune di Sarteano pari a oltre 80mila euro.

"La nuova scuola primaria oggi è più sicura, bella, confortevole, grazie a un grande lavoro di squadra - conclude il Sindaco Francesco Landi - dalla ditta alla direzione lavori, all’impresa di pulizie, ma anche ai nostri uffici e operai comunali e a tutto il mondo della scuola che ha partecipato a questa sfida coordinando e gestendo in prima persona, anche con gli insegnanti, i due traslochi fatti in poco più di un anno. Avremmo voluto inaugurare in bellezza questo intervento, con tutti i bimbi e la cittadinanza, ma la situazione dei contagi ci ha spinto a scegliere una cerimonia più sobria, un taglio del nastro con le sole rappresentanze del Comune e della Regione, della Scuola, del Consiglio Comunale delle Ragazze e dei Ragazzi, del Comitato Genitori e dei professionisti e maestranze che hanno preso parte a questa ennesima bella storia da raccontare per la comunità di Sarteano".

 

 

S.CASCIANO DEI BAGNI INFORMA

Montepulciano oggi

 

San Casciano dei Bagni: Vigilia di Natale a Palazzone come momento di condivisione e aggregazione tra generazioni del borgo

In attesa di Babbo Natale e poi tutti a giocare il “Torneo del Panforte” con brindisi finale

(San Casciano dei Bagni, Siena) - La Vigilia di Natale è sempre un giorno di attesa speciale, un giorno emozionante per i più piccoli che attendono con ansia l’arrivo di Babbo Natale che, dopo aver scritto la letterina, aspettano qualche dono per Natale. Il giorno della Vigilia di Natale, venerdì 24 dicembre, a San Casciano dei Bagni Babbo Natale arriverà in diverse piazze. Dapprima Babbo Natale farà la sua comparsa a San Casciano dei Bagni, alle ore 16.00, quando arriverà nel centro storico (iniziativa a cura della Pro Loco di San Casciano dei Bagni); in contemporanea, sempre alle 16.00, arriverà anche a Celle sul Rigo, in Piazza della Macina, con tante sorprese e intrattenimento per grandi e piccoli con “Finalmente è Natale” (a cura della Pro Loco di Celle sul Rigo).

Ma Babbo Natale, poi, arriverà a consegnare i regali nella frazione di Palazzone, in Piazza del Pozzo, alle 18.00 e sarà una grande festa (evento aperto a tutti) perché dopo la consegna dei regali, qui la festa prosegue sino a notte fonda quando si farà un conviviale brindisi augurale. Alle 21,00, infatti, la festa prosegue all’interno del Circolo Auser (accesso riservato ai soci) con uno dei giochi tradizionali del periodo invernale e natalizio locale, e del senese in genere, il “Torneo del Panforte”. Questo gioco, antico sicuramente quanto il dolce, da sempre diffuso nelle campagne, si gioca lanciando il dolce sopra un lungo tavolo con l’obiettivo di fare “capanna”, ovvero farlo rimanere in bilico al bordo del tavolo senza farlo cadere e alla fine del gioco, nella tradizione contadina, veniva tagliato a spicchi e suddiviso tra i partecipanti; alla fine del torneo, alle 24.00, tutti i partecipanti/soci faranno insieme il brindisi di Natale e si scambieranno gli auguri.

Gli eventi di Palazzone sono organizzatori dall’Associazione Nuova Pro-Pal Palazzone e dal Circolo Auser Palazzone che, con più di 100 soci ciascuna, tra le finalità, oltre quella di unire più generazioni attraverso i giochi ed il recupero delle tradizioni popolari locali, promuovono forme aggreganti di socialità che, specie in questi periodi di festività, non lasciano nessuno escluso dai momenti conviviali.

L’iniziativa aggregante delle due associazioni assume un grande significato perché recuperare la condivisione e convivialità, tipica di questo periodo delle festività, è fondamentale, specialmente quando le comunità sono ristrette, come nel caso dei piccoli borghi e di Palazzone.

Ricordiamo, infine, chetra gli eventi in programma patrocinati dal Comune di San Casciano dei Bagni, domenica 26 dicembre presso laChiesa di San Paolo Converso a Celle sul Rigo, alle 17.00, ci sarà il tradizionale Concerto di Natale (a cura della Società Filarmonica di Celle sul Rigo).

 

 

PRESEPI A SARTEANO

Montepulciano oggi

 

A Sarteano, Paese dei “Presepi d’autore”, arrivano anche i “Presepi delle Contrade” e per la Vigilia di Natale la “Pira di Carlino e Alberto”

Tutti gli eventi in programma venerdì 24 e domenica 26 dicembre

(Sarteano) - Questo fine settimana è Natale e a Sarteano sono in programma altri appuntamenti con l’apertura anche dei presepi da parte delle cinque Contrade, l’arrivo di Babbo Natale e la tradizionale accensione della pira di legna in piazza. Tanti appuntamenti che fanno da cornice a Sarteano Paese dei Presepi - L'arte nella natività”, la mostra itinerante con le duecento opere d’arte uniche, provenienti da ogni angolo dei cinque continenti, realizzate utilizzando le più diverse ed originali tecniche artistiche, della Collezione Bologni-Rappuoli. Tra gli appuntamenti, venerdì 24 dicembre, alle ore 17.00, in Piazza XXIV Giugno, per la gioia dei più piccoli e non solo, arriva “Babbo Natale sotto le logge” (evento a cura del Comitato Genitori Sarteano realizzato in collaborazione con Serena Mancini Associazione Sportiva Dilettantistica). A partire dalla Vigilia di Natale, fino al 6 gennaio 2022, arrivano anche i “Presepi delle Contrade” della “Giostra del Saracino”, nel centro storico ognuna delle cinque Contrade allestirà un proprio presepio e l’atmosfera del borgo-castello si farà “magica”. I cinque presepi delle Contrade sono visitabili: nella Contrada di San Bartolomeo in Corso Garibaldi; nella Contrada di San Martino in Piazza San Martino; nella Contrada di San Lorenzo in Corso Garibaldi, presso il Chiostro Cennini; nella Contrada Sant'Andrea in Via Ricasoli; nella Contrada Santissima Trinità in Piazza Bargagli. Poi, la sera del 24 dicembre, alle ore 22.00, in Piazza XXIV Giugno, sarà accesa la “Pira di Carlino e Alberto”, la pira di legna che scalderà tutti i presenti in piazza (a cura della Pro-Loco Sarteano).

Il “Presepio di Contrada” è una tradizione storica a Sarteano che, interrotta nel 1961, fu ripresa con vigore nel Natale del 1982 quando fu indetto un “Concorso dei Presepi di gruppo” e a mettersi all’opera, tra gli altri, furono, per la prima volta, anche le cinque Contrade di Sarteano che, con la loro inventiva e maestria, riuscirono a ideare e costruire ciascuna un proprio presepio. In quella prima edizione, di quasi quarant’anni fa, al Comitato coordinatore delle Contrade fu assegnato il primo ed unico premio e a ciascuna Contrada fu consegnato dal Vescovo dell’epoca (il 31 gennaio 1983) anche un diploma e medaglia - come risulta dalla storica rivista locale (il cui primo numero fu pubblicato il 12 dicembre 1969) «Montepiesi» (nome antico della montagna Monte Cetona - m.1148 s.l.m., sui contrafforti della quale si trova l'altipiano di Sarteano) pubblicata nel 1983.

I presepi delle Contrade sono aperti con i seguenti orari: venerdì 24 dicembre dalle 16 alle 19.30 e dalle 21.30 alle 24; sabato 25 e domenica 26 dicembre dalle 11 alle 13 e dalle 16 alle 19; venerdì 31 dicembre e sabato 1° gennaio dalle 16 alle 19; domenica 2 gennaio dalle 11 alle 13 e dalle 16 alle 19; mercoledì 5 gennaio dalle 16 alle 19; giovedì 6 gennaio dalle 11 alle 13 e dalle 16 alle 19.

Domenica 26 dicembre, alle ore 17,30, si aprirà il sipario delTeatro comunale degli Arrischianti con lo spettacolo Doc - soffro di deficit da accudimento, ma non ho capito che cos'è” a cura della Compagnia Teatro Arrischianti, per la regia di Gabriele Valentini. Lo spettacolo sarà replicato sempre alle ore 17.30 domenica 2 gennaio 2022 e alle ore 21.15 mercoledì 29 e giovedì 30 dicembre. Per partecipazione agli spettacoli è obbligatoria la prenotazione e l’accesso al teatro è possibile dietro presentazione di Green Pass o certificato di tampone effettuato nelle 48 ore precedenti: è possibile prenotare al numero 393.5225730 (anche WhatsApp) o a Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo. .

