Giovedì, Luglio 18, 2019
   
Text Size

PIANETA: ANDREA ZANONI INFO

Valutazione attuale: / 0
ScarsoOttimo 

 

Zanoni (PD): “Solidarietà totale a Greta per il vergognoso titolo di ‘Libero’. Il suo attivismo per salvare il pianeta è un meraviglioso esempio per tutti”

Venezia, 18 aprile 2019

“Il titolo di oggi di ‘Libero’ contro Greta Thunberg è vergognoso, vomitevole. Difficile definire diversamente il trattamento riservato a una ragazzina di 16 anni che da tempo si sta battendo con anima e cuore contro i cambiamenti climatici. Ce ne fossero di esempi come lei!”. È quanto afferma Andrea Zanoni, consigliere del Partito Democratico e vice presidente della commissione Ambiente, a proposito della prima pagina del quotidiano di cui è direttore editoriale Vittorio Feltri che già in passato aveva insultato l’attivista svedese, in questi giorni  in Italia dove ha incontrato il Papa ed è stata ricevuta in Senato.

“Un misto di paternalismo e bullismo ripugnante. Purtroppo Feltri non è solo: poche settimane fa un’altra giornalista, Maria Teresa Maglie, aveva dichiarato che l’avrebbe investita volentieri. È incredibile come possa far paura una ragazzina che porta avanti con convinzione le proprie idee e non per tornaconto personale. Il suo impegno per la difesa del futuro del nostro pianeta è ammirevole. Invece viene screditata, parlando del sostegno di chissà quali lobby. I lobbisti sono altri, la vecchia industria che non vuole investire in innovazione e continua a inquinare perché le conviene economicamente. Trovando sponda nella cattiva politica, nei negazionisti dei cambiamenti climatici guidati dal presidente degli Stati Uniti Trump. Anche in Italia ci sono fin troppi politici e amministratori incoerenti e ipocriti che anziché difendere il pianeta e i suoi cittadini, difendono interessi particolari”.

 

CONDIVIDI / SOCIAL NETWORK

Video in evidenza

Questo sito utilizza cookie tecnici e di terze parti per migliorare la navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’uso del sito stesso. Per i dettagli o per disattivare i cookie consulta la nostra cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque link del sito acconsenti all’uso dei cookie. Cookie Policy.