Domenica, Ottobre 22, 2017
   
Text Size

Ambiente e Società

Associazione OIPA ONLUS informa

Comunicato stampa
18 novembre 2011

 

IL MONDO DELLA CULTURA E DELLO SPETTACOLO INSIEME ALLE PRINCIPALI ASSOCIAZIONI ANIMALISTE

 

Lettera aperta al Sindaco di Napoli Luigi De Magistris

 Gentile Signor Sindaco,

 

lo zoo di Napoli è un fallimento economico, morale, scientifico.


Lo zoo di Napoli è costato tanto. Agli animali innocenti in termini di condanna all’ergastolo, ai cittadini in termini di spazi negati, alle Amministrazioni pubbliche che in maniera diretta e indiretta hanno speso soldi pubblici per una struttura dannosa per l’etica, per l’educazione, per la conservazione delle specie animali.


Lo zoo di Napoli non è riuscito ad avere, in sette anni dall’entrata in vigore dalla legge italiana sugli zoo, la licenza del Ministero dell’Ambiente in attuazione di una direttiva europea.

Lo zoo di Napoli, basta visitarlo, è un insieme di tristezza e degrado tali che è un’onta per l’Amministrazione Comunale che speriamo anche in questo vorrà effettivamente rompere con il passato.


Eppure negli scorsi giorni abbiamo letto, anzi riletto dopo anni, le stesse dichiarazioni fatte nella precedente crisi della struttura nel 2003 e 2004: rilancio, riqualificazione, trasformazione in centro di recupero, fattoria didattica, luogo essenziale per la ricerca veterinaria, animali che stanno benissimo. Si tratta solo di tentativi di preservare interessi economici e di potere che fanno male agli animali e alla città. Quelli che, senza alcuna visita di tecnici indipendenti, dicono che “gli animali non si possono spostare”, volendoli tenere quindi come ostaggio per continuare a calpestare i loro diritti.

 

Le possibilità di conoscere finalmente davvero la natura non mancano. Le soluzioni per la sistemazione di animali e lavoratori ci sono. Milano e Torino negli anni passati hanno chiuso i loro zoo. Nessuno ne sente la mancanza, Napoli può e deve farlo.

 

C’è un Commissario Liquidatore per gli aspetti economici della struttura, Lei sia il liquidatore dei diritti negati agli animali.  Dica forte e chiaro che Napoli vuole cambiare pagina anche in questo e la Giunta lo dica con una sola voce.

 

Hanno già aderito: Niccolò Ammanniti (scrittore), Marco Berry (conduttore tv), Licia Colò (conduttrice tv), Marcello D’Orta (scrittore), Rita Dalla Chiesa (conduttrice tv), Kris (dj Radio 105), Vivianne Lamarque (scrittrice per bambini e giornalista Corriere della Sera), Cristina Nadotti (giornalista La Repubblica-blogger Animal Mouse), Giorgio Panariello (attore), Fulco Pratesi (ambientalista), Mario Tozzi (ricercatore CNR e conduttore tv), 99 Posse (gruppo musicale), Massimo Comparotto – Presidente OIPA Organizzazione Internazionale Protezione Animali, Carla Rocchi – Presidente ENPA Ente Nazionale Protezione Animali, Gianluca Felicetti – Presidente LAV Lega Anti Vivisezione, Laura Rossi – Presidente Lega nazionale per la difesa del Cane., Michela Brambilla – Presidente  Lega Italiana per la Difesa degli Animali.

Sono per la “eliminazione della inumana detenzione di animali negli zoo”, fra gli altri, i Garanti de “La coscienza degli animali”: Maurizio Costanzo (conduttore tv), Vittorio Feltri (giornalista), Elio Fiorucci (stilista), Margherita Hack (astrofisica), don Luigi Lorenzetti (teologo), Dacia Maraini (scrittrice), Susanna Tamaro (scrittrice), Umberto Veronesi (medico oncologo), Franco Zeffirelli (regista), Renato Zero (cantante).

