Domenica, Settembre 24, 2017
   
Text Size

Ambiente e Società

LE BOMBE ECOLOGICHE IN ITALIA

Valutazione attuale: / 1
ScarsoOttimo 

 

Zanoni (PD) al TgCom 24: “L'Italia è piena di bombe ecologiche che vanno disinnescate”

  • Comunicato del 21 Febbraio 2014

L'eurodeputato PD Andrea Zanoni intervistato a Roma dal TgCom24 e dal settimanale Terra! del Tg5: “Decine di disastri ambientali incombono sul nostro Paese. Ci vuole uno  screening profondo, capillare, esaustivo e ove possibile, predittivo. Intanto in Europa lavoriamo per un futuro più verde e sostenibile”.

Ieri mattina a Roma, in un'intervista al TgCom 24 e al settimanale Terra! del Tg5, l'eurodeputato PD Andrea Zanoni, membro della commissione ENVI Ambiente, Sanità Pubblica e Sicurezza Alimentare al Parlamento europeo, ha denunciato “l'emergere tanto frequente quanto estemporaneo di focolai di inquinamento fuori controllo in tutta Italia, eventi esemplari della casualità con cui viene affrontato un tema di vitale importanza come la salute pubblica”.

Leggi tutto: LE BOMBE ECOLOGICHE IN ITALIA

 

L'ITALIA SOTT'ACQUA

Valutazione attuale: / 1
ScarsoOttimo 

 

www.andreazanoni.it

Andrea Zanoni, deputato al Parlamento europeo        


Comunicato stampa del 3 febbraio 2014


Italia sott'acqua, Zanoni (PD): “Spendere ed investire nella prevenzione e tutela del territorio, non in inutili grandi opere

L'eurodeputato PD Andrea Zanoni invita regioni e governo a concentrare le poche risorse a disposizione nella costruzione di opere che mettano in sicurezza il territorio e non in autostrade inutili come la Pedemontana Veneta. “Le priorità dei cittadini sono il lavoro e la sicurezza, non il cemento. Per la Pedemontana chiedo una moratoria di cinque anni

Leggi tutto: L'ITALIA SOTT'ACQUA

 

NOTIZIARIO VERDE - ANDREA ZANONI INFO

Valutazione attuale: / 1
ScarsoOttimo 

 

newsletter n° 102 del 21 Gennaio 2014

 (per scaricare il Pdf clicca qui) 

 http://www.andreazanoni.it/it/newsletter/

In Primo Piano

 Il Parlamento europeo boccia il mais OGM della Pioneer
(leggi il comunicato)
Bruxelles, 16 Gennaio 2014

Ambiente

Pesticidi: Zanoni appoggia il WWF AltaMarca (leggi il comunicato) 
Treviso, 17 Gennaio 2014

Acquaragia nel rio Vernise a Martellago (VE): è strage di pesci (leggi il comunicato) 
Venezia, 17 Gennaio 2014

Carbone a Porto Tolle, nuova bocciatura! (leggi il comunicato)
Rovigo, 16 Gennaio 2014

Conferenza a Vicenza su inquinamento delle falde acquifere e della catena alimentare (leggi il comunicato) 
15 Gennaio 2014

Leggi tutto: NOTIZIARIO VERDE - ANDREA ZANONI INFO

 

ASSOCIAZIONE OIPA ONLUS INFO

Valutazione attuale: / 1
ScarsoOttimo 

 

Comunicato stampa
16 gennaio 2014

 

L’OIPA PATROCINA “BELLE & SEBASTIEN”.
GUARDA IL FILM E CONTRIBUISCI A SALVARE I CANI SENZA FAMIGLIA:

PER OGNI BIGLIETTO VENDUTO NOTORIOUS PICTURES DEVOLVERA’ UNA PARTE DEL RICAVATO ALL’ASSOCIAZIONE

 

L’iniziativa sarà presentata a Roma in una proiezione a inviti sabato 25 gennaio alle ore 18 presso l’UCI Cinemas Marconi
insieme con tanti vip che faranno sfilare i loro amici a 4 zampe su un originalissimo dog carpet

L’OIPA Italia Onlus ha dato il patrocinio al lancio italiano di “Belle & Sebastien”, il film di Nicolas Vanier ispirato alle novelle di Cécile Aubry e alla serie animata anni ‘80 che ha appassionato più di una generazione, in uscita nelle sale il prossimo 30 gennaio distribuito da NOTORIOUS PICTURES.

