Martedì, Dicembre 12, 2017
   
Text Size

Ambiente e Società

Legge ammazza cani in Romania. Zanoni chiede intervento Unione Europea

Comunicato del 24 novembre 2011

 

Andrea Zanoni, Eurodeputato IdV, presenta un'interrogazione alla Commissione europea sulla legge appena approvata dal Parlamento rumeno che prevede maggiori poteri ai sindaci per la soppressione dei cani randagi. “L'Ue intervenga a fermare questo crimine”

 

“La Commissione europea intervenga subito per fermare la crudele legge che prevede la soppressione dei cani randagi in Romania”. Lo chiede Andrea Zanoni con un'interrogazione urgente alla Commissione depositata oggi. “Dare ai sindaci rumeni diritto di vita o di morte sui cani randagi è un crimine. L'Europa deve intervenire al più presto”, aggiunge Zanoni.

Leggi tutto: Legge ammazza cani in Romania. Zanoni chiede intervento Unione Europea

 

Mora all'Italia per la caccia in deroga

Comunicato del 24 novembre 2011

Ue mette in mora l'Italia per la caccia in deroga

La Commissione europea invita due lettere di messe in mora all'Italia per mancata applicazione di tre sentenze della Corte di Giustizia Ue, due delle quali sulla caccia in deroga (Questo VIDEO denuncia lo scandalo della caccia in deroga). Zanoni (IdV): “Conferma di quanto denuncio dall'inizio del mandato. A pagare le sanzioni siano Zaia, Stival e Formigoni”

 

“L'Ue mette in mora l'Italia per la caccia in deroga. Il prossimo passo sarà una procedura d'infrazione. Zaia, Stival e Formigoni comincino a mettere mano al portafogli, che a pagare siano solo loro e non i cittadini italiani”. Questo il commento di Andrea Zanoni, Europarlamentare IdV, all'invito fatto oggi dalla Commissione europea all'Italia a conformarsi alle tre sentenze della Corte di Giustizia Ue relative ad una serie di inadempienze nel fornire un'adeguata protezione agli uccelli selvatici.

Leggi tutto: Mora all'Italia per la caccia in deroga

 

Stress Test non convincono!

Comunicato stampa 25 Novembre 2011

 

Stress test nucleare. L'Ue assicuri massima sicurezza

 

La Commissione europea ha pubblicato la prima comunicazionee sull'andamento degli stress test nei 143 siti europei. Andrea Zanoni (IdV): “Troppi i dubbi. L'Ue garantisca la massima sicurezza ai cittadini europei. Accelerare su strategia per abbandonare per sempre questa pericolosa forma di energia”

 

“Gli stress test sulle centrali nucleari europee davvero non convincono. Troppi i dubbi.

Leggi tutto: Stress Test non convincono!

 

Andrea Zanoni info "le discariche"

Comunicato del 25 novembre 2011

 

Discarica di Trevignano “Postumia2”

 

Zanoni (IDV):” La Provincia stende il tappeto rosso al cavatore. Il comune si opponga all’approvazione di questo progetto che apre le porte dei rifiuti da bonifica provenienti da tutta Italia”

Treviso 25 novembre 2011

 

Discarica per inerti “Postumia 2”. “Invito il Comune di Trevignano a fare gli interessi dei cittadini esprimendo parere contrario all’ampliamento di questa discarica. Spiace, poi, che la Provincia di Treviso abbia prorogato l’iter autorizzativo che ha di fatto consentito alla ditta di rettificare il progetto affinché il sito ricada tutto in area non demaniale”.

Leggi tutto: Andrea Zanoni info "le discariche"

 

Andrea Zanoni in Europa a difesa della Vita del nostro Pianeta

JavaScript disabilitato!
Per visualizzare il contenuto devi abilitare il JavaScript dalle opzioni del tuo browser.

 

Un altro esempio degli assassini della Vita . . .