 


Per ulteriori informazioni:

Alessandra Ferrari

Ufficio stampa OIPA Italia

Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

Tel. 320 4056710

 

OIPA Italia Onlus

Organizzazione Internazionale Protezione Animali

ONG affiliata al Dipartimento della Pubblica Informazione dell'ONU

Associazione riconosciuta dal Ministero dell’Ambiente

(DM del 1/8/2007 pubblicato sulla G.U. n. 196 del 24/8/2007)
via Passerini 18 - 20162 Milano - Tel. 02 6427882 Fax 02 99980650

Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo. - www.oipa.org

 

Associazione OIPA info

Comunicato stampa
18 novembre 2011

 

IL MONDO DELLA CULTURA E DELLO SPETTACOLO INSIEME ALLE PRINCIPALI ASSOCIAZIONI ANIMALISTE ITALIANE
UNITE PER CHIUDERE LO ZOO DI NAPOLI E APRIRE UNA STAGIONE NUOVA ANCHE PER IL RISPETTO DEGLI ANIMALI

 

Lettera aperta al Sindaco di Napoli Luigi De Magistris

 Gentile Signor Sindaco,

 

lo zoo di Napoli è un fallimento economico, morale, scientifico.


Lo zoo di Napoli è costato tanto. Agli animali innocenti in termini di condanna all’ergastolo, ai cittadini in termini di spazi negati, alle Amministrazioni pubbliche che in maniera diretta e indiretta hanno speso soldi pubblici per una struttura dannosa per l’etica, per l’educazione, per la conservazione delle specie animali.


Lo zoo di Napoli non è riuscito ad avere, in sette anni dall’entrata in vigore dalla legge italiana sugli zoo, la licenza del Ministero dell’Ambiente in attuazione di una direttiva europea.

Lo zoo di Napoli, basta visitarlo, è un insieme di tristezza e degrado tali che è un’onta per l’Amministrazione Comunale che speriamo anche in questo vorrà effettivamente rompere con il passato.


Eppure negli scorsi giorni abbiamo letto, anzi riletto dopo anni, le stesse dichiarazioni fatte nella precedente crisi della struttura nel 2003 e 2004: rilancio, riqualificazione, trasformazione in centro di recupero, fattoria didattica, luogo essenziale per la ricerca veterinaria, animali che stanno benissimo. Si tratta solo di tentativi di preservare interessi economici e di potere che fanno male agli animali e alla città. Quelli che, senza alcuna visita di tecnici indipendenti, dicono che “gli animali non si possono spostare”, volendoli tenere quindi come ostaggio per continuare a calpestare i loro diritti.

 

Le possibilità di conoscere finalmente davvero la natura non mancano. Le soluzioni per la sistemazione di animali e lavoratori ci sono. Milano e Torino negli anni passati hanno chiuso i loro zoo. Nessuno ne sente la mancanza, Napoli può e deve farlo.

 

C’è un Commissario Liquidatore per gli aspetti economici della struttura, Lei sia il liquidatore dei diritti negati agli animali.  Dica forte e chiaro che Napoli vuole cambiare pagina anche in questo e la Giunta lo dica con una sola voce.

 

Hanno già aderito: Niccolò Ammanniti (scrittore), Marco Berry (conduttore tv), Licia Colò (conduttrice tv), Marcello D’Orta (scrittore), Rita Dalla Chiesa (conduttrice tv), Kris (dj Radio 105), Vivianne Lamarque (scrittrice per bambini e giornalista Corriere della Sera), Cristina Nadotti (giornalista La Repubblica-blogger Animal Mouse), Giorgio Panariello (attore), Fulco Pratesi (ambientalista), Mario Tozzi (ricercatore CNR e conduttore tv), 99 Posse (gruppo musicale), Massimo Comparotto – Presidente OIPA Organizzazione Internazionale Protezione Animali, Carla Rocchi – Presidente ENPA Ente Nazionale Protezione Animali, Gianluca Felicetti – Presidente LAV Lega Anti Vivisezione, Laura Rossi – Presidente Lega nazionale per la difesa del Cane., Michela Brambilla – Presidente  Lega Italiana per la Difesa degli Animali.

Sono per la “eliminazione della inumana detenzione di animali negli zoo”, fra gli altri, i Garanti de “La coscienza degli animali”: Maurizio Costanzo (conduttore tv), Vittorio Feltri (giornalista), Elio Fiorucci (stilista), Margherita Hack (astrofisica), don Luigi Lorenzetti (teologo), Dacia Maraini (scrittrice), Susanna Tamaro (scrittrice), Umberto Veronesi (medico oncologo), Franco Zeffirelli (regista), Renato Zero (cantante).

