Giovedì, Novembre 15, 2018
   
Text Size

Abbattimento dei capannoni

Valutazione attuale: / 0
ScarsoOttimo 

 

Comunicato stampa 9 marzo 2012

Mestrinaro: il Comune di Zero Branco ordina l’abbattimento dei capannoni

 

Soddisfazione di Andrea Zanoni europarlamentare di IdV che fin da subito aveva invocato questo provvedimento per bloccare un’importante centro di rifiuti pericolosi

 

Apprendo con soddisfazione che il Comune di Zero Branco ha imposto alla ditta Mestrinaro di demolire i capannoni abusivamente realizzati per l’impianto di trattamento rifiuti speciali”. Lo ha detto Andrea Zanoni, europarlamentare IdV e presidente di Paeseambiante che aveva chiesto questo provvedimento appena appreso della sentenza n.6917/2011, decisa il 12 luglio 2011 ma depositata e pubblicata lo scorso 28 dicembre 2011, con cui la Sezione Quinta del Consiglio di Stato ha annullato la delibera della giunta regionale del 26 gennaio 2010 dichiarando illegittimo a tutti gli effetti l'impianto di trattamento di rifiuti speciali della ditta Mestrinaro in località Bertoneria di Zero Branco.

La Mestrinaro, infatti, pur conscia di un possibile esito a lei sfavorevole del ricorso del Comune di Zero Branco e, soprattutto, noncurante del rischio ambientale che stava arrecando, aveva deciso di realizzare i capannoni deturpanti, quindi ora dev’essere messa di fronte alle proprie responsabilità

Il provvedimento dell’amministrazione comunale di Zero Branco guidata dal sindaco Mirco Feston è si un atto dovuto, ma anche di coraggio visto il grande potere delle lobby dei rifiuti. Ora mi auguro che venga imputato alla Mestrinaro anche il conto per le opere di demolizione e smaltimento dei materiali di risulta, ma soprattutto a questi commercianti di rifiuti deve anche essere chiesto di risarcire i danni ambientali per il deturpamento del territorio per aver costruito imponenti opere edili in aperta campagna a danno di tutta la collettività” ha concluso l’on. Zanoni.

Ufficio Stampa On. Andrea Zanoni

Email Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

Tel (Bruxelles) +32 (0)2 284 56 04

Tel (Italia) +39 0422 59 11 19

Sito www.andreazanoni.it

Twitter Andrea_Zanoni

CONDIVIDI / SOCIAL NETWORK

Video in evidenza

Questo sito utilizza cookie tecnici e di terze parti per migliorare la navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’uso del sito stesso. Per i dettagli o per disattivare i cookie consulta la nostra cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque link del sito acconsenti all’uso dei cookie. Cookie Policy.