 

municato stampa 23 Novembre 2011

Cacciatore bracconiere minaccia col forcone guardia venatoria e viene arrestato dai carabinieri

Andrea Zanoni (IdV) chiede sanzioni efficaci per scoraggiare la pratica dell’uccellagione e controlli annuali psicoattitudinali per i cacciatori

 

Un pensionato cacciatore di 71 anni di Maser oggi è stato sorpreso da una guardia venatoria mentre compiva atti di bracconaggio utilizzando il vischio e uccelli da richiamo protetti.
Il cacciatore ha minacciato la guardia con un forcone ed è poi andato in casa per prendere il fucile, venendo in seguito arrestato dai carabinieri della stazione di Cornuda

Leggi tutto: Un altro esempio degli assassini della Vita . . .

   

Associazione OIPA ONLUS informa

Comunicato stampa
18 novembre 2011

 

IL MONDO DELLA CULTURA E DELLO SPETTACOLO INSIEME ALLE PRINCIPALI ASSOCIAZIONI ANIMALISTE

 

Lettera aperta al Sindaco di Napoli Luigi De Magistris

 Gentile Signor Sindaco,

 

lo zoo di Napoli è un fallimento economico, morale, scientifico.


Lo zoo di Napoli è costato tanto. Agli animali innocenti in termini di condanna all’ergastolo, ai cittadini in termini di spazi negati, alle Amministrazioni pubbliche che in maniera diretta e indiretta hanno speso soldi pubblici per una struttura dannosa per l’etica, per l’educazione, per la conservazione delle specie animali.


Lo zoo di Napoli non è riuscito ad avere, in sette anni dall’entrata in vigore dalla legge italiana sugli zoo, la licenza del Ministero dell’Ambiente in attuazione di una direttiva europea.

Lo zoo di Napoli, basta visitarlo, è un insieme di tristezza e degrado tali che è un’onta per l’Amministrazione Comunale che speriamo anche in questo vorrà effettivamente rompere con il passato.


Eppure negli scorsi giorni abbiamo letto, anzi riletto dopo anni, le stesse dichiarazioni fatte nella precedente crisi della struttura nel 2003 e 2004: rilancio, riqualificazione, trasformazione in centro di recupero, fattoria didattica, luogo essenziale per la ricerca veterinaria, animali che stanno benissimo. Si tratta solo di tentativi di preservare interessi economici e di potere che fanno male agli animali e alla città. Quelli che, senza alcuna visita di tecnici indipendenti, dicono che “gli animali non si possono spostare”, volendoli tenere quindi come ostaggio per continuare a calpestare i loro diritti.

 

Le possibilità di conoscere finalmente davvero la natura non mancano. Le soluzioni per la sistemazione di animali e lavoratori ci sono. Milano e Torino negli anni passati hanno chiuso i loro zoo. Nessuno ne sente la mancanza, Napoli può e deve farlo.

 

C’è un Commissario Liquidatore per gli aspetti economici della struttura, Lei sia il liquidatore dei diritti negati agli animali.  Dica forte e chiaro che Napoli vuole cambiare pagina anche in questo e la Giunta lo dica con una sola voce.

 

Hanno già aderito: Niccolò Ammanniti (scrittore), Marco Berry (conduttore tv), Licia Colò (conduttrice tv), Marcello D’Orta (scrittore), Rita Dalla Chiesa (conduttrice tv), Kris (dj Radio 105), Vivianne Lamarque (scrittrice per bambini e giornalista Corriere della Sera), Cristina Nadotti (giornalista La Repubblica-blogger Animal Mouse), Giorgio Panariello (attore), Fulco Pratesi (ambientalista), Mario Tozzi (ricercatore CNR e conduttore tv), 99 Posse (gruppo musicale), Massimo Comparotto – Presidente OIPA Organizzazione Internazionale Protezione Animali, Carla Rocchi – Presidente ENPA Ente Nazionale Protezione Animali, Gianluca Felicetti – Presidente LAV Lega Anti Vivisezione, Laura Rossi – Presidente Lega nazionale per la difesa del Cane., Michela Brambilla – Presidente  Lega Italiana per la Difesa degli Animali.