 


Per ulteriori informazioni:

Alessandra Ferrari

Ufficio stampa OIPA Italia

Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

Tel. 320 4056710

 

OIPA Italia Onlus

Organizzazione Internazionale Protezione Animali

ONG affiliata al Dipartimento della Pubblica Informazione dell'ONU

Associazione riconosciuta dal Ministero dell’Ambiente

(DM del 1/8/2007 pubblicato sulla G.U. n. 196 del 24/8/2007)
via Passerini 18 - 20162 Milano - Tel. 02 6427882 Fax 02 99980650

Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo. - www.oipa.org

 

Associazione OIPA info

Comunicato stampa
18 novembre 2011

 

IL MONDO DELLA CULTURA E DELLO SPETTACOLO INSIEME ALLE PRINCIPALI ASSOCIAZIONI ANIMALISTE ITALIANE
UNITE PER CHIUDERE LO ZOO DI NAPOLI E APRIRE UNA STAGIONE NUOVA ANCHE PER IL RISPETTO DEGLI ANIMALI

Lettera aperta al Sindaco di Napoli Luigi De Magistris

 

 Gentile Signor Sindaco,

 

lo zoo di Napoli è un fallimento economico, morale, scientifico.


Lo zoo di Napoli è costato tanto. Agli animali innocenti in termini di condanna all’ergastolo, ai cittadini in termini di spazi negati, alle Amministrazioni pubbliche che in maniera diretta e indiretta hanno speso soldi pubblici per una struttura dannosa per l’etica, per l’educazione, per la conservazione delle specie animali.


Lo zoo di Napoli non è riuscito ad avere, in sette anni dall’entrata in vigore dalla legge italiana sugli zoo, la licenza del Ministero dell’Ambiente in attuazione di una direttiva europea.

Lo zoo di Napoli, basta visitarlo, è un insieme di tristezza e degrado tali che è un’onta per l’Amministrazione Comunale che speriamo anche in questo vorrà effettivamente rompere con il passato.


Eppure negli scorsi giorni abbiamo letto, anzi riletto dopo anni, le stesse dichiarazioni fatte nella precedente crisi della struttura nel 2003 e 2004: rilancio, riqualificazione, trasformazione in centro di recupero, fattoria didattica, luogo essenziale per la ricerca veterinaria, animali che stanno benissimo. Si tratta solo di tentativi di preservare interessi economici e di potere che fanno male agli animali e alla città. Quelli che, senza alcuna visita di tecnici indipendenti, dicono che “gli animali non si possono spostare”, volendoli tenere quindi come ostaggio per continuare a calpestare i loro diritti.

 

Le possibilità di conoscere finalmente davvero la natura non mancano. Le soluzioni per la sistemazione di animali e lavoratori ci sono. Milano e Torino negli anni passati hanno chiuso i loro zoo. Nessuno ne sente la mancanza, Napoli può e deve farlo.

 

C’è un Commissario Liquidatore per gli aspetti economici della struttura, Lei sia il liquidatore dei diritti negati agli animali.  Dica forte e chiaro che Napoli vuole cambiare pagina anche in questo e la Giunta lo dica con una sola voce.

 

Hanno già aderito: Niccolò Ammanniti (scrittore), Marco Berry (conduttore tv), Licia Colò (conduttrice tv), Marcello D’Orta (scrittore), Rita Dalla Chiesa (conduttrice tv), Kris (dj Radio 105), Vivianne Lamarque (scrittrice per bambini e giornalista Corriere della Sera), Cristina Nadotti (giornalista La Repubblica-blogger Animal Mouse), Giorgio Panariello (attore), Fulco Pratesi (ambientalista), Mario Tozzi (ricercatore CNR e conduttore tv), 99 Posse (gruppo musicale), Massimo Comparotto – Presidente OIPA Organizzazione Internazionale Protezione Animali, Carla Rocchi – Presidente ENPA Ente Nazionale Protezione Animali, Gianluca Felicetti – Presidente LAV Lega Anti Vivisezione, Laura Rossi – Presidente Lega nazionale per la difesa del Cane., Michela Brambilla – Presidente  Lega Italiana per la Difesa degli Animali.

Sono per la “eliminazione della inumana detenzione di animali negli zoo”, fra gli altri, i Garanti de “La coscienza degli animali”: Maurizio Costanzo (conduttore tv), Vittorio Feltri (giornalista), Elio Fiorucci (stilista), Margherita Hack (astrofisica), don Luigi Lorenzetti (teologo), Dacia Maraini (scrittrice), Susanna Tamaro (scrittrice), Umberto Veronesi (medico oncologo), Franco Zeffirelli (regista), Renato Zero (cantante).