Per ogni biglietto venduto dal 30 gennaio al 28 febbraio nel circuito UCI CINEMAS, NOTORIOUS PICTURES devolverà € 0,10 a sostegno delle attività di salvataggio e recupero di cani senza famiglia che l’OIPA porta avanti quotidianamente nelle regioni del Sud Italia, le più colpite dal fenomeno del randagismo. L’iniziativa sarà realizzata con il sostegno editoriale del Gruppo Finelco.

Leggi tutto: ASSOCIAZIONE OIPA ONLUS INFO

 

BOCCIATO IL MAIS OGM

Valutazione attuale: / 1
ScarsoOttimo 

 

www.andreazanoni.it

Andrea Zanoni, deputato al Parlamento europeo        


Comunicato stampa del 16 gennaio 2014

Il Parlamento europeo boccia il mais OGM della Pioneer

Il Parlamento europeo approva una risoluzione che ufficializza l'obiezione al mais OGM presentata dall'eurodeputato Andrea Zanoni in commissione ENVI. “Il Consiglio prenda atto della volontà del popolo europeo. Il governo italiano faccia sentire la sua voce a Bruxelles

“Ci opponiamo all'adozione della decisione del Consiglio Ue relativa all'immissione in commercio per la coltivazione di un granturco della Pioneer (Zea mays L., linea 1507) geneticamente modificato per renderlo resistente a determinati parassiti dell'ordine dei lepidotteri”. Questo si legge nella risoluzione approvata oggi al Parlamento europeo a Strasburgo (385 favorevoli, 201 contrari 30 astenuti) promossa dall'eurodeputato PD Andrea Zanoni in commissione ENVI Ambiente, Sanità Pubblica e Sicurezza Alimentare, insieme ad altri otto deputati di altri Paesi Ue. E poi ancora “invitiamo la Commissione a non autorizzare nuove varietà di OGM e a non rinnovare autorizzazioni precedenti fintantoché i metodi di valutazione del rischio non saranno stati sensibilmente migliorati”.

Leggi tutto: BOCCIATO IL MAIS OGM

 

ASSOCIAZIONE ONLUS OIPA INFO

Valutazione attuale: / 1
ScarsoOttimo 

 

LEGGE REGIONALE RANDAGISMO ABRUZZO:
RESPINTI GLI EMENDAMENTI SU PRONTO SOCCORSO VETERINARIO, STERILIZZAZIONI E REGOLAMENTO D’ATTUAZIONE.
L’OIPA DENUNCIA LA PERICOLOSITA’ DI UNA LEGGE CON TROPPI VUOTI NORMATIVI

Lo scorso 3 dicembre è stata approvata la legge regionale abruzzese per il controllo del randagismo, anagrafe canina e protezione degli animali d’affezione. Il testo ha accolto 19 dei 46 emendamenti proposti dalle associazioni animaliste, tra cui il divieto di detenere i cani a catena, il divieto di soppressione dei randagi ritenuti pericolosi  e il divieto di eutanasia per i cani di proprietà. Tuttavia erano stati lasciati in stand-by gli emendamenti sul pronto soccorso per gli animali d’affezione, sull’obbligatorietà di sterilizzazione per gli animali in transito nei canili sanitari e quello, fortemente voluto dall’OIPA, sull’approvazione di un regolamento di attuazione, tutti rimandati all’approvazione della legge di bilancio.