Sono per la “eliminazione della inumana detenzione di animali negli zoo”, fra gli altri, i Garanti de “La coscienza degli animali”: Maurizio Costanzo (conduttore tv), Vittorio Feltri (giornalista), Elio Fiorucci (stilista), Margherita Hack (astrofisica), don Luigi Lorenzetti (teologo), Dacia Maraini (scrittrice), Susanna Tamaro (scrittrice), Umberto Veronesi (medico oncologo), Franco Zeffirelli (regista), Renato Zero (cantante).

 


Per ulteriori informazioni:

Alessandra Ferrari

Ufficio stampa OIPA Italia

Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

Tel. 320 4056710

 

OIPA Italia Onlus

Organizzazione Internazionale Protezione Animali

ONG affiliata al Dipartimento della Pubblica Informazione dell'ONU

Associazione riconosciuta dal Ministero dell’Ambiente

(DM del 1/8/2007 pubblicato sulla G.U. n. 196 del 24/8/2007)
via Passerini 18 - 20162 Milano - Tel. 02 6427882 Fax 02 99980650

Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo. - www.oipa.org

   

Associazione OIPA info

Comunicato stampa
18 novembre 2011

 

IL MONDO DELLA CULTURA E DELLO SPETTACOLO INSIEME ALLE PRINCIPALI ASSOCIAZIONI ANIMALISTE ITALIANE
UNITE PER CHIUDERE LO ZOO DI NAPOLI E APRIRE UNA STAGIONE NUOVA ANCHE PER IL RISPETTO DEGLI ANIMALI

 

Lettera aperta al Sindaco di Napoli Luigi De Magistris

 Gentile Signor Sindaco,

 

lo zoo di Napoli è un fallimento economico, morale, scientifico.


Lo zoo di Napoli è costato tanto. Agli animali innocenti in termini di condanna all’ergastolo, ai cittadini in termini di spazi negati, alle Amministrazioni pubbliche che in maniera diretta e indiretta hanno speso soldi pubblici per una struttura dannosa per l’etica, per l’educazione, per la conservazione delle specie animali.


Lo zoo di Napoli non è riuscito ad avere, in sette anni dall’entrata in vigore dalla legge italiana sugli zoo, la licenza del Ministero dell’Ambiente in attuazione di una direttiva europea.

Lo zoo di Napoli, basta visitarlo, è un insieme di tristezza e degrado tali che è un’onta per l’Amministrazione Comunale che speriamo anche in questo vorrà effettivamente rompere con il passato.


Eppure negli scorsi giorni abbiamo letto, anzi riletto dopo anni, le stesse dichiarazioni fatte nella precedente crisi della struttura nel 2003 e 2004: rilancio, riqualificazione, trasformazione in centro di recupero, fattoria didattica, luogo essenziale per la ricerca veterinaria, animali che stanno benissimo. Si tratta solo di tentativi di preservare interessi economici e di potere che fanno male agli animali e alla città. Quelli che, senza alcuna visita di tecnici indipendenti, dicono che “gli animali non si possono spostare”, volendoli tenere quindi come ostaggio per continuare a calpestare i loro diritti.

 

Le possibilità di conoscere finalmente davvero la natura non mancano. Le soluzioni per la sistemazione di animali e lavoratori ci sono. Milano e Torino negli anni passati hanno chiuso i loro zoo. Nessuno ne sente la mancanza, Napoli può e deve farlo.

 

C’è un Commissario Liquidatore per gli aspetti economici della struttura, Lei sia il liquidatore dei diritti negati agli animali.  Dica forte e chiaro che Napoli vuole cambiare pagina anche in questo e la Giunta lo dica con una sola voce.