 


Per ulteriori informazioni:

Alessandra Ferrari

Ufficio stampa OIPA Italia

Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

Tel. 320 4056710

 

OIPA Italia Onlus

Organizzazione Internazionale Protezione Animali

ONG affiliata al Dipartimento della Pubblica Informazione dell'ONU

Associazione riconosciuta dal Ministero dell’Ambiente

(DM del 1/8/2007 pubblicato sulla G.U. n. 196 del 24/8/2007)
via Passerini 18 - 20162 Milano - Tel. 02 6427882 Fax 02 99980650

Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo. - www.oipa.org

 

Associazione OIPA info

Comunicato stampa
18 novembre 2011

 

IL MONDO DELLA CULTURA E DELLO SPETTACOLO INSIEME ALLE PRINCIPALI ASSOCIAZIONI ANIMALISTE ITALIANE
UNITE PER CHIUDERE LO ZOO DI NAPOLI E APRIRE UNA STAGIONE NUOVA ANCHE PER IL RISPETTO DEGLI ANIMALI

Lettera aperta al Sindaco di Napoli Luigi De Magistris

 

 Gentile Signor Sindaco,

 

lo zoo di Napoli è un fallimento economico, morale, scientifico.


Lo zoo di Napoli è costato tanto. Agli animali innocenti in termini di condanna all’ergastolo, ai cittadini in termini di spazi negati, alle Amministrazioni pubbliche che in maniera diretta e indiretta hanno speso soldi pubblici per una struttura dannosa per l’etica, per l’educazione, per la conservazione delle specie animali.


Lo zoo di Napoli non è riuscito ad avere, in sette anni dall’entrata in vigore dalla legge italiana sugli zoo, la licenza del Ministero dell’Ambiente in attuazione di una direttiva europea.

Lo zoo di Napoli, basta visitarlo, è un insieme di tristezza e degrado tali che è un’onta per l’Amministrazione Comunale che speriamo anche in questo vorrà effettivamente rompere con il passato.


Eppure negli scorsi giorni abbiamo letto, anzi riletto dopo anni, le stesse dichiarazioni fatte nella precedente crisi della struttura nel 2003 e 2004: rilancio, riqualificazione, trasformazione in centro di recupero, fattoria didattica, luogo essenziale per la ricerca veterinaria, animali che stanno benissimo. Si tratta solo di tentativi di preservare interessi economici e di potere che fanno male agli animali e alla città. Quelli che, senza alcuna visita di tecnici indipendenti, dicono che “gli animali non si possono spostare”, volendoli tenere quindi come ostaggio per continuare a calpestare i loro diritti.

 

Le possibilità di conoscere finalmente davvero la natura non mancano. Le soluzioni per la sistemazione di animali e lavoratori ci sono. Milano e Torino negli anni passati hanno chiuso i loro zoo. Nessuno ne sente la mancanza, Napoli può e deve farlo.

 

C’è un Commissario Liquidatore per gli aspetti economici della struttura, Lei sia il liquidatore dei diritti negati agli animali.  Dica forte e chiaro che Napoli vuole cambiare pagina anche in questo e la Giunta lo dica con una sola voce.

 

Hanno già aderito: Niccolò Ammanniti (scrittore), Marco Berry (conduttore tv), Licia Colò (conduttrice tv), Marcello D’Orta (scrittore), Rita Dalla Chiesa (conduttrice tv), Kris (dj Radio 105), Vivianne Lamarque (scrittrice per bambini e giornalista Corriere della Sera), Cristina Nadotti (giornalista La Repubblica-blogger Animal Mouse), Giorgio Panariello (attore), Fulco Pratesi (ambientalista), Mario Tozzi (ricercatore CNR e conduttore tv), 99 Posse (gruppo musicale), Massimo Comparotto – Presidente OIPA Organizzazione Internazionale Protezione Animali, Carla Rocchi – Presidente ENPA Ente Nazionale Protezione Animali, Gianluca Felicetti – Presidente LAV Lega Anti Vivisezione, Laura Rossi – Presidente Lega nazionale per la difesa del Cane., Michela Brambilla – Presidente  Lega Italiana per la Difesa degli Animali.

Sono per la “eliminazione della inumana detenzione di animali negli zoo”, fra gli altri, i Garanti de “La coscienza degli animali”: Maurizio Costanzo (conduttore tv), Vittorio Feltri (giornalista), Elio Fiorucci (stilista), Margherita Hack (astrofisica), don Luigi Lorenzetti (teologo), Dacia Maraini (scrittrice), Susanna Tamaro (scrittrice), Umberto Veronesi (medico oncologo), Franco Zeffirelli (regista), Renato Zero (cantante).