Tra gli altri eventi che fanno da cornice al percorso museale dedicato alla natività Sarteano Paese dei Presepi - L'arte nella natività” è possibile visitare fino al 6 gennaio il Mercatino di sei zampedalle 16.00 alle 19.30 presso la Sede di SarteanoViva (Corso Garibaldi, 16) a cura dell’Associazione "Sei Zampe", in collaborazione con SarteanoViva. La mostra itinerante dei Presepi dal Mondo, ad ingresso gratuito, visitabile anch’essa fino al 6 gennaio 2021, è aperta al pubblico coi i seguenti orari: dal martedì al venerdì dalle 16.00 alle 19.00, sabato, domenica e giovedì 6 gennaio dalle 9.30 alle 12.30 e dalle 16.00 alle 19.00 (chiuso il lunedì).

L’intero calendario degli appuntamenti è reperibile sul sito www.sarteanoliving.com. Per informazioni: 0578269204 oppure 3336186737. 

Gli Appuntamenti dal 24 al 26 dicembre 2021 a Sarteano (Siena)

Venerdì 24 dicembre
ore 17.00 - Piazza XXIV Giugno
Babbo Natale sotto le logge
Comitato Genitori Sarteano
in collaborazione con Serena Mancini ASD

dalle 16.00 alle 19.30 e dalle 21.30 alle 24.00
Apertura Presepi delle Contrade
San Bartolomeo - Corso Garibaldi
San Martino - Piazza San Martino
San Lorenzo - C. Garibaldi c/o Chiostro Cennini
Sant'Andrea - Via Ricasoli
SS. Trinità - Piazza Bargagli

Orari e date di apertura dei presepi:
venerdì 24 dicembre
dalle 16.00 alle 19.30 e dalle 21.30 alle 24.00
sabato 25 dicembre
dalle 11.00 alle 13.00 e dalle 16.00 alle 19.00
domenica 26 dicembre
dalle 11.00 alle 13.00 e dalle 16.00 alle 19.00
venerdì 31 dicembre
dalle 16.00 alle 19.00
sabato 1 gennaio
dalle 16.00 alle 19.00
domenica 2 gennaio
dalle 11.00 alle 13.00 e dalle 16.00 alle 19.00
mercoledì 5 gennaio
dalle 16.00 alle 19.00
giovedì 6 gennaio
dalle 11.00 alle 13.00 e dalle 16.00 alle 19.00

ore 22.00 - Piazza XXIV Giugno
Accensione della Pira di Carlino e Alberto
A cura della Pro-Loco Sarteano

Domenica 26 dicembre 2021, ore 17.30
Teatro degli Arrischianti
Doc - soffro di deficit da accudimento, ma non ho capito che cos'è
A cura della Compagnia Teatro Arrischianti

Regia Gabriele Valentini

(replica dello spettacolo: domenica 2 gennaio, ore 17.30; mercoledì 29 e giovedì 30 dicembre, ore 21.15)

 

 

S. CASCIANO DEI BAGNI INFORMA

Montepulciano oggi

San Casciano dei Bagni: inaugurazione dell’Angolo di Babbo Natale con magia, mercatini e stornelli a Celle sul Rigo

Domenica 19 dicembre Celle sul Rigo si accende con spettacoli per grandi e piccini e con la visita alla torre campanaria

(San Casciano dei Bagni, Siena) – Il prossimo fine settimana saranno gli artisti di Mondoamabile gli ospiti d’eccezione di Celle sul Rigo, frazione di San Casciano dei Bagni che, con il loro spettacolo di magia comica, racconta-storie, clownerie e bolle di sapone, inaugureranno “L’Angolo di Babbo Natale”. Un posto magico allestito in Piazza della Macina che domenica 19 dicembre 2021 si illuminerà e accoglierà, inoltre, il mercatino dei bimbi della Scuola dell’Infanzia di San Casciano dei Bagni, nonché le loro letterine e, poi, il 24 dicembre ospiterà direttamente Babbo Natale con il quale sarà possibile fare la foto ricordo (e acquistarla sul posto). Grazie alla collaborazione tra Pro Loco di Celle sul Rigo, Circolo Auser La Primavera e Amministrazione Comunale, sempre domenica 19 dicembre, dalle 15,00, sarà l’intero centro storico del piccolo borgo, quest’anno illuminato con luminarie speciali, ad accendersi, con iniziative anche per i più grandi; sempre dalle ore 15,00 sarà possibile salire anche sulla torre campanaria, che sarà aperta fino alle 18,00 (generalmente aperta su prenotazione possibile dal sito www.sancascianoliving.it). E, mentre i bambini mangeranno zucchero filato, dalle 17.00 in Via Torno al Fosso la merenda proseguirà con i panini con la salsiccia calda al suono di musica e stornelli. Un tempo, infatti, anche a Natale non potevano mancare gli stornelli, quei canti brevi e semplici, espressione di gioie o sdegni, speranze o delusioni, così ci sarà Dani Picchiotti ad animare la domenica di festa con queste forme schiette del canto popolare, probabilmente nato proprio in Toscana, capace di esternare i sentimenti.

 

   

SARTEANO INFORMA

Montepulciano oggi

 

A Sarteano, il paese dei presepi d’autore, mostre, mercatini, giochi e questo fine settimana anche lo spettacolo al Teatro Arrischianti “Pseudolo”

Tutti gli eventi in programma sabato 18 e domenica 19 dicembre

(Sarteano) – Altri appuntamenti a Sarteano per questo fine settimana a fare da cornice a Sarteano Paese dei Presepi - L'arte nella natività”, la mostra itinerante con le duecento opere d’arte uniche, provenienti da ogni angolo dei cinque continenti, realizzate utilizzando le più diverse ed originali tecniche artistiche, della Collezione Bologni-Rappuoli. Questo fine settimana, sabato 18 e domenica 19 dicembre 2021 si potranno visitare i mercatini di Natale, partecipare a giochi in piazza, per grandi e piccoli ed assistere ad uno spettacolo teatrale, oltre a visitare una mostra di fotografia.

Sabato 18 dicembre, per l’intera giornata, dalle ore 9.00 alle 21.00 in Piazza XXIV Giugno si potranno visitare i mercatini La Piazza delle stelle - mercatini di Natale a cura della Pro-Loco Sarteano; nel pomeriggio, alle ore 16.00, in Piazza Bargagli con Giochi&Pesca per grandi e piccini”, a cura del Comitato Genitori Sarteano, tanto divertimento all’aria aperta.

Anche nella giornata di Domenica 19 dicembre, dalle ore 9.00 alle 21.00, sempre in Piazza XXIV Giugno ci sarà “La Piazza delle stelle - mercatini di Natale” a cura della Pro-Loco Sarteano. Nel pomeriggio, alle ore 17.30 secondo spettacolo della stagione teatrale 2021-2022 al Teatro comunale degli Arrischianti; il sipario del “teatrino-gioiello” si aprirà con lo spettacolo di e con Francesco Pennacchia Pseudolo"da Psoudelus di Plauto, una divertente lezione-spettacolo sul teatro elisabettiano della Compagnia dell’Inedito, che mescola improvvisazione teatrale a didattica interattiva. Gli attori, nella prima parte dello spettacolo, attraverso frammenti di scene, sketch brillanti e giochi teatrali, daranno al pubblico spunti di studio e riflessioni sul contesto storico, la vita e le opere di William Shakespeare; nella seconda parte, invece, reciteranno le storie del Bardo senza un vero e proprio testo, ma solo grazie all'improvvisazione teatrale (per le prenotazioni: www.arrischianti.it).

A fare da cornice al percorso museale dedicato alla natività Sarteano Paese dei Presepi - L'arte nella natività” e agli eventi del fine settimana c’è anche il Mercatino di sei zampedalle 16.00 alle 19.30 presso la Sede di SarteanoViva (Corso Garibaldi, 16) a cura dell’Associazione "Sei Zampe", in collaborazione con SarteanoViva, che sarà visitabile fino al 6 gennaio. La mostra itinerante dei Presepi dal Mondo, ad ingresso gratuito, visitabile anch’essa fino al 6 gennaio 2021, è aperta al pubblico coi i seguenti orari: dal martedì al venerdì dalle 16.00 alle 19.00, sabato, domenica e giovedì 6 gennaio dalle 9.30 alle 12.30 e dalle 16.00 alle 19.00 (chiuso il lunedì).

L’intero calendario degli appuntamenti è reperibile sul sito www.sarteanoliving.com. Per informazioni: 0578269204 oppure 3336186737. 