 

Hanno già aderito: Niccolò Ammanniti (scrittore), Marco Berry (conduttore tv), Licia Colò (conduttrice tv), Marcello D’Orta (scrittore), Rita Dalla Chiesa (conduttrice tv), Kris (dj Radio 105), Vivianne Lamarque (scrittrice per bambini e giornalista Corriere della Sera), Cristina Nadotti (giornalista La Repubblica-blogger Animal Mouse), Giorgio Panariello (attore), Fulco Pratesi (ambientalista), Mario Tozzi (ricercatore CNR e conduttore tv), 99 Posse (gruppo musicale), Massimo Comparotto – Presidente OIPA Organizzazione Internazionale Protezione Animali, Carla Rocchi – Presidente ENPA Ente Nazionale Protezione Animali, Gianluca Felicetti – Presidente LAV Lega Anti Vivisezione, Laura Rossi – Presidente Lega nazionale per la difesa del Cane., Michela Brambilla – Presidente  Lega Italiana per la Difesa degli Animali.

Sono per la “eliminazione della inumana detenzione di animali negli zoo”, fra gli altri, i Garanti de “La coscienza degli animali”: Maurizio Costanzo (conduttore tv), Vittorio Feltri (giornalista), Elio Fiorucci (stilista), Margherita Hack (astrofisica), don Luigi Lorenzetti (teologo), Dacia Maraini (scrittrice), Susanna Tamaro (scrittrice), Umberto Veronesi (medico oncologo), Franco Zeffirelli (regista), Renato Zero (cantante).

 


Per ulteriori informazioni:

Alessandra Ferrari

Ufficio stampa OIPA Italia

Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

Tel. 320 4056710

 

OIPA Italia Onlus

Organizzazione Internazionale Protezione Animali

ONG affiliata al Dipartimento della Pubblica Informazione dell'ONU

Associazione riconosciuta dal Ministero dell’Ambiente

(DM del 1/8/2007 pubblicato sulla G.U. n. 196 del 24/8/2007)
via Passerini 18 - 20162 Milano - Tel. 02 6427882 Fax 02 99980650

Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo. - www.oipa.org

   

Associazione OIPA info

Comunicato stampa
18 novembre 2011

 

IL MONDO DELLA CULTURA E DELLO SPETTACOLO INSIEME ALLE PRINCIPALI ASSOCIAZIONI ANIMALISTE ITALIANE
UNITE PER CHIUDERE LO ZOO DI NAPOLI E APRIRE UNA STAGIONE NUOVA ANCHE PER IL RISPETTO DEGLI ANIMALI

Lettera aperta al Sindaco di Napoli Luigi De Magistris

 

 Gentile Signor Sindaco,

 

lo zoo di Napoli è un fallimento economico, morale, scientifico.


Lo zoo di Napoli è costato tanto. Agli animali innocenti in termini di condanna all’ergastolo, ai cittadini in termini di spazi negati, alle Amministrazioni pubbliche che in maniera diretta e indiretta hanno speso soldi pubblici per una struttura dannosa per l’etica, per l’educazione, per la conservazione delle specie animali.


Lo zoo di Napoli non è riuscito ad avere, in sette anni dall’entrata in vigore dalla legge italiana sugli zoo, la licenza del Ministero dell’Ambiente in attuazione di una direttiva europea.

Lo zoo di Napoli, basta visitarlo, è un insieme di tristezza e degrado tali che è un’onta per l’Amministrazione Comunale che speriamo anche in questo vorrà effettivamente rompere con il passato.


Eppure negli scorsi giorni abbiamo letto, anzi riletto dopo anni, le stesse dichiarazioni fatte nella precedente crisi della struttura nel 2003 e 2004: rilancio, riqualificazione, trasformazione in centro di recupero, fattoria didattica, luogo essenziale per la ricerca veterinaria, animali che stanno benissimo. Si tratta solo di tentativi di preservare interessi economici e di potere che fanno male agli animali e alla città. Quelli che, senza alcuna visita di tecnici indipendenti, dicono che “gli animali non si possono spostare”, volendoli tenere quindi come ostaggio per continuare a calpestare i loro diritti.