 


Per ulteriori informazioni:

Alessandra Ferrari

Ufficio stampa OIPA Italia

Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

Tel. 320 4056710

 

OIPA Italia Onlus

Organizzazione Internazionale Protezione Animali

ONG affiliata al Dipartimento della Pubblica Informazione dell'ONU

Associazione riconosciuta dal Ministero dell’Ambiente

(DM del 1/8/2007 pubblicato sulla G.U. n. 196 del 24/8/2007)
via Passerini 18 - 20162 Milano - Tel. 02 6427882 Fax 02 99980650

Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo. - www.oipa.org

 

Andrea Zanoni info "Mucche massacrate"

 

Comunicato stampa 16 Novembre 2011

Mucche massacrate a Vicenza non è un caso isolato

 

Lo scandalo delle mucche con gambe spezzate caricate a forza su camion a Vicenza non è un caso isolato. Andrea Zanoni (IdV): “Da anni ci battiamo contro questi abomini”. “La Giunta Zaia passi dalle parole ai fatti. Controlli e pene esemplari

Leggi tutto: Andrea Zanoni info "Mucche massacrate"

 

Andrea Zanoni info "i pesticidi"

 

Risposta a Giancarlo Vettorello del Consorzio di Tutela del Prosecco Superiore. “I dati sui pesticidi sono pubblici”

 

Strasburgo 15/11/2011 - In risposta alle affermazioni di Giancarlo Vettorello, direttore del Consorzio di Tutela del Prosecco Conegliano Valdobbiadene Superiore, sulla presunta non pericolosità dei pesticidi, tengo a precisare che i dati in mio possesso non sono “nuovi”, ma sono dati accessibili a chiunque ritenga utile conoscerli. A meno che non vi sia un preciso interesse a nascondere determinate informazioni all'opinione pubblica, per tutelare - anziché la salute dei cittadini - il brand del prosecco DOCG CV.

Leggi tutto: Andrea Zanoni info "i pesticidi"

   

Scripta.press@gmail.com

Traffico di animali destinati a laboratori? che altro? già si sapeva e si sospettava sancito da inchiesta di  repubblica del 4 novemnbre e da altri media: animali dati in adozione all'estero spesso (anche se non sempre) verso destinazioni ignote e inghiottiti nel nulla...un nuovo indizio sul quale fare chiarezza: associazioni animaliste straniere che danno cani in adozione COMPRANO I CANI DA GREEN HILL.


http://www.geapress.org/sperimentazione-animale/green-hill-tra-i-suoi-clienti-la-protezione-animale-straniera/21269


Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.
απελευθέρωση των ζώων

   

Andrea Zanoni info

 

Comunicato stampa 15 Novembre 2011

Trasporto animali: mucche massacrate in Veneto

 

Striscia la notizia mostra un video di mucche vive con gambe spezzate caricate a forza su camion a Vicenza e dirette nel veronese. Andrea Zanoni (IdV): “Intervengano le autorità con pene esemplari. Ci vogliono leggi più severe”. Zanoni porta in Europa le 8 ore massimo di trasporto per animali vivi

Leggi tutto: Andrea Zanoni info

   

Scripta.press info

 

[AgireOra] [INIZIATIVA] Tre efficacissimi spot sui retroscena della produzione di "carne"
14 novembre 2011

L'associazione animalista statunitense Mercy for Animals ha da poco realizzato degli spot "pubblicitari" (ovviamente non commerciali, ma educativi) che mostrano in modo molto efficace e d'impatto i retroscena della produzione di "carne". Senza parole, ma con immagini che colpiscono il cuore e la mente, questi 3 spot di 30 secondi l'uno aprono uno squarcio sulla realtà degli allevamenti e sull'estrema sofferenza che gli animali subiscono prima di arrivare nei piatti di chi li mangia.

L'invito e' a diffondere il più possibile questi brevissimi video: sul proprio sito, blog, su Facebook, in ogni modo possibile. Sono disponibili con le scritte in italiano su YouTube, sul canale di AgireOra Network, http://www.youtube.com/AgireOra

Sono presentati tutti e tre in questa pagina:
http://www.agireora.org/info/news_dett.php?id=1224

Guardateli e divulgateli!

Si ringrazia Mercy for animals - http://www.mercyforanimals.org/ - per aver dato il permesso di traduzione in italiano e divulgazione.