Gli Appuntamenti dell’18 e 19 dicembre 2021 a Sarteano (Siena)

Sabato 18 dicembre
dalle ore 9.00 alle 21.00 - Piazza XXIV Giugno
La Piazza delle stelle - mercatini di Natale
Pro-Loco Sarteano

ore 16.00 -  Piazza Bargagli
Giochi&Pesca per grandi e piccini
Comitato Genitori Sarteano

Domenica 19 dicembre
dalle ore 9.00 alle 21.00 - Piazza XXIV Giugno
La Piazza delle stelle - mercatini di Natale
Pro-Loco Sarteano

ore 17.30 - Teatro degli Arrischianti
"Pseudolo"
di e con Francesco Pennacchia
Nuova Accademia degli Arrischianti

 

   

SINALUNGA INFORMA

Montepulciano oggi

 

Il weekend del Teatro Comunale Ciro Pinsuti in Via San Martino a Sinalunga vedrà aprirsi il sipario per due spettacoli nel giro di 24 ore. Sarà la compagnia pratese Teatro Metropopolare, attiva nella formazione e nella ricerca teatrale e compagnia residente con un progetto di teatro in Carcere, presso la casa circondariale di Prato La Dogaia, a proporre le sue produzioni al pubblico sinalunghese

 

Sabato 18 Dicembre 2021 alle 21:15 sul palcoscenico del Ciro Pinsuti, Robert da Ponte, diretto da Livia Gionfrida, interpreterà “It’s Just a Game”, spettacolo nato dal progetto “Teatro in Carcere 2021”. Un performer in pigiama prova a fare il punto sui grandi temi del nostro tempo, mescolando teorie economiche e legge di Murphy, con l’aiuto di Shakespeare, Bob Dylan e Donald Trump, per ricordarci che oggi ognuno di noi vive la propria lotta per la sopravvivenza in un mondo in cui l’unico valore rimasto in piedi sembra quello dei soldi. Livia Gionfrida dirige quindi un’indagine sul capitalismo e sul ruolo che il denaro ha nella nostra società e nelle nostre vite: Robert da Ponte, storico attore del collettivo, ex detenuto ed ex bancario, ci conduce in una tragicomica riflessione sul mondo globale.

 

Domenica 19 Dicembre 2021 alle 17:00 prende il via la stagione di Teatro Ragazzi, rivolta ai più piccoli, con “La Regina della Neve”, una produzione del Teatro Metropopolare con Giulia Aiazzi per la regia di Livia Gionfrida. Lo spettacolo è il riadattamento dalla fiaba di Hans Christian Andersen che narra il viaggio di Gerda alla ricerca dellamico Kai, rapito e trasportato dalla Regina della Neve nel suo regno privo di emozioni. Un progetto di ricerca teatrale che, partendo dal mondo della fiaba, vuole mettere in guardia le nuove generazioni dai rischi in cui ci si può imbattere nel bosco digitale”.

 

I biglietti per gli spettacoli possono essere acquistati online sul circuito www.ticketone.it o presso il botteghino del teatro in Via San Martino il giorno dello spettacolo. E’ ancora possibile sottoscrivere gli abbonamenti per la stagione di Prosa (6 o 10 spettacoli) e per quella di Teatro Ragazzi. Sono previsti sconti per under 25, over 65 e soci Coop. Informazioni sui prezzi e le modalità di acquisto sono presenti sul sito www.teatropinsuti.it o possono essere richieste all’indirizzo Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo. o al numero 0574603376.

 

Fonderia Cultart

uff. 0574603376

web www.fonderiacultart.it

 

 

Ufficio Stampa

Valdichiana Media srl 

 

   

COMUNE DI GAIOLE IN CHIANTI INFORMA

Montepulciano oggi

 

Domenica 19 dicembre, alle ore 17, alle ex Cantine Ricasoli di Gaiole in Chianti si svolgerà la cerimonia di consegna del Clante d’oro 2021 al cittadino che si è distinto per particolari azioni in favore della comunità.

 

Il Clante d’oro è la massima onorificenza cittadina assegnata ogni anno dalla Consulta delle associazioni di Gaiole in Chianti e dall’amministrazione comunale.

Durante la cerimonia come è ormai consuetudine saranno consegnate anche le borse di studio agli alunni meritevoli di Gaiole. Seguirà il concerto di Natale della società filarmonica Vannetti di Gaiole in Chianti.

 

 

   

SARTEANO INFORMA

Montepulciano oggi

 

Tutti gli eventi in programma sabato 11 e domenica 12 dicembre 2021

A Sarteano, il paese dei presepi d’autore, mostre, concerti, mercatini e giochi

Sabato 11: mercatino, giochi per grandi e piccoli e concerto di Natale con la Filarmonica; Domenica 12: Vernissage della mostra fotografica collettiva “Eleven Stories” al Castello e concerto con il "One Voice Gospel Choir" di Firenze alla Chiesa di San Francesco

(Sarteano) – A Sarteano, il paese dei presepi d’autore, un fine settimana pieno di eventi dai mercatini di Natale, ai giochi per grandi e piccoli, dall’inaugurazione di una mostra fotografico al Castello, al concerto gospel e, oltre ai tanti eventi in programma, sarà possibile visitare la mostra itinerante dei “Presepi dal Mondo”, inaugurata lo scorso 8 dicembre. Questi gli appuntamenti del fine settimana.

Sabato 11 e domenica 12 dicembre 2021, per l’intera giornata, dalle ore 9.00 alle ore 21.00, Piazza XXIV Giugno si riempirà di bancarelle con “La Piazza delle stelle”, i mercatini di Natale a cura dellaPro-Loco Sarteano; alle ore 16.00, Piazza Bargagli si animerà con Giochi&Pesca”, tanti giochi per grandi e piccinia cura del Comitato Genitori Sarteano e alle ore 21.00, presso la Chiesa di San Francesco (Piazza Bargagli), ci sarà il “Concerto di Natale” a cura della Banda musicale della Società Filarmonica di Sarteano.

Domenica 12 dicembre, alle ore 11.00, l’appuntamento è al Castello di Sarteano, in Via del Forte, con il vernissage della Mostra "Eleven Stories" (11 storie), una mostra fotografica collettiva con le opere di undici fotografi: Alita Spano, Caterina Taglienti, Cristina Cosmano, Daniela Losavio, Emanuele Artenio, Liliana Curtilli, Marco Di Taglia, Monica Del Luca, Roberto Scordino, Sergio Cavaliere e Umberto Tati; il progetto della mostra fotografica collettiva è a cura di Emanuele Artenio; ognuno di loro racconta il contemporaneo attraverso scatti inediti e significativi che narrano, attraverso i loro sguardi, le tante sfaccettature della nostra umanità tra l’Italia e i vari paesi del mondo. La mostra fotografica sarà visitabile, poi, dal 18 dicembre al 6 gennaio 2022 dalle 10.30 alle 13.00 e dalle 15.00 alle 17.00 (ogni giorno tranne il lunedì) e dal 7 al 15 gennaio 2022 (dal venerdì alla domenica, con gli stessi orari). Nei giorni dal 13 al 17 dicembre la mostra è visitabile su richiesta al numero telefonico: 3924254023.

Sempre domenica 12 dicembre, alle ore 19.00, presso la Chiesa di San Francesco (Piazza Bargagli) l’atmosfera si farà più natalizia con il "One Voice Gospel Choir", oltre cinquanta elementi che si esibiranno in un concerto gospel, a cura di Wake Up Sarteano. Il One Voice Gospel Choir, che unisce tre cori di Firenze ed è diretto da Giorgio Amirabile, coadiuvato da Giacomo Ferrari, accompagnatore al pianoforte ormai da molti anni, può fregiarsi della collaborazione con importanti artisti di musica gospel, noti a livello internazionale come Alana Alexander, cantante, autrice, vocal coach di fama mondiale; Knagui Damon, cantante e musicista; Ronald Ixaac Hubbard, pastore di Cleveland, OH; Rodney Hubbard, pianista; Trini Lopez Massie, musicista, cantante, direttore, predicatore; Keith Moncrief pastore della chiesa battista di Pittsburgh, PA. Ingresso libero con Green Pass obbligatorio.

A fare da cornice al percorso museale dedicato alla natività Sarteano Paese dei Presepi - L'arte nella natività” e agli eventi del fine settimana c’è anche il Mercatino di sei zampedalle 16.00 alle 19.30 presso la Sede di SarteanoViva (Corso Garibaldi, 16) a cura dell’Associazione "Sei Zampe", in collaborazione con SarteanoViva, che sarà visitabile fino al 6 gennaio e la mostra itinerante dei Presepi dal Mondo, ad ingresso gratuito, visitabile anch’essa fino al 6 gennaio 2021 coi i seguenti orari: dal martedì al venerdì dalle 16.00 alle 19.00, sabato, domenica e giovedì 6 gennaio dalle 9.30 alle 12.30 e dalle 16.00 alle 19.00 (chiuso il lunedì).

L’intero calendario degli appuntamenti è reperibile sul sito www.sarteanoliving.com. Per informazioni: 0578269204 oppure 3336186737. 