Il 31 dicembre scorso,
in occasione dell'approvazione della Legge Finanziaria Regionale, il Consiglio ha rigettato tali emendamenti perché "non attinenti con la materia finanziaria". Questo nonostante l’invito a presentare gli emendamenti contestualmente alla legge finanziaria fosse arrivato proprio dalla vicepresidenza del consiglio regionale, in quanto le modifiche apportate alla legge avrebbero gravato in sul bilancio regionale. In sostanza quindi niente pronto soccorso per i gatti, niente sterilizzazione obbligatoria per i randagi, niente regolamento di attuazione che avrebbe permesso, almeno in parte, di rimediare alle voragini normative e agli errori contenuti nella legge, come ad esempio l’assenza totale di parametri minimi di legge per la detenzione ed il benessere per gli animali, o la garanzia di tutela sanitaria e sterilizzazione per i gatti liberi non appartenenti a colonie feline riconosciute.

L’approvazione di alcuni degli emendamenti approvati a seguito delle pressioni esercitate dalle associazioni non è stata quindi così incisiva da cambiare il senso di una legge che in conclusione pare avere come unico fine quello di gestire gli equilibri fra veterinari pubblici e veterinari liberi professionisti, creando una normativa retrograda, incompleta e in alcuni punti pericolosa.

“Per noi, che ogni giorno ci occupiamo in concreto di prevenzione del randagismo sul territorio, questa legge è un vero disastro – afferma Paolo Migliaccio, Coordinatore Regionale Guardie zoofile OIPA Abruzzo – Basti pensare che a Pescara, ad esempio, la maggior parte delle richieste di intervento riguardano assistenza per gatti liberi, randagi o accuditi, non appartenenti a colonie feline. Si tratta di migliaia di gatti che ogni anno si ammalano, si feriscono e si riproducono indiscriminatamente. Un problema gravissimo che necessiterebbe di misure di emergenza adeguate, invece a quanto pare si è deciso di andare esattamente nella direzione opposta, cancellando ogni diritto per i gatti liberi a ricevere un'assistenza sanitaria adeguata”.

Al termine dell’attuale legislatura, l’OIPA interpellerà la nuova giunta regionale al fine di chiedere un regolamento d’attuazione che permetta di rendere applicabili le nuove norme inserite nel testo di legge.

Per ulteriori informazioni:

Leggi tutto: ASSOCIAZIONE ONLUS OIPA INFO

   

MOZZARELLE BLU'

 

www.andreazanoni.it

Andrea Zanoni, deputato al Parlamento europeo        


Comunicato stampa del 6 gennaio 2014


Mozzarelle blu, lo studio dell'Università di Padova all'attenzione di Bruxelles

L'eurodeputato Andrea Zanoni sottopone lo studio dell'Università padovana sulle cause delle mozzarelle blu all'attenzione della Commissione europea. “Verificare effetti e utilizzo dell'antiparassitario di cui parla lo studio. L'Ue tuteli la sicurezza alimentare del consumatore europeo

L'eurodeputato PD Andrea Zanoni, membro della commissione ENVI Ambiente, Sanità Pubblica e Sicurezza Alimentare al Parlamento europeo, informa la Commissione europea dei risultati dello studio dell'università di Padova sul fenomeno delle cosiddette mozzarelle blu. “Ho ritenuto opportuno informare i servizi di protezione alimentare della Commissione europea di questo importante studio anche per sapere come l'Autorità europea per la sicurezza alimentare (EFSA) sta affrontando il fenomeno nel resto d'Europa. Inoltre mi sembra importante fare chiarezza sugli effetti e sull'utilizzo in Europa dell'antiparassitario che, secondo lo studio, sarebbe correlato al ceppo batterico responsabile della colorazione”.

Secondo il gruppo di ricerca dell’area di “Ispezione degli alimenti di origine animale” del Dipartimento di Biomedicina Comparata e Alimentazione (BCA) dell’Università degli Studi di Padova, il ceppo batterico responsabile del blu delle mozzarelle è un gruppo geneticamente ben distinto della specie Pseudomonas fluorescens strettamente correlato ad un ceppo che viene usato in agricoltura come antiparassitario nella lotta biologica sia negli Stati Uniti d’America che in Canada.