AgireOra Network


Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.
απελευθέρωση των ζώων

   

Caccia nel Veneto... Andrea Zanoni

 

Comunicato del 14 novembre 2011

 

Cacciatore ferito al volto durante una battuta di caccia

Leggi tutto: Caccia nel Veneto... Andrea Zanoni

   

Interrogazione parlamentare di Andrea Zanoni

Normal 0 14 false false false IT X-NONE X-NONE MicrosoftInternetExplorer4 /* Style Definitions */ table.MsoNormalTable {mso-style-name:"Tabella normale"; mso-tstyle-rowband-size:0; mso-tstyle-colband-size:0; mso-style-noshow:yes; mso-style-priority:99; mso-style-qformat:yes; mso-style-parent:""; mso-padding-alt:0cm 5.4pt 0cm 5.4pt; mso-para-margin-top:0cm; mso-para-margin-right:0cm; mso-para-margin-bottom:10.0pt; mso-para-margin-left:0cm; line-height:115%; mso-pagination:widow-orphan; font-size:11.0pt; font-family:"Calibri","sans-serif"; mso-ascii-font-family:Calibri; mso-ascii-theme-font:minor-latin; mso-fareast-font-family:"Times New Roman"; mso-fareast-theme-font:minor-fareast; mso-hansi-font-family:Calibri; mso-hansi-theme-font:minor-latin;}

Comunicato stampa 14 Novembre 2011

Tutela falde acquifere europee. Interrogazione alla Commissione

Andrea Zanoni (IdV) presenta un'interrogazione parlamentare sulla tutela delle falde acquifere in Europa. “In Veneto rischio cementificazione e discariche. Il caso delle falde acquifere contaminate dal mercurio a Treviso arriva in Europa.”. Zanoni chiede alla Commissione europea di sbloccare la Direttiva Ue Suolo ferma in Consiglio

Leggi tutto: Interrogazione parlamentare di Andrea Zanoni

   

Interrogazione parlamentare di Andrea Zanoni

Normal 0 14 false false false IT X-NONE X-NONE MicrosoftInternetExplorer4 /* Style Definitions */ table.MsoNormalTable {mso-style-name:"Tabella normale"; mso-tstyle-rowband-size:0; mso-tstyle-colband-size:0; mso-style-noshow:yes; mso-style-priority:99; mso-style-qformat:yes; mso-style-parent:""; mso-padding-alt:0cm 5.4pt 0cm 5.4pt; mso-para-margin-top:0cm; mso-para-margin-right:0cm; mso-para-margin-bottom:10.0pt; mso-para-margin-left:0cm; line-height:115%; mso-pagination:widow-orphan; font-size:11.0pt; font-family:"Calibri","sans-serif"; mso-ascii-font-family:Calibri; mso-ascii-theme-font:minor-latin; mso-fareast-font-family:"Times New Roman"; mso-fareast-theme-font:minor-fareast; mso-hansi-font-family:Calibri; mso-hansi-theme-font:minor-latin;}

Comunicato stampa 14 Novembre 2011

Tutela falde acquifere europee. Interrogazione alla Commissione

Andrea Zanoni (IdV) presenta un'interrogazione parlamentare sulla tutela delle falde acquifere in Europa. “In Veneto rischio cementificazione e discariche. Il caso delle falde acquifere contaminate dal mercurio a Treviso arriva in Europa.”. Zanoni chiede alla Commissione europea di sbloccare la Direttiva Ue Suolo ferma in Consiglio

Leggi tutto: Interrogazione parlamentare di Andrea Zanoni

   

USB info "lettera di richiesta unitaria di convocazione urgente da parte dell'amministrazione comunale di Venezia"

Lunedì 7 novembre congiuntamente USB - CGIL - UIL abbiamo richiesto un tavolo di confronto con il Sindaco Orsoni, il Vicesindaco Simionato, la III Commissione Consiliare e Ancora per affrontare la questione dell'appalto di Assistenza domiciliare che sta assumendo contorni pesanti e che in queste ultime ore sta ulteriormente precipitando. 

Leggi tutto: USB info "lettera di richiesta unitaria di convocazione urgente da parte dell'amministrazione comunale di Venezia"

   

Andrea Zanoni info

Comunicato del 12 novembre 2011

La Corte Costituzionale respinge il ricorso del governo Berlusconi contro la caccia in deroga del Veneto della precedente stagione venatoria 2010/11.

 

La sentenza della Corte Costituzionale sulle deroghe non accoglie né respinge il ricorso ma lo dichiara “inammissibile”.