 

Le possibilità di conoscere finalmente davvero la natura non mancano. Le soluzioni per la sistemazione di animali e lavoratori ci sono. Milano e Torino negli anni passati hanno chiuso i loro zoo. Nessuno ne sente la mancanza, Napoli può e deve farlo.

 

C’è un Commissario Liquidatore per gli aspetti economici della struttura, Lei sia il liquidatore dei diritti negati agli animali.  Dica forte e chiaro che Napoli vuole cambiare pagina anche in questo e la Giunta lo dica con una sola voce.

 

Hanno già aderito: Niccolò Ammanniti (scrittore), Marco Berry (conduttore tv), Licia Colò (conduttrice tv), Marcello D’Orta (scrittore), Rita Dalla Chiesa (conduttrice tv), Kris (dj Radio 105), Vivianne Lamarque (scrittrice per bambini e giornalista Corriere della Sera), Cristina Nadotti (giornalista La Repubblica-blogger Animal Mouse), Giorgio Panariello (attore), Fulco Pratesi (ambientalista), Mario Tozzi (ricercatore CNR e conduttore tv), 99 Posse (gruppo musicale), Massimo Comparotto – Presidente OIPA Organizzazione Internazionale Protezione Animali, Carla Rocchi – Presidente ENPA Ente Nazionale Protezione Animali, Gianluca Felicetti – Presidente LAV Lega Anti Vivisezione, Laura Rossi – Presidente Lega nazionale per la difesa del Cane., Michela Brambilla – Presidente  Lega Italiana per la Difesa degli Animali.

Sono per la “eliminazione della inumana detenzione di animali negli zoo”, fra gli altri, i Garanti de “La coscienza degli animali”: Maurizio Costanzo (conduttore tv), Vittorio Feltri (giornalista), Elio Fiorucci (stilista), Margherita Hack (astrofisica), don Luigi Lorenzetti (teologo), Dacia Maraini (scrittrice), Susanna Tamaro (scrittrice), Umberto Veronesi (medico oncologo), Franco Zeffirelli (regista), Renato Zero (cantante).

 


Per ulteriori informazioni:

Alessandra Ferrari

Ufficio stampa OIPA Italia

Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

Tel. 320 4056710

 

OIPA Italia Onlus

Organizzazione Internazionale Protezione Animali

ONG affiliata al Dipartimento della Pubblica Informazione dell'ONU

Associazione riconosciuta dal Ministero dell’Ambiente

(DM del 1/8/2007 pubblicato sulla G.U. n. 196 del 24/8/2007)
via Passerini 18 - 20162 Milano - Tel. 02 6427882 Fax 02 99980650

Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo. - www.oipa.org

   

Associazione OIPA info

Comunicato stampa
18 novembre 2011

 

IL MONDO DELLA CULTURA E DELLO SPETTACOLO INSIEME ALLE PRINCIPALI ASSOCIAZIONI ANIMALISTE ITALIANE
UNITE PER CHIUDERE LO ZOO DI NAPOLI E APRIRE UNA STAGIONE NUOVA ANCHE PER IL RISPETTO DEGLI ANIMALI

Lettera aperta al Sindaco di Napoli Luigi De Magistris

 

 Gentile Signor Sindaco,

 

lo zoo di Napoli è un fallimento economico, morale, scientifico.


Lo zoo di Napoli è costato tanto. Agli animali innocenti in termini di condanna all’ergastolo, ai cittadini in termini di spazi negati, alle Amministrazioni pubbliche che in maniera diretta e indiretta hanno speso soldi pubblici per una struttura dannosa per l’etica, per l’educazione, per la conservazione delle specie animali.


Lo zoo di Napoli non è riuscito ad avere, in sette anni dall’entrata in vigore dalla legge italiana sugli zoo, la licenza del Ministero dell’Ambiente in attuazione di una direttiva europea.

Lo zoo di Napoli, basta visitarlo, è un insieme di tristezza e degrado tali che è un’onta per l’Amministrazione Comunale che speriamo anche in questo vorrà effettivamente rompere con il passato.