Gli Appuntamenti dell’11 e 12 dicembre 2021 a Sarteano (Siena)

Sabato 11 dicembre 2021
dalle ore 9.00 alle 21.00 - Piazza XXIV Giugno
La Piazza delle stelle - mercatini di Natale
A cura di Pro-Loco Sarteano

ore 16.00 - Piazza Bargagli
Giochi&Pesca per grandi e piccini
A cura del Comitato Genitori Sarteano

ore 21.00 - Chiesa di San Francesco - Piazza Bargagli

Concerto di Natale
A cura della Banda musicale della Filarmonica di Sarteano

Domenica 12 dicembre 2021
dalle ore 9.00 alle 21.00 - Piazza XXIV Giugno
La Piazza delle stelle - mercatini di Natale
A cura di Pro-Loco Sarteano

ore 11.00 - Castello
Vernissage Mostra collettiva fotografica "Eleven Stories"

La mostra, poi, sarà visitabile dal 18 dicembre 2021 al 15 gennaio 2022
Orari di apertura della mostra: 10.30 - 13.00 e 15.00 - 17.00

Dal 18 dicembre al 6 gennaio 2022 (ogni giorno tranne il lunedì)
Dal 7 al 15 gennaio 2022 (apertura venerdì, sabato e domenica)
Nei giorni dal 13 al 17 dicembre la mostra è visitabile su richiesta
Per informazioni:
www.sarteanoliving.com

ore 19.00 - Chiesa di San Francesco
Concerto di "One Voice Gospel Choir” di Firenze (coro gospel)

A cura di Wake Up Sarteano

 

   

TORRITA DI SIENA INFORMA

Montepulciano oggi

 

Torrita di Siena, inaugurato l'impianto di illuminazione nel tratto di Via Lauretana

L’iniziativa dell’Associazione Cta "Il Borgo" è stata condivisa da Comune e Unità Pastorale

Torrita di Siena – Si è acceso nel tardo pomeriggio di giovedì 9 dicembre il nuovo impianto di illuminazione installato presso gli antichi lavatoi, ovvero nel sito in cui la Via Lauretana passa per Torrita di Siena. Durante la cerimonia di inaugurazione, sulla Fonte Oppiata è stata posata un’effigie in ceramica della Vergine Lauretana.

L’Associazione Centro Turistico Acli "Il Borgo" di Torrita di Siena prosegue il lavoro di valorizzazione della Via Lauretana toscana con la messa in risalto della zona torritese che si trova sul Cammino verso Loreto. Proprio la Fonte Oppiata, infatti, un tempo costituiva un punto fondamentale di sosta per i pellegrini, in quanto offriva loro una riserva d'acqua dove ristorarsi. Per ricordare questa funzione, vi è stata posata un’effigie che riprende l’iconografia della Vergine Lauretana situata dietro all’altare della Chiesa della Madonna dell'Olivo, a Torrita di Siena.

L'impianto, progettato da Alessandro Martini, impiegando energia solare va a illuminare tutta la zona, in particolar modo le colonne in corrispondenza delle quali anticamente erano posizionati i lavatoi del paese.

«Questo evento – dichiara Leonardo Canuti, presidente dell’Associazione CTA "Il Borgo" - è un ulteriore passo nel progetto di valorizzazione del Cammino, a cui dal 2016 partecipiamo insieme alle comunità della Lauretana Tosco-Umbro-Marchigiana. C'è ancora tanto da fare ma, intanto, percorrendo di sera la strada tra il centro storico di Torrita e Sinalunga, si potrà ammirare uno scenario davvero suggestivo grazie al sistema di luci appena inaugurato».

L’iniziativa, condivisa dal Comune di Torrita di Siena e dall’Unità Pastorale torritese, si è svolta in una data non casuale, ma che coincide con il giorno in cui tradizionalmente si svolge il pellegrinaggio da Recanati a Loreto per celebrare la Traslazione della Santa Casa. L’Associazione CTA "Il Borgo", nata nel 2014 a Torrita di Siena per promuovere il patrimonio storico, culturale e artistico locale, negli scorsi anni ha preso parte all’iniziativa marchigiana attraverso i suoi volontari.

 

   

SARTEANO: SCOMPARSO ANDREA FRANCHETTI

Montepulciano oggi

 

Scomparso Andrea Franchetti proprietario della “Tenuta del Trinoro” a Sarteano, in Val d’Orcia

Il cordoglio dall’Amministrazione comunale

(Sarteano) - Ci ha lasciati nella notte a Roma, dopo una lunga malattia, Andrea Franchetti, un uomo straordinario, per il suo impegno a Sarteano, uno dei primi ad amare e valorizzare questo territorio unico, con la sua “Tenuta di Trinoro”, nota per i suoi ricchi e complessi vini rossi da invecchiamento a base di Cabernet Franc, Merlot, Cabernet Sauvignon e Petit Verdot, che si estende nella parte del territorio del Comune di Sarteano che si affaccia in Valdorcia, ai piedi della frazione di Castiglioncello del Trinoro. Andrea Franchetti, che oltre alla “Tenuta del Trinoro” ha anche piantato Chardonnay in alta quota, precisamente sull’Etna, in Sicilia. Il Sindaco di Sarteano, Francesco Landi, l’Amministrazione Comunale, il Consiglio Comunale e la cittadinanza intera, esprimono profondo cordoglio e vicinanza ai familiari per la sua scomparsa.

Andrea Franchetti, personaggio del mondo del vino tra i più carismatici, è riuscito nel corso degli anni a produrre, grazie alla sua visione intuitiva, grandi vini da zone tradizionalmente poco vocata alla vitivinicoltura. Una gioventù avventurosa che lo condusse spesso negli Stati Uniti (figlio da madre americana e padre italiano) dove si è occupato anche, negli anni ’80, di importazione dei grandi vini italiani dell’epoca. In piena maturità decise di diventare lui stesso vignaiolo, ma essendo privo di conoscenze agronomiche ed enologiche si trasferisce a Bordeaux per apprende l’arte e la filosofia del fare vino da grandi maestri. Nel 1991 scelse le colline del Comune di Sarteano per piantare vigneti, intorno ad un’antica casa fortificata di campagna immersa nella Val d’Orcia non distante dalle sorgenti del fiume che danno il nome all’omonima valle. Fu lui ad importare dalla Gironda le marze dei vitigni bordolesi e con la prima vendemmia, nel 1997, iniziò a produrre il suo primo vino dalla “Tenuta di Trinoro”, un vino che viene subito ben accolto dalla critica internazionale. Oggi nella tenuta del “Tenuta del Trinoro” ci sono tanti piccoli appezzamenti di vigna, situati tra i 450 e i 600 metri di altitudine, con suoli diversi tra loro. In tutto circa 20 ettari di vigneti, per metà piantati su ghiaie alluvionali di altopiano e per il resto su calcare eroso e creta sul fianco della montagna, con una densità altissima che arriva fino a 10 mila piante per ettaro per una produzione media annua di circa 100 mila bottiglie, per il 70 per cento destinate all’esportazione (Fonte: www.vinifranchetti.com)

 

   

CETONA INFORMA

Montepulciano oggi

 

Cetona, 7 dicembre 2021 - ore 17.10

COMUNICATO STAMPA

Mercoledì 8 dicembre 2021. Ritrovo in Piazza Garibaldi alle ore 8.00

Cetona: a tutto sport con la “Scarpinata di Cetona”

Seconda edizione: gara podistica e passeggiata nordic e fitwalking

(Cetona, Siena) - Tutto pronto per la seconda edizione della “Scarpinata di Cetona”, un appuntamento per gli appassionati del podismo e delle passeggiate nordic e fitwalking. Il ritrovo degli atleti è fissato per (domani) mercoledì 8 dicembre alle ore 8.00 in Piazza Garibaldi a Cetona, in provincia di Siena. La manifestazione è aperta tutte le persone di ogni età (in regola con le vigenti disposizioni di legge); sono previste le seguenti categorie: seniores (20, 25, 30, 35, 40, 45 anni) fino alle categorie veterani (50, 55, 60, 65, 70, 75 anni e oltre). È possibile iscriversi anche direttamente sul posto alle ore 8.00; la partenza della gara è prevista per le ore 9.30. Sono previsti premi per tutti gli atleti in gara e premi ogni singola categoria ai primi tre classificati, oltre a premi per le società sportive partecipanti (dalla 1° all’8° società). La manifestazione è organizzata dall’Associazione Sportiva Dilettantistica Pol Chianciano, di Chianciano Terme, in collaborazione con il Comune di Cetona. È prevista una quota di partecipazione.

La competizione del Comune di Cetona rientra tra gli eventi promossi dai Comuni della Valdichiana Senese riconosciuti rispettivamente European Town of Sport 2021 (Città Europea dello Sport) e European Community of Sport 2021 (Comunità Europea dello Sport) da ACES Delegazione Italia e ACES Europe, Federazione delle Capitali e delle Città Europee dello Sport.