Leggi tutto: Andrea Zanoni info

   

Andrea Zanoni informa "caccia in Veneto"

Comunicato stampa 11 Novembre 2011

Commissione europea valuta azioni da intraprendere sulla caccia in deroga in Veneto

 

Il Commissario Ue all'Ambiente Janez Potočnik ha risposto all'interrogazione sulla caccia in deroga in Veneto presentata da Andrea Zanoni. “La Commissione è al corrente della situazione. Adesso deciderà quali azioni intraprendere per garantire che l'Italia rispetti la sentenza della Corte di Giustizia”. Zanoni: “11 novembre giorno nero della caccia”

Leggi tutto: Andrea Zanoni informa "caccia in Veneto"

   

Andrea Zanoni info "vendita del Cansiglio"

ANDREA ZANONI

 

EURODEPUTATO DELL’ ITALIA DEI VALORI

COMUNICATO STAMPA

VENDITA DEL CANSIGLIO: “NO A COLATE DI CEMENTO SCELLERATE. SERVE UN PIANO ORGANICO CONDIVISO”

 

Lo dice l’eurodeputato Andrea Zanoni (IdV), che sostiene le battaglie degli ambientalisti che domenica manifesteranno in Val Palantina per scongiurare la vendita di questo territorio

Leggi tutto: Andrea Zanoni info "vendita del Cansiglio"

   

Andrea Zanoni informa "uso indiscriminato dei pesticidi"

Comunicato stampa 11 Novembre 2011

Uso pesticidi nei vigneti del Prosecco. Zanoni ne parla all'EFSA

Andrea Zanoni (IdV) chiede alla Direttrice dell'Autorità europea per la sicurezza alimentare dell'utilizzo indiscriminato di pesticidi nei vigneti del Prosecco nelle colline del trevigiano.

“A rischio la salute di chi abita a pochi metri”

“Cosa intende fare l'Autorità europea per la sicurezza alimentare per contrastare l'utilizzo indiscriminato di pesticidi tossici e nocivi nel trattamento dei vigneti delle colline del trevigiano a due passi dalle case dei cittadini?”, lo ha chiesto Andrea Zanoni, Europarlamento IdV, a Catherine Geslain-Lanéelle, Direttrice esecutiva dell'Autorità europea per la sicurezza alimentare di Parma (EFSA), in commissione Ambiente al Parlamento europeo (VIDEO).

“In tutta la provincia di Treviso gli operatori che utilizzano i pesticidi sono protetti da maschere, tutte e guanti e adottano le precauzioni richieste per l’uso di queste sostanze tossiche, anche attraverso l'utilizzo di elicotteri – ha riferito Zanoni - mentre i bambini della scuola accanto o i vicini di casa sono sottoposti a tutti i rischi del caso e magari in balia di potenziali nubi tossiche trasportate dal vento” (VIDEO).

“I cittadini sono molto preoccupati. Viviamo in un'area dove gli ammalati di cancro stanno aumentando sempre di più – ha continuato Zanoni, che ha chiesto alla Diretttrice EFSA un parere su  questa grave situazione nel trevigiano.

Zanoni, la scorsa estate in veste di consigliere provinciale, aveva presentato un'interrogazione per chiedere alla Provincia di: 1) segnalare i vigneti trattati indicando le precauzioni da adottare; 2) informare debitamente la popolazione locale; 3) promuovere l’utilizzo di metodi biologici nel trattamento dei vigneti del prosecco; 4) effettuare un'analisi del sangue e delle urine di un campione di residenti nelle aree coltivate a vigneto; 5) identificare le aree sensibili come scuole, asili, abitazioni; 6) regolamentare con precise distanze di sicurezza l’impianto di nuovi vigneti; 7) effettuare studi epidemiologici in riferimento alle patologie tumorali; 8) monitorare le falde acquifere della zona per ricercare eventuali residui dei pesticidi; 9) analizzare a campione i vini al fine di individuare l’eventuale presenza di pesticidi.

Andrea Zanoni parteciperà al convegno “La viticoltura veneta tra produttività e ambiente” dove istituzioni, produttori e soocietà civile si confronteranno su come promuovere una viticoltura realmente sostenibile nella regione pedemontana, in programma il 25 novembre alle ore 20.15 a Villa dei Cedri a Valdobbiadene (TV).

 

 Ufficio Stampa On. Andrea Zanoni

 

Email Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

 

Tel (Bruxelles) +32 (0)2 284 56 04

Tel (Italia) +39 0422 59 11 19Sito www.andreazanoni.itTwitter Andrea_Zanoni

   

Andrea Zanoni informa

Comunicato stampa 11 Novembre 2011

RIVOLUZIONE ENERGETICA EUROPEA

CONVEGNO A MONTEBELLUNA SABATO 12 NOVEMBRE CON L’ON. ZANONI

L’eurodeputato Andrea Zanoni aprirà i lavori al convegno “Rivoluzione Energetica Europea - Energie rinnovabili e risparmio energetico. Concrete opportunità per i cittadini” in programma sabato 12 novembre, dalle ore 9.30, all’Auditorium della biblioteca comunale di Montebelluna (TV).