Leggi tutto: MOZZARELLE BLU'

   

IN PRIMO PIANO

 

www.andreazanoni.it

Andrea Zanoni, deputato al Parlamento europeo        


Comunicato stampa del 27 dicembre 2013


Chi ama gli animali non esplode i botti di capodanno

L'eurodeputato PD Andrea Zanoni invita i sindaci a vietare i botti di capodanno nei luoghi pubblici causa di incidenti sia per i cittadini che per gli animali. “Seguire l'esempio del sindaco di Bologna. Meglio festeggiare con lo spumante che con i petardi

Invito le autorità locali a porre un freno all'utilizzo sfrenato dei botti nei luoghi pubblici per evitare il solito bollettino di feriti che si registra ogni fine anno”. Lo dice l'eurodeputato PD Andrea Zanoni che invita i sindaci italiani a “seguire l'esempio del primo cittadino di Bologna, Virginio Merola, che ha firmato un'ordinanza per vietare nelle aree pubbliche lo scoppio di petardi fino al 1 gennaio”.

I botti di capodanno costituiscono un divertimento per pochi e un fastidio e pericolo per molti. Ogni primo di gennaio siamo costretti a contare i feriti, alcuni molto gravi, neanche fossimo in guerra. Senza contare i danni recati agli animali che, dotati di una soglia uditiva molto più sensibile di quella umana, subiscono una vera violenza spesso culminante in incidenti e terribili fatalità”, continua l'eurodeputato.

In passato ho chiesto più volte una norma statale che regoli l’utilizzo dei fuochi artificiali e vieti le esplosioni almeno nel raggio di 500 metri dai luoghi in cui sono detenuti animali d’affezione e dai dormitoi di uccelli e mammiferi selvatici. In assenza di una simile norma, invito i sindaci italiani a seguire il virtuoso esempio del sindaco di Bologna che, con grande responsabilità, ha vietato i botti fino al primo gennaio”, continua Zanoni.

Invito i cittadini a segnalare alle autorità l’abuso di esplosioni e gli episodi che potrebbero coinvolgere animali. Chi ama gli animali non compra e non utilizza i fuochi artificiali ed a capodanno preferisce il botto della bottiglia di spumante”, conclude Zanoni che invita i cittadini a sottoscrivere la petizione “Stop botti per le festività” su Firmiamo.it.

Leggi tutto: IN PRIMO PIANO

   

MOVIMENTO ANIMALI LIBERI INFO

Valutazione attuale: / 1
ScarsoOttimo 

 

Milano dice no al film "Blancanieves"

In occasione della prima del film "Blancanieves" a Milano, attivisti indipendenti e di Movimento Animali Liberi, hanno organizzato il 23.11 un flash mob davanti al cinema Messico di via Savona dove, allo spettacolo delle ore 21.00 era presente in sala il regista Pablo Berger, dichiarato e appassionato fautore della corrida. Gli animalisti hanno informato con volantini, scritte e cartelli gli spettatori circa i retroscena del film, invitandoli a boicottare uno spettacolo che è stato ovunque contestato per la tortura e l'uccisione di ben 9 tori, tanto che, in seguito alla protesta, la sua candidatura agli Oscar è stata annullata (vedi al link: http://bit.ly/174IBHk).
 
Ricordiamo inoltre che è stata depositata una denuncia per maltrattamento presso il Tribunale Amministrativo di Madrid presentata dall'Avat (veterinari abolizionisti spagnoli) in quanto nonostante le affermazioni del regista e della produzione le ragioni di chi accusa il film di tortura ad animali si evincono da questo video girato di nascosto da un pertugio dell'arena chisusa per il set cinematrografico "Blancanieves, lo oculto": http://www.youtube.com/watch?v=u33B2UV1agQ (Anteprima) Le ragioni della protesta, spiegano gli attivisti nel volantino, sono le ragioni dei tori: per la pruduzione del film sono stati infatti utilizzati 9 tori che hanno subito torture,

Leggi tutto: MOVIMENTO ANIMALI LIBERI INFO

   

GIU' LE MANI DALLE SEMENTI DEI PICCOLI AGRICOLTORI!

