Mercoledì, Giugno 28, 2017
   
Text Size

CORTEO NAZIONALE CONTRO LA VIVISEZIONE A TORINO

Valutazione attuale: / 0
ScarsoOttimo 

 

COMUNICATO DALL'UFFICIO STAMPA DI LIBERAZIONE ANIMALE

CORTEO NAZIONALE CONTRO LA VIVISEZIONE A TORINO

Riscatto Animale con Attivisti per gli Animali Torino E Dintorni,  e il movimento Cani Sciolti organizza per sabato 9 aprile un corteo nazionale contro la vivisezione a Torino.
Il ritrovo è fissato per le 14.30 in Piazza Vittorio Veneto angolo Lungo Po Armando Diaz. Partenza alle ore 15.00 e arrivo alle 17.30  zona Stazione Porta Susa.



La manifestazione pacifica prevede la pertecipazione di molte sigle di associazioni e movimenti per i diritti degli animali provenienti da molte città italiane che torneranno in piazza per ribadire che essere contro alla sperimentazione in vivo significa essere a favore di una ricerca più giusta e più sana, che salvi la vita umana ed animale.

Attivisti, volontari, gente comune con medici e ricercatori antivisezionisti saranno a Torino in corteo per dire no alla vivisezione "eticamente" perché gli animali sono esseri senzienti capaci di provare dolore e sofferenza e "scientificamente" perché si tratta di un errore metodologico, un metodo ottocentesco e fallace che non ha mai portato ad alcun risultato, anzi spesso solamente ad errori , allontanando da risultati sicuri.
Chi si batte per l'abolizione della vivisezione non propone fantascienza, ma metodi alternativi/sostitutivi e a rilevanza umana, una realtà che esiste e che finora è stata fin troppo ignorata per gli interessi di pochi e a danno della vita di animali e malati. 

Sottolinea Claudia Corsini, presidente di Riscatto Animale: "E'
arrivato il momento di cambiare , i tempi sono maturi e noi facciamo parte di una vera rivoluzione , un cambiamento radicale  nel pensiero di gran parte della comunità scientifica.  Abbiamo fatto molto fin qua , ma dobbiamo ancora insistere.
Interi decenni di sperimentazione animale e nessun risultato: la sperimentazione animale  si è dimostrata inequivocabilmente fallace, inutile e dannosa ed eticamente crudele.
Cercare di far ammalare gli animali per curare l'uomo è una idea che appartiene  al passato, la ricerca biomedica va incentrata sulla specie umana.
In questo corteo noi sosteniamo un progetto rivoluzionario, il progetto Penco (*) ed i  metodi di ricerca a rilevanza umana." Chiediamo un vero cambiamento nella ricerca , moderno , etico e incentrato sui tessuti ed organi umani".


Al termine del corteo ci saranno interessanti interventi sull'argomento da parte degli organizzatori che leggeranno anche un messaggio della professoressa Mirta Bajamonte, Biomedico-embriologo Clinico e referente scientifico di Riscatto Animale e della biologa Valeria Roni consulente scientifico di LEAL Lega Antivisezionista. Verrà poi data la parola a rappresentanti di movimenti per i diritti degli animali...
 (*) www.progettopenco.org

 

 

CONDIVIDI / SOCIAL NETWORK

Video in evidenza

Questo sito utilizza cookie tecnici e di terze parti per migliorare la navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’uso del sito stesso. Per i dettagli o per disattivare i cookie consulta la nostra cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque link del sito acconsenti all’uso dei cookie. Cookie Policy.