La gara podistica sarà corsa su una distanza di 11,500 chilometri, mentre il percorso della passeggiata nordic e fitwalking è di 6 chilometri. Obbligatorio presentare il Green Pass e Autodichiarazione Covid-19. I partecipanti alla gara dovranno rispettare le vigenti norme anticodiv-19, rispettando le dovute distanze tra di loro e dovranno portare la mascherina fino a 500 metri dopo la partenza e dovranno indossarla nuovamente subito dopo l’arrivo.

Altre informazioni su: www.girovaldorcia.com.

 

   

COMUNE DI SOVICILLE INFORMA

Montepulciano oggi

 

VAL DI MERSE DI NUOVO PROTAGONISTA
DEL CLICLISMO PROFESSIONISTICO E AMATORIALE NEL 2022:
STRADE BIANCHE, TIRRENO-ADRIATICO E LA NUOVA CICLOTURISTICA PER AMATORI
 
 
Dopo la vittoria a marzo scorso della tappa Camaiore-Chiusdino del campione del mondo Julien Alaphilippe, che bruciò allo sprint i due titani del ciclismo moderno Wout Van Aert e Mathieu Van der Poel, e la partenza da Monticiano il giorno successivo, la stagione 2022 partirà con numerosi eventi in Val di Merse nella prima quindicina di marzo.
 
Sabato 5 e domenica 6 marzo sarà di nuovo battaglia negli sterrati di Strade Bianche e subito dopo la Tirreno-Adriatico tornerà martedì 8 e mercoledì 9 marzo, arrivando a Sovicille e ripartendo il giorno dopo da Murlo. Le amministrazioni locali, insieme a Strade di Siena e al G.C. Val di Merse stanno programmando una serie di incontri pubblici di promozione sportiva, culturale e di benessere psico-fisico il cui programma sarà comunicato a breve.
 
A tre mesi dalle date di celebrazione degli eventi, i Comuni di Murlo e Sovicille illuminano di blu, colore identificativo della Corsa dei Due Mari, due importanti monumenti simbolo dei rispettivi territori: il Castello di Murlo e la Pieve di Ponte allo Spino.
 
Altra grande novità per la prossima stagione sarà l’organizzazione di una nuova cicloturistica con partenza e arrivo da Radicondoli, che ricalcherà numerosi tratti del Grand Tour della Val di Merse, il grande itinerario di 173 km interamente segnalato, sul quale dal 2021 è stato creato il brevetto permanente.

Ancora una volta il ciclismo si rivela una formidabile occasione di promozione del territorio e di rilancio dell’economia dei piccoli centri.

 

   

SAN CASCIANO DEI BAGNI (SIENA) INFORMA

Montepulciano oggi

 

Festività all’insegna della tradizione per grandi e piccoli con musica, gastronomia, concerti e tanto altro, oltre alle terme “sacre”

Domenica 5 dicembre “Mercatino di Natale”, “Ciaffagnone” e musica a San Casciano dei Bagni

(San Casciano dei Bagni, Siena) – Tutta la comunità si è mobilitata, dal Comune alle Pro Loco, dalle diverse associazioni culturali e del volontariato ai produttori locali e negozianti del territorio, per mettere a punto un programma ricco di eventi, in occasione delle Festività, nel borgo di San Casciano dei Bagni, in provincia di Siena e nelle frazioni di Celle sul Rigo e Palazzone. Il cartellone, partito ufficialmente questo fine settimana (sabato 4 dicembre) con le passeggiate archeologiche, è incentrato all’insegna delle tradizioni popolari locali, con momenti per grandi e piccoli, per ritrovare nella semplicità del vivere, nei giorni di festa, i giochi popolari, come il “torneo di panforte”, la gioia della condivisione e socialità nel fare l’albero di Natale in piazza tutti insieme, il mercatino di Natale dei produttori locali e quello dei più piccoli, la gastronomia con il tipico “Ciaffagnone”, poi musica, concerti, stornelli e brindisi per la Vigilia di Natale, ma anche l’arrivo di Babbo Natale, il Concerto di Capodanno, sino all’arrivo della Befana e tanti altri appuntamenti che si concluderanno l’8 gennaio 2022.

Domenica 5 dicembre il borgo di San Casciano dei Bagni si anima con il “Mercatino di Natale” in Piazza Matteotti, dalle ore 10, e contestualmente l’Amministrazione comunale accenderà le luminarie. Saranno i produttori locali ed i negozianti del paese ad allestire il mercatino con i loro prodotti tipici e, per chi non li ha mai assaggiati, si potranno degustare i “Ciaffagnoni”, l’antenato della crêpe, un piatto della tradizione contadina che solo in pochi conoscono e che ha radici antichissime, poiché risale al Cinquecento, tramandata di generazione in generazione, una pietanza tipica di San Casciano dei Bagni. In occasione del mercatino, per le vie del borgo suoneranno gli "Ottoni per caso" (a cura della Pro Loco di San Casciano dei Bagni).

"Questo programma per le festività è il frutto del grande lavoro che le Associazioni riescono a fare, anche in tempi difficili come quello che stiamo vivendo, all'interno delle nostre comunità – afferma Agnese Carletti, Sindaca di San Casciano dei Bagni -. Tutti insieme abbiamo dedicato la fine del 2020 e parte del 2021 al rinnovo delle cariche di molte Associazioni che andavano in scadenza e ringrazio quindi tutti coloro che hanno dato disponibilità permettendoci oggi di avere comunità vive, vivaci ed accoglienti".

Il cartellone eventi per le Festività a San Casciano dei Bagni

Un ricco cartellone di eventi nella terra delle acque termali “sacre” che, tra gli appuntamenti delle Festività, ha inserito anche le passeggiate archeologiche a quello che viene definito il “Santuario Ritrovato”, ovvero visite guidate, a cura dei volontari dell’Associazione Archeologica Eutyche Avidiena, che porteranno il visitatore al ricchissimo santuario denominato “Bagno Grande” di San Casciano dei Bagni per narrare gli straordinari rinvenimenti delle ultime campagne di scavo che hanno portato alla luce un monumentale santuario romano, oltre a diversi capolavori di arte dell’antichità. Le visite a piedi, con partenza da Piazza della Repubblica a San Casciano dei Bagni alle ore 10.00, sono in programma anche sabato 11, 18, 21 dicembre e l’8 gennaio 2022 (per prenotazioni: 3394727031 e 3380765764)

Il prossimo fine settimana, sabato 11 dicembre, oltre alla passeggiata archeologica al “Santuario Ritrovato”, nella frazione di Palazzone, tutti in Piazza del Pozzo, alle ore 16.00, per contribuire all’addobbo dell’Albero di Natale e il sabato successivo (18 dicembre), nella stessa piazza alle 18.00, si potranno degustare bruschette con l’olio nuovo e si potrà sorseggiare il vin brulè, la deliziosa bevanda aromatica calda; le iniziative sono a cura Auser Palazzone e dell’Associazione Nuova Pro Pal. Sempre sabato 11 dicembre al Teatro della Società Filarmonica di Celle sul Rigo, alle 17.00, sarà presentato il libro “Rino Gaetano e il Regno di Salanga”, una biografia concepita come un viaggio in autostop, quelli che piacevano tanto a Rino, scritta dall’attore, doppiatore, regista e cantautore Angelo Sorino; l’iniziativa è a cura della Pro di Celle sul Rigo. Domenica 19 dicembre sarà Celle sul Rigo ad illuminarsi e in Piazza della Macina alle ore 16.00 saranno protagonisti i più piccoli con il mercatino l’Angolo di Babbo Natale, a cura della Pro Loco di Celle sul Rigo e in Via Torno a Fosso, alle 17.00, il Circolo Auser La Primavera organizza una merenda di Natale con panini con salsiccia calda, musica e tanti stornelli senesi con Danilo Picchiotti.

Nella settimana del Natale, oltre alla passeggiata archeologica di martedì 21 dicembre, venerdì 24 dicembrea San Casciano dei Bagni, alle ore 16.00 nel centro storico, arriva Babbo Natale (iniziativa a cura della Pro Loco di San Casciano dei Bagni); anche a Celle sul Rigo, in Piazza della Macina, alle 16.00 tante sorprese e intrattenimento per grandi e piccoli con “Finalmente è Natale” (a cura della Pro Loco di Celle sul Rigo). Babbo Natale arriva anche a Palazzone in Piazza del Pozzo, dopo l’arrivo di Babbo Natale, alle 18.00, la serata prosegue fino a notte fonda con il torneo di panforte alle 21.00 e il brindisi di Buon Natale alle 24.00 (a cura dellAuser Palazzone e dell’Associazione Nuova Pro Pal). Domenica 26 dicembre presso la Chiesa di San Paolo Converso a Celle sul Rigo, alle 17.00, ci sarà il tradizionale Concerto di Natale (a cura della Società Filarmonica di Celle sul Rigo).