Valutazione attuale: / 1
ScarsoOttimo 

 

www.andreazanoni.it

Andrea Zanoni, deputato al Parlamento europeo        


Comunicato stampa del 27 dicembre 2013


Giù le mani dalle sementi dei piccoli agricoltori

L'eurodeputato Andrea Zanoni critica la proposta della Commissione europea Plant reproductive Material law sulle sementi e presenta una pioggia di emendamenti al Parlamento europeo.

Va bene rendere la filiera di settore più sicura ma non si possono sacrificare i coltivatori biologici, i giardinieri domestici e i produttori su piccola scala”

La sicurezza dell'agricoltura europea e il commercio internazionale delle semi non deve andare a scapito della biodiversità e della libertà dei piccoli coltivatori europei di crescere e utilizzare le proprie sementi”. Lo dice l'eurodeputato Andrea Zanoni, membro della commissione ENVI Ambiente, Sanità Pubblica e Sicurezza Alimentare al Parlamento europeo, che promette: “Al Parlamento europeo stiamo dando battaglia per impedire che vincano gli interessi delle grandi multinazionali. Ho già presentato una quarantina di emendamenti, alcuni dei quali insieme alla collega francese Corinne Lepage, per tutelare le nostre sementi insieme alle associazioni italiane ed europee che lottano per la tutela dei semi locali e dei piccoli produttori anche non registrati”.

Leggi tutto: GIU' LE MANI DALLE SEMENTI DEI PICCOLI AGRICOLTORI!

   

ANDREA ZANONI INFORMA

Valutazione attuale: / 1
ScarsoOttimo 

 

 

Un ringraziamento pubblico ad Andrea Zanoni per questo grande lavoro a difesa della vita del nostro pianeta, per la tutela degli animali indifesi da questi squallidi personaggi umani che dovrebbero essere emarginati dalla società civile.

Massimo Bonella - Dir. di Pianeta Oggi Tv all news

www.andreazanoni.it

Andrea Zanoni, deputato al Parlamento europeo

Comunicato stampa del 20 dicembre 2013

A Treviso il processo per la vivisezione casalinga è a rischio prescrizione

In Tribunale a Treviso, giovedì 19 dicembre, con il cambio del Collegio giudicante è stata fissata la nuova udienza a marzo 2014 per il processo che vede alla sbarra nove imputati che avevano escogitato un sistema per commerciare gli uccelli catturati nei roccoli in un mercato illecito. L’eurodeputato Andrea Zanoni ha affermato: « Con le perquisizioni domiciliari effettuate dal Corpo Forestale dello Stato è  venuto alla luce un laboratorio criminale dove i Tordi catturati venivano vivisezionati con la pratica del “sessaggio” per individuare i maschi attraverso il taglio dell’addome: le femmine venivano uccise e i maschi che sopravvivevano ricuciti alla buona »

Leggi tutto: ANDREA ZANONI INFORMA

   

NOTIZIARIO VERDE - ANDREA ZANONI INFORMA

 

Newsletter n° 99 del 17 Dicembre 2013

(per scaricare il Pdf clicca qui

Ambiente

A Nanto (VI) per il nuovo Piano Cave e la tutela del territorio (leggi il comunicato)
Nanto (VI), 12 Dicembre 2013

Conferenza “Bruxelles-Roma-Venezia, dove il ciclo virtuoso diventa vizioso” (leggi il comunicato)
Venezia, 12 Dicembre 2013

Cavatori all’assalto del comune di Paese (TV) (leggi il comunicato
Paese (TV), 12 Dicembre 2013

Risposta UE a catastrofi naturali,  Zanoni: “Ci vuole prevenzione, a partire da un maggior rispetto per il nostro territorio” (leggi il comunicato)
Strasburgo , 11 Dicembre 2013

Gas a effetto serra, le quote CO2 costeranno di più (leggi il comunicato) 
Strasburgo ,11 Dicembre 2013