Organizzato da Arianova, associazione impegnata nella difesa ambientale e nella promozione della sostenibilità, è sostenuto dall’Alleanza dei Liberali e Democratici per l’Europa, gruppo al quale appartiene Zanoni e l’Italia dei Valori. L’europarlamentare trevigiano presenterà in anteprima la tabella di marcia appena avviata dall'Unione Europea per realizzare un'economia alternativa a basse emissioni entro il 2050, evoluzione naturale dell’attuale politica europea definita “20-20-20”. L'UE ritiene infatti necessario lavorare da subito alla creazione dei presupposti tecnici, sociali e organizzativi per raggiungere l’obiettivo di vivere e produrre senza emissioni di carbonio. Le pressanti prescrizioni che negli ultimi tempi provengono dall’Europa, periodo ci potrebbero portare a vivere l’Unione Europea in chiave negativa, in realtà l’Europa per il nostro Paese offre innanzitutto grandi opportunità. Arianova vuole riportare l’attenzione sulle buone politiche e buone pratiche europee nell’ambito dell’energia e dello sviluppo sostenibile, discutendone con alcuni attori particolarmente qualificati nei rispettivi ambiti: politico-istituzionale, mercato, società civile.

 

All’intervento dell’on. Zanoni, segue quello del dott. Antolini, National Sales Director per l’Italia di SunPower Corporation, multinazionale americana da più di 25 anni leader nel settore fotovoltaico e presente in tutta Europa attraverso una rete di Partner Autorizzati, tra i quali Svea Group srl, azienda di Asolo (TV),  che porterà la propria testimonianza territoriale.

 

Il settore fotovoltaico è infatti decollato negli ultimi anni, anche in Italia, grazie ad una politica incentivante particolarmente efficace. Tratterà l’argomento il dott. Mauro Moretto, presidente di Arianova Sostenibile, che in pochi anni ha promosso un modello di Gruppo di Acquisto Aolidale di grande successo e imitato in tutta Italia, perché capace di dare reale fiducia alle famiglie.

 

La società Sogesca srl, specializzata in gestione ambientale, sicurezza sul lavoro, innovazione, strumenti finanziari locali e comunitari. L’Ing. Marco Devetta tratterà di programmi europei particolarmente interessanti quali il “Patto dei Sindaci” e “Intelligent Energy” presentando alcuni casi concreti gestiti direttamente.

 

Al termine degli interventi si aprirà lo spazio per le domande dal pubblico e per il dibattito. Seguirà un brindisi sostenibile a “Km zero”.

Uff. Stampa On. Andrea Zanoni

Email Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

Tel +32 488 88 23 50

Web www.andreazanoni.it

Twitter @Andrea_Zanoni

 

Facebook ANDREA ZANONI

Youtube AndreaZanoniTV

   

I pesticidi neonicotinoidi

 

Comunicato Stampa 9 Novembre 2011

Ue protegga le api europee

Andrea Zanoni (IdV) ha sottoscritto una risoluzione parlamentare che chiede la messa al bando dei pesticidi neonicotinoidi, tra i principlai killer degli insetti impollinatori.

L'Europa segua l'esempio dell'Italia

 

L'Unione europea sospenda definitivamente l'utilizzo dei pesticidi neonicotinoidi in agricoltura all'origine della moria delle api in tutto il continente”. Lo chiede Andrea Zanoni, Eurodeputato IdV, che ha sottoscritto oggi una risoluzione promossa dal gruppo dei Verdi e raccogliendo l'adesione dei colleghi dell'Italia dei Valori.

Leggi tutto: I pesticidi neonicotinoidi

   

Andrea Zanoni info

 

Comunicato stampa 8 Novembre 2011

EFSA monitori effetti inceneritori e cementifici su colture e allevamenti

 

Andrea Zanoni (IdV) chiede alla Direttrice dell'Autorità europea per la sicurezza alimentare uno studio sugli effetti dell'incenerimento di rifiuti su culture e allevamenti limitrofi. “Non sottovalutiamo i cementifici che emettono anche più inquinanti degli inceneritori, come a Pederobbia (Treviso) e Este e Monselice (Padova)”.

Leggi tutto: Andrea Zanoni info

   

Pagina 10 di 11

CONDIVIDI / SOCIAL NETWORK

Video in evidenza

Questo sito utilizza cookie tecnici e di terze parti per migliorare la navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’uso del sito stesso. Per i dettagli o per disattivare i cookie consulta la nostra cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque link del sito acconsenti all’uso dei cookie. Cookie Policy.