Eppure negli scorsi giorni abbiamo letto, anzi riletto dopo anni, le stesse dichiarazioni fatte nella precedente crisi della struttura nel 2003 e 2004: rilancio, riqualificazione, trasformazione in centro di recupero, fattoria didattica, luogo essenziale per la ricerca veterinaria, animali che stanno benissimo. Si tratta solo di tentativi di preservare interessi economici e di potere che fanno male agli animali e alla città. Quelli che, senza alcuna visita di tecnici indipendenti, dicono che “gli animali non si possono spostare”, volendoli tenere quindi come ostaggio per continuare a calpestare i loro diritti.

 

Le possibilità di conoscere finalmente davvero la natura non mancano. Le soluzioni per la sistemazione di animali e lavoratori ci sono. Milano e Torino negli anni passati hanno chiuso i loro zoo. Nessuno ne sente la mancanza, Napoli può e deve farlo.

 

C’è un Commissario Liquidatore per gli aspetti economici della struttura, Lei sia il liquidatore dei diritti negati agli animali.  Dica forte e chiaro che Napoli vuole cambiare pagina anche in questo e la Giunta lo dica con una sola voce.

 

Hanno già aderito: Niccolò Ammanniti (scrittore), Marco Berry (conduttore tv), Licia Colò (conduttrice tv), Marcello D’Orta (scrittore), Rita Dalla Chiesa (conduttrice tv), Kris (dj Radio 105), Vivianne Lamarque (scrittrice per bambini e giornalista Corriere della Sera), Cristina Nadotti (giornalista La Repubblica-blogger Animal Mouse), Giorgio Panariello (attore), Fulco Pratesi (ambientalista), Mario Tozzi (ricercatore CNR e conduttore tv), 99 Posse (gruppo musicale), Massimo Comparotto – Presidente OIPA Organizzazione Internazionale Protezione Animali, Carla Rocchi – Presidente ENPA Ente Nazionale Protezione Animali, Gianluca Felicetti – Presidente LAV Lega Anti Vivisezione, Laura Rossi – Presidente Lega nazionale per la difesa del Cane., Michela Brambilla – Presidente  Lega Italiana per la Difesa degli Animali.

Sono per la “eliminazione della inumana detenzione di animali negli zoo”, fra gli altri, i Garanti de “La coscienza degli animali”: Maurizio Costanzo (conduttore tv), Vittorio Feltri (giornalista), Elio Fiorucci (stilista), Margherita Hack (astrofisica), don Luigi Lorenzetti (teologo), Dacia Maraini (scrittrice), Susanna Tamaro (scrittrice), Umberto Veronesi (medico oncologo), Franco Zeffirelli (regista), Renato Zero (cantante).

 


Per ulteriori informazioni:

Alessandra Ferrari

Ufficio stampa OIPA Italia

Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

Tel. 320 4056710

 

OIPA Italia Onlus

Organizzazione Internazionale Protezione Animali

ONG affiliata al Dipartimento della Pubblica Informazione dell'ONU

Associazione riconosciuta dal Ministero dell’Ambiente

(DM del 1/8/2007 pubblicato sulla G.U. n. 196 del 24/8/2007)
via Passerini 18 - 20162 Milano - Tel. 02 6427882 Fax 02 99980650

Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo. - www.oipa.org

   

Andrea Zanoni info "Mucche massacrate"

 

Comunicato stampa 16 Novembre 2011

Mucche massacrate a Vicenza non è un caso isolato

 

Lo scandalo delle mucche con gambe spezzate caricate a forza su camion a Vicenza non è un caso isolato. Andrea Zanoni (IdV): “Da anni ci battiamo contro questi abomini”. “La Giunta Zaia passi dalle parole ai fatti. Controlli e pene esemplari

Leggi tutto: Andrea Zanoni info "Mucche massacrate"

   

Andrea Zanoni info "i pesticidi"

 

Risposta a Giancarlo Vettorello del Consorzio di Tutela del Prosecco Superiore. “I dati sui pesticidi sono pubblici”

 

Strasburgo 15/11/2011 - In risposta alle affermazioni di Giancarlo Vettorello, direttore del Consorzio di Tutela del Prosecco Conegliano Valdobbiadene Superiore, sulla presunta non pericolosità dei pesticidi, tengo a precisare che i dati in mio possesso non sono “nuovi”, ma sono dati accessibili a chiunque ritenga utile conoscerli. A meno che non vi sia un preciso interesse a nascondere determinate informazioni all'opinione pubblica, per tutelare - anziché la salute dei cittadini - il brand del prosecco DOCG CV.