Traforo delle Torricelle, l'UE avverte: “Attenzione alle direttive ambientali” (leggi il comunicato
Veneto, 10 Dicembre 2013

Il Parco del Sile avvelenato dalle trame della Politica (leggi il comunicato
Veneto, 09 Dicembre 2013

«Giù le mani dai Platani di via Fuà Fusinato a Rovigo» (leggi il comunicato)
Rovigo, 09 Dicembre 2013

Leggi tutto: NOTIZIARIO VERDE - ANDREA ZANONI INFORMA

   

ANDREA ZANONI L'EURODEPUTATO ITALIANO AL PARLAMENTO EUROPEO

Valutazione attuale: / 1
ScarsoOttimo 

 

www.andreazanoni.it

Andrea Zanoni, deputato al Parlamento europeo        


Comunicato stampa del 11 dicembre 2013


Zanoni è l'eurodeputato italiano più presente a Strasburgo

L'eurodeputato PD Andrea Zanoni è primo nella classifica delle presenze dei deputati italiani redatta dal sito MEP Ranking. Primo anche tra tutti i deputati del gruppo ALDE. Zanoni: “Non voglio premi, solo meritarmi la fiducia dei miei cittadini ed elettori

Il 2013 sta per concludersi ed é tempo di bilanci. Secondo il sito MEP Ranking Andrea Zanoni figura primo per presenze alle sessioni plenarie del Parlamento europeo di Strasburgo, il momento topico di tutta l'attività parlamentare da quando è entrato all'Europarlamento (settembre 2011). Zanoni è anche primo tra tutti gli 85 deputati del gruppo politico ALDE. “In questo momento di crisi europea, è fondamentale essere presenti a Bruxelles e Strasburgo per difendere gli interessi dei nostri concittadini e del nostro Paese specie in un momento di euroscetticismo dilagante che rischia di mandare all'aria l'intero progetto europeo”.

Il sito MEPranking.eu elabora le sue classifiche sulla base dei dati forniti dai servizi del Parlamento europeo. Zanoni è in cima alla classifica dei 73 deputati italiani. Ultimo con il 37 % delle presenze Gino Trematerra (Udc). “Mancare a Strasburgo, al di là delle emergenze personali, è irresponsabile nei confronti delle generazioni future che dovranno fare i conti con le decisioni che vengono prese oggi”, afferma Zanoni.

Purtroppo devo prendere atto che la delegazione italiana è tra le meno presenti, visto che il nostro Paese è 23esimo su 28 Paesi membri per presenza a Strasburgo”, aggiunge l'eurodeputato.

Zanoni è primo per presenze nonostante sia impegnato nel cosiddetto “trilogo”, tavolo di  negoziati con la Commissione europea e con il Consiglio UE in rappresentanza del Parlamento europeo per il quale è relatore della nuova Direttiva VIA sulla Valutazione dell'impatto ambientale di determinati progetti pubblici e privati.

Per seguire l'attività parlamentare di Zanoni è possibile iscriversi alla sua newsletter settimanale oppure diventare fan su Facebook.

Ufficio Stampa Eurodeputato Andrea Zanoni

Email Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

Tel (Bruxelles) +32 (0)2 284 56 04

Tel (Italia) +39 0422 59 11 19

Blog  www.andreazanoni.it

Twitter Andrea_Zanoni

Facebook ANDREA ZANONI

Youtube AndreaZanoniTV

 

   

ASSOCIAZIONE OIPA ONLUS INFO

Valutazione attuale: / 1
ScarsoOttimo 

 

ABRUZZO: APPROVATA LEGGE REGIONALE RANDAGISMO, SI AI 19 EMENDAMENTI INIZIALI
MA STAND-BY PER REGOLAMENTO D’ATTUAZIONE, PRONTO SOCCORSO VETERINARIO E STERILIZZAZIONI

L’OIPA: “Nonostante i miglioramenti apportati, senza un regolamento sarà una legge pericolosa ed inefficace”