Nell’ultima settimana del 2021 due appuntamenti, questa volta al Teatro comunale dei Georgofili Accalorati a San Casciano dei Bagni: martedì 28 dicembre alle ore 18.00, ci sarà Natale in musica”, un concerto del baritono Giulio Chiuppesi (a cura della Pro Loco di San Casciano dei Bagni); giovedì 30 dicembre alle ore 17 si terrà il “Concerto di Natale” a cura della Filarmonica Comunale Bisacchi.

Gli appuntamenti riprenderanno con il Nuovo Anno, sabato 1° gennaio all’Insigne Collegiata di San Leonardo di San Casciano dei Bagni, alle ore 17.00 con il “Concerto di Capodanno” (a cura della Parrocchia di San Cassiano e dell’Amministrazione Comunale). Altri appuntamenti sono in programma per festeggiare l’arrivo della Befana che arriverà a Celle sul Rigo in Piazza della Macina mercoledì 5 gennaio, alle ore 17.00 (a cura della Pro Loco di Celle sul Rigo) e giovedì 6 gennaio, alle ore 16.00, nel centro storico di San Casciano dei Bagni (a cura della Pro Loco San Casciano dei Bagni) e in Piazza del Pozzo a Palazzone, alle ore 18.00 (a cura dell’Auser Palazzone e dell’Associazione Nuova Pro Pal). L’ultimo appuntamento in programma è per sabato 8 gennaio con la passeggiata archeologica al “Santuario Ritrovato”, con partenza alle ore 10.00 da Piazza della Repubblica a San Casciano dei Bagni (a cura dell’Associazione Archeologica Eutyche Avidiena).

 

   

COMUNE DI SINALUNGA INFORMA

Montepulciano oggi

‘PrestaLibro’ parte dal nido comunale L’Aquilone di Sinalunga“PrestaLibro” è l’iniziativa che promuove il prestito dei libri nido-casa-nido. Il progetto è legato a “Nati per leggere”, il programma nazionale che vuole incentivare la lettura con i bambini e a cui la Biblioteca Comunale di Sinalunga e il Nido aderiscono da molti anniDa venerdì 3 dicembre, al nido comunale L’Aquilone, prende il via “PrestaLibro”, un’iniziativa di prestito libri a partire fin dai primi mesi del bambino, e legato a ‘Nati per Leggere’, il programma nazionale che invita i genitori a leggere con i figli fin dalla nascita e a‘Leggere: Forte!’, progetto della Regione Toscana diffuso dal nido alle scuole superiori: ad entrambi il nido L’Aquilone e la Biblioteca Comunale di Sinalunga aderiscono da anni. Con ‘PrestaLibro’, ogni venerdì, da dicembre a luglio, i bambini che frequentano il nido L’Aquilone, scelgono un libro da portare a casa, il sabato e la domenica lo leggono in famiglia, il lunedì lo riportano e da martedì tornano a leggerli con gli amici e le educatrici: nel rispetto delle norme anti-covid. Grazie al ‘Prestalibro’ i piccoli e le loro famiglie hanno a disposizione un’ampia raccolta di libri per incuriosire, fare scoperte e divertire, perché leggere con i propri figli almeno 10 minuti al giorno, fa crescere l’intelligenza e rafforza il legame genitori-figli. “Questa iniziativa del nido si aggiunge ai percorsi didattici e formativi che la nostra Biblioteca offre alle scuole e rappresenta uno dei tanti canali con cui Comune e Biblioteca intendono favorire lo sviluppo intellettuale e relazionale dei piccoli e delle loro famiglie, offrendo servizi culturali che possano costruire occasione di educazione e benessere” – spiega la vicesindaca e assessora Cecilia Bernardini.

 

Comune di Sinalunga
Piazza Giuseppe Garibaldi, 43, 53048 Sinalunga SI
TEL.0577 63511 - www.comune.sinalunga.it

 

   

SARTEANO INFORMA

Montepulciano oggi

Urbanistica: Sarteano, approvato l'avvio del procedimento del Piano Operativo comunale

(Sarteano) - Lo scorso 30 novembre, il Consiglio comunale di Sarteano, all'unanimità dei presenti, ha avviato il procedimento del Piano Operativo (PO) e contestuale avvio del procedimento di Valutazione Ambientale Strategica (VAS), in sostanza si tratta del primo passo per aggiornare gli strumenti urbanistici del Comune e pianificare il futuro della comunità. Il nuovo Piano Operativo sarà redatto ai sensi della legge regionale e sostituirà, una volta approvato, il vigente Regolamento Urbanistico, ormai scaduto.

"Si apre una nuova stagione urbanistica per Sarteano - commenta il Sindaco Francesco Landi - abbiamo già avviato il Piano Strutturale Intercomunale (PSI) assieme a tutti i Comuni della Valdichiana Senese per pianificare lo sviluppo di tutta la "Città Valdichiana", mentre il Piano Operativo, essendo più dettagliato, è materia del singolo Comune. I nostri obiettivi per il nuovo Piano Operativo sono la valorizzazione del patrimonio culturale e paesaggistico, un gestione sostenibile delle risorse naturali, il recupero degli edifici di valore storico-patrimoniale (come i Vecchi Mulini, Santa Vittoria, e altri), la qualificazione dei sistemi insediativi e del territorio rurale, preservare la qualità insediativa di Sarteano migliorando la parte infrastrutturale, così come dovremo tenere conto delle esigenze della Giostra del Saracino, soprattutto per il tema del ricovero dei cavalli, del Campeggio, della zona artigianale. Soprattutto semplicità e regole certe per cittadini e professionisti, nel senso di dispositivi normativi efficaci, snelli e chiari da applicare".

Il ricco documento dell'avvio del procedimento del PO, prevede nove macro capitoli: 1) Qualificazione del sistema territoriale/valorizzazione delle risorse esistenti al fine di favorire l'attrattività territoriale; 2) Valorizzazione del centro storico e del patrimonio storico e culturale; 3) Qualità urbana e città pubblica; 4) Qualificazione del sistema insediativo;  5) Valorizzazione del territorio rurale e del paesaggio; 6) Qualificazione delle infrastrutture e della mobilità; 7) Qualificazione degli insediamenti produttivi artigianali; 8) Ambiente e sicurezza del territorio; 9) Partecipazione. Ciascuno di questi capitoli contiene, a sua volta, sotto obiettivi molto specifici e dettagliati che dovranno guidare la stesura del Piano Operativo di Sarteano.

"La formazione dei nuovi strumenti urbanistici (PSI, in itinere, e PO) rappresenta un’importante occasione per riaggregare una comunità al territorio - commenta sempre Francesco Landi - attraverso un processo partecipato che potrà consentire in primo luogo un'espressione collettiva delle problematiche, delle esigenze e delle aspirazioni della comunità, e successivamente l'elaborazione di strategie condivise di sviluppo e valorizzazione".

Lo studio che si è aggiudicato la progettazione del PO è lo studio Architetti Associati Ciampa, mentre il Garante dell'informazione e della partecipazione, previsto dalla legge, è il geometra dell’Ufficio Tecnico Patrizio Laiali.

Nel corso del Consiglio comunale è stato anche aggiornato il Piano Triennale delle Opere Pubbliche con l'inserimento del depuratore di scarichi civili di pubblica utilità da parte di privati nella frazione di Castiglioncello sul Trinoro (opera da 336mila Euro), approvata una variazione di bilancio che prende atto, tra l'altro, di circa 10mila Euro provenienti dalla Regione Toscana per i servizi museali di Sarteano e di altrettanti per il potenziamento della rete informatica interna del Comune

 

   

SINALUNGA INFORMA

Montepulciano oggi

 

Valentina Lodovini, Ottavia Piccolo, Chiara Francini, Lucia Mascino e molti altri grandi nomi nella stagione del Teatro Ciro Pinsuti di Sinalunga

 

Una ricca programmazione che mette insieme teatro di prosa, musica, danza, teatro ragazzi e corsi di teatro: si comincia l’11 dicembre 2021 con il primo dei 16 spettacoli che accompagneranno il pubblico sinalunghese fino alla primavera 2022

 

 

Tutto pronto al teatro Comunale Ciro Pinsuti di Sinalunga per la Stagione 2021/22. È stata infatti presentata ufficialmente la programmazione di spettacoli che animerà il teatro in Via San Martino a Sinalunga, fino alla prossima primavera. Una stagione ricchissima di spettacoli, autonoma, indipendente, smarcata dalle grandi reti regionali e nazionali, che si articola in tre rassegne: una stagione prosa, una stagione di teatro ragazzi e una serie di appuntamenti fuori abbonamento a cura delle associazioni, delle scuole e delle compagnie di Sinalunga.

 

Si comincia sabato 11 dicembre 2021 con “La Coppa del Santo” della compagnia pistoiese degli Omini: una “gara” tra Martiri e Vergini, Santi di Strada e Santi d’Aria, Crocifissi e Madonne che si sfideranno, con il coinvolgimento del pubblico, per conquistare la “Coppa del Santo”. La stagione di prosa continua poi il 18 dicembre 2021 con “It’s Just a Game” del Teatro Metropopolare, per la regia di Livia Gionfrida: sul palco Robert Da Ponte farà immergere il pubblico in una profonda riflessione sul sistema capitalistico contemporaneo e sul ruolo che il denaro ha nella nostra società e nelle nostre vite.