Leggi tutto: Andrea Zanoni info "i pesticidi"

   

Scripta.press@gmail.com

Traffico di animali destinati a laboratori? che altro? già si sapeva e si sospettava sancito da inchiesta di  repubblica del 4 novemnbre e da altri media: animali dati in adozione all'estero spesso (anche se non sempre) verso destinazioni ignote e inghiottiti nel nulla...un nuovo indizio sul quale fare chiarezza: associazioni animaliste straniere che danno cani in adozione COMPRANO I CANI DA GREEN HILL.


http://www.geapress.org/sperimentazione-animale/green-hill-tra-i-suoi-clienti-la-protezione-animale-straniera/21269


Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.
απελευθέρωση των ζώων

   

Andrea Zanoni info

 

Comunicato stampa 15 Novembre 2011

Trasporto animali: mucche massacrate in Veneto

 

Striscia la notizia mostra un video di mucche vive con gambe spezzate caricate a forza su camion a Vicenza e dirette nel veronese. Andrea Zanoni (IdV): “Intervengano le autorità con pene esemplari. Ci vogliono leggi più severe”. Zanoni porta in Europa le 8 ore massimo di trasporto per animali vivi

Leggi tutto: Andrea Zanoni info

   

Scripta.press info

 

[AgireOra] [INIZIATIVA] Tre efficacissimi spot sui retroscena della produzione di "carne"
14 novembre 2011

L'associazione animalista statunitense Mercy for Animals ha da poco realizzato degli spot "pubblicitari" (ovviamente non commerciali, ma educativi) che mostrano in modo molto efficace e d'impatto i retroscena della produzione di "carne". Senza parole, ma con immagini che colpiscono il cuore e la mente, questi 3 spot di 30 secondi l'uno aprono uno squarcio sulla realtà degli allevamenti e sull'estrema sofferenza che gli animali subiscono prima di arrivare nei piatti di chi li mangia.

L'invito e' a diffondere il più possibile questi brevissimi video: sul proprio sito, blog, su Facebook, in ogni modo possibile. Sono disponibili con le scritte in italiano su YouTube, sul canale di AgireOra Network, http://www.youtube.com/AgireOra

Sono presentati tutti e tre in questa pagina:
http://www.agireora.org/info/news_dett.php?id=1224

Guardateli e divulgateli!

Si ringrazia Mercy for animals - http://www.mercyforanimals.org/ - per aver dato il permesso di traduzione in italiano e divulgazione.

AgireOra Network


Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.
απελευθέρωση των ζώων

   

Caccia nel Veneto... Andrea Zanoni

 

Comunicato del 14 novembre 2011

 

Cacciatore ferito al volto durante una battuta di caccia

Leggi tutto: Caccia nel Veneto... Andrea Zanoni

   

Interrogazione parlamentare di Andrea Zanoni

Normal 0 14 false false false IT X-NONE X-NONE MicrosoftInternetExplorer4 /* Style Definitions */ table.MsoNormalTable {mso-style-name:"Tabella normale"; mso-tstyle-rowband-size:0; mso-tstyle-colband-size:0; mso-style-noshow:yes; mso-style-priority:99; mso-style-qformat:yes; mso-style-parent:""; mso-padding-alt:0cm 5.4pt 0cm 5.4pt; mso-para-margin-top:0cm; mso-para-margin-right:0cm; mso-para-margin-bottom:10.0pt; mso-para-margin-left:0cm; line-height:115%; mso-pagination:widow-orphan; font-size:11.0pt; font-family:"Calibri","sans-serif"; mso-ascii-font-family:Calibri; mso-ascii-theme-font:minor-latin; mso-fareast-font-family:"Times New Roman"; mso-fareast-theme-font:minor-fareast; mso-hansi-font-family:Calibri; mso-hansi-theme-font:minor-latin;}