Ieri pomeriggio è stata approvata nel corso della seduta consiliare tenutasi presso il Palazzo dell’Emiciclo a L’Aquila la legge ragionale per il controllo del randagismo, anagrafe canina e protezione degli animali d’affezione. Al momento della discussione si sono verificate proteste dei rappresentanti dell’OIPA per il ritiro degli emendamenti sul pronto soccorso per gli animali d’affezione, sull’obbligatorietà di sterilizzazione per gli animali in transito nei canili sanitari e per l’emendamento, fortemente voluto dall’OIPA sull’approvazione di un regolamento di attuazione, tutti rimandati all’approvazione della legge di bilancio il prossimo 17 dicembre. Approvato fra gli altri l’emendamento, presentato dalla maggioranza, che vieta la detenzione a catena ed il diritto di prelazione per le associazioni nella gestione dei canili.

Leggi tutto: ASSOCIAZIONE OIPA ONLUS INFO

   

OIPA ONLUS INFO

 

Comunicato stampa
3 dicembre 2013

 

 

 

BOLOGNA: MALTRATTATI IN ALLEVAMENTO, DOPO DUE ANNI IN FAMIGLIA 70 CANI TORNANO NELLE STESSE GABBIE.
L’OIPA PROTESTA E SI COSTITUISCE PARTE CIVILE

La paradossale vicenda mostrata anche in un servizio di Striscia La Notizia

A seguito di una disposizione del Tribunale di Bologna gli affidatari di settanta cani, pastori tedeschi e pinscher, sono stati costretti a riconsegnare gli animali all’allevatore, al quale erano stati sequestrati nell’ottobre 2011.
L’OIPA, che aveva gestito gli affidi a seguito del sequestro, si è costituita parte civile nel procedimento penale, tutt’ora in corso, a carico dell’allevatore per il reato di detenzione di animali in condizioni incompatibili con la loro natura e produttive di gravi sofferenze, contestato dalla Polizia Municipale del Comune di San Benedetto Val di Sambro (BO), e sta fornendo supporto alle famiglie che si sono trovate ad affrontare richieste economiche elevate per riscattare i proprio animali.

Leggi tutto: OIPA ONLUS INFO

   

NOTIZIARIO VERDE - ANDREA ZANONI INFO

 

Newsletter n° 96 del 27 Novembre 2013
(per scaricare il Pdf clicca qui

Società - Diritti Civili

Fondi Ue in Veneto, Zanoni: “Invertire la rotta per il 2014-2020”  (leggi il comunicato
Veneto, 18 Novembre 2013

Infrazione UE per aiuti di Stato a imprese di Chioggia e Venezia (leggi il comunicato)  
Chioggia e Venezia, 20 Novembre 2013

Sede unica del Parlamento europeo, Zanoni: “Cambiare subito i trattati UE” (leggi il comunicato)
Strasburgo, 20 Novembre 2013

Quote rosa per i CdA delle aziende Ue quotate in borsa (leggi il comunicato
Strasburgo, 20 Novembre 2013

Premiata la ragazzina pakistana Malala per il diritto all'istruzione delle donne (leggi il comunicato
Strasburgo, 20 Novembre 2013

Il Parlamento europeo approva il nuovo programma Erasmus+ (leggi il comunicato
Strasburgo,  20 Novembre 2013

Ambiente

Leggi tutto: NOTIZIARIO VERDE - ANDREA ZANONI INFO

   

OIPA ONLUS INFO

Valutazione attuale: / 1
ScarsoOttimo 

 

Comunicato stampa
26 novembre 2013

 

OLTRE 150 MILA FIRME CONTRO LA VIVISEZIONE: GRANDE SUCCESSO PER L’INIZIATIVA DI ALMO NATURE, OIPA E GAIA
A SOSTEGNO DI STOP VIVISECTION


Duemila punti vendita di pet food in tutta Italia coinvolti, migliaia di volontari mobilitati e uno spot tv contro la vivisezione trasmesso dalle principali reti nazionali: queste le caratteristiche della grande iniziativa messa in campo a settembre e ottobre da Almo Nature, OIPA e Gaia Animali e Ambiente per sostenere la raccolta firme europea Stop Vivisection. Questa grande mobilitazione ha permesso di raggiungere un risultato straordinario: oltre 150 mila firme cartacee raccolte presso gli stand che Almo Nature ha fatto installare nei punti vendita che hanno aderito all’iniziativa e alla meticolosa opera di raccolta dei volontari.