Il 28 Dicembre è la volta del Teatro Studio Krypton con uno spettacolo dedicato alla figura di Filippo Brunelleschi intitolato “Nella Divina Proporzione”, per la regia di Giancarlo di Giovine e con le musiche di Gianni Maroccolo. In scena Roberto Visconti interpreta l’architetto del rinascimento inventore della prospettiva a unico punto di fuga e autore della cupola del Duomo di Firenze. La scenografia digitale guiderà lo spettatore in un viaggio visionario nelle meraviglie brunelleschiane, unendo il teatro alle nuove tecnologie.

 

Subito dopo le feste, il 7 gennaio 2022, Valentina Lodovini sarà protagonista di “Tutta casa letto e chiesa”: un classico scritto da Franca Rame e Dario Fo che Sandro Marbellini ha allestito e ambientato ai giorni nostri. È uno spettacolo sulla condizione femminile, in particolare sulle servitù sessuali della donna. Si riderà molto, ma con un filo di amarezza. Il 18 gennaio il pubblico del Ciro Pinsuti avrà l’occasione di assistere a “Smarrimento”, uno spettacolo che segna l’incontro artistico di due talenti premiati: Lucia Calamaro, drammaturga e regista italiana contemporanea e Lucia Mascino, attrice poliedrica e sui generis, la cui carriera spazia dal teatro alla televisione, al cinema.

Si continua poi il 3 Febbraio con lo spettacolo di Stefano Massini “Cosa Nostra spiegata ai bambini”, con Ottavia Piccolo e le musiche di Enrico Fink, eseguite dal vivo dall’Orchestra multietnica di Arezzo. La regia dello spettacolo è di Sandra Magnini, che dà vita a un teatro necessario, in cui il racconto dell’etica passa attraverso le parole e le azioni di coloro che spesso non hanno voce.

 

Il 12 Febbraio si torna ad approfondire la storia dell’arte con “Frida” della Lyric Dance Company. Un ritratto danzato dell’artista messicana con le coreografie di Alberto Canestro e la musica di Enrico Fabio Cortese. Un susseguirsi di quadri danzati ci trasporta nel suo mondo dai colori accesi, ne ricrea le suggestioni, la sua forza visionaria, ma anche la sua fragilità. La cultura messicana, evidenziata anche nei costumi curati dallo stesso Alberto Canestro e Barbara Loli, contribuisce a raccontare quelli che sono stati gli elementi di ispirazione per la pittrice.

 

Il 24 Febbraio è la volta di Ciro Masella che porta in scena, assieme a Olmo de Martino, il suo “Il Funambolo della luce”, una spettacolo sulla vita e gli esperimenti di Nikola Tesla, uno degli inventori più importanti della storia, responsabile dell’impostazione generale del nostro sistema elettrico con l’invenzione della corrente alternata. Oltre alla prosa, sul palco la danza di Isabella Giustina e i Visual a cura di LindoraFilm. Il trasformismo la farà da padrone nella serata di sabato 12 Marzo 2022, quando Alessandro Riccio e Gaia Nanni porteranno a Sinalunga lo spettacolo “La meccanica dell’Amore”: Uno spettacolo dove due mondi diversi si incontrano e si scontrano: la testardaggine dell’anzianità e la mancanza di elasticità di un robot. Tecnologia e solitudine. Un piccolo mondo nel quale si cela il dramma dell’abbandono e del tempo che passa, e nel quale si alternano delicatezza e comicità.

 

Attraverso la figura di uno dei ciclisti italiani più importanti, il 19 Marzo 2022 il pubblico si immergerà nella storia dell’Italia del ‘900, con “Bartali - prima tappa”, uno spettacolo da un’idea di Paola Bigatto e Lisa Capaccioli, con Francesco Dendi. Ci racconta la storia di Bartali, grande corridore con un immenso senso di umanità, e della DELASEM, una rete, che attraverso l’operato clandestino di volontari, partigiani, civili, ha aiutato ebrei italiani in uno dei momenti più difficili per l’umanità.

 

Il 30 Marzo 2022 sale sul palco sinalunghese Chiara Francini, accompagnata da Andrea Argentieri, per lo spettacolo “L’Amore segreto di Ofelia” di Steven Berkoff. La regia è affidata a Luigi De Angelis e la drammaturgia a Chiara Lagni. Attraverso la forma di uno scambio epistolare fra Amleto ed Ofelia, il testo di Berkoff esplora i meandri della relazione fra i due personaggi. Berkoff riesce a catturare il ritmo dei dialoghi di Shakespeare, dando vita a uno spettacolo che unisce forme e stili esteticamente diversi, grazie ad un linguaggio carnale temperato con tenerezza e ironia.

 

La stagione di prosa si conclude il 2 aprile 2022 con “Ubu re Ubu chi?”, di Simone Martini della compagnia KanterStrasse, che rielabora il classico “Ubu Re” di Alfred Jarry. Daniele Bonaiuti, Alessio Martinoli e Simone Martini interpretano una rielaborazione del celebre testo di Alfred Jarry, scrittore, poeta e drammaturgo francese inventore della Patafisica. La pièce segue le avventure di Padre Ubu, officiale di fiducia di Venceslao Re di Polonia, e di Madre Ubu, sua moglie. Ubu Re parla di potere, di ricchezza, e dell’ingordigia che porta a consumare e a consumarsi. I due protagonisti, maschere dell’infinita commedia del potere e della sua gestione.

 

Per quanto riguarda la rassegna di Teatro Ragazzi, sono quattro gli spettacoli dedicati ai più piccoli, che avranno luogo la domenica pomeriggio, a partire dalle 17. Il 19 Dicembre 2021 il teatro metropopolare di Livia Gionfrida e Giulia Aiazzi portano in scena “La Regina della Neve”, Lo spettacolo è il riadattamento dalla fiaba di Hans Christian Andersen che narra il viaggio di Gerda alla ricerca dell’amico Kai, rapito e trasportato dalla Regina della Neve nel suo regno privo di emozioni. Si prosegue poi il 23 gennaio con  lo spettacolo musicale per bambini liberamente tratto dall’opera di Jean De Brunhoff “Babar” per la regia di Maria Claudia Massari, in cui le musiche di Francis Poulenc sono eseguite dal vivo da Silvia Belfiore. Lo spettacolo è una vera e propria operina musicale dedicata ai bambini, che avranno così l’occasione di ascoltare un concerto di musica classica dal vivo mentre seguono la storia del loro elefantino preferito.
Il 6 febbraio è la volta di “Gino il Re” di e con Francesco Dendi ed Edoardo Nardin. Lo spettacolo  narra la storia del povero Re Gino, rimasto l’unico abitante del suo regno, che deve imparare a far tutto da solo. Lo vedremo indossare i panni del guerriero, del ballerino, dell’astronomo e addirittura della regina. I linguaggi artistici, il teatro di parola e le illustrazioni accompagnano gli spettatori alla scoperta del bizzarro mondo di Re Gino. La stagione ragazzi si conclude il 3 aprile 2022 con “Amletino” con Roberto Caccavo, Alessio Martinoli e Simone Martini. Un “seguito” della tragedia shakespeariana di Amleto, che si snoda all’interno di uno spazio bianco, dove tre attori, interagiscono con dei moduli scenografici come se fossero mattoncini giocattolo Lego, con cui costruiscono via via le scene dove la tragedia ha luogo.

 

Ritornano anche i corsi di teatro a cura di Maria Claudia Massari, suddivisi in tre gruppi: uno dai 6 ai 12 anni, che si svolgerà di martedì, dalle 18:30 alle 20, uno dai 13 ai 18 anni, che si svolgerà il martedì dalle 20 alle 22, e un corso per adulti, programmato per ogni mercoledì dalle 21:00.

 

Prevista anche una rassegna di spettacoli fuori abbonamento a cura delle associazioni e delle compagnie teatrali di Sinalunga, in collaborazione con le scuole: saranno presenti la Filodrammatica di Sinalunga con “Miseria e Nobiltà”, il Coro Ensemble Flos Vocalis con lo spettacolo tributo a Lucio Dalla “DALLA Luna alle Stelle”, l’associazione Astrolabio con “Equilibrio Capovolto” e la compagnia teatrale Il Bucchero con “Missione da i’ Paradiso”.

 

Dal 2 Dicembre è aperta la campagna abbonamenti per la quale saranno applicati sconti a under 25, over 65 e soci Coop. Informazioni sui prezzi e le modalità di acquisto sono presenti sul sito www.teatropinsuti.it o possono essere richieste all’indirizzo teatropinsut Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo. o al numero 0574603376. Gli abbonamenti possono essere acquistati online sul circuito www.ticketone.it o presso il botteghino del teatro in Via San Martino 17 fino al 10 Dicembre, dalle 16 alle 19.