Comunicato stampa 14 Novembre 2011

Tutela falde acquifere europee. Interrogazione alla Commissione

Andrea Zanoni (IdV) presenta un'interrogazione parlamentare sulla tutela delle falde acquifere in Europa. “In Veneto rischio cementificazione e discariche. Il caso delle falde acquifere contaminate dal mercurio a Treviso arriva in Europa.”. Zanoni chiede alla Commissione europea di sbloccare la Direttiva Ue Suolo ferma in Consiglio

Leggi tutto: Interrogazione parlamentare di Andrea Zanoni

   

Interrogazione parlamentare di Andrea Zanoni

Normal 0 14 false false false IT X-NONE X-NONE MicrosoftInternetExplorer4 /* Style Definitions */ table.MsoNormalTable {mso-style-name:"Tabella normale"; mso-tstyle-rowband-size:0; mso-tstyle-colband-size:0; mso-style-noshow:yes; mso-style-priority:99; mso-style-qformat:yes; mso-style-parent:""; mso-padding-alt:0cm 5.4pt 0cm 5.4pt; mso-para-margin-top:0cm; mso-para-margin-right:0cm; mso-para-margin-bottom:10.0pt; mso-para-margin-left:0cm; line-height:115%; mso-pagination:widow-orphan; font-size:11.0pt; font-family:"Calibri","sans-serif"; mso-ascii-font-family:Calibri; mso-ascii-theme-font:minor-latin; mso-fareast-font-family:"Times New Roman"; mso-fareast-theme-font:minor-fareast; mso-hansi-font-family:Calibri; mso-hansi-theme-font:minor-latin;}

Comunicato stampa 14 Novembre 2011

Tutela falde acquifere europee. Interrogazione alla Commissione

Andrea Zanoni (IdV) presenta un'interrogazione parlamentare sulla tutela delle falde acquifere in Europa. “In Veneto rischio cementificazione e discariche. Il caso delle falde acquifere contaminate dal mercurio a Treviso arriva in Europa.”. Zanoni chiede alla Commissione europea di sbloccare la Direttiva Ue Suolo ferma in Consiglio

Leggi tutto: Interrogazione parlamentare di Andrea Zanoni

   

USB info "lettera di richiesta unitaria di convocazione urgente da parte dell'amministrazione comunale di Venezia"

Lunedì 7 novembre congiuntamente USB - CGIL - UIL abbiamo richiesto un tavolo di confronto con il Sindaco Orsoni, il Vicesindaco Simionato, la III Commissione Consiliare e Ancora per affrontare la questione dell'appalto di Assistenza domiciliare che sta assumendo contorni pesanti e che in queste ultime ore sta ulteriormente precipitando. 

Leggi tutto: USB info "lettera di richiesta unitaria di convocazione urgente da parte dell'amministrazione comunale di Venezia"

   

Andrea Zanoni info

Comunicato del 12 novembre 2011

La Corte Costituzionale respinge il ricorso del governo Berlusconi contro la caccia in deroga del Veneto della precedente stagione venatoria 2010/11.

 

La sentenza della Corte Costituzionale sulle deroghe non accoglie né respinge il ricorso ma lo dichiara “inammissibile”.

Leggi tutto: Andrea Zanoni info

   

Pagina 10 di 11

CONDIVIDI / SOCIAL NETWORK

Video in evidenza

Questo sito utilizza cookie tecnici e di terze parti per migliorare la navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’uso del sito stesso. Per i dettagli o per disattivare i cookie consulta la nostra cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque link del sito acconsenti all’uso dei cookie. Cookie Policy.