Leggi tutto: OIPA ONLUS INFO

   

FUKUSHIMA, SILENZIO DEI MEDIA. MA LE FUORIUSCITE RADIOATTIVE PROSEGUONO

 

di Pio d'Emilia - 22 novembre 2013
L'emergenza non è archiviata. Una petizione chiede al Giappone di trattare con maggiore trasparenza la situazione. Intanto, nessuno sa dove siano finiti i "noccioli" di tre reattori e a Fukushima Daiichi, centrale in funzione da oltre 40 anni, ci sono circa undicimila barre di combustibile “spento”, un micidiale mix di uranio e plutonio.
Ormai nessuno ne parla più. E non solo sui media italiani, notoriamente poco propensi a seguire con continuità eventi stranieri, aldilà dell’emergenza. Eppure a Fukushima l’emergenza è tutt’altro che archiviata. E se mantra, scongiuri e menzogne del governo sono riusciti a convincere il Cio ad affidare le Olimpiadi del 2020 a Tokyo, la realtà è quella che è e va, di tanto in tanto, ricordata. La situazione di Fukushima – dove proprio in questi giorni è iniziata una delle operazioni più delicate e pericolose (il trasferimento di migliaia di barre di uranio altamente radioattive dalla cosiddetta “piscina” del reattore n.4, l’unico a non avere subito il meltdown perché all’epoca era spento) non ha precedenti per quanto è successo, quanto sta succedendo e quanto potrebbe ancora succedere.

Leggi tutto: FUKUSHIMA, SILENZIO DEI MEDIA. MA LE FUORIUSCITE RADIOATTIVE PROSEGUONO

   

ECOISTITUTO MESTRE PROF. MICHELE BOATO INFO

 

IncontriamoCittAperta

domenica 24 novembre  ore 17

un invito all'ora del tè a Mestre in via Col Moschin 20

(traversa di via Sernaglia e via Felisati, 300 m dalla Stazione)

 per trascorrere un paio d'ore assieme, per conoscerci

 ore 17  tè e pasticcini

(anche fatti in casa; se ne porti, sono graditissimi):

ore 17.30  Mirco Rossi

divulgatore sui temi dell’energia, studioso indipendente

ci presenta, con ottime immagini, il suo libro

LA PARABOLA DEL CONSUMISMO

Leggi tutto: ECOISTITUTO MESTRE PROF. MICHELE BOATO INFO

   

MOVIMENTO ANIMALI LIBERI E 269 LIFE ITALIA INFO

Valutazione attuale: / 3
ScarsoOttimo 

 

COMUNICATO STAMPA


Si è concluso ieri, domenica 10 novembre lo sciopero della fame iniziato il 28 ottobre da Giovanni Porta, attivista di Les Chiens de Rues Italia, contro lo sterminio dei cani in Romania (strage aggravata da una legge ammazza randagi approvata lo scorso settembre dalla quasi totalità del Parlamento rumeno). Questa forma di protesta, iniziata con l'allestimento di una postazione fissa in piazzale Lotto a Milano, nei pressi del Consolato di Romania, si è trasformata in una staffetta ideale di digiuno con attivisti indipendenti rumeni e del Movimento Animali Liberi e Cani Sciolti.

Leggi tutto: MOVIMENTO ANIMALI LIBERI E 269 LIFE ITALIA INFO

   

Pagina 3 di 11

CONDIVIDI / SOCIAL NETWORK

Video in evidenza

Questo sito utilizza cookie tecnici e di terze parti per migliorare la navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’uso del sito stesso. Per i dettagli o per disattivare i cookie consulta la nostra cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque link del sito acconsenti all’uso dei cookie. Cookie Policy.