 

 

Fonderia Cultart

uff. 0574603376

web www.fonderiacultart.it

 

 

Ufficio Stampa

Valdichiana Media srl 

 

   

MONTEPULCIANO INFORMA

Montepulciano oggi

COMUNE DI MONTEPULCIANO
Provincia di Siena

COMUNICATO STAMPA

Lunedì 22 novembre illuminata di rosso la Torre di Pulcinella
Montepulciano aderisce alla campagna di sensibilizzazione sulla 22q11.2
La sindrome più diffusa tra quelle di cui non si sente mai parlare

Lunedì 22 novembre il Comune di Montepulciano illuminerà di rosso la Torre di Pulcinella per rispondere all’appello di AIdel22, Associazione Italiana delezione cromosoma 22, che dal 2002 opera nel nostro Paese con l’intento di diffondere la conoscenza e stimolare la ricerca sulla Sindrome da delezione del cromosoma 22, più nota come Sindrome di DiGeorge, la più diffusa tra le malattie rare.

La sindrome è causata da un difetto genetico: dal braccio lungo del cromosoma 22 dei soggetti affetti dalla sindrome mancano le informazioni generalmente presenti su un frammento, il 22q11.2; durante la gestazione, le informazioni cancellate dalla delezione non vengono trasmesse all'organismo che si va progressivamente formando e la loro assenza crea problemi di gravità variabile in una molteplicità di aree, ma in particolare in ambito velo-cardio-facciale.

Spesso non viene diagnosticata perché i sintomi possono essere anche molto sfumati e sfuggire all'attenzione, per poi manifestarsi con maggiore intensità nella generazione successiva: è per questo che negli ultimi vent’anni l'associazionismo ha provato a intervenire per dare impulso alla ricerca in modo da anticipare la diagnosi e permettere un percorso di vita assistito fin dalla nascita.

Per diffondere la conoscenza della patologia e sensibilizzare l’opinione pubblica, le associazioni di tutto il mondo, collegate alla sindrome, hanno individuato una data evocativa, il 22 novembre (22-11: 22 come il numero che individua il cromosoma coinvolto e 11 come quello che indica il frammento deleto), da dedicare alla sindrome, chiedendo alle autorità di illuminare di rosso, il colore della Sindrome a livello internazionale, monumenti ovunque riconoscibili.

Il Comune di Montepulciano ha accolto la richiesta e, per la prima volta, lunedì 22 novembre la Torre di Pulcinella sarà illuminata di rosso e diventerà per un giorno il faro della Sindrome da delezione del cromosoma 22 per tutti i cittadini; chi vorrà approfondire l’argomento, potrà farlo, con la certezza di trovare informazioni attendibili, visitando il sito www.aidel22.it.

                                        Ufficio Stampa

20 novembre 2021

   

PATTO TERRITORIALE INTERREGIONALE VATO

Montepulciano oggi

Valutazione attuale: / 1
ScarsoOttimo 

Patto Territoriale Interregionale VATO

Opportunità di sviluppo per le aree comprese nel Patto Territoriale Interregionale
VATO / Valdichiana – Amiata Valdorcia – Trasimeno – Orvietano

Dal Decreto Crescita, 10 milioni di Euro per ogni Progetto Pilota per lo sviluppo integrato dei territori portato avanti dai Patti territoriali: per il Patto VATO, pronto a non lasciarsi sfuggire l'opportunità, nuova occasione di rilancio

Al sostanzioso programma di investimenti che il Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza (PNRR) sta mettendo in campo per sostenere e rilanciare lo sviluppo economico del nostro paese dopo l’emergenza pandemica, si va ad aggiungere un’altra opportunità legata al rilancio e al finanziamento dei patti territoriali.

Le nuove disposizioni sulla governance del PNRR, individuano le società partecipate a maggioranza pubblica, come quella del Patto Territoriale Interregionale VATO, per svolgere attività di coordinamento, programmazione e supporto tecnico-operativo per conto degli enti pubblici e dei soggetti imprenditoriali dei territori.

In questo ambito, il rilancio dello strumento dei Patti Territoriali, la possibilità di rendere concrete le misure finanziarie del PNRR, oltre a quelle della Programmazione Comunitaria 2021/2027, costituiscono un’occasione imperdibile per il rilancio di questa vasta area, strategica per l’economia dell’Italia centrale (e non solo).

Il Ministero dello Sviluppo Economico, che con il Decreto Crescita del novembre 2020 aveva deciso la riallocazione delle economie dei patti territoriali per il finanziamento di “Progetti pilota” per lo sviluppo integrato dei territori, ha, lo scorso 28 settembre, con un apposito bando, individuato in complessivi 100 milioni di Euro (con un tetto di 10 milioni per ogni singolo progetto) le risorse da utilizzare per la loro realizzazione.

Per cogliere questa prima importante opportunità, l’Assemblea del  Patto Territoriale Interregionale VATO (acronimo di Valdichiana – Amiata Valdorcia – Trasimeno – Orvietano), che interessa appunto le aree senesi dell'Amiata, della Valdorcia e della Valdichiana e le aree umbre del Trasimeno e dell'Orvietano, ha  predisposto un avviso pubblico, rivolto agli  Enti locali ed alle PMI di questi territori, per il loro coinvolgimento nella realizzazione di un “Progetto pilota”, da sottoporre per la valutazione ed approvazione  ad una  commissione tecnica ministeriale, entro il 15 febbraio 2022.

Le proposte progettuali presentate dovranno riguardare la valorizzazione delle risorse naturali, culturali e del turismo sostenibile, in un’ottica di tutela ambientale e di miglioramento della loro accessibilità, nonché la riqualificazione di aree urbane e aree interne dei comuni interessati dal Patto.

Il Progetto pilota, che sarà elaborato attraverso la selezione degli interventi pubblici e imprenditoriali, avrà come soggetto responsabile lo stesso Patto VATO e dovrà essere coerente con le vocazioni di crescita del territorio e con le linee di sviluppo di area adottate dall’assemblea del Patto VATO il 15 ottobre scorso.

Per accompagnare questa nuova fase di pianificazione degli investimenti, il Patto VATO ha insediato un Tavolo di Coordinamento Territoriale con il compito di animazione e concertazione territoriale, di programmazione degli interventi infrastrutturali e imprenditoriali, di promozione della cooperazione tra pubblico e privato con l’obiettivo di elaborare una strategia comune di sviluppo integrato del territorio.

Inoltre sarà insediato anche il Tavolo Tecnico di Area, una sorta di infrastruttura di competenze e professionalità, che su specifiche criticità come la riqualificazione del sistema dei trasporti potrà avvalersi del supporto di alcuni dipartimenti universitari; il suo compito principale sarà quello di supportare l’elaborazione progettuale di interesse di area anche per sopperire alle difficoltà operative delle strutture pubbliche e private del territorio.   

Per il Patto VATO, che ha come soggetto gestore la società consortile Patto 2000 presieduta da Marco Ciarini, partecipata da 44 enti pubblici e altri 26 soci tra Associazioni di Categoria, Istituti bancari e Camere di Commercio di Arezzo-Siena e dell’Umbria, si tratta di una nuova ed ambiziosa sfida, che si va ad aggiungere ad una ormai pluriennale esperienza maturata fino ad oggi.

Il Patto VATO, è infatti considerato a livello nazionale, secondo il monitoraggio del Ministero dello Sviluppo Economico, tra le più significative esperienze territoriali per quantità e qualità di progetti e di risorse attivate.

Sono stati fino ad oggi approvati e finanziati complessivamente 354 interventi di cui 76 infrastrutturali/pubblici, per un importo di 62 milioni di contributi ministeriali e 118 milioni di finanziamenti agevolati attivati attraverso i protocolli sottoscritti con il sistema bancario locale. A questi vanno aggiunti 22 interventi pubblici, finanziati con i bandi del 2014/2016 che sono ancora aperti o in fase di ultimazione.

Interventi e progetti che hanno interessato principalmente i settori dell’agroalimentare, del termalismo, del turismo, che rappresentano peraltro i comparti di eccellenza di questi territori e la cui realizzazione è stata resa possibile anche attraverso significative collaborazioni con il Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e con l’Università LUISS di Roma.

Sono già stati programmati, per le prossime settimane, incontri con istituzioni, associazioni di categoria economiche ed imprese per promuovere la presentazione dei progetti e delle relative domande di finanziamento.

19 novembre 2021

   

Pagina 1 di 56

Questo sito utilizza cookie tecnici e di terze parti per migliorare la navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’uso del sito stesso. Per i dettagli o per disattivare i cookie consulta la nostra cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque link del sito acconsenti all’uso dei cookie. Cookie Policy.